Fermatiiiiiiii!!

Sezione libera dove si può parlare di quello che si vuole, ovviamente senza esagerare! :P

Moderatore: Staff Sicurauto.it

SirEdward
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 749
Iscritto il: 19/01/2005, 9:36
Località: Bologna

Messaggio da SirEdward » 20/04/2005, 14:30

mi sono visto posticipare l'esame pratico della B per ben tre volte per un totale di un mese in quanto sistematicamente scalzato dalle varie sessioni precedenti dai "paganti" di turno...
e questo è proprio brutto! :x

ma chi decide l'ordine? La motorizzazione o le scuole guida?

Avatar utente
chegue
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1322
Iscritto il: 19/11/2004, 15:39
Località: Lecce&Torino

Messaggio da chegue » 20/04/2005, 14:44

L'ordine per l'esame teorico è esclusivamente temporale, ovvero: se io privatista vado di mattina in motorizzazione a prenotare l'esame e il pomeriggio si presenta il responsabile di una scuola guida a prenotare venti suoi allievi, questi faranno l'esame dopo di me. Diverso è il discorso per la pratica: essendo obbligatorio sostenere l'esame con un'auto dotata di doppi comandi ed essendone provviste solo le scuole guida, è necessario affiliarsi ad una scuola guida per farlo. E spesso accade che (in genere per privilegiare i propri allievi, se non a volte addirittura per ripicca :x -ma non voglio arrivare a pensare questo-) ci si veda scalzati a vantaggio dei regolarmente iscritti a data d'esame già fissata... almeno, a me (e non solo) è successo questo, e per ben tre volte!
Salentinu nell'anima
Giulia Super 1.6 '72 - Fiat 600D '63 - Fiat 508 balilla 3M '33 - (tra poco non più :-[ ) Fiat 127 '72 :angel - Fiat Panda 750 CL '87 - Opel Tigra 1.6 '95 - Punto I 1.2 85 16v HLX '99 - Yamaha FZR 1000 Ex-Up '90 - Suzuki GSX-R 1100 '92 - Honda CB 400 Four SS '78
Le mie bimbe

Avatar utente
Sir_Neko
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 503
Iscritto il: 30/03/2005, 9:28
Località: Belluno

Messaggio da Sir_Neko » 20/04/2005, 15:21

SirEdward ha scritto:ma chi decide l'ordine? La motorizzazione o le scuole guida?
Per la parte pratica le autoscuole ... :)
ma una cosa del genere ... cioè di spostare un esame a una persona per favorirne un'altra , sinceramente non mi e' mai successo ...
a parte una volta , perchè ad una ragazza sarebbe scaduto il foglio rosa ...
comunque scontando parte dell'iscrizione al ragazzo a cui avevamo spostato l'esame per il disguido creato ... :)

Noi in autoscuola , diamo molta fiducia alla parola data ...
più di una volta mi sono anche trovato a dover anticipare delle sedute o prenotarne alcune supplementari , solo per far fare l'esame a una persona ... :angel

Comunque ... nel corso dell'anno , iscrivo diverse persone che hanno iniziato il corso teorico o quello pratico in altre autoscuole della citta' ( ce ne sono solo 2 oltre la nostra ) e poi hanno deciso di cambiare perche' non si trovavano bene ...
sopratutto per quello che riguardava la parte pratica ... spesso fatta con istruttori , che piu' che non insegnarti , ti trattano stile "pezza" ...
e dimostrano pure poca professionalità e poco rispetto ... alcuni girano tutt'ora col finestrino giù in modo da fumarsi la sigaretta mentre fanno guida o rispondono tranqullamente al cellulare , prendendo magari appunti da qualche parte ... :-[
quindi posso immaginare come può essere gestito il discorso nelle grandi città ...
ma ho avuto contatto con alcune autoscuole , che invece ci tengono molto alla professionalità ed al servizio ... :ciao

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 21/04/2005, 1:08

Non voglio dire di "saper guidare", primo perché secondo me "saper guidare" vorrebbe dire saper fronteggiare a sangue freddo tutta una serie di situazione e non credo di avere la preparazione, l'esperienza ed i nervi necessari per questo. Non ho mai provato, del resto, a controllare la macchina in situazioni estreme anche perché, per fortuna, fino ad ora non ho mai dovuto farlo e non ho mai voluto spendere i soldi per un costosissimo corso di guida sicura.
Inoltre non si finisce mai di imparare a guidare e non si finisce mai di imparare da disattenzioni o errori o da una analisi critica delle varie situazioni.

Ed anche i più esperti, quando si presenta una emergenza vera, prendono eventualmente decisioni sbagliate: io dico sempre che se il comandante del Titanic avesse deciso di urtare frontalmente contro l'iceberg i danni sarebbero stati molto minori e la nave non sarebbe affondata.

Tuttavia, da quello che mi ricordo, a scuola guida mi hanno preparato a ben poco o meglio al "minimo necessario". Ho avuto due istruttori: il primo parlava al cellulare con la fidanzata durante la mia lezione di guida, per poi riattaccare e parlarmi di "come sono le donne" e di come è "bello leggere il labiale dell'automobilista che impreca e bestemmia" (ovviamente non solo di quello perché era pur sempre un istruttore), il secondo era decisamente più professionale e più simpatico e non posso parlarne male. Tuttavia non mi ricordo di avere mai parlato dei seguenti temi né li ho affrontati nella pratica di guida:
- sorpasso su strada a doppio senso (ossia distanza di visibilità per un sorpasso sicuro ? scalata della marcia (motore a 3000 giri minimo) ? specchietti, frecce, accelerazione e ripresa ?)
- immissioni in autostrada ed uso corretto della corsia di accelerazione (quanto è lunga la corsia di accelerazione ? posso o non posso ? mi butto, accelero o mi fermo ?)
- frenata di emergenza (quanto devo premere sul pedale del freno ? bloccaggio delle ruote ? scalo la marcia o no ?)
- come ci si comporta in una rotatoria nella pratica (atteniti a chi taglia la strada o esce all'ultimo momento ... meglio spostarsi al centro se si deve percorrere buona parte della rotatoria .... frecce ad ogni cambio di corsia e manovre dolci ...)
- sorpasso di una colonna di camion in autostrada (pronti a frenare o ad usare il clacson se un veicolo "scarta", quando bisogna "uscire" per il sorpasso e quando bisogna rientrare).
- come ci si comporta in alcune situazioni, per es. se un veicolo svolta davanti a noi è necessario rallentare perché il veicolo potrebbe non completare completamente la svolta non lasciando a noi una strada completamente libera, anche se invece si pensa che si toglie di mezzo...
- l'importanza di guardare gli specchietti o di muovere gli occhi e la testa quel tanto che basta a vedere cosa ci accade intorno, ma non troppo a lungo per non vedere cosa accade davanti, eventualmente muovendo più volte gli occhi o la testa.
- imparare a capire quando è meglio passare o fare passare (anche se poi questo si impara solo con la pratica).

Inoltre per me la scuola guida dovrebbe insegnare, per gradi, tutto quello che un automobilista deve saper fare: così un allievo dovrebbe poter andare a 130 in autostrada con disinvoltura ed imparare anche cosa voglia dire andare a velocità sostenuta o come si percorre una curva in velocità ed in sicurezza.

Occorre capire quanto è importante "guardare avanti", osservare la strada "in profondità", vedere cosa accade davanti alla macchina davanti a noi e prepararsi a frenare decisamente se si vede una coda, un incidente, la nebbia fitta, ecc. ecc. Così io spesso freno prima di chi mi è davanti. Lo stesso vale per le curve sulle statali.

La cosa più pericolosa è andare, magari a 70 Km/h, senza rendersi conto di niente e guardando solo i 40m davanti alla macchina ed io ho la impressione che alcuni allievi che escono dalla scuola guida hanno imprato a guidare solo a 50 o massimo 70 Km/h guardando solo i 40 m davanti al muso dell'auto.
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
chegue
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1322
Iscritto il: 19/11/2004, 15:39
Località: Lecce&Torino

Messaggio da chegue » 21/04/2005, 6:51

Beh, se TUTTE le scuole guida insegnassero anche TUTTE queste cose i corsi di guida sicura non avrebbero ragione d'esistere :roll: ... non dico che le scuole guida non insegnino almeno, oltre al codice e alle nozioni basilari teoriche e pratiche di guida, anche alcuni di questi principi, ma era proprio a questo che mi riferivo dicendo che molte insegnano a superare l'esame e non veramente a guidare.
Salentinu nell'anima
Giulia Super 1.6 '72 - Fiat 600D '63 - Fiat 508 balilla 3M '33 - (tra poco non più :-[ ) Fiat 127 '72 :angel - Fiat Panda 750 CL '87 - Opel Tigra 1.6 '95 - Punto I 1.2 85 16v HLX '99 - Yamaha FZR 1000 Ex-Up '90 - Suzuki GSX-R 1100 '92 - Honda CB 400 Four SS '78
Le mie bimbe

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 21/04/2005, 16:39

Ovviamente una scuola guida non deve formare piloti di Formula1 o di Rally, tuttavia deve insegnare le principali nozioni per condurre in modo sufficientemente sicuro un automobile, sia in teoria che in pratica, nozioni che vanno al di là della partenza in salita o del fermarsi allo STOP. E per me l'immissione in autostrada, il sorpasso, la frenata di emergenza, l'andare a 130 in autostrada e molte altre cose dovrebbero fare parte delle nozioni che una buona scuola guida dovrebbe insegnare, in linea di principio.

Molti di noi imparano molte cose con la pratica di guida dopo aver preso la patente, ma c'è anche chi rimane in difficoltà o magari ha un incidente che una buona pratica di guida, con un buon istruttore, avrebbe forse potuto evitare.

Molto dipende anche dal numero di ore di lezione che il singolo allievo prende (o che può permettersi di pagare): è però un fatto che si può prendere la patente anche senza sapere guidare "in modo sufficiente" e, in teoria, non dovrebbe essere così. Non dico di essere severissimi, perché giudico sbagliata una eccessiva severità, però sarebbe forse opportuno "insegnare più cose"...
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
ccty
Rank: Neo patentato
Rank: Neo patentato
Messaggi: 51
Iscritto il: 22/11/2004, 13:23
Località: Pavia

Messaggio da ccty » 26/04/2005, 16:31

SirEdward ha scritto:Ma perché non fare un esame teorico della patente ad ogni rinnovo?
Però quello pratico ci starebbe bene!!!

O mamma mia la rotonda in contromano..........!!! :ooh
Una sera mi é capitato di vedere uno che faceva l'inversione a U nella rotonda............invece di fare il giro per tornare indietro ha deciso di saltare un pezzo della rotonda........e io che dovevo andare proprio in quella strada lì meno male che ho capito il personaggio che stava per fare!!! Vabbé che era straniero ma a tutto c'é un limite..........

Regulus
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 753
Iscritto il: 29/01/2003, 19:24
Località: Torino

Messaggio da Regulus » 26/04/2005, 19:11

ccty ha detto:
Però quello pratico ci starebbe bene!!!
eccome se ci starebbe bene!!


ciao!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti