Fiat Nuova Multipla

Commenta insieme a noi i risultati di Euro NCAP. In più tanti crash test esteri con video e le anteprime degli speciali di Sicurauto.it

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Cosa ne pensate della nuova Multipla?

Bella
13
72%
Era meglio prima
3
17%
Brutta
2
11%
 
Voti totali: 18

Avatar utente
PandaHobby
Rank: Patentato attento
Rank: Patentato attento
Messaggi: 180
Iscritto il: 03/09/2004, 13:07
Località: Pairana - Landriano (PV)

Fiat Nuova Multipla

Messaggio da PandaHobby » 03/09/2004, 13:35

Mi chiamo Michele, sono un ragazzo di 16 anni e sono un appassionato di auto, in particolare di crash test. Per questo ho due domande sulla sicurezza della Multipla (la mia auto preferita :D)
1) nel 2001, in seguito agli scarsi risultati nei crash test euro n-cap, la Fiat dichiarò che avrebbe irrobustito la scocca della Multipla e che avrebbe ripetuto i test. Vorrei sapere se questo è avvenuto.
2)dopo il lifting del 2002, la Multipla adottò il volante della Stilo con su scritto "airbag multistage". Vorrei sapere se è solo una scritta o è stato realmente adottato, dato che sul catalogo non viene menzionato.

Grazie (e rispondetemi,per favore! :ciao )

Avatar utente
luca comandini
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2575
Iscritto il: 19/03/2002, 1:37
Nome: Luca
Località: Savignano sul Rubicone, ForlìCesena, Romagna, Italia, Europa, Terra, Sistema Solare, Universo...
Contatta:

Messaggio da luca comandini » 03/09/2004, 22:34

Ciao Pandahobby....

Complimenti per la tua auto preferita, piace molto anche a me...

La prima risposta è un secco no.... l'euroncap ha testato la Multipla solamente in quell'occasione... Valli a capire loro....

La seconda, sull'airbag, è:
Sul lato guida c'è l'airbag Multistage che ha la Stilo... La scritta dunque è corretta...
Sul lato passeggero, invece c'è sempre l'airbag "lungo" per proteggere i due passeggeri.

Spero di esserti stato utile... ciao e benvenuto

:welcome:
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora!

Welcome Sweden.... Volvo V40 D2, ex Ypsilon Twinair GPL

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 04/09/2004, 8:56

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Io l'ho vista dal vivo e mi è piaciuta tanto :ok

Certo la plancia non è delle migliori vedendola in foto, ma la Multipla non si prefigge l'obiettivo di auto elegante ma VERSATILE. :wink:

:ciao
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Avatar utente
sciaci
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1765
Iscritto il: 26/09/2003, 19:18
Località: La Città del Sole

Messaggio da sciaci » 04/09/2004, 9:39

A me è sempre piaciuta, ora ancor di +

Lo spot con Schumi che rivoltava mezzo ristorante per fare le due file di sedili a tre posti era spettacolare!!! :lol: :lol: :lol:

La ha mio zio, è davvero comoda e versatile i sei posti sono VERI ed ha una ottima tenuta di strada!

Non capisco xkè non gli abbiano messo i nuovi M-Jet lasciando ancora il "vecchio" Jtd 115, mah...

Cmq ora l'idea dei tre posti anteriori, verrà copiata anche dall'Honda, io sono convinto anche se molti credono il contrario, che FIAT in molte cose abbia sempre fatto SCUOLA! :ok
Immagine

Avatar utente
PandaHobby
Rank: Patentato attento
Rank: Patentato attento
Messaggi: 180
Iscritto il: 03/09/2004, 13:07
Località: Pairana - Landriano (PV)

Fiat Nuova Multipla

Messaggio da PandaHobby » 04/09/2004, 9:51

Vorrei ringraziare per il benvenuto :ciao e per la risposta :ok.................se qualcuno trovasse comunque del materiale su di Lei (Multipla) che riguardi crash test o modifiche tecniche, può scrivermi? (sempre per favore...) :D
Ultima modifica di PandaHobby il 04/09/2004, 10:47, modificato 1 volta in totale.
Comprate Italiano. Comprate Fiat. Punto.

Per avere ricariche gratis, iscriviti
http://www.djsuonerie.it/contaref/ref.a ... PandaHobby
Per informazioni
http://www.djsuonerie.it/domande.htm

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 04/09/2004, 10:42

FIAT NUOVA MULTIPLA

Il modello in breve

Simpatica e geniale, la Nuova Multipla è una vettura che piace e che oggi offre ancora di più perché si presenta con un look rinnovato e coerente con il family feeling degli ultimi modelli. Presentata al recente Salone dell'Automobile di Ginevra, la vettura conferma tutti i punti di forza del modello precedente: sei comodi posti e la compattezza di una berlina; una personalità forte e distintiva nell'attuale panorama automobilistico; una flessibilità d'impiego e una versatilità fuori dal comune.
Automobile dallo stile originale, quindi, la Nuova Multipla è la risposta di Fiat alle necessità di grande spazio interno in una vettura lunga poco più di quattro metri: infatti, è l'unica vettura di questa fascia di mercato a garantire la soluzione "3+3" posti unita ad un capiente bagagliaio. Tra l'altro, la particolare architettura del modello consente una guida da MPV a tutti gli effetti. Merito, per esempio, della maggiore altezza rispetto alle vetture del segmento B e C, che determina una diversa posizione del piano di seduta del guidatore rispetto al terreno, a tutto vantaggio della facilità di accesso e del dominio della strada. Per questo motivo, l'accattivante monovolume declina in modo unico i temi di stile, versatilità, spazio interno e vocazione ecologica. E lo fa proponendo le soluzioni più "furbe" nel campo dell'ergonomia, della gestione dello spazio e della meccanica.
Se, quindi, da una parte la Nuova Multipla esprime un design inconfondibile e simpatico, dall'altra è l'esempio concreto di come le sue ingegnose soluzioni possono davvero migliorare la qualità della vita a bordo. Non a caso, nel 1999 un esemplare della precedente Multipla è stata esposta al Museum of Modern Art (MoMA) di New York, il più importante e famoso museo d'arte moderna al mondo, come esempio di "auto del futuro" per le innovative soluzioni stilistiche e tecniche. Del resto, da sempre i prodotti realizzati da Fiat sono sinonimo di contemporaneità, ingegnosità e facilità d'uso. E l'originale MPV compatto non fa eccezione, anzi è la scelta ideale per viaggiare, lavorare o il tempo libero.

Idee intelligenti per un eccezionale comfort di guida

Le grandi idee non rubano spazio prezioso. Ecco l'altro punto di forza del nuovo modello che grazie alla sua architettura innovativa, si conferma l'unica vera "3+3" posti del segmento. Infatti, il disegno originale dell'abitacolo trasforma una vettura lunga poco più di quattro metri in un vero e proprio monovolume. Basti dire che la Nuova Multipla trasporta fino a sei persone in due file di tre sedili, ognuno con tanto spazio e libertà a disposizione, tanto che i passeggeri seduti ai lati hanno la testa lontana dalle pareti e non provano senso di costrizione. E ancora: la visibilità verso l'esterno migliora e l'occhio vede la strada fino a ridosso della vettura (risultato al quale contribuiscono, per la vista laterale, una linea di cintura molto bassa e le vetrate che scendono fino a metà vettura).
Inoltre, la modularità creata con il gioco dei sedili che si ribaltano o si asportano completamente, permette di ottenere un bagagliaio che può raggiungere i 1300 litri. Senza contare che la volumetria interna è la migliore del segmento: ben oltre 3 metri cubi. Versatilità e spaziosità, dunque, che non vanno ad incidere sul grande piacere di guida che il modello offre al pari di una berlina.
Soluzioni intelligenti, quindi, che fanno della Nuova Multipla anche la massima espressione della socialità e dello "stare bene a bordo". Infatti, è l'automobile ideale per un viaggio con gli amici durante il quale occorrono sei posti e un capace bagagliaio. È la vettura per il tempo libero che consente di adattare il numero dei posti a quello dei passeggeri (tre, quattro, cinque o sei), usando tutto lo spazio rimanente per trasportare oggetti. È il veicolo con il quale si può viaggiare in tre, riservando la parte libera del pavimento totalmente piatto ad oggetti anche lunghi e voluminosi. Grazie alle sue dimensioni compatte e alla grande visibilità che offre in tutte le condizioni, è l'auto adatta agli spostamenti di ogni giorno nel traffico cittadino.
Tante vetture in una sola vettura, insomma. Perché la Nuova Multipla è capace di trasformarsi secondo le necessità del momento e di assumere, di volta in volta (e solo per il tempo necessario), la configurazione di una station wagon o di un monovolume, di una berlina o di un van. "Moltiplica" così (come dice il nome) le possibilità di espressione e di movimento di ognuno e consente uno sfruttamento libero e inventivo dello spazio interno.
Libertà che nella Nuova Multipla diventa anche sinonimo di massima sicurezza di guida. Infatti, il nuovo modello è il primo del Gruppo ad adottare il vivavoce con tecnologia Bluetooth. Disponibile nella Lineaccessori, il sofisticato sistema consente di utilizzare il telefono (dotato di tecnologia Bluetooth) anche se questo è nella tasca di una giacca o in una borsa, abbassando automaticamente il volume dell'autoradio (se accesa) ed utilizzando le casse dell'impianto stereo per ascoltare la voce dell'interlocutore. Non solo. Il sistema vivavoce Bluetooth studiato per la Nuova Multipla è perfettamente integrato nella plancia e funziona anche con la sola predisposizione dell'impianto audio, lasciando libertà al cliente di acquistare l'autoradio che preferisce. Infine, il sistema permette di gestire e memorizzare contemporaneamente fino a tre cellulari, permettendo così un uso immediato del vivavoce a più persone che utilizzano la stessa vettura.

Linea rinnovata, ma sempre originale e "accattivante"

All'esterno la Nuova Multipla presenta linee morbide ed ampie superfici vetrate. In particolare, sul frontale spicca la perfetta integrazione tra i proiettori e la nuova calandra (completa di griglia con fori ridotti, il logo rotondo e i dettagli cromati), il nuovo cofano e i paraurti, questi ultimi sono nella stessa tinta di carrozzeria.
Il risultato finale è una vettura dall'aspetto forte ed elegante, ma anche "simpatico e sbarazzino". Sul posteriore, poi, le impressioni di robustezza e compattezza vengono sottolineate dal paraurti avvolgente e dai nuovi fanali, combinati con l'ampio portellone che ospita il logo Fiat di grandi dimensioni ed in perfetto abbinamento all'ampia superficie vetrata del lunotto. Stessa sensazione di solidità ed eleganza si ritrova nelle linee laterali, integrate al nuovo stile, e sottolineate dalle minigonne verniciate.
All'interno, poi, la vettura esprime tutta la sua "ingegnosità" grazie alle numerose soluzioni intelligenti che mettono in risalto la gestione dello spazio e della versatilità. Per esempio, i sedili centrali hanno le stesse dimensioni dei laterali; la plancia è rivestita con tessuto; i comandi e gli strumenti sono disposti secondo concetti di ergonomia e un originale stile "Multipla".

La nuova gamma

Commercializzata da questo mese in Italia, e successivamente negli altri mercati, la Nuova Multipla propone due allestimenti (Active e Dynamic), entrambi molto ricchi di contenuti, ben 10 colori di carrozzeria e una ricca scelta di optional e accessori. Per quanto concerne l'offerta motoristica, il nuovo modello può essere equipaggiato con tre propulsori: due tradizionali, il 1.6 Torque 16v da 76 kW (103 CV) e il 1.9 JTD da 85 kW (115 CV) che garantiscono bassi consumi, prestazioni brillanti e una guida equilibrata, elastica e piacevole. E uno a basso impatto ambientale: il 1.6 "Natural Power" da 68 kW (92 CV), con doppia alimentazione a metano e benzina. Quest'ultimo è la migliore dimostrazione del grande impegno profuso dall'Azienda per la riduzione dell'impatto sull'ambiente dei suoi nuovi modelli. Un obiettivo che il Gruppo Fiat persegue da molti anni ricorrendo al contributo di professionalità diverse: da quelle del Marketing, per interpretare e analizzare le attese dei clienti, a quelle degli specialisti di settore (siano essi della Fiat Auto o della Magneti Marelli); da quelle dei fornitori a quelle degli uomini della Teksid.
Infine, la Nuova Multipla offre numerosi sistemi e dotazioni inerenti la sicurezza: dall'ABS all'ESP, dai sei airbag ai sensori che modulano l'intervento dell'airbag a seconda del peso e della massa del passeggero. Inoltre, sono disponibili anche i window-bag che scendono lungo i finestrini per salvaguardare la testa degli occupanti in caso di collisione laterale. I sedili posteriori, poi, sono dotati di appoggiatesta che, durante le manovre di parcheggio, consentono di vedere bene dietro. Gli schienali garantiscono un ottimo contenimento. E per fissare con facilità e sicurezza i seggiolini dei bambini la Nuova Multipla è dotata di attacchi Isofix.
Tutte queste caratteristiche fanno della Nuova Multipla un'auto ad altissimo controvalore che, tra l'altro, può beneficiare dei 5 anni di vantaggi esclusivi offerti da "Fiat per te".

SOLUZIONI INTELLIGENTI PER UN'AUTO GENIALE

Offrire su tutti i suoi modelli le soluzioni "intelligenti" che semplificano e migliorano la vita. È questa una delle radici più autentiche della tradizione Fiat e la Nuova Multipla non fa eccezione. Nel campo della versatilità e della flessibilità d'uso, per esempio, la Nuova Multipla non conosce rivali. Allo stesso modo il comfort e la facilità di guida sono ai vertici del segmento tanto che il rinnovato monovolume di Fiat ha rivoluzionato il concetto di "benessere a bordo" adottando le più avanzate soluzioni ergonomiche. Stesso primato per quanto riguarda l'impiego del sistema vivavoce Bluetooth che proprio su Nuova Multipla fa il suo esordio tra le vetture del Gruppo. Infine, poiché da alcuni anni si sta affermando un nuovo modo di concepire l'automobile, sempre più attento al rispetto ambientale, Fiat ha voluto confermare anche sulla Nuova Multipla la versione Natural Power a doppia alimentazione benzina e metano.

Straordinaria versatilità e flessibilità d'uso

Oltre che spaziosa, la Nuova Multipla è molto versatile e consente di modulare a piacere lo spazio, per adattarlo ai propri scopi, alle proprie preferenze, al proprio stile di vita, alle necessità connesse con il proprio lavoro o con la composizione del nucleo familiare. Il sedile del guidatore è regolabile in altezza con comando elettrico. Tutte le poltrone hanno lo schienale regolabile e quelle posteriori possono essere impacchettate a libro e ribaltate per aumentare lo spazio di carico, oppure si possono togliere. Per aumentare la capacità di carico del bagagliaio o il comfort dei passeggeri seduti dietro, i sedili posteriori possono essere fissati al pavimento in due posizioni longitudinali differenti, a 15 centimetri di distanza l'una dall'altra. Nella posizione più avanzata la capacità del bagagliaio è di 540 litri. Quando i sedili centrali (anteriore e posteriore) sono liberi, si possono reclinare e assolvono la funzione di bracciolo, tavolino e vano portaoggetti con due portabicchieri.
Al momento dell'acquisto il cliente può scegliere una configurazione di Nuova Multipla che al posto del sedile centrale anteriore ha un mobiletto attrezzato con vani portaoggetti, tra i quali un box coibentato da 18 litri, capace di contenere tre bottiglie da un litro e mezzo. Il box può essere raffreddato (come un frigorifero) o riscaldato (e diventare così un portavivande) secondo le esigenze. Viene alimentato dalla batteria dell'auto, ma solo con il motore acceso, per non scaricarla.
Insomma, Nuova Multipla è un'auto senza compromessi sul piano della praticità nell'uso di ogni giorno: sei comodi posti e un grande bagagliaio in poco più di quattro metri di lunghezza; una personalità forte, decisamente innovativa nell'attuale panorama automobilistico; una flessibilità d'impiego e una versatilità fuori dal comune: ecco i punti di forza di un modello che, proponendo un nuovo modo di vivere l'automobile, inventa il domani.

Eccellenti doti di ergonomia e comfort

La Nuova Multipla è un'auto confortevole, flessibile, adatta a differenti utilizzi nelle situazioni più diverse. La prima sensazione, quando si sale a bordo, è quella di un grande spazio. Molto più ampio di quanto le dimensioni esterne lascino presagire. Il nuovo modello, infatti, è l'unica auto ad offrire 6 comodi posti in 409 centimetri di lunghezza. Davanti la larghezza interna misurata all'altezza dei gomiti è superiore a tutte le vetture della concorrenza e dietro è allineata agli MPV tradizionali. Senza contare che sia il volume interno abitabile (oltre tre metri cubi), sia il rapporto tra quest'ultimo e l'ingombro esterno sono i migliori della categoria.
Ma l'abitabilità è più che un banale calcolo del volume disponibile: vuole dire "star bene in auto". Per questa ragione, nel progettare il nuovo modello si è posta particolare attenzione alla posizione assunta degli occupanti e alla configurazione dei sedili. Per assicurare il massimo comfort in entrata e in uscita, il montante anteriore è in posizione avanzata, le porte hanno una forma razionale e un grande angolo di apertura, i sedili sono vicini alla soglia della vettura. Lo spazio intorno alla testa degli occupanti laterali è molto ampio. Gli elementi meccanici avanzati al massimo e il sedile centrale anteriore in posizione leggermente arretrata e scorrevole assicurano al guidatore grande libertà di movimento. L'abitabilità posteriore, poi, è da limousine.
Accomodarsi in uno qualsiasi dei sei posti disponibili è piacevole: tutti i sedili sono ugualmente larghi, comodi, sicuri ed ergonomici. Ordinati su due file consentono di usufruire anche di un capiente bagagliaio. Il suo volume può variare da un minimo di 430 litri, a filo dello schienale posteriore, a un massimo di 1300, eliminando i sedili posteriori. L'assenza del gradino agevola le operazioni di carico. Tanti vani portaoggetti, infine, permettono di sfruttare appieno ogni angolo dell'abitacolo e di trovare il posto giusto per ogni cosa. In particolare, sulla plancia, di fronte al guidatore, c'è un ampio vano chiuso per riporre i documenti della vettura e altri oggetti, come il frontalino dell'autoradio o il telefono cellulare. Davanti al passeggero si apre un altro vano chiuso, destinato ad accogliere la borsa della signora, le cartine stradali o quant'altro può servire durante il viaggio.
Sulla plancia, nella zona centrale, troviamo il vano per l'autoradio e una piccola zona attrezzata per raccogliere le monete e le tessere autostradali. Più in basso, dalla parte del guidatore, un contenitore per le chiavi o altri piccoli oggetti.
Non basta. Sotto le pantine parasole ci sono due cassetti a scomparsa per raccogliere tutti quegli oggetti di piccole dimensioni che di solito non trovano mai una collocazione soddisfacente: il telecomando del cancello di casa, gli occhiali, le sigarette, le caramelle eccetera. L'allestimento Dynamic prevede le tasche morbide dietro gli schienali dei sedili anteriori e, a richiesta, il cassetto sistemato sotto il sedile anteriore destro. Sulle portiere ci sono tasche rigide e quelle posteriori sono corredate di portabicchieri.
Infine, il nuovo modello propone, come optional, un doppio tetto apribile che rende l'abitacolo ancora più luminoso e piacevole da vivere.

La massima facilità di guida

Dare al guidatore la sensazione di essere al volante non di un monovolume ma di un'auto molto più compatta, agile e scattante: questo l'obiettivo dei tecnici quando hanno sviluppato la Multipla e le sue sospensioni. Ecco perché tutte le caratteristiche di maneggevolezza e di comfort sono state ereditate dal nuovo modello. Il risultato è un'auto che ha nella facilità di guida uno dei suoi punti di forza. Il comportamento in curva della Nuova Multipla, per esempio, è un po' sottosterzante, con una leggera chiusura della traiettoria in rilascio. Ciò significa che la vettura fa sempre quello che ci si aspetta da lei, è prevedibile, progressiva nella risposta e perciò facile da controllare in ogni situazione.
Lo sterzo è diretto: il rapporto tra la corsa della cremagliera e la rotazione del piantone è di 51 mm/giro che permette un controllo della vettura rapido e sicuro. Consente inoltre, sul misto veloce, di guidare senza spostare le mani sul volante e, in autostrada, di cambiare rapidamente corsia con movimenti del volante di ampiezza ridotta.
Impostando la curva, la Nuova Multipla ha una risposta pronta e segue la traiettoria senza scomporsi. Resta, insomma, "piatta" e dà al guidatore la sensazione di una grande direzionalità: l'angolo di rollio, infatti, è molto contenuto e si avvicina a quello di un'auto sportiva. La Nuova Multipla, inoltre, si riallinea con manovre del volante istintive. Nelle prove di colpo di sterzo di 60 gradi a 100 km/h le oscillazioni del volante sono decisamente smorzate: ciò significa che, lasciata libera, la vettura tende da sola a riassumere la posizione corretta.
La classica configurazione a ruote indipendenti, di tipo Mc Pherson per le sospensioni anteriori e con bracci tirati per quelle posteriori, assicura un'ottima reazione alle piccole asperità del terreno, oltre che una risposta progressiva nell'appoggio in curva. Le molle e tutti gli altri particolari delle sospensioni sono stati studiati per ridurre al massimo attriti e rumorosità e per ottenere il massimo comfort in ogni condizione di carico. Eccellenti le prestazioni dei motori, sia in accelerazione sia alla velocità massima. Doti alle quali la Nuova Multipla aggiunge un'elasticità e una fluidità di marcia davvero ottime. Facilità di guida, poi, significa anche buona visibilità, maneggevolezza nei parcheggi, strumenti di bordo comodi da utilizzare. Insomma, il nuovo modello si muove con agilità nel traffico cittadino. Merito anche delle ampie vetrate laterali, dei sedili alti da terra e della linea di cintura molto bassa che assicurano una visibilità eccezionale.
Inoltre, lo specchietto retrovisore del guidatore è sdoppiato per eliminare il pericoloso "angolo cieco", mentre quello del passeggero (anch'esso sdoppiato) ha la parte inferiore orientata verso la ruota posteriore destra, per dare un'esatta percezione degli spazi nelle manovre di parcheggio. Entrambi sono dotati di regolazione elettrica e possono essere ripiegati (anche elettricamente) per ridurre la larghezza della vettura e superare passaggi stretti (come l'ingresso del box).
Infine, tutte le manovre sono agevolate dalle dimensioni compatte della vettura, dal raggio di sterzata contenuto (5,5 metri) e dal servosterzo preciso e leggero. Per aiutare la retromarcia è disponibile un sensore di prossimità, che segnala la distanza dagli ostacoli dietro la vettura.

Il sistema vivavoce con tecnologia Bluetooth

Proprio con la Nuova Multipla debutta sui modelli Fiat il vivavoce con tecnologia Bluetooth che garantisce la massima sicurezza di guida in tutte le condizioni. Disponibile nella Lineaccessori, il sistema consente al cliente, dotato di un cellulare Bluetooth, di utilizzare il telefono anche se questo è nella tasca di una giacca o in una borsa, abbassando automaticamente il volume dell'autoradio (se accesa) ed utilizzando le casse dell'impianto stereo per ascoltare la voce dell'interlocutore.
Non solo. Fiat ha voluto dare un'ulteriore impronta di fruibilità al sistema vivavoce Bluetooth rendendolo utilizzabile non solo in presenza di autoradio, ma anche con la sola predisposizione, sempre utilizzando gli altoparlanti presenti in vettura. Si tratta, ovviamente, di un interessante vantaggio per il cliente in quanto è libero di acquistare l'autoradio che preferisce pur godendo del sofisticato sistema.
In dettaglio, il vivavoce Bluetooth studiato per la Nuova Multipla utilizza un "eco-cancellation" analogico che consente di mantenere la qualità del suono, senza deteriorare la timbrica, evitando così sgradevoli tonalità metalliche. Inoltre, il dispositivo è completamente integrato nella vettura, sia come centralina sia come tasti di comando. Questi ultimi, tra l'altro, sono inseriti in una mostrina nel centro della plancia - ottima posizione perché facilmente raggiungibile - e comprende una spia luminosa di colore blu che permette di avere sempre sotto controllo (e con qualsiasi condizione di luce) lo stato della connessione Bluetooth.
Infine, il sistema permette di gestire e memorizzare contemporaneamente fino a tre cellulari, permettendo così un uso immediato del vivavoce a più utilizzatori della stessa vettura; ovviamente la programmazione può essere modificata a piacere più volte.

Natural Power: la versione "amica" dell'ambiente

La Nuova Multipla Natural Power propone la doppia alimentazione a metano e a benzina, due sistemi fra loro indipendenti. Di norma, infatti, funziona a metano e solo l'avviamento si effettua sempre a benzina, passando subito dopo e automaticamente all'altro sistema. In questo modo l'impianto di alimentazione a benzina si mantiene efficiente e il suo intervento è richiesto solo quando il gas nelle bombole è prossimo all'esaurimento.
È comunque sempre possibile passare da metano a benzina e viceversa volontariamente, premendo un pulsante posto sulla plancia.
Il propulsore che equipaggia questa particolare versione è un 1.6 Torque 16 valvole che adotta un sistema Multipoint sequenziale fasato. Peculiarità tecnica che permette al motore di ottenere con l'alimentazione a metano gli stessi vantaggi dei motori a benzina. La Nuova Multipla Natural Power, infatti, garantisce ottima guidabilità: con alimentazione a metano la potenza massima è di 68 kW (92 CV) a 5750 giri/min, mentre la coppia è di 130 Nm (13,3 kgm) a 4000 giri/min. Quando funziona a benzina, i valori sono rispettivamente 76 kW (103 CV) a 5750 giri/min e 145 Nm (14,8 kgm) a 4000 giri/min.
Inoltre, la versione Natural Power fa registrare bassi consumi e, soprattutto, minime emissioni in assoluta sicurezza. Quest'ultimo aspetto si traduce per il cliente nella possibilità di circolare in tutte le aree urbane soggette a limitazioni di traffico (legate all'eccessiva presenza di emissioni inquinanti), oltre a poter parcheggiare il veicolo anche in autorimessa.
Passiamo ai consumi: con l'alimentazione a metano, il modello fa registrare 7,9 kg/100 km (nel ciclo urbano), 5,1 kg/100 km (extraurbano) e 6,1 kg/100 km (combinato); mentre, con l'impiego della benzina (il serbatoio è di 38 litri), i risultati sono rispettivamente 11,5 l/100 km, 7,5 l/100 km e 9,0 l/100 km. Infine, il gas naturale è caricato nelle tre bombole d'acciaio poste sotto il pianale, che hanno una capacità complessiva di 168 litri e possono contenere 26,5 kg di metano e assicurare un'autonomia massima di 500 chilometri (420 km nel ciclo combinato e 325 km nel ciclo urbano).
Senza contare che le prestazioni sono di tutto rispetto. Infatti, la versione a minimo impatto ambientale della Nuova Multipla raggiunge i 168 km/h di velocità massima con l'alimentazione a benzina (157 km/h con il metano) e accelera da 0 a 100 km/h in 16 secondi (metano) e in 13,5 secondi (benzina).
Insomma, questa vettura è la migliore dimostrazione di quanto il tema ambientale sia importante per Fiat Auto e le motorizzazioni a metano costituiscono una delle sue linee guida. Come dimostra il suo impegno nello sviluppo di una gamma completa di prodotti, capace di rispondere alle esigenze sia di operatori professionali, sia di privati cittadini. L'offerta di modelli oggi disponibili comprende, oltre alla Nuova Multipla Natural Power (la precedente "bipower" è stato un prodotto di largo successo sul mercato), anche il Ducato bipower, nelle diverse versioni per il trasporto professionale delle merci; il Doblò bipower, nelle versioni vettura e Cargo; e, infine, la Nuova Punto Natural Power, l'unica automobile di questo tipo presente nel segmento B.

Il contributo delle Società del Gruppo Fiat

Un movolume compatto dalla spiccata personalità e, al tempo stesso, una vettura dotata di soluzioni "intelligenti" che ne fanno un punto di riferimento della sua categoria: era questo l'obiettivo che si erano prefissi gli ingegneri e i tecnici di Fiat. Per questo l'Azienda ha messo in campo le sue migliori risorse; ha focalizzato la massima qualità e affidabilità lungo l'intero processo di sviluppo del prodotto e del processo per costruirlo; ha sviluppato una proficua collaborazione con i fornitori esterni e con alcune Società del Gruppo, tra le quali Magneti Marelli e Teksid.

Teksid

Per la Nuova Multipla la Teksid, attraverso la propria controllata Meridian Technologies Inc., realizza nello stabilimento di Verres (Aosta) la traversa sottoplancia in magnesio, leggermente modificata rispetto a quella prodotta attualmente. Rimangono invariati il peso del prodotto (inferiore del 60% rispetto alla traversa in acciaio) e la grande capacità di assorbimento delle vibrazioni, sinonimo di maggior comfort. Inoltre, Teksid Ghisa continua a fornire i blocchi cilindri e l'albero motore dallo stabilimento di Crescentino, gli alberi distribuzione ed i montanti della sospensione da Teksid Poland ed i collettori di scarico dalla controllata francese Fonderie du Poitou Fonte.

Magneti Marelli

Dopo Fiat Panda e Idea, Lancia Ypsilon e Musa anche la Nuova Multipla è arricchita dal contributo tecnologico di Magneti Marelli che per la nuova vettura ha sviluppato sistemi e componenti importanti. In particolare, Magneti Marelli ha realizzato il "cuore" della Multipla: l'affidabile sistema controllo motore del 1.6 Torque 16 valvole che garantisce ottime prestazioni a fronte di consumi contenuti. Inoltre, la stessa tecnologia è presente sul sistema controllo motore disponibile per la versione Natural Power.
Anche il design esterno della Nuova Multipla si giova del supporto innovativo della Società. Infatti, i tecnici "Automotive Lighting" hanno progettato i gruppi ottici anteriori che contribuiscono al nuovo frontale della vettura, creando un forte "family feeling" tra le monovolume Fiat. Sotto il profilo tecnico si tratta di dispositivi di illuminazione di ultima generazione con ottica completamente tersa ed includono tutte le funzioni: anabbagliante, abbagliante, luce di posizione, indicatore di direzione e fendinebbia. Sono stati completamente riprogettati anche i fanali che si integrano nel nuovo posteriore della vettura, caratterizzato da una decisa linearità. I fanali, con estetica bicolore, includono il catadiottro, non più ricavato nel paraurti.
Infine, comfort e sicurezza sono assicurati dalle sospensioni interamente progettate e realizzate da Magneti Marelli che comprendono sia il sistema anteriore sia quello posteriore

ARCHITETTURA UNICA E LINEA ESTERNA RINNOVATA

Nata intorno a sei passeggeri seduti su due file e al loro bagaglio; tenendo conto delle loro esigenze di comfort; favorendo la possibilità di mantenere una normale relazione sociale all'interno del gruppo; offrendo l'opportunità di un rapporto intenso con l'esterno; e garantendo il massimo della protezione e della sicurezza. È con questo approccio che il Centro Stile Fiat aveva realizzato la Multipla, lo stesso che ha condotto a quella nuova.
Il monovolume rinnovato, infatti, continua ad essere l'unica vera "3+3" posti nel suo segmento. Infatti, il modello abbandona la classica struttura dei Multi Purpose Vehicles, che prevede due coppie di sedili sistemati su tre file, per adottare quella dei sei sedili individuali e uguali per dimensioni, comfort e dignità, disposti su due file.
Riesce, così, a mantenere una lunghezza contenuta (è lunga 409 centimetri) e ad offrire, al contempo, un bagagliaio che spazia da 430 a 1300 litri, a seconda della posizione dei sedili posteriori. Il pavimento è libero da qualsiasi ingombro.
Infatti, il pianale invece di presentare il classico gradino sotto il sedile posteriore è piatto e abbastanza alto da poter ospitare, nella parte inferiore, i componenti delle versioni con motore a minimo impatto ambientale (Natural Power). Dunque, la Nuova Multipla è la vettura ideale sia come strumento di lavoro sia come mezzo di svago.

Esterni

Se, quindi, il nuovo modello eredita l'architettura vincente del precedente, molto è cambiato per quanto riguarda lo stile esterno. Innanzitutto i designer del Centro Stile Fiat sono intervenuti sulla parte anteriore con l'obiettivo di attualizzare la spiccata personalità del modello pur mantenendo quell'aria "simpatica e sbarazzina" che da sempre la contraddistingue. Ecco allora un frontale forte ed essenziale, dominato dall'attuale family feeling Fiat che è rappresentato sia dai fari di impronta "techno" sia dallo scudetto rotondo appoggiato su una calandra con la griglia a nido d'ape. Quest'ultima, poi, è costituita da una cornice cromata tridimensionale e da una griglia con fori tondi che crea un effetto tecnologico. Il tutto impreziosito da fregi cromati orizzontali a supporto del logo posto centralmente. Poi, nella parte inferiore del frontale, il paraurti si sviluppa in senso orizzontale come la presa d'aria divisa in tre settori.
La stessa coerenza ed armonia stilistica torna nella parte posteriore dove spiccano i nuovi fanali, i paraurti robusti e avvolgenti. Inoltre, è stato inserito il logo centrale di grandi dimensioni sul generoso portellone, nel quale lamiera e parte vetrata trovano un eccellente equilibrio.
Infine, la conformazione delle fiancate verticali consente di disporre di tre sedili, allineati sulla stessa fila, dove coloro che si trovano ai lati hanno la testa lontana dalle pareti e non provano senso di costrizione. Nelle giornate di pioggia, inoltre, si può aprire la porta o abbassare il finestrino senza che dal tetto sgoccioli acqua sui sedili; mentre dopo una lunga sosta in pieno sole, grazie ai vetri quasi verticali, si ha una temperatura interna inferiore rispetto a quella registrata su qualunque altra automobile. Inoltre, la visibilità verso l'esterno migliora e l'occhio vede la strada fino a ridosso della vettura (risultato al quale contribuiscono, per la vista laterale, una linea di cintura molto bassa e le vetrate che scendono fino a metà vettura). Nella vista laterale, dunque, il nuovo modello offre la stessa impressione di solidità e protezione della zona posteriore. Ma la caratteristica che spicca maggiormente è la combinazione tra l'estrema pulizia delle linee e l'inserimento di alcuni elementi eleganti come dimostrano le minigonne che da oggi sono nella stessa tinta della carrozzeria.
Senza contare che salire e scendere dalla Nuova Multipla è sempre comodo ed agevole. Merito dell'adozione di un pianale completamente piatto e dei montanti laterali delle porte collocati il più avanti possibile . Queste ultime sono caratterizzate da una geometria insolita che segue la linea sinuosa del profilato della struttura, spingendosi molto in avanti nella parte superiore dove è alloggiato il vetro, per poi piegare indietro e scendere perpendicolarmente verso il basso. Non c'è quindi nessun montante che rompe la continuità della superficie vetrata e la percezione finale è quella di una struttura che esalta, anche visivamente, la sua funzione protettiva dell'integrità dell'abitacolo.
Infine, la generosa superficie vetrata consente di dominare la strada e di percepire perfettamente le reali dimensioni esterne del veicolo. Si tratta di un elemento di sicurezza in più nel traffico cittadino e durante le manovre di parcheggio al quale contribuiscono anche gli specchietti retrovisori sdoppiati. In quello del guidatore la parte inferiore permette di controllare "l'angolo cieco", mentre in quello del passeggero facilita le manovre di parcheggio.

Interni

Design e innovazione, stile e carattere. Le stesse caratteristiche che ritroviamo nei modelli più recenti di Fiat e la Nuova Multipla non fa eccezione. All'interno, infatti, la stessa "filosofia" progettuale ha imposto una gestione attenta dello spazio, l'eliminazione oculata di ogni spreco e il recupero di ogni opportunità. Per collocare due file di tre sedili affiancati (ugualmente comodi e di dimensioni generose) è stato ridotto al minimo l'ingombro interno delle porte, spogliandole di tutti gli elementi di servizio: braccioli, leva di apertura eccetera.
La maniglia, per esempio, si sviluppa verso l'alto e, quando il veicolo è chiuso, dichiara la sua presenza attraverso la trasparenza dei vetri. Una soluzione funzionale, semplice, diretta. La libertà di spostare, togliere e regolare i sedili a piacere, permette di dare all'interno una serie molto articolata di configurazioni. L'ambiente di Nuova Multipla Fiat favorisce la convivialità e la conversazione. Consente, inoltre, di avere un piano di carico più o meno ampio, secondo le esigenze del momento.
La nuova vettura, poi, conferma l'ottima organizzazione dei dispositivi e degli strumenti di bordo che era già uno dei punti di forza del modello precedente. Infatti, tradizionalmente la plancia è una superficie piana nella quale i vari elementi della strumentazione sono allineati. Gli stilisti della Nuova Multipla, invece, l'hanno pensata e realizzata privilegiando la tridimensionalità. La superficie inclinata appare, dunque, come un tavolo di lavoro sul quale i differenti comandi, quadranti e oggetti di uso sono dislocati sfruttando anche la profondità. La loro sistemazione segue criteri di rigorosa razionalità. Si è tenuto conto, infatti, della frequenza con la quale sono impiegati, della distanza migliore per una facile lettura, dell'appartenenza a insiemi funzionali analoghi o complementari. Il risultato è di grande impatto dal punto di vista formale e assicura un controllo molto facile e naturale dei vari strumenti che sono tutti facili da riconoscere e da leggere.
Il quadrante degli strumenti è come posato sulla plancia. Situato leggermente alla destra del volante, è orientato verso il guidatore, che può consultarlo agevolmente senza abbassare lo sguardo, così come chi lavora con il computer getta una rapida occhiata verso il monitor. Inoltre la maggior distanza dello strumento assicura una lettura più facile e rapida.
Il ricambio dell'aria e la ventilazione avvengono attraverso una "torre del clima" che emerge dal piano della plancia. I comandi e gli strumenti di controllo più importanti sono organizzati in un'area centrale. Sul mobiletto, a fianco del volante, c'è la leva del cambio, l'interfaccia più importante nel continuo dialogo tra guidatore e macchina. Tanti vani portaoggetti, infine, permettono di sfruttare appieno ogni angolo dell'abitacolo e di trovare il posto giusto per ogni cosa: dai ripostigli sopra e sotto la plancia a quelli sotto le pantine parasole; dalle tasche morbide sistemate dietro gli schienali a quelle rigide su ogni portiera; dal cassetto sotto il sedile anteriore destro del passeggero ai vani portaradio e portatelefono.

LA NUOVA GAMMA

Capace di adattarsi perfettamente ai bisogni dei clienti, permettendo ad ognuno di esprimere appieno la propria personalità, la Nuova Multipla offre diverse soluzioni che nascono dall'incrocio tra 2 allestimenti (Active e Dynamic), 3 motorizzazioni e 10 colori di carrozzeria, per ognuno dei quali sono disponibili rivestimenti interni differenti sia nella tinta e sia nel tessuto. Una gamma, quindi, nella quale ognuno può trovare la sua Nuova Multipla e dotarla di tutti i dispositivi che oggi si possono avere su un'automobile.
Vediamo, allora, come si articola al lancio l'ampia gamma del nuovo modello, precisando che l'offerta qui esposta è valida per il mercato italiano.

Motori
La Nuova Multipla propone una gamma articolata di propulsori e cambi studiati appositamente al "concept" originale di questo modello: un'auto facile da guidare, confortevole, dinamicamente sicura e rispettosa dell'ambiente. In questo senso, quindi, l'alternativa offerta dalle tre motorizzazioni del nuovo modello, non è tanto fra diversi livelli di prestazioni, ma fra diversi sistemi di alimentazione: a benzina (1.6 16v), a gasolio (1.9 JTD), a metano e benzina ("Natural Power"). La Nuova Multipla adotta due tipi di cambio: uno per il motore 1.6 Torque e un altro per il 1.9 JTD. I due dispositivi si segnalano per silenziosità e precisione, oltre che per la grande facilità di manovra grazie anche al particolare studio ergonomico compiuto sulla leva del cambio.
Oltre alla versione Natural Power già descritta precedentemente, la Nuova Multipla è disponibile con un 1.6 "Torque" 16v da 103 CV. Il propulsore a benzina sviluppa una potenza massima di 76 kW (103 CV) ottenuti a 5750 giri/min e 14,8 kgm (144 Nm) di coppia massima erogati a 4000 giri/min. Circa l'85 per cento di questa forza di trazione può essere sfruttata in un ampio arco di regimi, che va dai 2300 ai 5800 giri/min. Conseguenti le prestazioni, che si possono sintetizzare in 170 km/h di velocità massima in quinta e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 12,6 secondi. I consumi sono di 8,6 l/100 km nel ciclo combinato.
Passiamo ora al 1.9 JTD da 115 CV, evoluzione dell'ormai affermata famiglia dei turbodiesel "Common Rail" di Fiat Auto. Su una meccanica affidabile e di successo, infatti, sono stati fatti alcuni affinamenti che migliorano ancora il comportamento generale del motore, dando luogo ad elevate prestazioni, a consumi specifici ridotti e ad un ancor più efficace controllo delle emissioni. Il propulsore eroga una potenza massima di 85 kW (115 CV) a 4000 giri/min e ha una coppia massima di 205 Nm a 2000 giri/min. La velocità massima raggiunta dalla Nuova Multipla è di 176 km/h, accelera da 0 a 100 km/h in 12,2 secondi e consuma 6,4 l/100 km nel ciclo combinato.

Colori di carrozzeria e nuovi rivestimenti interni

Il cliente può scegliere tra un'ampia gamma di colori, capaci di soddisfare sia le esigenze dei clienti che amano tinte forti e molto personali, sia quelle di chi, pur apprezzando lo stile innovativo della Nuova Multipla, non desidera accentuarne l'originalità anche con il colore. Le tinte pastello sono Bianco e Blu Jump. Otto, invece, quelle metallizzate, che offrono una luce e una trasparenza particolari. Si tratta di: Rosso Bright, Verde Cristallo, Azzurro Lagoon, Blu Canarie, Giallo Pareo, New Batik, Nero e Grigio Steel.
Nell'arredamento interno due tessuti diversi caratterizzano i singoli allestimenti. Quello della Nuova Multipla Active è un falso unito ("tipo Nettuno"), a scelta tra rosso o blu e riveste i sedili, la plancia e i pannelli delle porte. Sulle versioni Dynamic, invece, lo stesso tessuto denominato "Doria" è di colore blu o grigio. Inoltre, per entrambi gli allestimenti è possibile scegliere la plancia in PVC (blu o grigio) anziché in tessuto.

Ti basta?! :??? :D
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Avatar utente
PandaHobby
Rank: Patentato attento
Rank: Patentato attento
Messaggi: 180
Iscritto il: 03/09/2004, 13:07
Località: Pairana - Landriano (PV)

Messaggio da PandaHobby » 04/09/2004, 12:11

Penso di sì... :roll: Tienimi aggiornato comunque... :ciao
Comprate Italiano. Comprate Fiat. Punto.

Per avere ricariche gratis, iscriviti
http://www.djsuonerie.it/contaref/ref.a ... PandaHobby
Per informazioni
http://www.djsuonerie.it/domande.htm

Avatar utente
PandaHobby
Rank: Patentato attento
Rank: Patentato attento
Messaggi: 180
Iscritto il: 03/09/2004, 13:07
Località: Pairana - Landriano (PV)

Messaggio da PandaHobby » 04/09/2004, 12:15

Ho letto sull'articolo che è stato modificata la traversa sottoplancia. Pensate che questo abbia migliorato il comportamento della vettura nei crash test? (magari ha reso meno rigida e invadente la plancia nella parte inferiore... :??? )
Comprate Italiano. Comprate Fiat. Punto.

Per avere ricariche gratis, iscriviti
http://www.djsuonerie.it/contaref/ref.a ... PandaHobby
Per informazioni
http://www.djsuonerie.it/domande.htm

Avatar utente
alex32
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 214
Iscritto il: 02/05/2004, 6:48

Messaggio da alex32 » 04/09/2004, 13:07

Mi sà proprio di si, perchè se vai a vedere il video, la macchina rientra al limite dello sportello, e considerando la struttura della multipla credo proprio di si :D , sempre secondo me, poi secondo voi puo' essere anche diverso :ok
PS:Benvenuto!!! :welcome:

Avatar utente
PandaHobby
Rank: Patentato attento
Rank: Patentato attento
Messaggi: 180
Iscritto il: 03/09/2004, 13:07
Località: Pairana - Landriano (PV)

Messaggio da PandaHobby » 04/09/2004, 13:23

alex32 ha scritto:Mi sà proprio di si, perchè se vai a vedere il video, la macchina rientra al limite dello sportello, e considerando la struttura della multipla credo proprio di si :D , sempre secondo me, poi secondo voi puo' essere anche diverso :ok
PS:Benvenuto!!! :welcome:
Grazie anche a te del benvenuto :D ... non ho capito però cos'hai scritto

P:S: scusami, ma non è colpa tua! :ciao
Comprate Italiano. Comprate Fiat. Punto.

Per avere ricariche gratis, iscriviti
http://www.djsuonerie.it/contaref/ref.a ... PandaHobby
Per informazioni
http://www.djsuonerie.it/domande.htm

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti