[Auto della società ed infrazioni al codice] Chiarimenti

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

[Auto della società ed infrazioni al codice] Chiarimenti

Messaggio da SicurAUTO » 21/11/2003, 12:55

Infrazioni al Codice della Strada rilevate a distanza: quando l'auto è della società.

Come è noto il CdS prevede il caso di impossibilità di identificare il conducente di un veicolo che commette un'infrazione che comporta la decurtazione di punti, disponendo quanto segue:

"La comunicazione dell'infrazione all'anagrafe nazionale degli abilitati alla guida deve essere effettuata a carico del conducente quale responsabile della violazione. Nel caso di mancata identificazione di questi, la segnalazione deve essere effettuata a carico del proprietario del veicolo, salvo che lo stesso non comunichi, entro trenta giorni dalla richiesta, all'organo di polizia che procede, i dati personali e della patente del conducente al momento della commessa violazione. Se il proprietario del veicolo risulta una persona giuridica, il suo legale rappresentante o un suo delegato è tenuto a fornire gli stessi dati, entro lo stesso termine. Se il proprietario del veicolo omette di fornirli, si applica a suo carico la sanzione prevista dall'articolo 180, comma 8 (consistente in una sanzione pecuniaria)".

Il Ministero dell'Interno ha dato un'interpretazione logica alla suddetta disposizione chiarendo che,
quando il conducente "non è identificato, la decurtazione di punteggio riguarda il proprietario del veicolo al quale, entro il termine di 30 giorni dalla contestazione, è concessa la possibilità di indicare chi era alla guida del veicolo. In caso di omissione delle informazioni entro il termine fissato o quando le informazioni fornite non consentano comunque di risalire al conducente, ferma restando la decurtazione a carico del proprietario, non si può procedere nei suoi confronti all'applicazione delle sanzioni pecuniarie previste".

Viceversa, quando il veicolo è intestato ad una persona giuridica, qualora il rappresentante della società ometta di fornire i dati per risalire al conducente, non si applica la decurtazione di punti, ma si applicano le sanzioni pecuniarie previste.

Il ministero con lettera n.300 del 20 ottobre 2003 ha precisato:
"si evidenzia che, quando il veicolo non è intestato ad una persona fisica ma ad una persona giuridica, l'obbligo di indicare chi era effettivamente alla guida al momento dell'accertamento spetta al legale rappresentante o delegato al quale, tuttavia, non si applica la decurtazione di punteggio nel caso in cui ometta di fornire i dati o fornisca indicazioni dalle quali non sia possibile risalire al conducente".

Per le imprese familiari ed alle ditte individuali che hanno più di un veicolo e si avvalgono della prestazione di coadiuvanti o di dipendenti si precisa che l'articolo 126/bis introduce una presunzione che individua, come autore dell'infrazione, il proprietario del veicolo, ammettendo come prova contraria l'indicazione delle generalità della persona che era effettivamente alla guida al momento della violazione. In questo caso, la mancata comunicazione delle generalità dell'autore dell'infrazione, comporta la sottrazione di punti della patente all'intestatario della carta di circolazione.

Per le società di persone la lettera del Ministero dell'Interno precisa che:
"le stesse procedure si applicano a tutte le società intestatarie di veicoli, anche se prive di personalità giuridica come ad esempio quelle di persone, purchè sulla carta di circolazione sia riportato, quale intestatario, il nome della società e non quello del singolo socio della stessa". Infatti, se il veicolo è intestato alla società di persone, non è possibile presumere che tutti i soci siano stati alla guida del veicolo stesso al momento dell'infrazione.

Viceversa, nel caso di veicolo intestato ad una singola persona fisica, anche se messo a disposizione di società di persone, la presunzione opera nei confronti dell'intestatario della carta di circolazione.
Si consiglia pertanto, in caso di veicoli, specie se esentati dall'applicazione della disciplina sul cronotachigrafo, (autovetture, veicoli di massa non superiore alle 3,5 ton., ecc.) messi a disposizione di persone diverse, di istituire un registro nel quale annotare generalità del conducente, numero di patente, data e orario di presa in carico del veicolo e di riconsegna dello stesso.


(FEDERLAZIO)

Un chiarimento che sarà molto utile a tanti... :ok

:ciao
Ultima modifica di SicurAUTO il 16/03/2008, 23:30, modificato 1 volta in totale.
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Avatar utente
Massy
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2222
Iscritto il: 15/12/2002, 4:20
Località: Lazio
Contatta:

Messaggio da Massy » 22/11/2003, 2:44

Clà, stavolta ho un dubbio io....

E se a guidare è un allievo con il foglio rosa?
Cosa succede? :roll:
Immagine § Informazioni mutui § Carte di Credito § Manie GraficheImmagine § Diari di viaggio

Quando inizierò a capire che sbaglio più di quanto possa immaginare starò meglio.

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 23/11/2003, 10:35

Se non ricordo male ci fu un caso simile tempo fa...
In poche parole (ma non ci posso mettere la mano sul fuoco...) l'allievo, una volta presa la patente, avrà 20 punti meno l'infrazione commessa.

Praticamente prenderà una patente già "intaccata". :lol:

:ciao
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

dakatana
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 11
Iscritto il: 24/08/2003, 19:29

forse c'è un errore?

Messaggio da dakatana » 24/11/2003, 2:57

leggendo questa cosa:

Il Ministero dell'Interno ha dato un'interpretazione logica alla suddetta disposizione chiarendo che,
quando il conducente "non è identificato, la decurtazione di punteggio riguarda il proprietario del veicolo al quale, entro il termine di 30 giorni dalla contestazione, è concessa la possibilità di indicare chi era alla guida del veicolo. In caso di omissione delle informazioni entro il termine fissato o quando le informazioni fornite non consentano comunque di risalire al conducente, ferma restando la decurtazione a carico del proprietario, non si può procedere nei suoi confronti all'applicazione delle sanzioni pecuniarie previste".

credo ci sia un errore...mi spiego...io ho capito che se ti fanno la multa ma non ti fermano allora tolgono i punti al proprietario( ferma restando la decurtazione a carico del proprietario) ma non gli possono far pagare la multa... (non si può procedere nei suoi confronti all'applicazione delle sanzioni pecuniarie previste)...
a prescindere dall'interpretazione io ravviso in questa cosa una grave violazione di un principio costituzionale non solo italiano ma addirittura europeo...parliamo della presunta innocenza fino a prova contraria...qui invece si assume la colpevolezza certa del proprietario fino a prova contraria...una illegalità macroscopica del nuovo codice...a meno che la corretta interpretazione non fosse:
ferma restando la applicazione delle sanzioni pecuniarie a carico del proprietario,non si può procedere nei suoi confronti all'applicazione della sanzione accessoria prevista.
La sicurezza su una strada non si fa' mettendo anzi nascondendosi con gli autovelox per rimpinguare le casse comunali( perchè la verità è questa) e costringendo gli automobilisti a guardare continumente il ciglio della strada in caccia di auto sospette con i finestrini abbassati e provocando pericolose frenate in piena velocità per "paura"(perchè è questo che provano gli automobilisti)della foto con l'impossibilità di potersi difendere(e qui fa eccezione la falchi che ha detto che correva perchè la mamma si era sentita male)...la sicurezza non si fa cosi' cari signori...dovremmo forse rifare il manto stadale o magari modificare degli incroci pericolosi o magari allargare lestrade...mettere i cartelli con limiti ridicoli proprio in prossimità delle zone di rilevamento autovelox non serve a migliorare la sicurezza...dalle mie zone sulla stessa strada ci sono due limiti...quando la si percorre in discesa proprio in prossimità di un posto in cui si scattano le foto ricordo il limite è 50(cartello nuovo nuovo appena messo)...a salire siccome non c'è lo spazio per fare altrettanto il limite è 70(cartello arrugginitissimo)...e non è una superstrada con spartitraffico...ceerchiamo di non essere ipocriti...l'autovelox è solo un mezzo per fare soldi...se fate la foto ad un criminale a 180 all'ora e non lo fermate cosa mi rappresenta sta cosa?quello farà magari altri 200 km in quel modo e sarà un pericolo per tutti...ed allora?mah...sarà come dite voi per carità ma a me è venuta solo voglia di intestare la macchina a mia mamma...che non ha la patente!!!furbi per furbi...

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 24/11/2003, 17:34


a prescindere dall'interpretazione io ravviso in questa cosa una grave violazione di un principio costituzionale non solo italiano ma addirittura europeo...parliamo della presunta innocenza fino a prova contraria...qui invece si assume la colpevolezza certa del proprietario fino a prova contraria...una illegalità macroscopica del nuovo codice...a meno che la corretta interpretazione non fosse:
ferma restando la applicazione delle sanzioni pecuniarie a carico del proprietario,non si può procedere nei suoi confronti all'applicazione della sanzione accessoria prevista.
E' vero... di questo ne abbiamo già parlato e tutto sommato sono d'accordo con te.
Il problema sai qual'è però? Che se non metti una norma di questo tipo (magari formulata diversamente... è vero...) molti, sapendo di essere nel torto, non si sarebbe più fermato all'ALT delle forze dell'ordine così da evitare la perdita dei punti.

E di persone così ce ne sono a migliaglia in Italia... pensa che spesso nemmeno si ci ferma ad aiutare chi abbiamo appena investisto... figuriamoci poi per i punti che nessuno vuole perdere!!
:grr :x

La sicurezza su una strada non si fa' mettendo anzi nascondendosi con gli autovelox per rimpinguare le casse comunali
Verissimo anche questo... ma io NON farei di ogni erba un fascio!
Ci sono agenti e agenti, paesi e paesi, città e città, sindaci e sindaci...
Non ti nascondo però che vedere certi agenti all'opera mi manda in bestia a volte! :police:olè :x

Però ti ripeto... non sono tutti così...
L'autovelox io lo reputo un ottimo sistema di sicurezza attivo, ma come tutti i sistemi deve essere ben utilizzato altrimenti non serve a nulla!!


mah...sarà come dite voi per carità ma a me è venuta solo voglia di intestare la macchina a mia mamma...che non ha la patente!!!furbi per furbi...
Ah gli Italiani! :lol:
Che popolo di furbacchioni! :D

:ciao
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Transistore1
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 276
Iscritto il: 28/02/2004, 13:21
Località: Pagani

Messaggio da Transistore1 » 28/02/2004, 15:37

Comunque credo che nel caso di aspirante foglio rosa, già sia grave il fatto in sè, e cioè che pur avendo affianco persona in funzione di istruttore, possa commettere delle infrazioni, ma ritengo che mai nessuna legge possa togliere punti a patenti non ancora conseguite o rilasciate. Ciao.
Se acceleri sempre, a scuola guida, non imparerai niente!!!

Avatar utente
docmad
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 699
Iscritto il: 23/03/2004, 18:59
Località: Genova - Parma
Contatta:

Messaggio da docmad » 24/03/2004, 10:05


In caso di omissione delle informazioni entro il termine fissato o quando le informazioni fornite non consentano comunque di risalire al conducente, ferma restando la decurtazione a carico del proprietario, non si può procedere nei suoi confronti all'applicazione delle sanzioni pecuniarie previste
Una domandina.... se ho capito bene se una persona non da le informazioni su chi guidava il mezzo al momento dell'infrazione gli tolgono i punti ma non gli danno nessuna multa?

Enry
Enrico
Servizi Informatici

<a href="http://www.eca-services.com/" target="_blank">http://www.eca-services.com/</a>

Avatar utente
docmad
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 699
Iscritto il: 23/03/2004, 18:59
Località: Genova - Parma
Contatta:

Messaggio da docmad » 24/03/2004, 10:06



mah...sarà come dite voi per carità ma a me è venuta solo voglia di intestare la macchina a mia mamma...che non ha la patente!!!furbi per furbi...
In questo caso cosa succede... se l'intestatario del veicolo non ha la patente? Nessuno perde punti?

Enry
Enrico
Servizi Informatici

<a href="http://www.eca-services.com/" target="_blank">http://www.eca-services.com/</a>

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 24/03/2004, 10:10


se l'intestatario del veicolo non ha la patente? Nessuno perde punti?
Si...
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

ela
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 3
Iscritto il: 23/07/2004, 13:27

Messaggio da ela » 05/08/2004, 11:23

Sicurauto ha scritto:

se l'intestatario del veicolo non ha la patente? Nessuno perde punti?
Si...
Questo era un'altro quesito che mi ponevo (x Claudio....sig. Amministratore come vede ho seguito il Suo consiglio del tasto "cerca" :P )
anzi, a dire il vero se lo pone mio padre, in quanto l'auto che lui usa è intestata a mia mamma non patentata.

In caso di notifica di una multa (sanzione pecuniaria più perdita punti), in teoria mia madre dovrebbe dichiarare il conducente.........ma se non ricorda chi fosse alla guida quel giorno in quanto l'auto la usa tutta la famiglia? che non perdeva i punti nessuno, lo avevo già sentito, ma mi sembrava di aver letto da qualche parte che se il proprietario omette di dichiarare chi fosse il conducente, potrebbe incorrere ad un'ulteriore sanzione (o una cosa del genere).........ma spero proprio di essermi sbagliata!!!
:ciao a tutti ela

un ciao anche al permaloso :wink:

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti