Sono stato citato per un incidente già liquidato. Mi aiutate? Grazie

Hai avuto un incidente? Vuoi un parere sul tuo caso? Hai qualche problema con la tua assicurazione?

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
Aramis
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 1
Iscritto il: 12/01/2020, 11:20
Nome: mario

Sono stato citato per un incidente già liquidato. Mi aiutate? Grazie

Messaggio da Aramis » 12/01/2020, 11:22

Buongiorno,
vorrei un parere legale sul seguente accaduto:
Lavoro in un'altra regione da quella di residenza, ho un'auto intestata che però usa mia madre nella mia città di residenza, quindi non è in mio possesso materiale. La signora ha avuto un piccolo incidente in aprile 2019 con un'altra auto coinvolta. Nell'auto di mia madre c'erano 2 persone a bordo (quindi dei potenziali testimoni)
Non è stato fatto nessun CID, ma ci siamo rivolti alle rispettive assicurazioni le quali hanno deciso per un 50% di colpa reciproco.
La mia compagnia mi ha liquidato il sinistro. Pensavo la cosa fosse finita qua.
E'invece arrivato al mio indirizzo di residenza un atto di citazione da parte dell'avvocato del proprietario dell'auto coinvolta nel sinistro.
Nell'atto c'è scritto che "il proprietario aveva già citato solo la sua assicurazione e vi era stata già un'udienza davanti il giudice di pace, ma era stata rinviata perchè il giudice aveva detto di integrare il contraddittorio inserendo anche il proprietario del veicolo coinvolto nel sinistro.(mi hanno detto che è la legge che lo prevede)"
Veniamo quindi citati in solido Io e la SUA compagnia assicurativa, con aggiunta di un falso testimone(solo nome e cognome, senza data di nascita, residenza, cf etc), e dove si dice che la colpa sarebbe unilaterale di mia madre, e vengono richiesti 700 euro di danni. Il tutto con udienza da tenersi davanti al giudice di pace in data 10/01/2020.
Ho parlato con la MIA assicurazione che mi ha detto di non fare nulla.
E' stata fatta l'udienza, dove non si è presentato nessuno, neanche l'avvocato del soggetto citante. E' andato invece mio padre perchè voleva consegnare una mia lettera in cui dichiaravo che non ero soggetto coinvolto nell'incidente, ma il giudice gli ha detto che eventuali presentazioni bisogna farle con un avvocato.

Di seguito le mie domande:
1) perchè vengo citato io se non sono soggetto coinvolto nel sinistro e quindi non so neanche di cosa si stia parlando? Il soggetto coinvolto è mia madre. Il giudice non dovrebbe avere tutta la documentazione delle compagnie assicurative?
2) Cosa rischio se rimengo totalmente passivo? Potrò essere chiamato a liquidare i danni in prima persona?
3) Se le due assicurazioni si sono già accordate liquidandomi il danno, cosa posso farci?.
4) L'inserimento di un falso testimone (tra l'altro nemmeno correttamente identificato nell'atto di citazione in quanto presente solo un nome e cognome senza dati anagrafici) non costituisce reato? E' il caso di far testimoniare le amiche di mia madre che erano in auto con lei?

Grazie a chi aiuterà. :ciao

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite