[Crash test auto anni 80] Sei utilitarie messe a confronto

Commenta insieme a noi i risultati di Euro NCAP. In più tanti crash test esteri con video e le anteprime degli speciali di Sicurauto.it

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
Avatar utente
ciccio1987
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 3225
Iscritto il: 06/01/2009, 12:43
Nome: Francesco
Località: BAT Provincia

[Crash test auto anni 80] Sei utilitarie messe a confronto

Messaggio da ciccio1987 » 03/08/2009, 8:47

Alla fine degli anni 80 si stava sviluppando il concetto di sicurezza passiva e attiva delle auto, e così enti indipendenti o giornali, cominciavano ad eseguire dei crash test sulle auto di maggior successo. Facendo una ricerca in rete ho trovato su un forum un articolo pubblicato su Gente Motori nel marzo del 1989 che parla delle doti di sicurezza di sei utilitarie fra le più diffuse in Europa negli anni 80, prove che sono state condotte dal TUV di Colonia.


Alle sei contendenti è stata affiancata una vettura di categoria appena superiore, una Golf, per valutare fino a che punto il fatto di essere utilitarie penalizzi la sicurezza.
Sono state effettuate tre prove:
-nella prima le auto sono andate ad urtare a 45 km/h contro una barriera rigida con la sola parte sinistra del frontale (e la rassegna fotografica con giudizi si riferisce a questa prova)
-secondo test, un impatto simulato contro una barriera mobile che urta la parte posteriore delle vetture a 37 km/h
-infine, è stata verificata la resistenza delle porte con una "prova di penetrazione" effettuata secondo norme statunitensi: una struttura d'acciaio è stata premuta lentamente contro la parte destra dell'abitacolo, con lo scopo di verificare tra l'altro la resistenza di portiere e serrature.

All'interno delle vetture c'erano quattro manichini.


FIAT UNO

Immagine

Nell'urto frontale la Uno si è dimostrata la migliore: infatti il suo frontale è quello che si è accorciato più di tutti.
Di conseguenza, la decelerazione subita dagli occupanti (25,5 g) è stata la più bassa.
La cellula abitacolo ha retto bene. Tuttavia il cruscotto è rientrato parecchio, si è deformata la paratia dietro ai pedali.
Nei test di tamponamento, si è rotto il tubo di riempimento del serbatoio.


FORD FIESTA

Immagine

Deformazione del frontale scarsa (68 cm): di conseguenza la decelerazione rilevata è alta (30,6 g).
All'interno, il piantone dello sterzo è rientrato più di tutti gli altri; inoltre il mozzo del volante presenta spigoli taglienti.
Anche il cruscotto è rientrato parecchio, frantumandosi all'altezza delle ginocchia.
Dietro, invece, l'avanzamento del divano ha provocato una notevole tensione sul collo dei manichini.


NISSAN MARCH

Immagine

Valori di decelerazione nella media: ottima la rigidità della cellula abitacolo; anche le ginocchia sono ben protette.
E' il volante, invece, il punto negativo: nell'urto contro il capo del guidatore ha provocato la maggior sollecitazione.
Sono rientrati parecchio anche i pedali, mentre l'apertura della porta è stata possibile ma con uno sforzo superiore alla norma.
La cintura addominale è scivolata verso l'alto.


OPEL CORSA

Immagine
Deformazione del frontale molto scarsa: la decelerazione è la più elevata fra tutte le contendenti (34,6 g).
Forte deformazione del tetto e del montante centrale hanno messo in crisi la cellula abitacolo; anche la porta è risultata bloccata.
Fortunatamente, almeno il cruscotto e il volante sono rientrati poco.


PEUGEOT 205

Immagine

Arretramento del frontale nella media: buona la resistenza dell'abitacolo. All'interno, ottima tenuta nella zona dei piedi; si è scheggiato invece il rivestimento del cruscotto.
Nella prova d'urto laterale si è spezzata la serratura.
Passeggeri posteriori ben protetti in caso di tamponamento, ma minacciati dalla struttura dei sedili anteriori: le estremità delle molle possono provocare tagli alle gambe.


VOLKSWAGEN POLO

Immagine

Ottimo l'assorbimento del frontale, rientrato di 78 cm; la decelerazione imposta ai passeggeri è fra le più basse (26,5 g).
Meno bene l'abitacolo, fortemente deformato nel pavimento: il piede destro del manichino collocato al posto di guida è rimasto incastrato.
Inoltre il cruscotto si è scheggiato ed il volante è rientrato notevolmente.
Ha retto bene alla prova d'urto posteriore: il divano è avanzato di poco.


VOLKSWAGEN GOLF

Immagine

Naturalmente, è andata meglio delle "piccole", anche se a dire il vero, la deformazione del frontale è risultata soltanto di poco superiore a quella della Uno e della Polo.
Molto ridotta anche la decelerazione nella prova di tamponamento, nella quale però si sono spezzati gli ammortizzatori a gas che sostengono il portellone.
Tutto bene nell'abitacolo, specie per il volante, che si può davvero definire ad assorbimento.
Ultima modifica di ciccio1987 il 03/08/2009, 11:01, modificato 1 volta in totale.
Errare humanum est, perseverare autem diabolicum

Boia chi molla

Avatar utente
lecknick
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 576
Iscritto il: 02/04/2005, 13:46
Località: roma

Re: [Crash test auto anni 80] Sei utilitarie messe a confronto

Messaggio da lecknick » 03/08/2009, 10:46

io so da dove l'hai prese ste foto... :P
cmq la uno si comporta bene,secondo me molto meglio della 600... :roll:

Avatar utente
ciccio1987
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 3225
Iscritto il: 06/01/2009, 12:43
Nome: Francesco
Località: BAT Provincia

Re: [Crash test auto anni 80] Sei utilitarie messe a confronto

Messaggio da ciccio1987 » 03/08/2009, 11:05

lecknick, ho specificato, che il materiale l'ho trovato su un'altro forum, il forum dove hai preso la fotografia del crash test della fiat panda 1° serie :wink:
Errare humanum est, perseverare autem diabolicum

Boia chi molla

Avatar utente
lecknick
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 576
Iscritto il: 02/04/2005, 13:46
Località: roma

Re: [Crash test auto anni 80] Sei utilitarie messe a confronto

Messaggio da lecknick » 03/08/2009, 12:00

ah manco ho letto l'articolo... cmq ho salvato tutte le foto perke sn interessanti

Avatar utente
ciccio1987
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 3225
Iscritto il: 06/01/2009, 12:43
Nome: Francesco
Località: BAT Provincia

Re: [Crash test auto anni 80] Sei utilitarie messe a confronto

Messaggio da ciccio1987 » 27/10/2009, 19:05

Crash test autovetture anni 90.

Errare humanum est, perseverare autem diabolicum

Boia chi molla

Avatar utente
ciccio1987
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 3225
Iscritto il: 06/01/2009, 12:43
Nome: Francesco
Località: BAT Provincia

Re: [Crash test auto anni 80] Sei utilitarie messe a confronto

Messaggio da ciccio1987 » 31/10/2009, 17:53

Crash test AUSTIN METRO


Errare humanum est, perseverare autem diabolicum

Boia chi molla

Avatar utente
ciccio1987
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 3225
Iscritto il: 06/01/2009, 12:43
Nome: Francesco
Località: BAT Provincia

Re: [Crash test auto anni 80] Sei utilitarie messe a confronto

Messaggio da ciccio1987 » 19/01/2010, 15:33

Crash test opel kadett a 70km/h.

Errare humanum est, perseverare autem diabolicum

Boia chi molla

Avatar utente
ciccio1987
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 3225
Iscritto il: 06/01/2009, 12:43
Nome: Francesco
Località: BAT Provincia

Re: [Crash test auto anni 80] Sei utilitarie messe a confronto

Messaggio da ciccio1987 » 06/04/2010, 11:06

Peugeot 205

Errare humanum est, perseverare autem diabolicum

Boia chi molla

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti