chi ha la precedenza?

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

SirEdward
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 749
Iscritto il: 19/01/2005, 9:36
Località: Bologna

Messaggio da SirEdward » 20/06/2006, 15:38

Per quanto riguarda gli altri paesi, più o meno il codice è lo stesso in tutta Europa.

Il cartello romboidale giallo con cornice bianca viene usato, solo che viene usato all'inizio del tratto di strada con diritto di precedenza, non ripetutto per ogni incrocio.

Pernso che sia giusto così: Se ci fosse ad ogni incrocio un cartello che ti dicesse "sì, hai la precedenza", si potrebbe confondere con altri cartelli, soprattutto con quelli che ti obbligano a cederla. Peggio ancora, si rischierebbe di confondere il cartello che obbliga a cedere la precedenza con quello che ti conferma di averla. Con il sistema attuale, invece, quando c'è un cartello è perché bisogna dare la precedenza. Sbagliarsi è molto più difficile.

Per quanto riguarda gli avvocati, invece, credo che non ci siano grossi problemi. Al di là del cartello che ti ritrovi tu anche l'altro veicolo è su una strada, e magari i cartelli ci sono dalla sua parte. In caso di incidente nella stragrande maggioranza delle volte si vede benissimo chi dei due veniva dalla strada con diritto di precedenza e chi no.

Alex_80
Rank: Neo patentato
Rank: Neo patentato
Messaggi: 51
Iscritto il: 25/07/2005, 22:12

Messaggio da Alex_80 » 25/07/2006, 21:49

Per risolvere il problema delle precedenze agli incroci, io suggerisco quanto segue.

Innanzi tutto, tra il segnale di dare precedenza e quello di stop non ci sono differenze di importanza nella precedenza: l'unica differenza è che con il segnale di stop bisogna fermarsi e poi dare la precedenza, invece con il segnale di dare precedenza è sufficiente rallentare e da la precedenza, se però la visibilità non è sufficiente bisognerà ovviamente comunque prima fermarsi.

Si possono verificare vari casi:

1) si trova un segnale di dare precedenza o di stop:
si rallenta o ci si ferma per dare la precedenza, si guardano quali altre altre strade hanno il segnale di dare precedenza o di stop ed eventuale segnaletica orizzontale e ci si comporta di conseguenza

2) siamo su una strada con diritto di precedenza individuabile dal segnale a forma di rombo o dal segnale triangolare di precedenza che indica l'intersezione con una strada senza diritto di precedenza:
abbiamo la precedenza, anche se è sempre consigliabile moderare la velocità sugli incroci nel caso gli altri veicoli non ci diano la precedenza (in teoria una volta che siamo su una strada con diritto di precedenza fino a quando non troviamo il segnale a forma di rombo con una barra nera o altri segnali dovrebbe continuare la precedenza, però in pratica non è detto che ciò sia rispettato)

3) non troviamo nessun segnale però le striscie che delimitano la carreggiata o separano i due sensi di marcia ci fanno capire che siamo su una strada con diritto di precedenza:
abbiamo la precedenza anche se è sempre consigliabile moderare la velocità sugli incroci nel caso gli altri veicoli non ci diano la precedenza

4) troviamo il segnale di dare precedenza a destra:
rallentiamo per dare la precedenza a destra (chissa perché la maggior parte degli automobilisti dà la precedenza a chi prosegue a diritto e quelli che proseguono a diritto non danno la precedenza a quelli che svoltano e hanno la destra libera e anche se si prova a dare la precedenza a quelli che svoltano a destra non sembrano vogliano passare)

5) non troviamo nessun segnale di precedenza né sulla nostra, né sulle altre strade dell'incrocio, né segnaletica orizzontale:
questo incrocio impone particolare prudenza, aspettiamoci a dare la precedenza anche a veicoli che non l'hanno, infatti se in realtà l'altra strada è una strada privata, una strada di campo (noi potremmo essere su una strada comunale, ma che ha molte differenze rispetto a una strada di campo ben tenuta) o altro, abbiamo noi la precedenza, altrimenti dobbiamo dare la precedenza a destra, in questi casi, alcune volte la situazione non è chiara e forse gli unici a sapere la precedenze sono coloro che conoscono bene tutte le strade che arrivano all'incrocio, ovviamente per questi motivi in questo caso se si verificasse un incidente la colpa sarebbe al 50%, perché i guidatori non potevano sapere chi aveva la precedenza, perché non si ha ovviamente l'obbligo di conoscere la natura di tutte le strade che arrivano a un incrocio; ovviamente questi casi si riferiscono soprattutto a strade secondarie di campagna o comunque strade in cui la velocità dovrebbe essere bassa, il traffico ridotto e il buon senso dovrebbe risolvere senza incidenti il superamento degli incroci; ricordiamoci che anche se noi conosciamo quali sono le precedenze non potrebbero conoscerle gli altri (in questo caso giustamente)

6) incroci incomprensibili o comuque che richiedono una conoscienza a priori dell'incrocio a causa di una progettazione assurda dell'incrocio e della segnaletica: speriamo di incontrarli pochi e comunqne usiamo particolare prudenza

Spero di non aver dimenticato nessun caso e di non aver commesso errori.
Se non sono riuscito a spiegare bene qualche punto, chiedete pure.

digpit
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 20
Iscritto il: 14/06/2006, 8:24
Località: Ravenna

Messaggio da digpit » 26/07/2006, 6:36

tutto chiaro
quello che mi pare assurdo, ma ormai ho capito che non c'è alternativa, è che pur esistendo un semplice e comodo segnale a rombo giallo che mi informerebbe di avere la precedenza a un incorcio, io sia invece costretto a verificare che segnali hanno gli altri per capire, appunto, se ho o meno la precedenza, perché il segnale a rombo non è quasi mai usato (almeno nei centri urbani)

Avatar utente
Nostromo
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 738
Iscritto il: 18/04/2006, 12:22
Località: milano

Messaggio da Nostromo » 26/07/2006, 8:34

Io mi baso innanzitutto sulla "sensazione" di essere sulla strada con diritto di precedenza. Si capisce dalle dimensioni e dal traffico che vi transita, affidarsi al contesto è sufficiente nel 99% dei casi secondo me. Se ho dei dubbi rallento e guardo se le strade laterali hanno il segnale di stop o dare la precedenza, o cerco di ricordare se ho visto un "diritto di precedenza" ...secondo voi, perchè questi tre segnali hanno un cartello con una forma particolare? Tutti i segnali stradali hanno il cartello a forma circolare o di triangolo con la punta verso l'alto, mentre "dare la precedenza" ce l'ha con la punta verso il basso, STOP è ottagonale e "diritto di precedenza" romboidale. E' per poterli riconoscere subito anche dalla strada verso cui NON sono rivolti, dato che danno informazioni utili anche a chi transita sulle strade incrocianti.
(in effetti l'aveva già spiegato massy)

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 26/07/2006, 13:53

nelle strade urbane, quasi sempre ad un incrocio una strada ha lo "stop" o "dare la precedenza" mentre l'altra non ha alcuna segnalazione relativa alla precedenza: chi viaggia sulla stradda senza alcuna indicazione, come fa a sapere che gli altri devono dargli la precedenza?
in Germania è sempre chiaramente segnalato se si ha la precedenza, mediante gli appositi segnali che sono questi:

Immagine

Immagine

il secondo è spesso ripetuto in piccolo in corrispondenza dell'incrocio ed indica una strada importante con diritto di precedenza. Lo si trova tipicamente anche sulle extraurbane, dove non sempre viene ripetuto.

Se vale la precedenza a destra non è raro trovare il segnale di preavviso:

Immagine

il primo segnale che ho messo lo si trova in città ad ogni incrocio dove si ha la precedenza, e questo fa si che la gente prenda le precedenze molto più sul serio.

In Italia bisogna "vedere con la coda dell'occhio" il triangolo rovesciato o l'ottagono dello stop che dice agli altri che loro non hanno la precedenza... oppure bisogna osservare la segnaletica orizzontale dell'incrocio, che molte volte non esiste o è quasi cancellata dal tempo...

Meglio andare piano, far girare lo sguardo e se l'altro si ferma si passa: è la regola non scritta del traffico, specie in Italia, che non funziona nemmeno troppo male ... :)

P.S: in Italia c'è poi il problema che spesso questi segnali sono usati in modo ERRATO (QUANDO sono usati...), per cui si confonde il primo con il terzo e questo è gravissimo !
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti