[Climatizzatore] logica di funzionamento

Solo discussioni generiche, es: l'additivo per la benzina serve a qualcosa? I fari allo xeno sono utili? Non improvvisatevi mai meccanici!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1510
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: [Climatizzatore] logica di funzionamento

Messaggio da mariopagnanelli » 08/10/2010, 23:14

Anche le pompe di calore per uso termotecnico civile non devono funzionare sotto una certa temperatura.
Infatti vanno avviate solo dopo un certo tempo, che una apposita resistenza le ha preriscaldate.

Immagino sia questione di lubrificazione.

Jak
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 949
Iscritto il: 16/09/2005, 10:28
Località: Reggio Emilia

Re: [Climatizzatore] logica di funzionamento

Messaggio da Jak » 11/10/2010, 7:46

mariopagnanelli ha scritto:Anche le pompe di calore per uso termotecnico civile non devono funzionare sotto una certa temperatura.
Infatti vanno avviate solo dopo un certo tempo, che una apposita resistenza le ha preriscaldate.

Immagino sia questione di lubrificazione.
No conosco gli impianti "da casa", ma presumo anch'io sia dovuto alla lubrificazione/protezione della pompa, valvole e pareti del circuito in generale, come negli impianti per auto.

Jak
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 949
Iscritto il: 16/09/2005, 10:28
Località: Reggio Emilia

Re: [Climatizzatore] logica di funzionamento

Messaggio da Jak » 11/10/2010, 8:13

ottobre_rosso ha scritto:
Knowledge ha scritto: Per quale motivo al di sotto dei 0 °C il compressore può danneggiarsi?
anch'io sono curioso di sentire la risposta :)
In modo grossoloano: è lo stesso principio di funzionamento di un frigorifero: c'è un circuito chiuso e sdoppiato, dove un gas viene portato in pressione da un apposito compressore, poi espanso. Per differenza di pressione ottieni che, in parte del circuito, la temperatura scenda di molti gradi (situazione tipica si che si crea con le bombolette di aria compressa per la pulizia degli apparecchi elettrici, insistendo diventa telmente fredda da non riuscire a tenerla in mano).

All'interno del circuito di climatizzazione, poi, l'aria raffreddata dall'apposito scambiatore, viene miscelata con la calda per ottenere l'ambiente climatizzato desiderato. Come effetto secondario, sullo scambiatore si condensa parte dell'umidità che vi transita forzatamente, abbassando così il grado di umidità all'interno dell'abitacolo.(*)

Ovviamente se il circuito inizi ad usarlo in un ambiente già di parecchi gradi sotto lo zero può succedere che acune parti possano danneggiarsi a casua della temperatura eccessivamente bassa che può raggiungere.


(*)NB.: se fate viaggi lunghi con bambini a bordo, innanzitutto attenzione che nei posti posteriori la temperatura è solitamente più bassa che in quelli anteriori (quindi se state bene voi, probabilmente patiranno freddo loro), cambiate aria spesso, abbassando un poco il finestrino, per ripristinare un certo tasso d'umidità necessaria per il loro sistema respiratorio.

Knowledge
Rank: Patentato attento
Rank: Patentato attento
Messaggi: 127
Iscritto il: 20/05/2008, 17:40

Re: [Climatizzatore] logica di funzionamento

Messaggio da Knowledge » 11/10/2010, 13:03

Chiarissimo, grazie.
Quindi il clima deumidifica grazie al fatto che l'umidità condensa in gran parte a causa della più bassa temperatura?
Basta solo prestare attenzione a non accenderlo al di sotto dei -10 °C allora... :)

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11154
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Climatizzatore] logica di funzionamento

Messaggio da ottobre_rosso » 11/10/2010, 13:36

Jak ha scritto: Ovviamente se il circuito inizi ad usarlo in un ambiente già di parecchi gradi sotto lo zero può succedere che acune parti possano danneggiarsi a casua della temperatura eccessivamente bassa che può raggiungere.
quindi il rischio di danneggiamento non ci sarebbe al momento dell'accensione del clima ma dopo, corretto?
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1510
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: [Climatizzatore] logica di funzionamento

Messaggio da mariopagnanelli » 11/10/2010, 13:56

Ma non si spegne da solo, poi?

Jak
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 949
Iscritto il: 16/09/2005, 10:28
Località: Reggio Emilia

Re: [Climatizzatore] logica di funzionamento

Messaggio da Jak » 11/10/2010, 14:35

ottobre_rosso ha scritto:
Jak ha scritto: Ovviamente se il circuito inizi ad usarlo in un ambiente già di parecchi gradi sotto lo zero può succedere che acune parti possano danneggiarsi a casua della temperatura eccessivamente bassa che può raggiungere.
quindi il rischio di danneggiamento non ci sarebbe al momento dell'accensione del clima ma dopo, corretto?
Per quanto ne so io, e per quanto osservato nelle vetture che ho usato fin'ora, si.

Jak
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 949
Iscritto il: 16/09/2005, 10:28
Località: Reggio Emilia

Re: [Climatizzatore] logica di funzionamento

Messaggio da Jak » 11/10/2010, 14:59

mariopagnanelli ha scritto:Ma non si spegne da solo, poi?
Negli impianti totalmente automatici direi tranquillamente di si, cioè, il compressore si spegne, tutto il resto rimane in funzione.

Negli impianti manuali suggerirei di attenersi alle istruzioni del libretto.
Ricordo che, nella vecchia Escort degli anni '90, la mia prima auto dotata di aria condizionata, con impianto manuale, sconsigliava l'attivazione del compressore a temperature sotto i 4°C, ma di seguito descriveva come comportamento normale il disinserimento del compressore sotto agli 0°C

Knowledge
Rank: Patentato attento
Rank: Patentato attento
Messaggi: 127
Iscritto il: 20/05/2008, 17:40

Re: [Climatizzatore] logica di funzionamento

Messaggio da Knowledge » 17/10/2010, 21:14

Grazie Jak per le informazioni. Preciso ed esauriente :ok

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti