ERRORI TEORIA

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Avatar utente
docmad
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 699
Iscritto il: 23/03/2004, 18:59
Località: Genova - Parma
Contatta:

Messaggio da docmad » 05/05/2005, 10:29

è vero che la mescola non nasce apposta, però non sono d'accordo sul fatto che l'attrito a terra sia minore, la superficie frenante aumenta notevolmente...
Era quello che pensavo io.... per quello avevo detto "non vorrei dire stupidaggini".... cmq il risultato corretto sulla scheda è vero poi se sia vero o meno non saprei con certezza :-P
Enrico
Servizi Informatici

<a href="http://www.eca-services.com/" target="_blank">http://www.eca-services.com/</a>

SirEdward
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 749
Iscritto il: 19/01/2005, 9:36
Località: Bologna

Messaggio da SirEdward » 05/05/2005, 11:49

Per fare un paragone, anche se azzardato, in F1 le gomme si consumano e piano piano perdono le quattro scanalature che hanno di battistrada, diventando slick (si possono vedere foto di auto al traguardo senza praticamente più il battistrada). Le prestazioni migliori sono però ottenute, per scelta costruttiva del produttore, all'inizio della vita utile del pneumatico, quindi con gomma nuova, nonostante la minore impronta a terra.

Analogamente, sempre per scelta costruttiva (ed è ovvio, visto che i pneumatici devono funzionare al meglio all'interno dei limiti di legge e non fuori), la mescola che farantisce prestazioni ottimali in un'automobile è quella che arriva fino al limite di legge, e i costruttori cercano di mantenere stabili le prestazioni tra la gomma nuova e il limite, non oltre, per questioni di costi. Molto probabilmente la parte inferiore del battistrada viene utilizzata per dare rigidità alla carcassa piuttosto che aderenza con l'asfalto.

Avatar utente
chegue
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1322
Iscritto il: 19/11/2004, 15:39
Località: Lecce&Torino

Messaggio da chegue » 05/05/2005, 15:57

Tutto giusto, ma non solo: le gomme slick, anche se studiate e progettate per essere tali (e non solo se divenute tali in seguito ad eccessiva usura) hanno un comportamento e garantiscono un'aderenza migliori solo se "in temperatura" e su asfalto pulito e in perfetto stato, e quindi solo in pista. Su strade normali e a temperature "umane" invece qualsiasi gomma (sia slick "vera" che slick "diventata tale per usura") tende a scivolare e pattinare alla grande... altrimenti a cosa servirebbe il battistrada? E perchè anche quando lo Slick imperava su auto e moto nelle gare su pista, nelle gare su strada (tipo rally e TT) si usavano comunque gomme scolpite? Lo scopo del battistrada è appunto quello di garantire una presa tipo cingolo o ingranaggio con l'asfalto in tutte le condizioni climatiche, di guida, asfalto e temperatura, anche a discapito di una parte della superficie di contatto con il terreno. :ciao
Ultima modifica di chegue il 05/05/2005, 20:51, modificato 1 volta in totale.
Salentinu nell'anima
Giulia Super 1.6 '72 - Fiat 600D '63 - Fiat 508 balilla 3M '33 - (tra poco non più :-[ ) Fiat 127 '72 :angel - Fiat Panda 750 CL '87 - Opel Tigra 1.6 '95 - Punto I 1.2 85 16v HLX '99 - Yamaha FZR 1000 Ex-Up '90 - Suzuki GSX-R 1100 '92 - Honda CB 400 Four SS '78
Le mie bimbe

Regulus
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 753
Iscritto il: 29/01/2003, 19:24
Località: Torino

Messaggio da Regulus » 05/05/2005, 20:47

chegue ha detto:
E perchè anche quando lo Slick imperava se auto e moto nelle gare su pista, nelle gare su strada (tipo rally e TT) si usavano comunque gomme scolpite?

quindi l'usanza di usare le slick per le gare di salita è una grandissima ca**ta?? in effetti a pensarci ne sono convinto anch'io....


ps. in questi giorni devo lavorare e non poco, mi attende il cambio gomme altrimenti viaggio con le slick per davvero... comunque... le gomme costano troppooooooooooooooooooooooooooooooooo!!

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 06/05/2005, 12:18

Se anche si riduce la superficie di contatto tra due corpi, non per questo diminuisce la forza di attrito tra i due corpi, purchè la forza che ciascuno dei due corpi esercita sull'altro rimanga la stessa: è questo il caso di un oggetto che poggia sul suolo per effetto della forza peso, in cui la forza che il tereno esercita sul corpo e viceversa è sempre pari al peso dell'oggeto, indipendentemente dalla superficie di contatto tra oggetto e suolo. La precedente regola vale, ovviamente, se alla superficie di contatto vengono in contatto sempre gli stessi materiali, ossia se non si cambiano le caratteristiche dei materiali in gioco, per corpi rigidi.

Però la forza di attrito, anche se non dipende dalla superficie di contatto, dipende dai materiali e dalle caratteristiche di questi ultimi: per cui vi sarà differenza se si considera l'attrito tra ferro e ferro o tra gomma ed asfalto, e vi sarà anche differenza se si considerano materiali ruvidi o levigati.

Credo che la stessa cosa valga anche per i pneumatici: con l'usura del pneumatico aumenta la superficie di contatto, ma questo non migliora le prestazioni. Al contrario, le gomme saranno più levigate e, venendo meno il battistrada si riduce notevolmente la presa.

Quest'ultima affermazione si spiega completamente con la seguente osservazione: due ruote dentate "ingranano" non per effetto dell'attrito, ma per la reazione normale tra dente e dente a causa della geometria della ruota dentata. Lo stesso tipo di fenomeno avviene tra "le ruvidità" dell'asfalto e la gomma con il battistrada, a causa della particolare e variegata geometria delle scanalature sul pneumatico. Venendo meno il battistrada (la gomma è liscia) si perde quasi del tutto la presa per questo tipo di fenomeno.

Per non parlare che il battistrada serve anche per far defluire l'acqua con asfalto bagnato e quindi sul bagnato con le gomme lisce è tutto un acquaplaning.

Per tutti questi motivi (e forse anche per motivi di "cottura" della gomma stessa con il tempo) una gomme usurata ha scarsissime prestazioni.
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
Sir_Neko
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 503
Iscritto il: 30/03/2005, 9:28
Località: Belluno

Messaggio da Sir_Neko » 06/05/2005, 16:32

Praticamente una spiegazione da applausi ... :ok

Avatar utente
chegue
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1322
Iscritto il: 19/11/2004, 15:39
Località: Lecce&Torino

Messaggio da chegue » 06/05/2005, 16:48

Già... eccone un altro :roll: ... ingegnere intendo :P ! Riverisco, esimio collega :wink: ! Ps: vorrei aggiungere una cosa alla tua già esauriente spiegazione: essendo minore la superficie di appoggio con il terreno nelle gomme con battistrada rispetto a quelle lisce, a parità di peso applicato aumenta la pressione specifica, ovvero quella espressa in kg/cmq, (e quindi l'attrito) che la gomma esercita sull'asfalto, compensando in parte la minore superficie d'appoggio.
Salentinu nell'anima
Giulia Super 1.6 '72 - Fiat 600D '63 - Fiat 508 balilla 3M '33 - (tra poco non più :-[ ) Fiat 127 '72 :angel - Fiat Panda 750 CL '87 - Opel Tigra 1.6 '95 - Punto I 1.2 85 16v HLX '99 - Yamaha FZR 1000 Ex-Up '90 - Suzuki GSX-R 1100 '92 - Honda CB 400 Four SS '78
Le mie bimbe

Avatar utente
Cold_eyes_86
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1136
Iscritto il: 12/12/2004, 23:04
Località: Milano prov

Errori

Messaggio da Cold_eyes_86 » 06/05/2005, 17:27

Dunque...si lo spazio aumenta in quanto in un pneumatico eccessivamente usurato non vi è presente (o vi è in condizioni pessime) il battistrata...ke è di materiale come tutti sappiamo ad alto coefficente di attrito....almeno penso sia questa la questione....ehm Ciao a tutti! :bong

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 07/05/2005, 0:09

Lo spazio di frenata si allunga poichè il massimo attrito possibile tra pneumatico usurato ed asfalto è minore, in conseguenza di quanto detto prima...

In altre parole se si preme con decisione il freno, una ruota usurata tende a "bloccarsi" molto prima di una nuova. Questo implica che non si può pigiare a fondo il freno più di tanto e che la forza frenante che agisce sull'auto non potrà essere altrettanto elevata rispetto a quella che si potrebbe ottenere con una gomma nuova (in condizioni limite, si intende, anche con l'ABS).

Per cui procedere con una gomma usurata su asfalto asciutto è un po' come procedere con una gomma nuova su asfalto bagnato...
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Regulus
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 753
Iscritto il: 29/01/2003, 19:24
Località: Torino

Messaggio da Regulus » 07/05/2005, 12:17

alex_ander1979 ha detto:
Per cui procedere con una gomma usurata su asfalto asciutto è un po' come procedere con una gomma nuova su asfalto bagnato...

confermo, infatti ricordo che sulla mia, che è una trazione posteriore, quando affrontavo dei tornanti stretti, si sentiva la stessa sensazione di essere come "sul sapone" che si avverte quando si è sul bagnato... una... sensazione di M insomma!

ciao

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti