Gonfiare le gomme con l'azoto è utile?

Cosigliamoci o confrontiamoci sulla scelta migliore da effettuare su: Spike spider, catene da neve, Autosock, gomme invernali e normali, etc.

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Gonfiare le gomme con l'azoto è utile?

Messaggio da SicurAUTO » 18/01/2006, 9:22

Riporto un passaggio di questa discussione che ha portato in evidenza un aspetto molto importante. Ringrazio "Jak" per le info date. :ok
Jak ha scritto:Il mio parere è che puoi benissimo fare a meno dell'azoto: io l'ho usato per alcuni anni e non ho notato nessunissima differenza con gli pneumatici gonfiati ad aria (ti basta sapere che quasi l'80% dell'aria atmosferica è composta da azoto e che, quando le gonfia ad azoto non estrae l'aria presente, quindi delle 2.5 atm presenti almeno 1 è di aria atmosferica). Penso che sia solo una banale presa in giro, molte riviste del settore se ne sono occupate e tutte hanno tratto le medesime conclusioni: non serve a nulla! Ancora meno se gli invernali li monti sugli stessi cerchi degli estivi, quindi li devi somontare e rimontare almeno due volte l'anno.

Detratto questo inutile "accessorio" ti posso dire che il mio gommista per: smontaggio/rimontaggio ed equilibratura mi prende sui 25-30euro.
Campitello ha scritto:Grazie per la precisazione!!
Ma l'azoto in teoria dovrebbe impedire al pneumatico di sgonfiarsi naturalmente...
Jak ha scritto:Per quale motivo, visto che le molecole dell'azoto hanno la stesa dimensione atomica di quelle dell'ossigeno e che nell'aria atmosferica è già presente l'80% di questo gas?
Credimi, l'ho usato per anni, non cambia nulla! L'unica differenza è che quando ti gonfiano ad azoto ti montano anche delle valvoline internamente in metallo che costano (e valgono) dieci volte tanto di quelle standard.

L'unica differenza è che l'azoto è un gas "secco" e non presenta l'umidità che c'è in atmosfera. Tale umidità, nel caso sollecitazioni molto elevate, raggiungibili solo a velocità da F.1 o dal carrello di un aeroplano in decollo/atterraggio, condensando in acqua può causare un leggero difetto di equilibratura ma che può incidere nella ricerca della prestazione in competizione. Nel caso dei carrelli degli aeroplani viene impiegato anche perchè, visto le sollecitazioni enormi, essendo privo di ossigeno è stato introdotto come norma di sicurezza.

Tengo a precisare, inoltre, che l'umidià contenuta nell'aria del pneumatico è molto più bassa di quella contenuta in atmosfera, infatti il compressore che comprime l'aria a 7-8 atmosfere provoca la condensazione dell'umidità (che sai si misura in percentuale), che viene scaricata tramite l'apposito serbatoio/valvola. Ioltre quando viene immessa nel pneumatico passa da una X percentuale ad una X percentuale quasi 4 volte inferiore:
Da 8atm a 2.2atm.

Poi, ognuno, può scrociare i soldi come vuole, basta che sia legale...
Penso che molte di queste cose non le sappiano tutti :ciao
Ultima modifica di SicurAUTO il 18/01/2006, 12:30, modificato 1 volta in totale.
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Avatar utente
sciaci
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1765
Iscritto il: 26/09/2003, 19:18
Località: La Città del Sole

Messaggio da sciaci » 18/01/2006, 11:16

Ottima cosa! :ok
Immagine

Avatar utente
Kunta Kinte
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 4038
Iscritto il: 24/02/2005, 16:36
Località: La patria delle olive all'Ascolana

Messaggio da Kunta Kinte » 18/01/2006, 12:26

Discussione interessante........mai usato l'azoto e dopo queste info........continuerò ad usare il caro vecchio compressore. 8)
Immagine

meglio fare una multa in meno che farne una sbagliata L.Ciccola

Jak
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 949
Iscritto il: 16/09/2005, 10:28
Località: Reggio Emilia

Messaggio da Jak » 18/01/2006, 15:01

Ce ne sarebbe da scrivere per pagine, anche andando molto sul tecnico.

Ho qualche amico, fidi utilizzatori di azoto perchè il loro gommista (che gli spilla decine euro per il gonfiaggio, addirittura 5euro per il rabbocco/controllo pressione, che per l'aria è gratuito) gli ha "giurato" che così le gomme durano almeno 30% di più, che, quando gli dico la mia opinione, mi tàcciano di sacrilego e blasfemo.

Le solite teorie tirate in ballo sono:

1) tiene meglio la pressione.
R. a tutt'ora nessuno mi ha saputo dare una spiegazione chimico/fisica sufficente per suffragare questa tesi.

2) Le gomme rimangono fredde essendo un gas inerte.
R. tirano pure in ballo la cara vecchia P*V=R*T (legge dei gas perfetti) secondo la quale il prodotto di pressione e volume sono proporzionali alla temperatura.....Dimenticano che il gonfiaggio non avviene sotto-vuoto (metà del pneumatico rimane COMUNQUE pieno d'aria atmosferica, inltre l'azoto è già presente per quasi l'80% in atmosfera...
Poi è una bufala, ho testato io stesso, non fà alcuna differenza.

3) Non varia la pressione perchè rimane più costante e la gomma lavora sempre alla pressione giusta.
R. stessa storia della P*V=R*T....in realtà un fondo ci può essere, ma per avere diferenze apprezzabili occorrerebbe portare il pneumatico oltre i 130°C....sulla vostra auto non ci arriverete mai! nemmeno dopo una tiratona Milano-Catanzaro il 15 d'agosto!!!

4) Le gomme durano di più.
R. enorme "bufala" che ho verificato io stesso sulla mia auto precedente: a parità di tipo di pneumatico (marca e modello) ho fatto gli stessi identici km sia con l'azoto che con l'aria (40.000).

5) L'interno non si ossida e non si deteriora col tempo.
R. Ecco, questa è l'unica cosa che ha un fondo di verità oggettiva:
l'azoto è più secco, non contiene umidità, non contiene ossigeno e quindi non può ossidare le pareti interne della carcassa...ma rimane sempre il problema di estrarre l'aria contenuta all'interno che occupa metà del volume...Inoltre questo si poteva dire con i pneumatici di 30 anni fa (quando non era raro vedere screpolature sui pneumatici) o per quelli low-cost. Ora la resistenza delle mescole impiegate è più che sufficente a coprire la vita media della gomma.

6) Lo fanno i camionisti, vorrà dire che a qualcosa servirà!
R. non è detto che tutto quello che fanno i camionisti sia un bene...

7-8-9) ....
Mi sono sentito dire anche che con l'azoto sono più sicuri; la macchina è più silenziosa; frena meglio; và più forte; tiene meglio la strada...

Quando sento queste affermazioni non mi resta che dare ragione, del resto anche l'effetto placebo ha una componente che può indurre ad una maggiore sicurezza di guida.

Comunque, io non sono certo Carlo Rubbia o Zichichi, quanto sopra lo sò per una certa formazione tecnica e perchè me ne sono interessato tempo fa, facendo ricerche su internet si possono trovare molte discussioni in merito.

Le mie esperienze personali le ho fatte perchè mi venne offerto il primo "gonfiaggio" gratis, da un gommista. L'ho ripetuto un'altra volta perchè mi diede l'impressione che effettivamente la pressione fosse più costante ed il pneumatico facesse più strada, ma avevo cambiato marca. L'ho provato anche sull'auto di mia moglie, con il cambio precedente. Ma quando sono ritornato all'aria ho tenuto sotto controllo le gomme di entrambe le auto senza riscontrare la benchè minima differenza.
Anche il gommista da cui mi servo ora, con cui ormai ho un buon rapporto, mi dice che lui lo tiene, qualcuno ne è affezionato, ma non ha mai avuto riscontro di benefici.

Consigli:

1) controllare la pressione in media ogni 2000-3000km: più lo pneumatico lavora con l'impronta giusta più durerà.

2) prima di lughi viaggi, oppure in estate, è meglio tenere la pressione appena più alta (qualche decimo, a seconda del tipo di ruota, se un ribassato sportivo forse è meglio non farlo).

3) ogni c.a 10.000km fare l'inversione davanti/dietro (sarà comunque il gommista a stabilire se è giunto il momento.

4) quando cambiate gli pneumatici sostituite anche le valvoline e pretendetele di buona qualità: si riconoscono perchè in genere hanno il corpo metallico e non in plastica o gomma.

Facendo così ho effettivamente notato miglioramenti:

1) le gomme durano effettivamente di più.

2) se, a casua di colpi dovuti a buche o cordoli c'è stat una variazione degli angoli si vede subito e si può intervenire prima di provocare un'usura anomala del battistrada.

3) mai più avuto problemi di scalettature con conseguente rumorosità del battistrada o vibrazioni.

4) macchina sempre al top per quanto riguarda la tenuta di strada (ovviamente subordinato al fatto che anche il resto sia ok e che le gomme vengano sostituite per tempo).

Ricordate che oltre una tonnellata di ferro/plastica e carne che viaggiano anche a solo a 60km/h possiedono un'energia cinetica pazzesca. Questa è contrastata solo dall'attrito di 4 impronte di gomma più piccole di un fazzoletto...

Se insegnassero queste cose, nelle scuole-guida non ci sarebbe più bisogno di ESP!!!
Ultima modifica di Jak il 18/01/2006, 18:05, modificato 1 volta in totale.

Jak
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 949
Iscritto il: 16/09/2005, 10:28
Località: Reggio Emilia

Messaggio da Jak » 18/01/2006, 15:09

scusate sempre per la "temerarietà" dell'italiano, devo scrivere molto in fertta, metre aspetto elaborazioni.

inoltre se siete riusciti a leggere fino in fondo senza annoiarvi...vi siete guadagnati la mia simpatia :lol:

Avatar utente
sciaci
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1765
Iscritto il: 26/09/2003, 19:18
Località: La Città del Sole

Messaggio da sciaci » 18/01/2006, 21:05

6 simpaticissimo! :lol:
Immagine

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 19/01/2006, 11:43

Non solo l'ho letto tutto ma ho anche formattato al meglio il discorso, proprio perchè interessante :ok :ciao
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Avatar utente
sicurdany
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 2345
Iscritto il: 09/02/2004, 22:22
Località: Palermo

Messaggio da sicurdany » 19/01/2006, 20:56

Infatti... sfatiamo queste leggende metropolitane!!! :wink: :ok

Ottime info cmq... :wink:

Jak
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 949
Iscritto il: 16/09/2005, 10:28
Località: Reggio Emilia

Messaggio da Jak » 19/01/2006, 21:45

Sicurauto ha scritto:Non solo l'ho letto tutto ma ho anche formattato al meglio il discorso, proprio perchè interessante :ok :ciao
Potevi anche "sistemare" un po' l'italiacano! :D :D

Campitello
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 8
Iscritto il: 16/01/2006, 13:25

Messaggio da Campitello » 20/01/2006, 7:58

:ok complimenti per tue informazioni, grazie da parte di tutti noi :ok

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti