GOLF 4 - 205/55/R16

Cosigliamoci o confrontiamoci sulla scelta migliore da effettuare su: Spike spider, catene da neve, Autosock, gomme invernali e normali, etc.

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 07/01/2004, 20:28

:arros :wink:

:ciao
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

tfoglia
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 9
Iscritto il: 08/03/2004, 12:54

Messaggio da tfoglia » 08/03/2004, 14:21


L'usura della gomma sull'asciutto è superiore all'usura di una gomma tradizionale?
Le gomme invernali, visto la mescola più morbida, sull'asciutto si consumano più velocemente... ma di contro hanno un'ottima aderenza su fondi viscidi e bagnati.

La posso usare anche d'estate? lui mi ha consigliato di smontarla e rimontare quella normale...
Meglio evitare se vuoi che le gomme durino... di solito si usano 2 treni di gomme: le "estive" (nonchè le tradizionali gomme) e le "invernali". Da cambiare a maggio/giugno e a ottobre/novembre (molto dipende dalle condizioni meteo medie del luogo).

Domanda semplicissima: il problema delle gomme invernali se usate in estate è solo l'usura superiore oppure anche una tenuta sull'asciutto molto bassa?

Vi chiedo questo perchè ho la possibilità di prendere delle Pirelli 210 Snowsport a un prezzo talmente basso che anche se mi durassero la metà dei km percorsi mi converrebbe ugualmente.

Ciao,
Tommaso
Audi A3 1.8 benzina
pneumatici 205/55 R16

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 08/03/2004, 21:49

Da un sito molto attendibile:

NON SOLO NEVE
Ma la vera rivoluzione dei pneumatici invernali sta nel loro livello di comfort e nelle loro prestazioni sull’asfalto asciutto. Un tempo montare le gomme da neve significava scendere a pesanti compromessi. Il codice di velocità (quello che indica la velocità massima con cui quel pneumatico può correre in sicurezza) scendeva drasticamente (spesso erano omologati fino a 140 km/h), il piacere di guida era frustrato da una tenuta sull’asciutto pesantemente ridotta, e il rumore di rotolamento invadeva l’abitacolo penalizzando il comfort di un viaggio.

NESSUN COMPROMESSO
Oggi, nulla di tutto questo, un pneumatico invernale è silenzioso quasi quanto uno estivo (l’aumento del rumore di rotolamento è appena percettibile anche sulle silenziosissime berline di oggi), ha tenuta solo lievemente inferiore (ma con il freddo si scalda prima e meglio pertanto il limite si trasforma in pregio), e soprattutto le omologazioni di velocità sono le medesime dei pneumatici estivi (fino ad un al codice V ovvero 240 km/h).

Quindi l'aderenza è di poco inferiore... ma non è estrema la differenza.
Certo avere due treni sarebbe ottimale :ciao
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

tfoglia
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 9
Iscritto il: 08/03/2004, 12:54

Messaggio da tfoglia » 09/03/2004, 10:27

Sicurauto ha scritto:Da un sito molto attendibile:

NESSUN COMPROMESSO
Oggi, nulla di tutto questo, un pneumatico invernale è silenzioso quasi quanto uno estivo (l’aumento del rumore di rotolamento è appena percettibile anche sulle silenziosissime berline di oggi), ha tenuta solo lievemente inferiore (ma con il freddo si scalda prima e meglio pertanto il limite si trasforma in pregio), e soprattutto le omologazioni di velocità sono le medesime dei pneumatici estivi (fino ad un al codice V ovvero 240 km/h).

Quindi l'aderenza è di poco inferiore... ma non è estrema la differenza.
Certo avere due treni sarebbe ottimale :ciao
Scusa se ti sembrerò stupido,, ma l'aderenza è "di poco inferiore" anche d'estate? Se così è, in pratica mi stai dicendo che si possono tenere anche d'estate senza perdere tanto in termini di aderenza?
Ciao e grazie,
Tom
Audi A3 1.8 benzina
pneumatici 205/55 R16

Raptor6
Rank: Neo patentato
Rank: Neo patentato
Messaggi: 86
Iscritto il: 07/01/2004, 17:20
Località: Torino

Messaggio da Raptor6 » 09/03/2004, 12:04

Personalmente sono passato da delle Pirelli P2000 (estive) a delle Yokohama F601 T (invernali), e come veniva citato dall'articolo di Sicurauto anche sull'asciutto e con temperature non troppo rigide le performance (intese come tenuta e stabilità) sono buone, anzi forse sono addirittura migliori ora con le invernali che prima con le estive.... Ora non so se è dovuto al fatto che le estive avessero già "camminato" per parecchi km, però le cose stanno così.... Una cosa è certa tra qualche giorno passerò dinuovo a dei pneumatici estivi, meglio conservare gli invernali per quando ce ne sarà nuovamente bisogno...
Considera anche che se tu percorressi 20000 km all'anno la metà dei quali li fai con gli estivi e l'altra metà con gli invernali ti troveresti dopo circa 4 anni (non di più, altrimenti la gomma cristallizza e comunque sarà già abbastanza usurata....) a dover cambiare sia il treno estivo che quello invernale affrontando una spesa sicuramente inferiore se avessi percorso gli 80000 km (20000 km x 4 anni) con gli invernali dato che mediamente quest'ultimi costano di più che gli estivi...
Un saluto :ciao :ciao

tfoglia
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 9
Iscritto il: 08/03/2004, 12:54

Messaggio da tfoglia » 09/03/2004, 12:13

Grazie della risposta Raptor, la tua considerazione è corretta, ma non consideri un particolare importantissimo: io posso prendere le Pirelli 210 Snowsport a meno di 200 Euro e sono praticamente nuove (le ho viste con i miei occhi).
Siccome però ogni cambio estive-invernali costa circa 30 Euro (da effettuare 2 volte l'anno), vuol dire che in 4 anni spendo 240 Euro solo di smonta e rimonta, a quel punto non mi interessa, visto che abito in città (bologna).
Se invece avessi la certezza che anche d'estate posso usare tali gomme, senza perdere troppo in termini di aderenza (anche a costo di usurarle maggiormente), allora ci farei un serio pensierino.

Che ne pensi alla luce di questo?
Ciao,
Tom
Audi A3 1.8 benzina
pneumatici 205/55 R16

Raptor6
Rank: Neo patentato
Rank: Neo patentato
Messaggi: 86
Iscritto il: 07/01/2004, 17:20
Località: Torino

Messaggio da Raptor6 » 09/03/2004, 12:46

Hai perfettamenta ragione... Facevo conto che come me avessi sia le estive che le invernali montate sempre sui cerchi.... Certo, lo so, probabilmente monti cerchi in lega ma pensavo che le invernali ce le avessi comunque su cerchi in acciaio....
Due consigli che mi sento di darti sono: di controllare l'anno e la settimana di fabbricazione dei pneumatici (è riportato sulla spalla...) perchè se fossero "vecchi" anche se non usurati protrebbero dare problemi, dovrebbe essere scritto così DOT XA UU XK N6 029(il marchio DOT non è obbligatorio per i pneumatici circolanti in Italia ma dalle sigle successive possiamo capire quando è stato costruito un pneumatico, nell'esempio è la 2° settimana del 1999 dal 2000 compare 00, metre le altre sigle identificano lo stabilimento di produzione); e di controllare che sulla spalla non sia riportata la sigla DA che significa che quel pneumatico è di seconda scelata...
Saluti.

tfoglia
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 9
Iscritto il: 08/03/2004, 12:54

Messaggio da tfoglia » 09/03/2004, 12:50

ottime informazioni, grazie.

Però non mi hai detto se si possono usare tutto l'anno oppure no...
:roll:
Audi A3 1.8 benzina
pneumatici 205/55 R16

Raptor6
Rank: Neo patentato
Rank: Neo patentato
Messaggi: 86
Iscritto il: 07/01/2004, 17:20
Località: Torino

Messaggio da Raptor6 » 09/03/2004, 12:52

Per questo ti consiglio di aspettare un parere di Sicurauto, io posso limitarmi a dei consigli personali che possono o meno essere giusti...
A presto

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 09/03/2004, 12:58

Diciamo che puoi usarli tutto l'anno ma questo lo sconsiglio (personalmente) nel caso in cui tu abitassi nel profondo SUD d'Italia, dove d'estate si raggiungono temperature molto elevate che rischierebbero di causare tra le altre cose un consumo esagerato delle tue gomme...

Io consiglio sempre due treni... ma se proprio vuoi puoi anche lasciare le invernali.

Poi c'è da dire che ci sono "invernali" ed "invernali", cioè gomme con più o meno silice e quindi più o meno "estreme" dal punto di vista dell'uso invernale.

:ciao
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti