distanza di visibilità per il sorpasso.

Anche tu sei stufo di vedere troppi morti sulle strade? Unisciti a noi e facci conoscere le tue idee. La sicurezza stradale è un problema di tutti!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

distanza di visibilità per il sorpasso.

Messaggio da alex_ander1979 » 04/11/2005, 10:01

Quando voi effettuate un sorpasso su una strada a carreggiata unica con due corsie e doppio senso di marcia (una corsia per senso di marcia chiaramente), come valutate se avete lo spazio giusto per effettuare il sorpasso in sicurezza ?

In genere tale spazio si valuta ad occhio e per esperienza, ma siamo sicuri che il nostro occhio e la nostra esperienza non ci ingannano ? In caso di errore le conseguenze potrebbero infatti essere gravissime !

Io ho fatto un po' di conti (se vi interessasse posso darvi tutto lo svolgimento, ma immagino che non abbiate voglia di seguire i dettagli matematici...): se vogliamo effettuare un sorpasso in sicurezza dobbiamo accertarci che non venga nessuno nel senso opposto per un tratto di almeno

dist_visib = (v_veic_opp + v_veic_da_sorp)*sqrt(2d_s/a) + d_s

ove:
dist_visib = distanza di visibilità, ossia tratto di strada che deve essere libero (non ci deve essere un veicolo che ci viene incontro....).

v_veic_opp = velocità del veicolo che ci viene incontro (si può ipotizzare una velocità media o una velocità massima...): ovviamente questo ipotetico veicolo è quello che non dobbiamo incontrare mentre sorpassiamo...

v_veic_da_sorp = velocità del veicolo da sorpassare, pari alla nostra velocità nella ipotesi che procediamo subito dietro a tale veicolo da sorpassare.

* indica l'operazione di prodotto e / la divisione (linea di frazione).

sqrt() indica l'operazione di radice quadrata

d_s indica la somma della nostra distanza dal veicolo da sorpassare prima del sorpasso e della nostra distanza da tale veicolo appena finito il sorpasso: per esempio se prima del sorpasso ci troviamo a 20m dal veicolo da sorpassare e subito dopo aver terminato il sorpasso ci troviamo 10m davanti a tale veicolo allora d_s = 20 + 10 = 30m.
(2d_s significa chiaramente 2*d_s e le distanze, in teoria, si riferiscono ai baricentri dei veicoli in questione).

a è l'accelerazione (media) del nostro veicolo relativa all'intervallo di velocità considerato (...le velocità raggiunte mentre si sorpassa...).

Il parametro di più difficile valutazione è proprio la accelerazione media, che -forse- si può tentare di ricavare dai dati dell'auto nel proprio libretto di uso e manutenzione, con qualche considerazione. Si potrebbe scegliere per a l'accelerazione media dell'auto che si ha passando da 70 a 100Km/h.

In più è opportuno aggiungere un po' di tolleranza, del resto ci mettiamo un po' di tempo a scalre la marcia, a spostarci lateralmente, ecc. ecc.

Per fare un esempio numerico:
se la nostra auto passa da 60 a 100 Km/h in 10s (una utilitaria), (considerato anche il tempo per scalare la marcia, ecc.), allora si ottiene che a=1,11 m/s^2
se d_s = 25 m (che comunque non è molto...).
se procediamo dietro un veicolo da sorpassare che va a 70 km/h
se ipotizziamo che ci venga incontro un auto che corre a 120 Km/h

allora dobbiamo essere certi che, quando incominciamo il sorpasso, non ci siano auto che ci vengono incontro per un tratto di 378 m.
Inoltre si calcola che il sorpasso stesso dura 6,7s e che alla fine del sorpasso avremo raggiunto i 97 km/h.

Cambiando i parametri (per chi ha la BMW da 150HP) è comunque consigliabile vedere un tratto di strada libero di circa 300 m (o minimo 275m). Se poi l'auto che ipotizziamo ci venga incontro (e che non dobbiamo vedere nel tratto calcolato ....) rallenta o va molto piano le cose per noi migliorano, chiaramente. Invece occorre essere più prudenti nel sorpassare un camion, poiché in tal caso diventerebbe d_s > 25m.

Se non dico una fesseria, inoltre, i paletti posti sulle statali sono a 25m l'uno dall'altro (contro mi pare i 50m in autostrada) e dunque, conoscendo la loro distanza, possiamo valutare più facilmente la distanza di visibilità sulle strade statali, al fine di effettuare un sorpasso sicuro.
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti