Frizione e cambio manuale/automatico

Scrivete qui se avete un dubbio, una domanda, un problema non riguardante le altre categorie presenti sul forum.

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
Avatar utente
docmad
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 699
Iscritto il: 23/03/2004, 18:59
Località: Genova - Parma
Contatta:

Messaggio da docmad » 09/05/2005, 11:10

Bhè se fatto dosando in modo giusto freno e frizione (e quindi evitando lo "scossone" o lo spegnimento) non da nessuno stress alla frizione, cosa che invece avviene con l'uso dell'accelleratore (la classica "sfrizionata").

Nei corsi di guida sicura che ho fatto mi hanno sempre consigliato (e obbligato nei casi di guida sicura su percorsi con scarsa aderenza) a partire in questo modo... e devo essere sincero che in effetti si parte molto meglio, si evita di indietreggiare, si evita di sfrizionare con mezzi molto pesanti e con "pochi" cavalli... per cui mi sento sempre di consigliarla anche io così come hanno fatto con me :-)
Naturalmente dopo che la partenza è avvenuta e uno ha alzato completamente il piede dalla frizione deve schiacciare l'acceleratore (altrimenti la macchina procede a velocità molto moderata... ma cmq procede anche in salite molto importanti).

Questo trucco permette di riuscire in molti casi a liberarsi e soprattutto a muoversi in condizioni di pochissima aderenza (fango, olio e neve) evitando di rimanere "impantanati".... grazie a questo "trucchetto" in questi anni di guida estrema (fuoristrada in boschi per interventi di antincendio boschivo, fuoristrada con neve fresca, fango in salite importanti -per interventi di protezione civile e non-) sono sempre riuscito ad uscire fuori da qualsiasi situazione, evitare di trovarmi in situazioni poco belle, e addirittura talvolta a tirare fuori altri veicoli da situazioni non comode.

ciaociao :-)
Enry
Enrico
Servizi Informatici

<a href="http://www.eca-services.com/" target="_blank">http://www.eca-services.com/</a>

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 09/05/2005, 12:23

Con il cambio automatico basta lasciare il freno e la macchina va avanti anche senza dare gas. Si può tenere il piede sul pedale del freno e si è così pronti a premerlo quasi istantaneamente in caso di necessità. Nella guerra quotidiana del traffico nelle grandi città può essere molto utile far avanzare l'auto lentamente ed essere pronti a fermarla quasi istantaneamente, visto che c'è tanta gente più o meno prepotente che sembra farti passare, ma che poi ci ripensa e ti punta.

Invece se per partire bisogna prima dare gas e poi alzare la frizione, ci si mette molto più tempo a lasciare il gas e ripremere il freno. Tempo nel quale qualche gentiluomo con molta fretta può avere già speronato l'auto.

Io sono convinto che dovrebbe essere possibile partire su tutte le vetture solo alzando la frizione: così si tiene il piede sul freno e non si hanno problemi in caso di necessità di rifermarsi in breve tempo.

Stavo osservando come funziona la frizione. Da come è costruita mi sembra che in realtà una frizione (monodisco a secco) standard non permette poi di dosare così bene, mediante il pedale, la coppia trasmessa. Ossia, una volta arrivati al punto di innesto, in realtà con una piccola variazione del pedale si ottiene una grande variazione della coppia trasmessa. Questo fatto, se il motore è al minimo e se "eroga" una bassa coppia, è secondo me responsabile della facilità con cui il motore può spegnersi se non si dà gas.

Per cui se si vuole partire senza dare gas è opportuno tenere la frizione "a cavallo" del punto di innesto e di alzarla solo se la macchina già è decisamente in moto, magari accelerando definitivamente. Intanto però la macchina si è mossa leggermente, come desiderato.

Ma mi domando: perché non hanno fatto un tipo di frizione (e non vedo perché non la si possa fare) dove si può regolare la coppia trasmessa con una più ampia escursione del pedale della frizione. Bastava inserire un opportuno sistema di molle per far si che tra il punto di innesto ed il punto in cui si arriva alla "completa trasmissione" intercorresse una più ampia variazione della posizione del pedale della frizione... in tale modo si potrebbe dosare meglio la coppia trasmessa.

Forse che questo riduce le prestazioni nei successivi cambi di marcia ?
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
wilhem275
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 867
Iscritto il: 23/10/2003, 16:53
Località: Genova e Padova (Italia, EU)

Messaggio da wilhem275 » 09/05/2005, 12:25

chegue ha scritto:
wilhem275 ha scritto:la Y penso sia a carburatore! lato aspirazione si vede un affare in cui convergono tutti i condotti, con su scritto Weber... quindi...
:o :( :eh ? Un'auto catalitica a carburatore? Wilhem275, mi deludi :lol: :P ! Un catalizzatore per funzionare correttamente e non "cuocersi" in poche migliaia di km ESIGE la presenza della sonda lambda, il cui funzionamento è gestito da e indissolubilmente legato alla centralina di INIEZIONE :roll: ... molto più semplicemante si tratta di un sistema di iniezione single-point (o ad iniettore singolo), il cui aspetto esteriore è in effetti molto simile a quello di un carburatore monocorpo, tutto qui!
Non ascolterò mai più mio padre, che pure è IngMecc pire lui... dalla volta che mi ha riso in faccia quando ho detto che la Y ha gli iniettori, dicendo "Ma quella mica ce l'ha l'iniezione!"... :x

Peraltro avevo il dubbio in quanto il Fire era pubblicizzato proprio come il motore "elettronico"...


Lunga vita al Fire!!! :ok
Ich liebe Berlin! :D :ok :ok :ok

Avatar utente
docmad
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 699
Iscritto il: 23/03/2004, 18:59
Località: Genova - Parma
Contatta:

Messaggio da docmad » 09/05/2005, 14:45

Invece se per partire bisogna prima dare gas e poi alzare la frizione, ci si mette molto più tempo a lasciare il gas e ripremere il freno. Tempo nel quale qualche gentiluomo con molta fretta può avere già speronato l'auto.

Io sono convinto che dovrebbe essere possibile partire su tutte le vetture solo alzando la frizione: così si tiene il piede sul freno e non si hanno problemi in caso di necessità di rifermarsi in breve tempo.
Infatti è possibile su tutte le macchine :-) basta un po' di pratica e delicatezza di piede :-) e un po' di conoscenza dell'attacco della frizione in quel tipo di macchina.
Per cui se si vuole partire senza dare gas è opportuno tenere la frizione "a cavallo" del punto di innesto e di alzarla solo se la macchina già è decisamente in moto, magari accelerando definitivamente. Intanto però la macchina si è mossa leggermente, come desiderato.
Bhè in questo modo sfrizioni (rischiando di rovinare la frizione) :-) ... basta solamente che tu alzi il piede dalla frizione con delicatezza con il piede sul freno... appena senti che il motore è "attaccato" lasci delicatamente il freno dopodichè pigi l'acceleratore... avrai uno scatto più fluido, rovini di meno la frizione e diminuisci i consumi.... per contro avrai sicuramente un tempo più lungo nella partenza (ma cmq non siamo in pista :-) ) quindi.... :ok partendo con la frizione senza accelerare!
Enrico
Servizi Informatici

<a href="http://www.eca-services.com/" target="_blank">http://www.eca-services.com/</a>

Avatar utente
Sir_Neko
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 503
Iscritto il: 30/03/2005, 9:28
Località: Belluno

Re: frizione

Messaggio da Sir_Neko » 09/05/2005, 15:20

alex_ander1979 ha scritto:Chi di voi e con quale macchina riesce a partire senza dare gas, solo alzando la frizione ed a chi, invece, la macchina tende a spegnersi molto facilmente se non si dà gas (si parla di motori a benzina ovviamente) ?
Con la mini dell'autoscuola si parte che e' uno spettacolo senza dare gas ... anche se ovviamente dipende da come parti ... :wink:

Col la mia C2 VTR anche ci parti tranquillo , ma con più fatica rispetto alla mini ... :)
d'altronde la mini e' diesel e la C2 è un benzina , quindi una leggerissima differenza si sente ... :)

Poi ovviamente per partire senza dare gas , non credo basti solo un buon uso della frizione , ma dipende anche dal motore ... :)

Avatar utente
docmad
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 699
Iscritto il: 23/03/2004, 18:59
Località: Genova - Parma
Contatta:

Messaggio da docmad » 09/05/2005, 15:22

Poi ovviamente per partire senza dare gas , non credo basti solo un buon uso della frizione , ma dipende anche dal motore ...
Naturalmente :-) il motore aiuta :-) ma cmq lo si può fare tranquillamente anche con motori più "lenti" (vedi la punto 55 cv della mia ragazza :-P)
Enrico
Servizi Informatici

<a href="http://www.eca-services.com/" target="_blank">http://www.eca-services.com/</a>

Avatar utente
chegue
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1322
Iscritto il: 19/11/2004, 15:39
Località: Lecce&Torino

Messaggio da chegue » 09/05/2005, 16:26

Come ho già detto dipende non tanto dalla potenza del motore, quanto dalla curva di erogazione dello stesso. Infatti dicevo che con la mia 600D (767cc, 29,5 cv e una frizione dall'innesto piuttosto brusco) e con la mia Panda fire (769cc, 34cv), entrambe molto elastiche, si parte senza dare gas (anche in salita) senza alcuna difficoltà, mentre con la mia 127 (903cc, 47 cv e una frizione dolcissima), nonostante cilindrata e soprattutto potenza nettamente più elevate, è molto più impegnativo a causa dell'erogazione appuntita, quasi da "sportiva" ai regimi medio-alti ma un po' vuota ai bassi. Infatti il 1.1 54cv della Punto è un fire come il 750 della mia Panda, e quindi come quello non particolarmente potente in proporzione alla cilindrata (il che conta poco) ma molto elastico (cosa invece fondamentale). Per wilhem275: il fire è noto dal suo ormai lontano esordio (1985) come motore elettronico nel senso di primo motore progettato dalla Fiat interamente al computer, non come motore gestito elettronicamente. Ora lo è (come tutti i motori attuali), ma non lo è sempre stato (la mia Panda è a carburatore, di gestito elettronicamente ha solo l'accensione). Per quanto riguarda le partenze in salita con il piede sul freno, beh, esiste sempre la manovra del punta-tacco (punta del piede destro a dosare il pedale del freno mentre si dà gas con il tallone, o al limite -nel caso di pedaliere molto ravvicinate- con il bordo destro della scarpa, mentre con il piede sinistro si dosa la frizione)... io faccio sempre così, anche per le rapide scalate con doppietta nella guida brillante :ok ! All'inizio sembra difficile, ma basta farci l'abitudine e prenderci la mano (anzi, il piede :lol: )!
Salentinu nell'anima
Giulia Super 1.6 '72 - Fiat 600D '63 - Fiat 508 balilla 3M '33 - (tra poco non più :-[ ) Fiat 127 '72 :angel - Fiat Panda 750 CL '87 - Opel Tigra 1.6 '95 - Punto I 1.2 85 16v HLX '99 - Yamaha FZR 1000 Ex-Up '90 - Suzuki GSX-R 1100 '92 - Honda CB 400 Four SS '78
Le mie bimbe

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 09/05/2005, 23:37

Proverò il punta tacco, anche se mi viene da pensare che il mio istruttore di scuola guida si rivolta nella tomba. :P

La mia macchina (che è del 1986) regge male il minimo, forse è un acciacco dell'età, per cui questo non aiuta a partire senza dare gas. E poi negli ultimi sei mesi ho guidato un'auto con il cambio automatico, per cui sono viziato.
Per cui se si vuole partire senza dare gas è opportuno tenere la frizione "a cavallo" del punto di innesto e di alzarla solo se la macchina già è decisamente in moto, magari accelerando definitivamente. Intanto però la macchina si è mossa leggermente, come desiderato.
Bhè in questo modo sfrizioni (rischiando di rovinare la frizione) ... basta solamente che tu alzi il piede dalla frizione con delicatezza con il piede sul freno... appena senti che il motore è "attaccato" lasci delicatamente il freno dopodichè pigi l'acceleratore... avrai uno scatto più fluido, rovini di meno la frizione e diminuisci i consumi....
Così si insegna a scuola guida. Però il mio intento era quello di far avanzare l'auto senza acceleratore e quindi o si "sfriziona" o il motore rischia di spegnersi se non si interviene sul gas (almeno sulla mia macchina). Oppure si danno "dei colpi" con la frizione e si va avanti per inerzia, sfrizionando di meno. Fatto stà che secondo me su una auto si dovrebbe poter partire solo alzando dolcemente la frizione, senza bisogno di dare anche il gas e credo che su molte auto sia così, ma la mia fa un poco i capricci per l'età che ha...
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
chegue
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1322
Iscritto il: 19/11/2004, 15:39
Località: Lecce&Torino

Messaggio da chegue » 10/05/2005, 0:21

Il fatto è che senza dare gas un minimo di sfrizionata va fatta in ogni caso, anche solo per pochi attimi, e dato che qualsiasi motore, anche il più elastico, al minimo non sarà mai particolarmente fluido, anche dosando la frizione con maestria qualche sia pur minimo strappetto la trasmissione dovrà assorbirlo, cosa alla lunga senz'altro più dannosa delle brevi e decisamente più innoque sfrizionate tipiche delle partenze canoniche con un minimo di gas... a parte il fatto che il consumo peggiora facendo riprendere e lavorare un motore sottocoppia... e poi il rischio di spegnere il motore partendo senza dare gas è sempre incombente, basta un'incertezza di carburazione (eventualità possibile e tutto sommato frequente anche nelle auto ad iniezione), cosa il più delle volte spiacevole ma innoqua, ma che può anche creare situazioni di pericolo. Quindi tutto sommato, sia dal punto di vista di durata di motore e trasmissione e dei consumi che da quello della sicurezza e scorrevolezza di marcia (a meno che non si abbia un 3.0 td sotto il cofano) meglio partire dando anche solo un filo di gas secondo me.
Salentinu nell'anima
Giulia Super 1.6 '72 - Fiat 600D '63 - Fiat 508 balilla 3M '33 - (tra poco non più :-[ ) Fiat 127 '72 :angel - Fiat Panda 750 CL '87 - Opel Tigra 1.6 '95 - Punto I 1.2 85 16v HLX '99 - Yamaha FZR 1000 Ex-Up '90 - Suzuki GSX-R 1100 '92 - Honda CB 400 Four SS '78
Le mie bimbe

Avatar utente
wilhem275
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 867
Iscritto il: 23/10/2003, 16:53
Località: Genova e Padova (Italia, EU)

Messaggio da wilhem275 » 10/05/2005, 13:51

chegue ha scritto:Il fatto è che senza dare gas un minimo di sfrizionata va fatta in ogni caso, anche solo per pochi attimi, e dato che qualsiasi motore, anche il più elastico, al minimo non sarà mai particolarmente fluido, anche dosando la frizione con maestria qualche sia pur minimo strappetto la trasmissione dovrà assorbirlo, cosa alla lunga senz'altro più dannosa delle brevi e decisamente più innoque sfrizionate tipiche delle partenze canoniche con un minimo di gas... a parte il fatto che il consumo peggiora facendo riprendere e lavorare un motore sottocoppia... e poi il rischio di spegnere il motore partendo senza dare gas è sempre incombente, basta un'incertezza di carburazione (eventualità possibile e tutto sommato frequente anche nelle auto ad iniezione), cosa il più delle volte spiacevole ma innoqua, ma che può anche creare situazioni di pericolo. Quindi tutto sommato, sia dal punto di vista di durata di motore e trasmissione e dei consumi che da quello della sicurezza e scorrevolezza di marcia (a meno che non si abbia un 3.0 td sotto il cofano) meglio partire dando anche solo un filo di gas secondo me.
Diciamo che in situazioni "incerte" e' meglio partire un po' spediti: esempio tipico e' quando ci si deve inserire in una strada trafficata... meglio che non ti si spenga il motore a meta' manovra... :ooh
Ich liebe Berlin! :D :ok :ok :ok

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti