[Fiat Punto 1.2 8v] Sedi valvole, GPL

Abarth, Alfa Romeo, Fiat, Lancia, Ferrari, Maserati, Lamborghini

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
andre79ge
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 48
Iscritto il: 01/10/2006, 9:03

[Fiat Punto 1.2 8v] Sedi valvole, GPL

Messaggio da andre79ge » 15/03/2007, 23:18

Salve a tutti!
Recentemente mi sono trovato a dover registrare il gioco punterie sulla mia Punto 1.2 8 valvole, con 43000 km di cui circa 30000 percorsi a GPL. Per quel che ho sentito in giro, si dice che il GPL scaldi di più e che quindi tenda a rovinare le sedi valvola che, rese morbide dal calore, tendono a consumarsi, facendo sprofondare la zona di battuta della valvola, con conseguente retrocessione della valvola stessa e riduzione del gioco punterie.
Già 15000 km in effetti fa avevo verificato che il gioco punterie era un po' ridotto: circa 0.05 - 0.1 mm meno del limite inferiore ammissibile. Li per li ho lasciato stare, rimandando la cosa.
In questi giorni ho ricontrollato il gioco ed ho trovato le punterie veramente troppo "strette": circa 0.2 - 0.25 mm di gioco contro i 0.35 / 0.45 che dovrebbero esserci (aspirazione/scarico).
Allora, allarmato anche da una certa irregolarità del minimo, ho acquistato i piattelli e proceduto alla regolazione. Per sicurezza, ho messo tutti i giochi un po' abbondanti: 0.4/0.5
Ho fatto l'operazione da solo, armato di cacciaviti per far leva ed abbassare i bicchierini, dopo lunghi studi e discussioni con altre persone che avevano fatto quest'operazione, tutti appartenenti alle "comunità" virtuali dei forum GPL/metano.
Io ora volevo fare una domanda: posto che le sedi valvola continueranno a consumarsi, fino a quando si può sperare che la tenuta resti accettabile?
Mi viene difficile pensare che dopo aver mangiato mezzo mm di sede valvola, questa ancora combaci bene con la valvola e garantisca una corretta tenuta della pressione. Oltretutto che la valvola sprofonda dentro la testata, causando potenziali interferenze e riduzione della sezione di passaggio all'apertura...
Eventualmente, quali soluzioni esistono?
Tra l'altro questa storia mi rattrista un casino perchè a detta di tutti i FIRE non patiscono il gas, mentre a quanto pare i nuovi Euro 4 (dalla Punto II restilizzata con i fari tondi) hanno subito alcune modifiche. Ad esempio, i piattelli punterie sono diversi, più sottili (vanno da 1,8 a 3,5 mm, mentre i "vecchi" fire andavano da 3 mm in su) ed a quanto pare anche le sedi valvola sono cambiate... in peggio :-[
Ed io che contavo di farci 200.000 km con sto motore...
anche perchè la vecchia Uno 1.1 è stata demolita a soli 150.000 km per via di un incidente... ma di motore era perfetta!
Qualcuno di voi ha esperienza di consumo sedi sui nuovi FIRE per via del gas?
Eventualmente la sostituzione delle sedi, se fattibile, quanto può costare?

mario1600
Rank: Neo patentato
Rank: Neo patentato
Messaggi: 52
Iscritto il: 14/03/2005, 19:33

Messaggio da mario1600 » 20/03/2007, 16:04

ciao
io ho fatto con la uno 45 fire carburatore che avevo prima 275.000 chilometri e alla fine l'ho rottamata per problemi troppo onerosi da riparare ma il motore andava benissimo e partiva al primo colpo
Ora ho un'altra uno sempre 45 fire a gpl e ho fatto 170.000 chilometri quasi tutti a gas e va benissimo, parte subito, ma ho dovuto far rifare la guarnizione della testa per un problema al radiatore.
Cmq dopo la guarnizione e la rettifica della testa il motore va meglio di prima
spero di esserti stato utile
ciao

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti