chi ha la precedenza quando ...

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

chi ha la precedenza quando ...

Messaggio da alex_ander1979 » 27/02/2004, 23:49

Chi ha la precedenza quando due veicoli, di cui il primo stà sorpassando il secondo, si trovano a percorrere un tratto di strada che si stà per restringere in modo tale che i due veicoli non possono più cammniare parallelamente dopo il restringimento della carreggiata ??
Per es: in autostrada si stà effettuando un sorpasso (una colonna di camion per es.), arrivano dei lavori in corso per cui si può procedere su una sola corsia (destra o sinistra) e si vede il preavviso di restringimento di carreggiata mentre si è nella fase di sorpasso, affiancati a un autotreno. Chi ha in teoria il diritto di "passare" per primo ?
Se la corsia su cui si proseguirà è la "propria" si può terminare il sorpasso o si deve rallentare per favorire la immissione da destra dei veicoli ? O devono rallentare questi ultimi per poi immettersi come da una corsia di accelerazione ?? :o
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 28/02/2004, 11:04

Allora, premesso che di norma il restringimento della carreggiata è segnalato molto prima e che quindi non dovresti sorpassare se sai che più avanti si restringe la strada...

Ciò premesso:
Art. 148. Il sorpasso

Il conducente che intende sorpassare deve preventivamente accertarsi:

- che la visibilita' sia tale da consentire la manovra e che la stessa possa compiersi senza costituire pericolo o intralcio;

- che il conducente che lo precede nella stessa corsia non abbia segnalato di voler compiere analoga manovra;

- che nessun conducente che segue sulla stessa carreggiata o semi carreggiata, ovvero sulla corsia immediatamente alla propria sinistra, qualora la carreggiata o semi carreggiata siano suddivise in corsie, abbia iniziato il sorpasso;
che la strada sia libera per uno spazio tale da consentire la completa esecuzione del sorpasso, tenuto anche conto della differenza da sorpassare, nonche' della presenza di utenti che sopraggiungono dalla direzione contraria o che precedono l'utente da sorpassare.
Quindi come vedi chi sorpassa è in torno in un certo senso...

Tuttavia scorrendo il 148 si legge:
L'utente che viene sorpassato deve agevolare la manovra e non accelerare. Nelle strade ad una corsia per senso di marcia, lo stesso utente deve tenersi il giu' vicino possibile al margine destro della carreggiata.
Quindi sta anche a chi viene sorpassato agevolare la tua manovra...

In poche parole nu burdell! :lol:
Scherzi a parte la prima colpa è, a parer mio, di chi sorpassa perchè non lo fa in condizioni di visibilità adeguata. :ciao
Ultima modifica di SicurAUTO il 29/02/2004, 23:53, modificato 1 volta in totale.
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 28/02/2004, 14:11

Su una autostrada, quando si sorpassa in curva non è vero che ci si accerta sempre
che la strada sia libera per uno spazio tale da consentire la completa esecuzione del sorpasso, tenuto anche conto della differenza da sorpassare
anche se è obbligatorio procedere ad una velocità tale da potersi fermare in tempo se sulla propria corsia si presentasse un ostacolo (una coda, una vettura incidentata, il carico di un camion, ecc...).
Un esempio di questo è che se due camion si sorpassano in autostrada il tempo in cui restano affiancati è più lungo del tempo necessario a percorrere la curva: ovvero il sorpasso non viene terminato entro lo spazio di visibilità che si aveva prima di impegnare la curva (quando si è iniziato il sorpasso stesso)...
Inoltre spesso e volentieri se c'è un restringimento di carreggiata per lavori, questo purtroppo non è segnalato sempre con sufficiente anticipo:
infatti 250 m sono pochi se a 120 km/h si stà sorpassando un mezzo pesante che magari arriva pure a 100 Km/h (come spesso accade ...) e che limita la visibilità (di notte ....) su cosa c'è più in avanti sulla corsia di destra ...
Appena si vede dunque il cartello di restringimento della carreggiata è opportuno frenare (e non sempre è una frenata estremamente dolce) per favorire l'immissione dei veicoli dalla corsia di destra.
Tuttavia con l'automobilista con la frenesia del sorpasso, che eventualmente si trova a mezzo metro dietro al proprio paraurti, la manovra può presentare un certo rischio.
Visto che non c'è oltre al segnale di restringimento della carreggiata (a sfondo giallo) nessun segnale di divieto di sorpasso (o almeno non mi pare) mi è sorto il dubbio che non sia il camion che, poichè termina la sua corsia, dovrebbe - teoreticamente - lasciare la precedenza a chi "sopraggiunge" dalla corsia di sorpasso, eventualmente rallentando.
Ciò è confermato anche da quanto segue:
tutti i segnali di strettoia comportano di moderare la velocità e, se occorre, di fermarsi; quando l'incrocio non sia possibile, deve arrestarsi il conducente il cui senso di marcia è ostacolato per lasciar passare i veicoli che provengono dall'altro senso
Se per altro senso si intende - in "senso lato" - la "direzione" ed il senso da cui provengono gli "altri veicoli" la cui corsia non è ristretta, ecco che allora, teoreticamente, il camion dovrebbe rallentare e io potrei, sempre teoricamente, completare il sorpasso ed evitare una frenata con il "sorpassista" appiccicato al paraurti (che io lascerei passare, spostandomi sulla corsia di destra, non appena questa "riprende").
:ooh
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Transistore1
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 276
Iscritto il: 28/02/2004, 13:21
Località: Pagani

Messaggio da Transistore1 » 29/02/2004, 23:51

Posso dire la mia? Allora, a parte il fatto che mentre tu viaggi in autostrada, è palesemente una roulette il fatto che per lavori o altro, possa essere la corsia di destra o quella di sinistra ad essere chiusa progressivamente, sono convinto che sia chi marcia normalmente, e sia chi si trovi in quel momento in sorpasso, debbano fare di tutto per evitare incidenti. Poi, come giustamente hai sottolineato, le segnalazioni per deviazioni dovute a lavori, divieti di sorpasso e quant'altro, vengono solitamente installate alle distanze contemplate dal regolamento al C.d.S., per cui credo che ove dovesse succedere qualche inconveniente, la colpa sarebbe giustamente dei singoli, e se io fossi il giudice che dovesse decidere, nella ipotesi di collisione tra due veicoli ritrovatisi nella situazione sopra illustrata, darei un bel concorso di colpa, perchè sicuramente colui che sorpassava, lo ha iniziato quando aveva già avuto le prime segnalazioni, e quello che marciava normalmente per non averlo agevolato nel rientro! Ciao e salutoni a tutti!!!
Se acceleri sempre, a scuola guida, non imparerai niente!!!

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 01/03/2004, 0:27

Come sono queste distanze contemplate ?
A 130 Km/h, ovvero 130000 m/h ovvero 36,1 m/s ci vogliono 6,9 s per percorrere 250 metri.
Se il primo cartello è a 250 metri dal restringimento, si avrebbe comunque lo spazio per frenare fino anche ad arrestarsi, ma sarebbero richieste decisioni molto rapide e la scelta repentina di frenare bruscamente non è appunto una buona scelta se chi ci segue non se lo aspetta !!!!
Ed ogni secondo di "tentennamento" può essere compromettente.
Ecco perchè sarebbe opportuno che anche chi si deve immettere avesse ben chiaro che deve (anche lui) rallentare all'occorrenza e che NON ha la precedenza !!
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
sicurdany
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 2345
Iscritto il: 09/02/2004, 22:22
Località: Palermo

Messaggio da sicurdany » 01/03/2004, 20:06

La situazione, come ben dice Cla, è nu burdel!!!!

L'art. 148 del C.d.S ed il suo contenuto ci stanno a dire: DIPENDE DALLA SITUAZIONE, DAL CONTESTO. Sia chi sorpassa, sia chi viene sorpassato può avere torto e siccome tutto dipende da 1 serie infinita di fattori, meglio x 1 mano evitare 1 incidente, 1 perchè è sempre meglio non averne, 2 perchè sono in queste situazioni che le assicurazioni si divertono da morire.... :x :x :x

Ciao :ciao

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 01/03/2004, 23:35

Certo che nessuno vuole avere incidenti ! 8)
Si tratta solo di trovare un criterio o un piccolo "indizio" per sapere chi avrebbe eventualmente - in teoria - il diritto di rivendicare la precedenza, tanto per saperlo.

Come pure è ovvio che, se qualcuno non si ferma allo stop (non dandoci la precedenza dunque), non gli si va addosso di proposito, pensando "tanto io ho la precedenza", ma si frena per evitarlo. Idem per chi passa con il rosso. Ma si è almeno consapevoli del fatto che è l'altro che dovrebbe fermarsi allo stop, anche se di fatto non si ferma !!
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
sicurdany
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 2345
Iscritto il: 09/02/2004, 22:22
Località: Palermo

Messaggio da sicurdany » 02/03/2004, 14:37

Quello che intendevo dire è che non esiste 1 principio generale , x cui chi sorpassa ha sempre ragione o ce l'ha sempre chi viene sorpassato....

Dobbiamo sempre analizzare la situazione e ogni sorpasso costituisce storia a parte...

Se analizziamo l'esempio che hai riportato, io penso che il sorpassato abbia precedenza, xkè se chi sorpassa l'ha fatto rispettando tutte le accortezze riportate dal 148, effettuando quindi 1 sorpasso nelle giuste condizioni, HA PRECEDENZA e il sorpassato DEVE DARE SPAZIO...

Tu stai sorpassando 1 fila di camion, hai iniziato la tua manovra in perfetta regola e ti ritrovi in quella condizione in corsia di sorpasso, appunto xkè quella fila di camion non ti ha permesso ancora di terminare il tuo sorpasso... Dovrebbero rallentare e farti passare!!!

Ti riporto 1 altro Comma dell'art. 148 del C.d.S:

COMMA 5: Quando la larghezza, il profilo o lo stato della carreggiata, tenuto anche conto della densità della circolazione in senso contrario, non consentono di sorpassare facilmente e senza pericolo 1 veicolo lento, ingombrante o obbligato a rispettare1 limite di velocità, IL CONDUCENTE DI QUEST'ULTIMO VEICOLO DEVE RALLENTARE E, SE NECESSARIO, METTERSI DA PARTE APPENA POSSIBILE, X LASCIARE PASSARE I VEICOLI CHE SEGUONO. Nei centri abitati non sono tenuti all'osservanza di quest'ultima disposizione i conducenti di veicoli in servizio pubblico di linea x trasporto di persone.

In generale, chi effettua 1 sorpasso, a - che ne abbia fatto 1 del ca..o, ha al- il 50% di ragione.

Ciao :ciao

Transistore1
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 276
Iscritto il: 28/02/2004, 13:21
Località: Pagani

Messaggio da Transistore1 » 02/03/2004, 15:15

Nelle parole di Sicurdany, vi sono cose esatte e cose meno esatte, nel senso che chi deve effettuare il sorpasso, dovrebbe prima di tutto assicurarsi che le condizioni per farlo siano ottimali, nel senso della visibilià, dello spazio necessario alla manovra per completarla completamente in condizioni di sicurezza, le velocità dei relativi veicoli ecc. ecc. per cui se avviene la situazione di cui sopra, vuol dire che si è commessi un errore di valutazione dei tempi e degli spazi. Ovviamente allo stesso modo colui che viene sorpassato se eventualmente si dovesse accorgere che il sorpassante viene a trovarsi in difficoltà deve rallentare ed eventualmente fermarsi, così come recita il C.d.S. Ovviamente esiste la regola riguardante il veicolo lento commerciale, il quale deve farsi da parte e lasciare defluire i veicoli che seguono, quando la strada è tale da non consentire con facilità il sorpasso, (ovviamente non ci riferiamo in questo caso all'autostrda). Per cui credo che discutere in astratto di determinate ipotesi non è il massimo per dare dei giudizi o pareri con cognizione! Vi saluto cordialmente.
Se acceleri sempre, a scuola guida, non imparerai niente!!!

Avatar utente
sicurdany
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 2345
Iscritto il: 09/02/2004, 22:22
Località: Palermo

Messaggio da sicurdany » 02/03/2004, 15:38

Hai perfettamente ragione, ma anche questa volta non hai letto attentamente il mio post... :roll: :roll:

Rileggi i primi i 2 periodi e poi fai caso alle sottolineature: "io penso che il sorpassato abbia precedenza, xkè se chi sorpassa l'ha FATTO RISPETTANDO TUTTE LE ACCORTEZZE RIPORTATE DAL 148, EFFETTUANDO QUINDI 1 SORPASSO NELLE GIUSTE CONDIZIONI" e "hai iniziato la tua manovra in perfetta regola"...

Ciao :ciao

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti