[cambio automatico] guida nervosa ...

Anche tu sei stufo di vedere troppi morti sulle strade? Unisciti a noi e facci conoscere le tue idee. La sicurezza stradale è un problema di tutti!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1510
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

[cambio automatico] guida nervosa ...

Messaggio da mariopagnanelli » 22/04/2010, 0:28

Mi ricollego alla discussione " Prima auto" ( viewtopic.php?f=6&t=12162#p86098 )
Leggo nel numero di Febbraio della rivista dell'ACI ( L' Automobile") un articolo in cui si confronta il consumo di carburante
della Fiat "500", cambio manuale vs. automatico.

Il dato sorprendente è che (con particolare riferimento al consumo nel traffico urbano), si consuma mediamente meno con il cambio automatico rispetto al manuale .

Come è possibile? Si è osservato che l'impiego di tale dispositivo favorisce uno stile di guida più rilassato, e quindi un'andatura
più regolare...
Mi chiedo ... ma c'è proprio bisogno del cambio automatico ?
Che senso ha, che ci siamo rassegnati a considerare "normale", che nel traffico ci si debba comportare "nervosamente" ... ???

Un amico (autista professionista) di ritorno da un viaggio in Australia, mi ha raccontato con grande piacere, che la cosa più bella che ha visto da quelle parti è proprio il modo di muoversi...
Mi raccontava che tutti i suoi colleghi hanno un piccolo televisore sul camion, e il traffico scorre talmente regolare che mentre guidano si guardano un film ... (spero che sia un modo di dire ... !)

Qui da noi invece ... mi sembra la zuffa in un pollaio.
Basterebbe così poco per stare meglio tutti ... consumare meno ... ed evitare pericoli stupidi.
Basta un solo imbecille che vuole andare avanti a gomitate, che produce l'effetto di "innervosire" tutta la coda.
Il danno è enorme.( Per non parlare di quelli che si sentono autorizzati a fare subito altrettanto )... l'effetto immediato è che tutti riducono le distanze, "se no ti passano davanti".
La distanza di sicurezza (che già la vediamo sempre insufficiente), va a farsi benedire del tutto.
Spendiamo capitali enormi per avere veicoli più sicuri ...
e la cosa più importante (che fra l'altro non costa niente) non la facciamo.
Quanti incidenti mortali si sarebbero potuti evitare se rispettassimo veramente sempre la distanza di sicurezza?

Siamo un branco di pecoroni assuefatti.
Chi guida in modo scorretto fa un danno enorme. Perchè continuare a tollerare?
Pretendiamo dalle forze dell'ordine che questi comportamenti vengano sistematicamente sanzionati.
Segnamoci la targa...
( e se si riesce, due buoni sberloni come una volta ...) !!!

Avatar utente
brupel
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 449
Iscritto il: 12/09/2007, 18:12

Re: [cambio automatico] guida nervosa ...

Messaggio da brupel » 22/04/2010, 16:53

Sul comportamento incivile ed immaturo degli utenti della strada in Italia siamo tutti d'accordo.
Il cambio automatico (elettroattuato o idraulico) si va sempre più diffondendo finalmente anche in Italia anche sulle auto medio-piccole. Il motovo principale è la sua estrema comodità nel traffico urbano: chi lo prova per la prima volta, dopo breve tempo non lo lascia più. Molti sono ancora i prevenuti (in Italia) perchè non lo conoscono e pensano sia un monomarcia come nei motorini. Oggi ci sono cambi automatici fantastici a gestione elettronica anche a 7 o 8 rapporti e si possono usare anche in modalità sequenziale (comando al volante o al tunnel) cioè manualmente senza frizione.
Personalmente uso preferibilmente auto con cambio automatico (dal 1973) anche se fuori città (o in pista) mi diverto con un buon cambio manuale.

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1510
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: [cambio automatico] guida nervosa ...

Messaggio da mariopagnanelli » 23/04/2010, 0:12

brupel ha scritto: fuori città (o in pista) mi diverto con un buon cambio manuale.
Anch'io fuori città uso il cambio manuale ...
Quando arrivo in città, tiro fuori la bicicletta dal bagagliaio !

Traffico urbano ... tiè !

Scherzi a parte ...
Sul comportamento incivile ed immaturo degli utenti della strada in Italia siamo tutti d'accordo. /quote]

Questo è chiaro per tutti. Ma non ho voluto aprire questo post per parlare di trasmissioni, o del comportamento scorretto di alcuni.
L'argomento è: il comportamento di TUTTI.
Volevo far notare che ormai, ci siamo rassegnati a considerare "NORMALE" questo modo di comportarsi.
Cioè, il parametrare il nostro stile di guida, non all' efficienza e alla sicurezza,
ma al contrasto dell'altrui comportamento scorretto!
"NORMALE" sentirsi commentare, tenendo una distanza commisurata alle condizioni del traffico, frasi del genere:
"ma se stai troppo lontano, poi ti passano davanti" (come dire: non va bene !) ...

In altre parole: sono seriamente preoccupato, non tanto del comportamento scorretto di pochi,
quanto dell' effetto su tutti che questo sta avendo.

Sono più pericolosi 5 idioti che corrono ai 180,
... o 20 milioni di utenti che non rispettano la distanza di sicurezza?

...Siamo sicuri di essere consapevoli di quello che stiamo rischiando?

Avatar utente
brupel
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 449
Iscritto il: 12/09/2007, 18:12

Re: [cambio automatico] guida nervosa ...

Messaggio da brupel » 23/04/2010, 16:51

A proposito della distanza di sicurezza che pochi o nessuno rispetta, non so se hai letto su Sicurauto il mio articolo sul comportamento stradale degli italiani. Conclusioni scoraggianti dopo quasi 2 milioni di Km percorsi.

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1510
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: [cambio automatico] guida nervosa ...

Messaggio da mariopagnanelli » 23/04/2010, 22:54

brupel ha scritto:A proposito della distanza di sicurezza che pochi o nessuno rispetta, non so se hai letto su Sicurauto il mio articolo sul comportamento stradale degli italiani. Conclusioni scoraggianti dopo quasi 2 milioni di Km percorsi.

Certo che l'ho letto (è passato un certo tempo ...)
Sono un tuo grande ammiratore ! Ho molto apprezzato sia il contenuto sia lo stile.
Ce ne fossero ...

(P.S. io molto meno ... ma mio padre i 2 000 000 km o quasi li avrà fatti anche lui ...)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti