[Assicurazione] scooter elettrico

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Avatar utente
polemico
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 208
Iscritto il: 10/07/2003, 19:35
Località: roma

[Assicurazione] scooter elettrico

Messaggio da polemico » 28/02/2011, 14:25

Secondo voi come vanno classificati questi due scooter elettrici: come ciclomotori o come motocicli?

http://www.zemsrl.it/files/listino_02Aprile2010.pdf

Conoscete qualche assicurazione che assicura veicolo elettrici? Pare che ci sia una "ordinanza non obbligatoria" :??? che dice che i veicoli elettrici godono di riduzione del 50% dell'assicurazione... ma del 50% rispetto a cosa?!? Su che base si fa il confronto?

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Discussione spostata nella sezione appropriata

ottobre_rosso


Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: [Assicurazione] scooter elettrico

Messaggio da ANVU » 02/03/2011, 11:29

Lo sconto del 50 % si riferisce alle tariffe provinciali in uso per i veicoli a benzina aventi le stesse caratteristiche ed è previsto dal Provvedimento CIP N. 10 del 05.05.93 del Comitato Interministeriale Prezzi.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

Avatar utente
polemico
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 208
Iscritto il: 10/07/2003, 19:35
Località: roma

Re: [Assicurazione] scooter elettrico

Messaggio da polemico » 02/03/2011, 13:56

grazie.
ma quali sarebbero le caratteristiche confrontabili tra un benzina e un elettrico? solo la potenza?

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: [Assicurazione] scooter elettrico

Messaggio da ANVU » 05/03/2011, 6:37

Si, visto che tra motocicli quello che caratterizza il pagamento della tassa è la potenza (forse anche la cilindrata, ma bisognerebbe chiedere direttamente alla compagnia assicuratrice).
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

Avatar utente
polemico
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 208
Iscritto il: 10/07/2003, 19:35
Località: roma

Re: [Assicurazione] scooter elettrico

Messaggio da polemico » 05/03/2011, 13:50

Eh, pero' ho visto uno scooter elettrico da 1,5 kWh omologato come motociclo perche' va a 60 all'ora!
La situazione non è chiara per niente.

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: [Assicurazione] scooter elettrico

Messaggio da ANVU » 09/03/2011, 15:11

I ciclomotori a due ruote, azionati con motore elettrico, godono della riduzione della copertura assicurativa RCA al 50% a decorrere dalla data di prima immatricolazione e per tutto il periodo di circolazione (Art. N° 10 del 05.05.93 del CIP).
In ogni caso lo scooter (o ciclomotore) elettrico non deve superare la velocità di 45 kmh orari, altrimenti "diventa" un motociclo e come tale deve essere immatricolato.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

Avatar utente
polemico
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 208
Iscritto il: 10/07/2003, 19:35
Località: roma

Re: [Assicurazione] scooter elettrico

Messaggio da polemico » 10/03/2011, 10:00

Grazie. Riesci a trovarmi il testo originale del provvedimento del CIP, da mostrare all'assicuratore? Io non lo trovo.

Ma per la patente, invece? Per quali "due ruote" è valida la B? Per qualunque "aggeggio a due ruote che va al max a 45 km/h"? O la patente dipende dalla cilindrata?

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: [Assicurazione] scooter elettrico

Messaggio da ANVU » 13/03/2011, 12:15

Per la patente, con la B si possono guidare i motocicli di potenza fino a 125 cc. ed inferiori a 11 Kw. Altrimenti occorre conseguire la patente A3 (o la A2 limitata per chi ha meno di 21 anni). Questo per chi ha conseguitola patente dopo il 26.04.1986.
Per quanto riguarda il provvedimento, purtroppo non siamo riusciti a ritrovarlo, anche se viene citato in moltissimi siti di Assicurazioni, di associazioni contribuenti e simili. Addirittura anche il sito del CIPE (che ha preso il posto del CIP, abrogato nel dicembre del 1993), risale solo al 2002.
Inoltre con la patente B si possono guidare i ciclomotori, sia a due che a tre ruote, sia del vecchio che del nuovo tipo (contrassegno o targa).
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

Avatar utente
polemico
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 208
Iscritto il: 10/07/2003, 19:35
Località: roma

Re: [Assicurazione] scooter elettrico

Messaggio da polemico » 13/03/2011, 12:29

ANVU ha scritto:Per la patente, con la B si possono guidare i motocicli di potenza fino a 125 cc. ed inferiori a 11 Kw. Altrimenti occorre conseguire la patente A3 (o la A2 limitata per chi ha meno di 21 anni). Questo per chi ha conseguitola patente dopo il 26.04.1986.
Mmmh... io l'ho presa nell'81... :???
Per quanto riguarda il provvedimento, purtroppo non siamo riusciti a ritrovarlo, anche se viene citato in moltissimi siti di Assicurazioni, di associazioni contribuenti e simili.
Hai vistop che strano?!? Lo citano migliaia di siti... ma l'originale non si trova da nessuna parte!!
Inoltre con la patente B si possono guidare i ciclomotori, sia a due che a tre ruote, sia del vecchio che del nuovo tipo (contrassegno o targa).
Quindi la velocità massima non conta niente per la patente, ma conta per l'assicurazione?!?
Cioe', il limite di 45 km/h che vuol dire? Che se va piu' veloce è un motociclo, oppure... boh, non ci sto capendo niente.

Quanto costa prendere la patente A? E in che consiste, se uno ha già la patente B?

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: [Assicurazione] scooter elettrico

Messaggio da ANVU » 13/03/2011, 17:19

Il Ciclomotore, secondo la descrizione dell'art. 52 del Codice della Strada è un veicolo a due o tre ruote che: 1) ha un motore di cilindrata non superiore a 50 cc. se termico; 2) ha la capacità di sviluppare su strada una velocità NON superiore a 45 kmh.

La patente A si divide in tre tipi: la A1, la A2 (=A limitata) e la A3 (=A senza limiti).
Chi ha conseguito la patente B prima del 1986, può guidare qualsiasi tipo di motociclo.

Patente A1
Età minima: 16 anni
La patente A1 serve per guidare i cosiddetti “motocicli leggeri”, ovvero:
• motocicli di cilindrata fino a 125 cm3 e potenza massima fino a 11 kw;
• macchine agricole che non superano i limiti di massa e di sagoma dei motoveicoli, con velocità massima di 40 km/h, a condizione che non trasportino altre persone oltre il conducente;
• tricicli e quadricicli a motore (quadricicli per trasporto merci con massa a vuoto fino a 550 kg e potenza fino a 15 kw) con cilindrata oltre 50 cm3 e velocità oltre 45 km/h.
Il passaggio dalla A1 alla A2 non è automatico ma occorre sostenere un ulteriore esame pratico di guida, su veicolo adeguato, per passare a una patente A di categoria superiore. L'esame di teoria sostenuto per la A1 può però essere tenuto valido (è tenuto valido anche per la patente B).
In passato si sono verificati dei disallineamenti tra la normativa nazionale e quella europea, ragione per cui le categorie che si possono guidare con questo tipo di patente sono diverse a seconda dell’anno di conseguimento.

Patente A2
Età minima: 18 anni

La patente A2 serve per guidare, nell’immediato, motocicli di potenza limitata (fino a 25 kw di potenza).
La patente A2, la “A con i limiti”, si consegue sostenendo l’esame pratico su una moto di potenza inferiore ai 35 kw, che rende più agevoli le manovre da fare all’esame. A qualunque età la si consegua, dopo due anni dalla data di conseguimento questa patente perde le limitazioni, vale a dire che fatti due anni di esperienza di guida si possono poi guidare tutti i motocicli, anche quelli di potenza superiore ai 35 kw, e di diritto si è titolari di una patente A3 senza limiti.

Facciamo degli esempi: un ragazzo di 18 anni che consegue la patente A2, a 20 anni compiuti può guidare tutti i tipi di moto e si ritrova in automatico con la patente A3 in mano. Un ragazzo di 21 anni che consegue la patente A2 deve aspettare di avere 23 anni (2 anni di esperienza minima, che si calcolano a partire dalla data di conseguimento) per guidare tutti i tipi di moto; se invece vuole guidare subito tutti i tipi di moto, gli conviene fare gli esami per la patente A senza limiti, visto che ha i requisiti di età.
Con la patente A2 si possono guidare (per i primi due anni dal conseguimento):
• motocicli di cilindrata fino a 25 kW di potenza o con rapporto potenza/peso fino a 0,16 kW/kg
• macchine agricole che non superano i limiti di massa e di sagoma dei motoveicoli, con velocità massima di 40 km/h, a condizione che non trasportino altre persone oltre il conducente
• tricicli e quadricicli a motore (quadricicli per trasporto merci con massa a vuoto fino a 550 kg e potenza fino a 15 kw) con cilindrata oltre 50 cm3 e velocità oltre 45 km/h.

Patente A3 senza limiti
Età minima: 21 anni

La patente A3 serve per guidare da subito tutti i tipi di motocicli, ma va sostenuta su una moto di elevata potenza e, con accesso diretto, non la si può conseguire prima di avere compiuto 21 anni. Se invece si ha già la A2 si deve semplicemente aspettare 2 anni perchè in automatico si abbia poi la A3 senza limiti (accesso graduale).
Con la patente A3 si possono guidare:
• motocicli di qualsiasi tipo
• macchine agricole che non superano i limiti di massa e di sagoma dei motoveicoli, con velocità massima di 40 km/h, a condizione che non trasportino altre persone oltre il conducente – per guidare tutti i tipi di macchine agricole bisogna invece conseguire la patente B
• tricicli e quadricicli a motore leggeri – per guidare tutti i tipi di tricicli e quadricicli occorre conseguire la patente B
Per ulteriori informazioni puoi visitare il sito www.patente.it
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 41 ospiti