Contro il diesel

Discutiamo dei vari modelli di auto in commercio o quelli in uscita. Grazie ad Adiconsum chiariamo i diritti sulla Garanzia.

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Avatar utente
Filo
Rank: Neo patentato
Rank: Neo patentato
Messaggi: 58
Iscritto il: 27/02/2003, 15:49

Contro il diesel

Messaggio da Filo » 25/02/2004, 16:17

Ragazzi, questo post lo scrivo perchè sembra proprio che sto diesel sia la panacea dell'automobilista medio. Ma è davvero così?
Vorrei sapere cosa ne pensate di questo fenomeno e se davvero quidare un diesel vi piace come idea.
Secondo me, è solo una questione di moda, perchè poche sono le persone che realmente hanno bisogno di auto a gasolio.
Costano di più (sia all'acquisto che alla manutenzione), il piacere di guida ne risente e, dulcis in fundo, inquinano molto perchè hanno emissioni di particolato elevate.
Non crederete che tutti sti innalzamenti incredibili di PM10 non abbiano a che fare con il boom del diesel, no?
"Particolato alle stelle"...chissà chi sarà mai il responsabile! :grr :grr :grr
Gli "ecodiesel" non sono ancora puliti come vorrebbero farci credere e basta poco per accorgersene.

Insomma, personalmente al diesel dico "no, grazie".

Ciao.

Avatar utente
garoc
Rank: Patentato attento
Rank: Patentato attento
Messaggi: 130
Iscritto il: 09/01/2004, 19:03
Località: Bertinoro

Messaggio da garoc » 25/02/2004, 16:37

io ci faccio 35000km all'anno e se non avessi il diesel...

Ho una Polo Sdi del 2001...

inge_77
Rank: Patentato attento
Rank: Patentato attento
Messaggi: 134
Iscritto il: 05/07/2003, 18:20
Località: Pescia

Inquinamento

Messaggio da inge_77 » 25/02/2004, 18:42

Bene, anch'io ho valutato bene fra l'acquisto di un diesel e di un benzina e per ragioni di convenienza ho scelto l'uno al posto dell'altro...non vi dico la mia scelta perchè è ininfluente ai fini di questo post.

Comunque vorrei concentrarmi sul problema dell'inquinamento sollevato da filo.

E' vero i diesel vista la fondamentale differenza del processo di combustione emettono molto più particolarato, un residuo carbonioso degli idrocarburi che a causa della sua porosità veicola idrocarburi complessi.
Con l'avvento della sovralimentazione e dell'iniezione diretta ad alta pressione ad una riduzione in peso significativa del particolarato per chilometro si è avuta l'aumento (In percentuale) delle porzioni più piccole dello stesso.
Con la diminuzione del diametro delle singole particelle di particolarato aumenta la possibilità che quest'ultimo possa essere inalato e si insiedi negli alveoli polmonari.
Un motore diesel emette una quantità dieci volte maggiore di PM2,5 rispetto ad un benzina. Questa frazione di particolarato è quella che ad oggi si correla a patologie dell'apparato polmonare.

Ora però vorrei spezzare dall'altro lato una lancia a favore dei diesel.

Il diesel per ragioni "termodinamiche" è un motore che rende di più, converte meglio l'energia disponibile con il risultato fondamentale che emette meno CO2 (La semplice Anidride Carbonica) principale fautore dell'effetto serra. (Può sembrare strano ma è così)
Le minori temperature di combustione e l'elevata concentrazione di ossigeno durante la combustione riducono moltissimo il monossido di carbonio mentre le temperature basse fanno si che gli ossidi di azoto non raggiungano valori elevati.

Nei motori a benzina il catalizzatore deve effettuare un lavoro difficile in quanto l'eliminazione contemporanea di monossido di carbonio e ossidi di azoto risulta difficile e benché questo venga effettuato con una notevole efficacia dal catalizzatore (Per lo meno fino ai medi regimi di rotazione del motore) si è dovuti intervenire in maniera radicale sulla gestione del motore (Questa è la ragione per cui un motore EURO 4 è meno brillante di un motore EURO 2 con prestazioni dichiarate simili).

Il diesel viene ad oggi "catalizzato" solo per ridurre la concentrazione di ossidi di azoto. E’ disponibile finalmente, ma ancora non è diffusa su tutto il parco circolante, una nuova “soluzione” al problema del particolarato sottile denominato commercialmente FAP (Filtro Anti Particolarato) che sarà necessario dal 2008 per rispettare le nuove norme antinquinamento.

inge_77
Rank: Patentato attento
Rank: Patentato attento
Messaggi: 134
Iscritto il: 05/07/2003, 18:20
Località: Pescia

Costi

Messaggio da inge_77 » 25/02/2004, 19:18

Per i costi il problema è diverso, ci sono in effetti fonti di diseconomie che solitamente non vengono prese in considerazione durante le conversazioni da bar.

In particolare per avere un diesel ci si deve sobbarcare un esborso maggiore al momento dell'acquisto --Esempio +500 euro (Solitamente la differenza di prezzo d’acquistoè maggiore ma riceveremo anche più soldi quando rivenderemo il veicolo);

un aumento del premio annuo dell'assicurazione perché un diesel paga di più a parità di cavalli fiscali e nel caso sia di cilindrata maggiore del benzina preso a confronto si deve considerare anche il possibile aumento dei cavalli fiscali --Esempio +200 Euro annue;

inoltre i tagliandi costano più cari anche se sono meno frequenti per cui si deve considerare che se per un benzina si devono effettuare due tagliandi ogni 30000 km per un diesel se ne deve effettuare solo uno. Comunque la spesa complessiva per i tagliandi sul benzina è solitamente inferiore rispetto a quella del singolo tagliando per il diesel -- Esempio 100 Euro ogni 30000km;

nel caso si debba procedere a manutenzione straordinaria solitamente l'intervento costa molto di più su di un diesel, ma di questo non si deve tenere conto nei primi anni di vita della vettura (C'è la garanzia). Comunque consideriamo di spendere 1000 euro in più ogni 100000km (ricordiamoci che i motori a benzina di oggi sono particolarmente affidabili ed un piccolo motore a benzina è probabilmente più affidabile di un piccolo diesel.

Ora pensiamo a fare 15000 km in un anno e tenere la macchina fino alla fine del settimo anno di età (105000km complessivi):

Il maggior esborso per l’acquisto si spalma su 7 anni -----71,5 euro annui (Trascurando l’attualizzazione dei capitali tanto il risultato è + o – lo stesso);

Ogni anno spendo 200 euro in più per l’assicurazione-----200 euro annui;

Per i tagliandi spendo 100 euro ogni due anni----------------50 euro l’anno.

Per la manutenzione 500 euro ogni 10000km---------------150 euro l’anno.

Ho un totale di spese in più pari a circa 470 euro annui.

Quanto risparmio di combustibile in un anno?

Benzina Consumo medio 7,5l/100km --- 1125litri a 1,07 euro/litro ----1203,75 euro;
Diesel Consumo medio 5,5l/100km --- 825litri a 0,87 euro/litro ---------717,75 euro;

La differenza è -486 euro annui.

Quindi per questo uso il costo è praticamente lo stesso.

Per un uso più intensivo della vettura l’ago della bilancia punta verso il diesel.

Ovviamente l’esempio prende in considerazione il confronto nella fascia delle utilitarie (Es. Citroen C3, Polo, Nissan Micra, Punto etc.)
Ultima modifica di inge_77 il 26/02/2004, 1:35, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
sicurdany
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 2345
Iscritto il: 09/02/2004, 22:22
Località: Palermo

Messaggio da sicurdany » 25/02/2004, 23:31

Dipende appunto dall'uso che puoi fare del tuo mezzo.

6 xlavoro o x capricci fai miliardi di km l'anno, non puoi che avere 1diesel. A livello di prestazioni poi, non penso che ci sia poi +tanta differenza : i diesel di nuova generazione sono... 1bomba.

Certo, non vorrei essere poco obbiettivo, visto che a dicembre ho comprato 1 multijet.... :roll: :roll: :D :D
Cmq, io personalmente mi trovo 1 favola e consumi... ECCEZIONALI!!!

Ciao :ciao

P.S: Ypsilon 1.3 mlj la macchina. :love :love

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 26/02/2004, 10:19

Ok ok, i nuovi diesel sono molto prestazionali ma un benzina ancora lo trovo più "sfruttabile" se vuoi divertirti un pò e "giocare" con il motore.

Hai tanti giri su cui divertirti mentre se diesel sono la metà, ok la coppia è alle stelle rispetto ad un benzina ma... (ok anche che i nuovi diesel hanno caratteristiche sportive: doppio albero a camme, rapporto di compressione da paura, etc.)

Resta comunque sempre il problema, secondo me importante, della rumorosità!!

Non mi venite a dire che la differenza è poca perchè un benzina quasi non lo senti mentre anche i piccoli diesel li senti e come... :-[

OVVIO CHE se fai tanti ma tanti Km all'anno il benzina ti costa un patrimonio!!! :ooh

Ma per l'uso che attualmente faccio dell'auto dico anch'io "Diesel? No grazie" :lol:

:ciao

PS:

In particolare per avere un diesel ci si deve sobbarcare un esborso maggiore al momento dell'acquisto --Esempio +500 euro (Solitamente la differenza di prezzo d’acquistoè maggiore ma riceveremo anche più soldi quando rivenderemo il veicolo);
Non sono d'accordo la maggior parte delle persone in Italia (specie al SUD) non rivende l'auto e quindi io aumenterei il valore ad almeno 1.500 €uro (REALE sbilancio medio tra il benzina ed il diesel - sempre su vetture segmento B).

Che spalmati sui 7 anni fanno: 214,00 €uro all'anno.

Quindi:

- 609,00 €uro di spese anno
- 486,00 €uro di risparmio su carburante
-----------------
= 123, €uro di SPESE IN PIU' all'anno!!! :(

Alias: se compri il diesel devi macinare (per forza) almeno 15/20.000 Km all'anno, altrimenti ci vai in perdita!

Ancora convinti del diesel? :D :P

:ciao
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Avatar utente
sciaci
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1765
Iscritto il: 26/09/2003, 19:18
Località: La Città del Sole

Messaggio da sciaci » 26/02/2004, 11:05

Quando ho comprato la mia 147 1.6 Benzina (ebbene si sono in quella piccola fetta di 18% di acquirenti Alfa che sceglie un Benzina il resto SOLO Diesel) quando alla fatidica domanda di amici e conoscenti:

Benzina o Diesel???

Le persone inorridivano come se avessi detto che "va a Mexxa di Sorcio Idrogenata" :P :P :P :P

La mia risposta è sempre stata "non capite niente, ne dal punto di vista motoristico che Aziendalistico" (studio Economia ed in questo caso l'Azienda è il mio portafogli) :P:P:P

Insomma alla fine i Diesel odierni sono davvero dei motori Splendidi (ne è la riprova la tecnologia Multijet del Gruppo Fiat) con prestazioni di tutto riguardo.

Ma rimane sempre il fattore Sound (non mi dite che fare un allungo di 3° con un diesel è più appagante che con un benzina) sia da fermi che in movimento.

Il fatto che una volta superata la coppia Max il motore muore etc.

La mia 147 ad Aprile fa 1 anno ho 9000Km mi sarebbe convenuto un Diesel???

Bollo, Tagliandi e Assicurazione più care, quello che risparmiavo in Combustibile lo rimettevo in spese accessorie.

Per quanto riguarda le polveri mi pare che dal 2005 tutti i Diesel Fiat e (purtroppo, il cugino Zecca) GM saranno solo MultiJet (la tecnologia Unijet o common-rail qualdirsivoglia andrà in pensione) e adotteranno una evoluzione del Filtro FAP (come montato su Alcune Peugeot e Citroën) quindi almeno su questo punto di vista...

CMQ almeno per me e finora Karl Benz 4 Ever!!! :lol: :lol: :lol:
Immagine

luciano154
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 272
Iscritto il: 01/06/2003, 23:46

Messaggio da luciano154 » 27/02/2004, 1:34

con 4.000 euro mi sono comprato una corsa disel che fa 20 km con un litro... e in più il suo "sound" da trattore mi massaggia le chiappe aiutando la circolazione. che volete di più? beh personalmente io vorrei che fosse distrinuito come carburante l'olio di colza, costa ancora di meno e non inquina!
e sti cassi delle prestazioni! a che vi servono? solo ad ammazzarvi più velocemente!!!

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 27/02/2004, 11:14


e in più il suo "sound" da trattore mi massaggia le chiappe aiutando la circolazione.
Bella questa!! :D
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

inge_77
Rank: Patentato attento
Rank: Patentato attento
Messaggi: 134
Iscritto il: 05/07/2003, 18:20
Località: Pescia

Messaggio da inge_77 » 27/02/2004, 22:45

Sicurauto ha scritto: Non sono d'accordo la maggior parte delle persone in Italia (specie al SUD) non rivende l'auto e quindi io aumenterei il valore ad almeno 1.500 €uro (REALE sbilancio medio tra il benzina ed il diesel - sempre su vetture segmento B).

Che spalmati sui 7 anni fanno: 214,00 €uro all'anno.

Quindi:

- 609,00 €uro di spese anno
- 486,00 €uro di risparmio su carburante
-----------------
= 123, €uro di SPESE IN PIU' all'anno!!! :(
Come ti avevo detto l'analisi riportata poneva un confronto esemplificativo.

Comunque il risultato non cambia di molto, la vettura a gasolio conviene per utilizzi più intensivi che comunque a ben vedere sono tipici dell'utilizzo della maggior parte degli italiani. (Io lavoro vicino a casa cioè a poco più di dieci chilometri e mi faccio quindi 700 chilometri al mese solo per andare al lavoro).
Comunque per la cronaca anch'io ho un benzina, ma a volte mi pento dell'acquisto.
Se non fosse stato che la Punto e la Opel Corsa non mi piacevano mi sarei preso una vettura con il 1.3 Multijet.
Purtroppo il 1.5 renault montato anche sulla Micra mi portava ad un aumento esorbitante della tariffa assicurativa +350 Euro :x :x :x (Prima non avevo la macchina per cui ho fatto un contratto nuovo).
Con il 1.3 multijet avrei pagato solo 150 in più :bong
Per le vibrazioni avete ragione, per il rumore anche e l'inerzia del motore è solitamente maggiore anche con i common rail.
Per il modo che ho di guidare la macchina non mi sarebbe comunque cambiato molto.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite