[ammortizzatori] olio e gas differenze

Solo discussioni generiche, es: l'additivo per la benzina serve a qualcosa? I fari allo xeno sono utili? Non improvvisatevi mai meccanici!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Avatar utente
razdegan
Rank: Patentato attento
Rank: Patentato attento
Messaggi: 110
Iscritto il: 11/07/2006, 17:50

[ammortizzatori] olio e gas differenze

Messaggio da razdegan » 15/10/2008, 18:43

quale' la differenza tra un ammortizzatore ad olio e uno a olio-gas?

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11001
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [ammortizzatori] olio e gas differenze

Messaggio da ottobre_rosso » 15/10/2008, 23:37

Gli ammortizzatori moderni sfruttano anch'essi il principio dell'attrito, ma non quello di sfregamento di due solidi, bensì quello di passaggio di un liquido attraverso dei fori calibrati: sono cioè degli ammortizzatori idraulici, detti anche oleodinamici.

Nella sua forma più semplice un ammortizzatore idraulico è costituito da un cilindro pieno di uno speciale olio idraulico entro cui scorre uno stantuffo il cui corpo è attraversato da alcuni fori calibrati. Poiché il cilindro e lo stantuffo sono collegati ciascuno a una delle due parti il cui movimento relativo deve essere ammortizzato, lo stantuffo si muove nel cilindro costringendo l'olio idraulico ad attraversarlo ora in un senso ora nell'altro, a seconda che l'ammortizzatore sia in compressione o in estensione; in questo movimento il pistone incontra una forte resistenza dovuta all'attrito di passaggio dell'olio attraverso i piccoli forellini ricavati sullo stantuffo, per cui il suo movimento è fortemente frenato.

In pratica gli ammortizzatori sono ben più complessi perché, come si è detto, l'effetto ammortizzante dev'essere molto più forte in estensione che in compressione sia per motivi di tenuta di strada che di comfort di marcia. Esistono pertanto nello stantuffo più fori, alcuni per il passaggio dell'olio dalla camera superiore a quella inferiore e altri per il passaggio nel senso opposto. Tali fori sono controllati da valvole a disco elastico o da valvole a molla calibrate in maniera tale da ottenere il desiderato effetto smorzante sia in compressione che in estensione.


Un tipo di ammortizzatore più sofisticato dei precedenti è quello oleopneumatico, comunemente chiamato "a gas".

In questi ammortizzatori esiste il consueto cilindro con l'olio idraulico in cui scorre lo stantuffo con i fori di passaggio dell'olio, però questo non riempie tutto il cilindro, ma solo una parte: il rimanente volume del cilindro è pieno di un gas (di solito azoto) compresso a una decina di atmosfere e separato dall'olio da uno stantuffo mobile privo di fori di comunicazione tra i due fluidi.

Gli ammortizzatori oleopneumatici hanno due grossi vantaggi rispetto a quelli oleodinamici: innanzitutto hanno una dolcezza di funzionamento non riscontrabile negli altri, dovuta al fatto che il gas è comprimibile mentre l'olio nOn lo è, e in secondo luogo hanno un intrinseco effetto di compensazione del volume dello stelo dello stantuffo che provoca altrimenti un diverso comportamento dell'ammortizzatore a seconda che lavori in compressione o in estensione. L'olio che nella fase di compressione passa dalla camera superiore a quella inferiore trova quest'ultima parzialmente occupata dallo stelo dello stantuffo e quindi non in grado di ricevere la quantità di olio spostata: l'eccesso di olio spinge in alto lo stantuffo flottante fra olio e gas comprimendo ulteriormente quest'ultimo.

Durante la fase di estensione dell'ammortizzatore avviene il contrario: l'olio passa dalla camera inferiore a quella superiore ma in quantità ridotta a causa sempre della presenza dello stelo dello stantuffo che occupa un certo volume sottratto a quello dell'olio. La deficienza di olio nella camera superiore viene prontamente colmata dal gas in pressione che spinge lo stantuffo flottante in basso.

fonte
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Aik
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 208
Iscritto il: 21/02/2007, 17:32

Re: [ammortizzatori] olio e gas differenze

Messaggio da Aik » 05/04/2010, 15:11

ciao ottobre rosso
so che la discussione è vecchia, ma avrei una domanda: è vero questa affermazione per quanto riguarda gli ammortizzatori a gas?
con la velocità diventano più rigidi, mentre invece in città sono più morbidi?

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11001
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [ammortizzatori] olio e gas differenze

Messaggio da ottobre_rosso » 05/04/2010, 20:57

premesso che sono ignorante in materia, faccio un discorso a rigor di logica: non dovrebbe esserci alcun legame tra velocità e rigidità dell'armotizzatore, a meno che non ci siano interventi di natura elettronica che, in base alla velocità, ne alterano il funzionamento rendendoli, appunto, più o meno rigidi.
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Aik
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 208
Iscritto il: 21/02/2007, 17:32

Re: [ammortizzatori] olio e gas differenze

Messaggio da Aik » 06/04/2010, 16:11

anche io sapevo una cosa del genere

Avatar utente
Massy
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2222
Iscritto il: 15/12/2002, 4:20
Località: Lazio
Contatta:

Re: [ammortizzatori] olio e gas differenze

Messaggio da Massy » 07/04/2010, 13:06

I grossi vantaggi degli ammortizzatori a gas sono la presenza di un livellatore e di una valvola di pressione.

Il primo fa in modo che la macchina sia il più possibile "piatta" sempre.

La seconda permette di variare l'altezza del veicolo a seconda del carico (ecco perché son montati spessissimo sui bus: quando scarichi si abbassa il veicolo, quando sale un sacco di gente allora vengono *pompati* per farlo tornare su).
Se associata ad una centralina elettronica è possibilissimo far in modo che a certe velocità sia pompata più o meno aria in modo da privilegiare il comfort alle basse velocità e la tenuta alle alte.

Scusa la trattazione molto poco tecnica, spero comunque di aver reso l'idea ... :)
Immagine § Informazioni mutui § Carte di Credito § Manie GraficheImmagine § Diari di viaggio

Quando inizierò a capire che sbaglio più di quanto possa immaginare starò meglio.

Aik
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 208
Iscritto il: 21/02/2007, 17:32

Re: [ammortizzatori] olio e gas differenze

Messaggio da Aik » 07/04/2010, 13:28

Massy ma se allora gli ammo a gas fanno in modo che l'auto sia piatta sempre, allora non sono proprio per il confort?

e poi un'altra domanda: ma sapendo quindi come funzionano entrambi gli ammortizzatori (a gas ed ad olio) , l'usura degli stessi che cosa è? l'olio e il gas diventano meno densi e quindi non riescono ben a smorzare i movimenti delle molle?

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11001
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [ammortizzatori] olio e gas differenze

Messaggio da ottobre_rosso » 07/04/2010, 14:31

piu' che variazione di densita' parlerei di degrado: se l'olio ha caratteristiche simile a quello dei freni e' anch'esso igroscopico, quindi l'umidita' che, inevitabilmente, assorbe ne compromette il buon funzionamento. Idem per il gas: un conto e' avere una camera contenente esclusivamente un determinato gas, che ha una sua caratteristica di compressione, ma se entra anche l'aria...
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Aik
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 208
Iscritto il: 21/02/2007, 17:32

Re: [ammortizzatori] olio e gas differenze

Messaggio da Aik » 07/04/2010, 15:38

e se li si copre di silicone in modo da renderli impermeabili?

Aik
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 208
Iscritto il: 21/02/2007, 17:32

Re: [ammortizzatori] olio e gas differenze

Messaggio da Aik » 10/04/2010, 11:34

ragazzi e a livello di durata generalmente siamo li sia per quell ia gas che per quelli ad olio

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti