Attraversamenti pedonali rialzati: come costruirli?

Anche tu sei stufo di vedere troppi morti sulle strade? Unisciti a noi e facci conoscere le tue idee. La sicurezza stradale è un problema di tutti!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
Aik
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 208
Iscritto il: 21/02/2007, 17:32

Attraversamenti pedonali rialzati: come costruirli?

Messaggio da Aik » 30/06/2010, 17:06

Ciao a tutti ragazzi
potete indicarmi dove poter vedere le norme di costruzione degli attraversamenti pedonali rialzati?
o se li sapete potete indicarmeli per favore?

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1510
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: Attraversamenti pedonali rialzati: come costruirli?

Messaggio da mariopagnanelli » 01/07/2010, 1:08

Vediamo se indovino ... ne hanno fatto uno in una strada dove devi passare spesso?

Io non so ... nel 21° secolo, con le tecnologie che abbiamo, se dobbiamo ricorrere ancora a mezzi simili per
regolare la velocità ...

Aik
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 208
Iscritto il: 21/02/2007, 17:32

Re: Attraversamenti pedonali rialzati: come costruirli?

Messaggio da Aik » 01/07/2010, 8:53

ne hanno fatto solo uno?????? :( :( :(
hanno rovinato una città di 90000 abitanti, ed il problema è che sono altissimi, o per lo meno le salite sono davvero ripide e brusche

quindi , con legge alla mano poi mi informavo se si poteva citare il comune o fare una cosa del genere

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Re: Attraversamenti pedonali rialzati: come costruirli?

Messaggio da SicurAUTO » 01/07/2010, 19:59

Dal regolamento di attuazione del CdS.
Art. 179 (Art. 42 Codice della strada)

(Rallentatori di velocita')
Su tutte le strade, per tutta la lunghezza della carreggiata, ovvero per una o piu' corsie nel senso di marcia interessato, si possono adottare sistemi di rallentamento della velocita' costituiti da bande trasversali ad effetto ottico, acustico o vibratorio, ottenibili con opportuni mezzi di segnalamento orizzontale o trattamento della superficie della pavimentazione.

I sistemi di rallentamento ad effetto ottico sono realizzati mediante applicazione in serie di almeno 4 strisce bianche rifrangenti con larghezza crescente nel senso di marcia e distanziamento decrescente. La prima striscia deve avere una larghezza di 20 cm, le successive con incremento di almeno 10 cm di larghezza (figura II.473).

I sistemi di rallentamento ad effetto acustico sono realizzati mediante irruvidimento della pavimentazione stradale ottenuta con la scarificazione o incisione superficiale della stessa o con l'applicazione di strati sottili di materiale in rilievo in aderenza, eventualmente integrato con dispositivi rifrangenti. Tali dispositivi possono anche determinare effetti vibratori di limitata intensita'.

Sulle strade dove vige un limite di velocita' inferiore o uguale ai 50 km/h si possono adottare dossi artificiali evidenziati mediante zebrature gialle e nere parallele alla direzione di marcia, di larghezza uguale sia per i segni che per gli intervalli (fig. II.474) visibili sia di giorno che di notte.

I dossi artificiali possono essere posti in opera solo su strade residenziali, nei parchi pubblici e privati, nei residences, ecc.; possono essere installati in serie e devono essere presegnalati. Ne e' vietato l'impiego sulle strade che costituiscono itinerari preferenziali dei veicoli normalmente impiegati per servizi di soccorso o di pronto intervento.

I dossi di cui al comma 4, sono costituiti da elementi in rilievo prefabbricati o da ondulazioni della pavimentazione a profilo convesso. In funzione dei limiti di velocita' vigenti sulla strada interessata hanno le seguenti dimensioni:
per limiti di velocita' pari od inferiori a 50 km/h larghezza non inferiore a 60 cm e altezza non superiore a 3 cm;
per limiti di velocita' pari o inferiori a 40 km/h larghezza non inferiore a 90 cm e altezza non superiore a 5 cm;
per limiti di velocita' pari o inferiori a 30 km/h larghezza non inferiore a 120 cm e altezza non superiore a 7 cm.


I tipi a) e b) devono essere realizzati in elementi modulari in gomma o materiale plastico, il tipo c) puo' essere realizzato anche in conglomerato. Nella zona interessata dai dossi devono essere adottate idonee misure per l'allontanamento delle acque. Nelle installazioni in serie la distanza tra i rallentatori di cui al comma 4, deve essere compresa tra 20 e 100 m a seconda della sezione adottata.

Il presegnalamento e' costituito dal segnale di cui alla figura II.2 di formato preferibilmente ridotto, posto almeno 20 m prima. Ad esso e' abbinato il segnale di cui alla figura II.50 di formato ridotto, con un valore compreso tra 50 e 20, salvo che sulla strada non sia gia' imposto un limite massimo di velocita' di pari entita'. Una serie di rallentatori deve essere indicata mediante analoghi segnali e pannello integrativo con la parola "serie" oppure "n. E' rallentatori".

I rallentatori di velocita' prefabbricati devono esse fortemente ancorati alla pavimentazione, onde evitare spostamenti o distacchi dei singoli elementi o parte di essi, e devono essere facilmente rimovibili. La superficie superiore dei rallentatori sia prefabbricati che strutturali deve essere antisdrucciolevole.

I dispositivi rallentatori di velocita' prefabbricati devono essere approvati dal ministero dei Lavori pubblici - Ispettorato generale per la circolazione e la sicurezza stradale. Tutti i tipi di rallentatori sono posti in opera previa ordinanza dell'ente proprietario della strada che ne determina il tipo e la ubicazione.
Altre info utili le ho trovate qui: http://www.webstrade.it/esempi/CD-ROM-0 ... mativa.htm
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1510
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: Attraversamenti pedonali rialzati: come costruirli?

Messaggio da mariopagnanelli » 02/07/2010, 2:06

Non sapevo !
Informazione utilissima, grandioso.

Ci sono gli estremi per denunciare parecchi abusi ...

Fermo restando, che con le tecnologie attuali, ricorrere ai dossi artificiali come mezzo di controllo della velocità....
roba da medio evo !!! la vergogna dei popoli !!!
Per non parlare di quei poveri malcapitati che hanno la disgrazia che gliene hanno fatto uno sotto casa ...
ma sai ... ogni macchina che passa ... plump- plump! ...


(P.S. dove trovo una definizione dettagliata di "strada residenziale" (anche se per me è chiarissimo cosa vuol dire)...?

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Re: Attraversamenti pedonali rialzati: come costruirli?

Messaggio da SicurAUTO » 07/07/2010, 17:34

La classificazione delle strade è competenza del comune che assegna un "valore" ad ogni via. Ovviamente ci sono delle linee guida, che però non conosco nello specifico :(

Potresti chiedere al comune come è classificata la strada in questione :)
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti