Favorevoli ai 150km/h in Autostrada?!?

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Sei favorevole all'attuazione dei 150km/h in Autostrada?!?

Si
9
69%
Non so...
1
8%
No
3
23%
 
Voti totali: 13

Avatar utente
sciaci
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1765
Iscritto il: 26/09/2003, 19:18
Località: La Città del Sole

Favorevoli ai 150km/h in Autostrada?!?

Messaggio da sciaci » 25/05/2004, 10:53

150km/h in Autostrada SCHIAFFO alla SICUREZZA!

[FONTE: ASAPS.it]

Sicurstrada, ASAPS (Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale), ANVU (Associazione Professionale Polizia Municipale e Locale d'Italia) e l'Associazione Italiana Familiari e Vittime della strada, si fanno promotrici presso tutti i cittadini e le Associazioni, in particolare quelle impegnate nel campo della sicurezza stradale e prevenzione ai rischi degli incidenti stradali, di un manifesto "CONTRO I 150 KM/H IN AUTOSTRADA".

Tale provvedimento che concede la possibilità di elevare il limite di velocità a 150 km/h in alcune autostrade a 3 corsie, introdotto dal Decreto Legislativo del 15 gennaio 2002, ha trovato la sua definitiva approvazione con l'approvazione da parte del Parlamento del Decreto 27 giugno 2003, n. 151.


Sicurstrada, ASAPS, ANVU, Associazione Italiana Familiari e Vittime della strada e tutte le Organizzazioni sottoscrittrici del manifesto chiedono l'immediato annullamento del provvedimento, che avrà negli automobilisti un impatto con conseguenze negative, soprattutto dal punto di vista psicologico, dal momento che invita a "correre di più".

L'elevazione a 150 km/h dei limiti di velocità, concesso il 5 per cento di tolleranza sulla velocità misurata, nei fatti consentirà di viaggiare:


- sino a 157 km/h senza sanzione;
- sino a 168 km/h si pagheranno appena 33,60 euro e zero punti per la patente;
- sino a 200 km/h si pagheranno 137,55 euro e 2 punti per la patente;
- oltre 200 km/h si pagheranno 343,35 euro e 10 punti, col ritiro della patente solo se la vettura verrà fermata immediatamente;


Questo provvedimento viene a vanificare il positivo messaggio offerto agli automobilisti dalle modifiche al Codice della Strada del 30 giugno 2003 ed in particolare dalla patente a punti, provvedimenti che già in 4 mesi hanno evidenziato la loro efficacia, con una diminuzione sensibile di incidenti, morti e feriti.

Consentire ai veicoli di viaggiare nel nostro Paese a 150 km/h (unico Paese in Europa), lancia un'ombra di grande preoccupazione tra chi persegue l'obiettivo di una maggiore sicurezza stradale.
Ricordiamo infatti che l'Italia è uno dei paesi industrializzati con i più elevati indici di incidentalità e mortalità , in netto peggioramento dal 1995 in poi ed in controtendenza rispetto alle indicazioni dell'Unione Europea che ci chiede una riduzione entro il 2010 di almeno il 50% delle vittime.

Ricordiamo che secondo l'ISTAT (Istituto Nazionale di Statistica) l'eccesso di velocità causa oltre 25.000 incidenti all'anno che provocano 1.300 vittime ed oltre 36.000 feriti.
Cosa possono essere 5 minuti risparmiati, di fronte all'incalcolabile perdita di vite umane se poi a causa di un incidente in autostrada causato dall'alta velocità si possono invece perdere ore e ore in coda.

Per questi motivi i sottoscrittori del manifesto invitano:

1) I gestori delle concessioni autostradali a non elevare i limiti di velocità nei loro tratti di competenza. Ricordiamo loro le responsabilità che ne potrebbero derivare in caso di incidente stradale provocato dalla mancata corrispondenza tra limiti di velocità e condizioni di traffico e sicurezza delle strade.
Le Organizzazioni firmatarie potranno costituirsi in giudizio contro i concessionari responsabili, qualora in caso di incidente stradale, fosse evidenziata una loro responsabilità a causa dei limiti di velocità elevati.

2) Il Governo a rivedere tale provvedimento, che va contro un positivo impegno assunto sul fronte della sicurezza stradale e culminato con l'introduzione della "patente a punti".

3) Il Parlamento ad attivarsi, affinché tramite i suoi rappresentanti modifichi nel pacchetto di ulteriore riforma del Codice della Strada, questo discutibile provvedimento che crea ulteriori difficoltà sul versante del contrasto al fenomeno della violazione delle regole stradali, in particolare la velocità.

Invitiamo tutti coloro che condividono questo appello a sottoscrivere il manifesto, in modo che un forte movimento d'opinione possa riuscire a cambiare ciò che una singola persona non potrebbe ottenere.

Se vuoi sostenere il Manifesto invia una e-mail a:
no150@asaps.it
Immagine

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 25/05/2004, 20:18

Questa cosa la conosco da tempo ma non sono molto d'accordo in alcuni punti... :-[

Io ai 150 Km/h dico SI!
Basta che ce ne siano i prerequisiti... :)
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

mclood
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 13
Iscritto il: 10/02/2004, 22:39
Località: roma

Messaggio da mclood » 25/05/2004, 21:28

Anch'io dico di si, scusa Sciaci ma tu credi che cambi qualcosa se alzano la velocità? O credi che mettendo il limite a 100 sia più sicuro? Il problema, x me, sono le strade e la gente che và sempre in vacanza (ossia a 45 anche su tangenz o autostr) tanto chi corre ci sarà sempre. In germania le strade sono migliori la velocità nn ha limiti e (mi pare) che ci sono meno morti.
Ciao :ciao

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 26/05/2004, 11:33

Io sono favorevole ai 150 Km/h, come ho detto più volte.

Tuttavia mi preoccupa il fatto che:
L'elevazione a 150 km/h dei limiti di velocità, concesso il 5 per cento di tolleranza sulla velocità misurata, nei fatti consentirà di viaggiare:

- sino a 157 km/h senza sanzione;
- sino a 168 km/h si pagheranno appena 33,60 euro e zero punti per la patente;
- sino a 200 km/h si pagheranno 137,55 euro e 2 punti per la patente;
- oltre 200 km/h si pagheranno 343,35 euro e 10 punti, col ritiro della patente solo se la vettura verrà fermata immediatamente;
(anche se non ho controllato la veridicità di questi dati !).

Sono infatti convinto che la modalità di costruzione delle autostrade italiane non permetta fisicamente di viaggiare, con una ragionevole sicurezza, a 200 Km/h.

Sono altresì preoccupato dal fatto che troveremo più gente che vorrà a tutti i costi spingere sull'acceleratore, di giorno, di notte, con il sole, con la pioggia, con il traffico, con la strada libera, in curva, sul rettilineo !
Andare a 150 Km/h (o a 170 Km/h o a 130 Km/h) può essere possibile se ci sono le giuste condizioni di traffico e di visibilità. Per cui io dico che si potrebbe andare in velocità solo in assenza di traffico e con buona visibilità: tuttavia il limite dei 150 Km/h sarà un limite "statico" (ossia in vigore sempre, nei tratti interessati) e troveremo più gente che spingerà sull'acceleratore anche se c'è traffico, cosa molto pericolosa !!
Più sensato sarebbe stato introdurre un limite dinamico, visualizzato da una segnaletica luminosa su schermi, i quali variano il limite in relazione alle condizioni ....

Infine:
In Germania le strade sono migliori la velocità nn ha limiti e (mi pare) che ci sono meno morti.
le autostrade tedesche sono fatte per le alte velocità, quelle italiane invece no, NEPPURE quando sono a tre corsie, in rettilineo, ecc.......
A tale proposito io avevo messo in rete delle foto che spiegano la differenza tra una autostrada con velocità di progetto elevata ed una fatta per "andare piano":
Chi è interessato visiti:

http://web.tiscali.it/alex.ander1979/autostrade.html

Una buona navigazione a tutti
:ok
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
sciaci
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1765
Iscritto il: 26/09/2003, 19:18
Località: La Città del Sole

Messaggio da sciaci » 26/05/2004, 13:25

Quoto Alexander poiché il mio principale dubbio non sono i 150 o 170 ma il fatto che si possa andare a 200 rischiando una manciata di punti e pochi euro di multa...

Sappiamo che gli Italiani se "possono far fesso il prossimo" lo fanno...

Quindi se posso andare a 200 rischiando poco "LO FACCIO!!!" :grr :grr :grr

SI AI 150 se sgarri punizioni a 10000! :ok
Immagine

Avatar utente
sicurdany
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 2345
Iscritto il: 09/02/2004, 22:22
Località: Palermo

Messaggio da sicurdany » 26/05/2004, 14:26

SI AI 150 se sgarri punizioni a 10000!


Quoto in pieno... Se giusto è adeguare i limiti in base alle caratteristiche della strada ( dove si può raggiungere in "piena sicurezza" i 150 km/h perchè no? ), altrettanto giusto lo è con le relative sanzioni...

Ciao :ciao

Avatar utente
docmad
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 699
Iscritto il: 23/03/2004, 18:59
Località: Genova - Parma
Contatta:

Messaggio da docmad » 26/05/2004, 14:49


Quoto in pieno... Se giusto è adeguare i limiti in base alle caratteristiche della strada ( dove si può raggiungere in "piena sicurezza" i 150 km/h perchè no? ), altrettanto giusto lo è con le relative sanzioni...
:ok concordo in pieno
Enrico
Servizi Informatici

<a href="http://www.eca-services.com/" target="_blank">http://www.eca-services.com/</a>

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 28/05/2004, 14:18


tuttavia il limite dei 150 Km/h sarà un limite "statico" (ossia in vigore sempre, nei tratti interessati) e troveremo più gente che spingerà sull'acceleratore anche se c'è traffico, cosa molto pericolosa !!
Guardate che, almeno inizialmente, sarà proprio così e questi limiti pertanto saranno variabili... e per pochi tratti.
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Sante76
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 16
Iscritto il: 07/06/2004, 11:25

Messaggio da Sante76 » 07/06/2004, 13:18

:P [Test del diavolo tentatore]

Proviamo a vedere il problema al contrario: mai pensato che, magari, chi viaggia a 160 km/h, allettato dalla possibilità di farlo a 150 km/h senza ripercussione, "cali" il suo regime di marcia?

:ooh [Un VERO buon motivo]
Altro quesito: vi pare realmente saggio mettere sulla stessa strada veicoli con limite di velocità pari ad 80km/h con veicoli che ne abbiano uno di 150km/h? E di farci viaggiare un trasporto eccezionale a 30Km/h? In caso di tamponamento tra un'autovettura che viaggiasse a 150Km/h ed un autotreno che viaggiasse a 80km/h :zzz, infatti, ci sarebbe un impatto con una differenza di velocità pari a 70km/h! Che succederebbe se a 70km/h si impattasse contro un muro di cemento armato? A dire il vero, già con il limite di 130km/h la differenza è notevole. Ma se nell'impatto a 50km/h si subisce una decellerazione di 6g-7g, sopportabile per pochi secondi ed ammesso che la vettura abbia degli airbags e gli occupanti le cinture di sicurezza, per scongiurare traumi a carattere cranico e/o toracico, a 70 km/h gli stessi dispositivi sarebbero un costoso optional!

Ancora convinti che "si potrebbe fare se..."?

La mia opinione? Si potrebbe fare se o fosse elevato anche il limite di velocità dei veicoli più lenti :-[ (lo sapevate che gli spazi di frenata dei complessi veicolari possono, per legge, essere più lunghi dei veicoli isolati?), oppure se viaggiassero in sede fisicamente separata :ok ! In questo caso potremmo lanciarci anche oltre i 150Km/h ( se e solo se, contestualmente, scoppiasse un'epidemia di buon senso!) visto che, dopotutto, negli impatti non conta la velocità assoluta ma la differenza tra le velocità dei veicoli incidentati!

Il traffico italiano è quancosa di quanto più disomogeneo ci si possa immaginare!!! :grr

Teniamoci i 130Km/h!!!

:ciao

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 07/06/2004, 19:59


Ma se nell'impatto a 50km/h si subisce una decellerazione di 6g-7g, sopportabile per pochi secondi ed ammesso che la vettura abbia degli airbags e gli occupanti le cinture di sicurezza, per scongiurare traumi a carattere cranico e/o toracico, a 70 km/h gli stessi dispositivi sarebbero un costoso optional!
Se a 50 Km/h impatti contro un muro, come dici tu, i "g" di decelrazione superano anche i 40... mi dispiace dirlo ma è cosi... :-[
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot] e 9 ospiti