[Suzuki Ignis 1300 DDIS anno 2004] tempi lunghi di accensione

Daihatsu, Honda, Hyundai, Infiniti, Kia, Lexus, Mazda, Mitsubishi, Nissan, SSangyong, Subaru, Suzuki, Toyota

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
marmel46
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 1
Iscritto il: 26/12/2017, 18:36
Nome: Marco

[Suzuki Ignis 1300 DDIS anno 2004] tempi lunghi di accensione

Messaggio da marmel46 » 27/12/2017, 21:18

Buonasera a tutti,non sono un autoriparatore,da ragazzino ho lavorato in officina meccanica,quindi un buona infarinatura ce l'ho, e poi mi appassiono abbastanza per quel che serve.

Scrivo perchè vorrei un vostro parere su cio che mi è successo in officina dal mio meccanico di fiducia.Forse vi annoierò un po,ma voglia raccontarvela tutta.

Tre anni fa acquistai una Suzuki Ignis seconda serie motore 1300 Multijet Fiat con 218000 km. Prima di prenderla la feci vedere al mio meccanico,anche perchè il venditore era un soggetto abbastanza strano,non raccontava nulla della macchina,diceva che lui non ne capiva nulla e il suo meccanico aveva sempre fatto tutto il necessario per quanto riguarda manutenzione ecc.

La macchina era una bomba come motore,buona compressione,ottimo rapporto di coppia nessuna perdita olio.Motore veramente ottimo per quei km.L'unico problema rilevato fu una vibrazione al pedale della frizione e un rumore in fase di spegnimento. Mi disse subito che bisognava sostituire il volano (il venditore faceva il finto tondo ma credo che sapeva benissimo tutto) e che essendo bimassa mi sarebbe costato un bel po'. Mi disse che comunque potevo rimandare la spesa se dovevo usare l'auto per piccoli spostamenti, e visto che doveva usarla mia moglie solo in paese mi stava bene.Il prezzo era a un affare e quindi non volevo farmi scappare l'occasione.

Appena acquistata la portai da lui e fece una messa a punto che comprendeva olio,filtro olio,filtro aria,filtro carburante e filtro abitacolo.Inotre cambiò dischi e pastiglie anteriori e diede una regolata alla frizione che staccando troppo bassa faceva grattare ogni tanto le marce. Gli chiesi anche se dovevamo cambiare la cinghia di distribuzione, perché di solito quando si acquista una macchina usata lo si fa per sicurezza,anche perchè il venditore non sapeva dare indicazioni sull'ultimo cambio,diceva sempre che il suo meccanico aveva sempre fatto tutto al tempo giusto. Comunque lui mi disse che questo motore ha la catena,cosa che io non sapevo,e quindi non era necessario sostituirla se non faceva rumore.

Visto che l'auto la usa mia moglie e fa pochissimi chilometri ho temporeggiato per tanto tempo e quest'anno a distanza di 3 anni a circa 240000 km avendo qualche disponibilità economica ho deciso di fare il lavoro di sostituzione volano e nello stesso tempo anche frizione.Devo però confessare che in questi 3 anni non ho più sostituito l'olio e i filtri per dimenticanza.

Dopo 2 giorni per come eravamo rimasti,vado a prendere l'auto e in pratica la trovo alzata sul ponte con coperchio punterie e coppa olio smontati.Chiedo, comemai?Mi dice che dopo aver cambiato la frizione e averla provata la macchina andava magnificamente.Dopo averla parcheggiata, dovendola spostare un attimo,appena messa in moto si è sentito un forte rumore di ingranaggi macinati,in pratica si è rotta la catena di distribuzione,e quindi la stanno sostituendo.Inoltre dice che ci sono alcuni danni, vanno sostituiti anche i bilanceri delle valvole che si sono piegati un po.

Dice che potevo accorgermene che iniziava a fare qualche rumorino,e poi a 240000km poteva succedere con olio non cambiato per 22000km,anzi a quel punto bisogna cambiare anche olio e filtri. Resto senza parole,e vado via.

Faccio mente locale,io non avevo mai sentito strani rumori. A parte questo,perchè al momento dell'acquisto non me la fece sostituire??

Fatto sta che lascio perdere nella speranza di riavere presto l'auto e non fare discussioni inutili,forse il responsabile sono io che non ho sostituito l'olio per tanto tempo e quindi la catena indebolita e logorata non si è "abituata" al nuovo volano e si è spezzata

Il giorno dopo vado a predere l'auto,stavolta trovo il meccanico che ha già montato tutto,ma che ha tagliato il filtro antiparticolato e lo sta svuotando di tutto il contenuto perchè dice che si è intasato per via dell'olio sporco e dell'età. Sostituirlo in una macchina cosi' vecchia non conviene .Chiedo inoltre come mai non mi aveva fatto sostituire la catena all'acquisto e mi risponde che se non fa rumore non si cambia in queste auto.Mi rimanda ancora un giorno.

ll giorno dopo finalmente ritiro l'auto,mi dice che alla fine non ha sostituito i bilanceri delle valvole,ma solo la catena e l'olio + filtro olio.

Me ne vado e provando l'auto mi accorgo che al momento dell'accensione stenta a partire,nel senso che bisogna tenere la chiave girata per tanto tempo fin quando poi parte normalmente.A livello di frizione è magnifica,morbida e senza vibrazioni,anche il filtro antiparticolato svuotato ha dato qualche benificio,ma questo problema all'accensione si presenta ogni volta che la spengo. Addirittura 2 o 3 volte la macchina ha messo in moto rimanendo a circa 400-500 giri senza dare nessun segno se accelero,come impazzita.Devo addirittura spegnerla e riaccenderla altrimenti non risponde all'acceleratore.

C'è assolutamente qualcosa che non va,non ho idea,penso forse sia fuorifase in base alla mia intuizione. Il giorno dopo torno in officina a farla vedere.La lascio ancora un giorno e quando il giorno dopo la ritiro mi dice che il problema è il motorino di avviamento, dentro ha trovato un sacco di residui metallici che provenivano dal volano e frizione vecchi i quali lo hanno danneggiato, e quindi siccome non funziona a dovere,non riesce a dare i giri giusti al volano per l'accensione.Pertanto per questo il motore stenta all'accensione.

La porto via e adesso da quel giorno devo dire che non è più successo che mette in moto a 400-500 giri senza dare nessun segno se accelero,ma devo girare la chiave per molto tempo affinchè si avvia,addidirittura a freddo i tempi si allungano parecchio.

Da allora non l'ho più portata in officina,e non so se affrontare questa spesa del motorino di avviamento perchè la cosa non mi convince.

Le domande che vi pongo sono le seguenti:

è possibile che il motorino d'avviamento sia il responsabile ? oppure il problema è un altro?io il motorino lo sento girare come prima,non lo sento giù di giri oppure sforzato! se fosse cosi quando metti in moto a strappo dovrebbe succedere pure!

un elettrauto mi ha detto che possono essere le candelette ,è possibile? lo fa anche a caldo! Non è un grosso problema,però è un po fastidioso,quando metto in moto sembra che ho una vecchia auto che non ne vuole più,mentre prima non era così.una volta avviata però va a meraviglia ed ha un bel rapporto di coppia come era prima.

Inoltre l'auto a bassi regimi quando sono incolonnato ha bisogno di un po di acceleratore per spostarsi di poco in mezzo al traffico,altrimenti si spegne,cosa che prima non accadeva come in tutti i motori diesel che senza accelerare riescono a fare minimi spostamenti per avanzare in mezzo al traffico staccando leggermente la frizione.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti