[Eccesso velocità in Svizzera] Radar

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
vaporex321
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 4
Iscritto il: 10/07/2018, 13:07
Nome: Marco

[Eccesso velocità in Svizzera] Radar

Messaggio da vaporex321 » 11/07/2018, 10:56

Salve,

Vorrei chiedere un chiarimento circa l'eccesso di velocità in Svizzera oltre i 35km/h in autostrada, in quanto sul sito della confederazione viene indicato che:

Gli eccessi di velocità a partire da 25 km/h all'interno delle località, da 30 km/h fuori delle località e da 35 km/h sull'autostrada sono iscritti nel casellario giudiziale e, per un certo lasso di tempo, figurano nell'estratto del casellario giudiziale.

Questo vale solo per gli svizzeri o anche per gli Italiani frontalieri? mi domando come fanno ad inserire nel casellario giudiziale di un italiano tale dicitura.

grazie

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: [Eccesso velocità in Svizzera] Radar

Messaggio da ANVU » 10/08/2018, 19:27

tratta di un'infrazione medio-grave, ovvero un'infrazione all'art. 90 cpv. 2 LCStr (legge sulla circolazione stradale) per la quale è comminata sia una sanzione amministrativa (divieto di circolare in Svizzera), sia una sanzione penale tramite decreto di accusa.
In altre parole vengono ingaggiate due distinte procedure. Una rilevante amministrativamente che ha lo scopo di infliggere un divieto di circolazione in Svizzera della durata da 1 a 3 mesi.
La seconda rilevante dal diritto penale, nell'ambito della quale verrà inflitta di norma sia una pena pecuniaria sospesa, sia una multa. La pena pecuniaria rimpiazza una pena detentiva di breve durata ed è calcolata in aliquote giornaliere proporzionali al reddito dell'autore dell'infrazione. In un caso simile ritengo possibile che vengano inflitte circa 10 aliquote giornaliere, calcolate secondo il reddito mensile. Queste, trattandosi della prima infrazione, saranno senz'altro sospese con la condizionale da 2 a 5 anni. La multa invece, probabilmente sarà compresa fra i CHF 300.- e i CHF 600.- (ovvero da 230 a 450 Euro circa).
La lettera ricevuta ha lo scopo di individuare l'autore dell'infrazione, poiché trattandosi di diritto penale deve essere individuato con precisione (non si può punire il proprietario del veicolo). Se non si risponde alla lettera ricevuta, la conseguenza normale è che l'Autorità penale del cantone ove è avvenuta l'infrazione chiederà l'assistenza delle Autorità italiane per individuare l'autore (normalmente carabinieri) che riceveranno una copia della fotografia scattata dal radar (da davanti al veicolo dove è visibile il volto di chi guida). I carabinieri in questi casi convocano il proprietario del veicolo per l'esecuzione di un verbale, con lo scopo di accertare chi fosse alla guida del veicolo, dopo di che comunicano gli esiti all'Autorità svizzera.
A questo punto il Magistrato svizzero competente emanerà quello che viene chiamato un decreto di accusa, ovvero una proposta di pena nell'ordine di quanto ho scritto sopra (aliquote giornaliere e multa). Contro questo decreto di accusa è possibile presentare opposizione e sostenere un piccolo processo per contestare di norma l'entità della punizione.
Terminato il procedimento penale, l'Autorità amministrativa pronuncia invece il divieto di circolazione in Svizzera (come detto di norma da 1 a 3 mesi). Durante il periodo stabilito, evidentemente non si può guidare il proprio veicolo su territorio svizzero.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

MartinLuca
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 1
Iscritto il: 11/10/2018, 10:52
Nome: luca

Re: [Eccesso velocità in Svizzera] Radar

Messaggio da MartinLuca » 11/10/2018, 11:28

Mi trovo in condizione analoga a quella descritta in precedenti interventi. Riassumo brevemente la mia fattispecie.
Questa estate ho attraversato la Svizzera quattro volte, in due fine settimana consecutivi, per accompagnare mio figlio ad un corso di tedesco in Germania. Non avvezzo ai limiti di velocità piuttosto bassi, e alle variazioni frequenti di velocità imposte, ho superato in più tratte i limiti, collezionando, in giornate diverse, un superamento di 30 km/h, nel canton Ticino, e di 31 km/h il limite degli 80 km/h, nel cantone di Uri.
Mi accorgo a posteriori della severità delle sanzioni, e mi chiedo: posto che intendo pagare le sanzioni pecuniarie, il ritiro della patente, previsto per minimo un mese, ed eventualmente per più mesi in caso di recidiva (non so se l'ammonimento costituisca un precedente, ma temo di sì), viene reso effettivo in Italia? Ossia, quando io abbia pagato quanto debbo, posso continuare a circolare in Italia, anche se mi viene comminato da un giudice svizzero il ritiro della patente, o debbo aspettarmi che la giustizia italiana, eventualmente tramite gli organi di polizia/carabinieri, si faccia carico di rendere efficace la pena secondo legge svizzera, ritirandomi la patente su suolo italiano?

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 6 ospiti