ho investito un MATERASSO sull'A1: di chi è la colpa?

Scrivete qui se avete un dubbio, una domanda, un problema non riguardante le altre categorie presenti sul forum.

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Vinny
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 3
Iscritto il: 29/03/2005, 10:50

ho investito un MATERASSO sull'A1: di chi è la colpa?

Messaggio da Vinny » 29/03/2005, 11:07

Buongiorno a tutti!!! Ho appena conosciuto questo sito ed è la prima volta che scrivo. Solo per chiedere un consiglio, solo per sottoporre alla vostra attenzione un "caso come tanti". Vengo al punto, cercando di essere sintetico. Il giorno 13 marzo (ore 19,40 circa) tra Firenze Sud ed Incisa, viaggiando verso sud, ho investito un...materasso che occupava la corsia di sorpasso dell'A1. Quando l'ho visto, quando ho capito cosa fosse quell'oggetto, era troppo tardi per evitarlo: gravi i danni alla vettura ma, per fortuna, nessun ferito e nessun'altra vettura coinvolta. Grande il merito di chi mi seguiva che ha saputo evitarmi o fermarsi; infiniti sono i ringraziamenti a chi, quella sera, cui ha prestato soccorso. E' sopraggiunta (tempestivamente) una volante della polizia che non ha potuto far altro che rilevare quanto fosse successo, reputantod la dinamica piuttosto chiara. Dopo pochi giorni, ho richiamato la Polizia per sapere se qualcuno avesse denunciato lo smarrimento dell'"oggetto": niente da fare. La Soc. Autostrade mi dice che loro non hanno responsabilità. Come posso fare per chiedere il risarcimento del danno? Vi ringrazio anticipatamente per l'aiuto. Vincenzo.

Avatar utente
Kunta Kinte
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 4038
Iscritto il: 24/02/2005, 16:36
Località: La patria delle olive all'Ascolana

Messaggio da Kunta Kinte » 29/03/2005, 11:54

Da Altalex e Asaps

Responsabilità civile della pubblica amministrazione ed art. 2051 c.c.
Cassazione , sez. III civile, sentenza 23.02.2005 n° 3745
(Giuseppe Buffone) : Con la pronuncia in esame, la Suprema Corte ritorna sul tema della responsabilità civile della Pubblica Amministrazione ai sensi dell'art. 2051 c.c. , ovvero per danno cagionato da cose in custodia, vexata quaestio oggetto di aperto contrasto giurisprudenziale.

L'applicazione dell'art. 2051 c.c. , sul piano pratico processuale, ha il vantaggio per il danneggiato di far operare ex lege una presunzione di colpa a carico del custode, esonerando l'attore dal dover provare l'elemento soggettivo, (richiesto dall'art. 2043 c.c.), ed ammettendo, quale prova liberatoria, solo la dimostrazione in giudizio del fortuito, (art. 2051 c.c. , ipotesi di responsabilità indiretta oggettiva per alcuni autori, di colpa presunta, per altro indirizzo).

In tema di responsabilità civile derivante da lamentata cattiva manutenzione delle strade, l'inapplicabilità della presunzione ex art. 2051 c.c. , comporta l'applicazione dell'art. 2043 c.c. cui consegue l'onere di dover provare la presenza della cd. "insidia", figura giurisprudenziale sintomatica della colpa dell'ente pubblico, ed onere, spesso, eccessivo e sproporzionato sul piano processuale oltre che non ispirato al cd. principio della "vicinanza della prova".

Nell'occasione, il Collegio aderisce all'indirizzo maggioritario, statuendo che " la presunzione di responsabilità ex art. 2051 non è applicabile nei confronti della P.A. per quelle categorie di beni che sono oggetto di utilizzo generale e diretto da parte di terzi perché in questi casi non è possibile un efficace controllo ed una continua vigilanza da parte della P.A. tale da impedire l'insorgere di cause di pericolo per i cittadini… deve essere (dunque) applicato l'art. 2043 c.c., che impone l'osservanza della norma primaria del neminem laedere.

Si tratta dell'indirizzo intermedio, (cd. ponderato), che non esclude ab origine l'applicabilità della responsabilità ex art. 2051 c.c. ma suggerisce una valutazione delle condiciones rebus sic stantibus, (Trib. Bologna, 06/10/2003 in Gius, 2004, 3, 421; Cass. civ., sez. III, 23/07/2003, n.11446 in Mass. Giur. It., 2003).

E', peraltro, l'interpretazione data all'art. 2051 c.c. dalla Consulta, (Corte cost., 10/05/1999, n.156 in Giust. Civ., 1999, I, 1927): "l'art. 2051 c.c., a norma del quale il proprietario di cose che abbiano cagionato danni a terzi è responsabile solo in quanto ne sia custode, non si applica alla p.a. nel caso in cui sul bene di sua proprietà, indipendentemente dal carattere demaniale, non sia possibile - per la notevole estensione e per le modalità di uso, diretto e generale, da parte di terzi, sulla scorta di indagini concrete del giudice - un continuo ed efficace controllo idoneo ad impedire l'insorgere di cause di pericolo per gli utenti.



Su posizioni diverse, tuttavia, si è posto quell'orientamento che ha optato per una applicazione incondizionata dell'art. 2051 c.c. , anche nei confronti della P.A. , specificamente in tema di circolazione stradale, essendo, per espressa disposizione di legge, l'ente pubblico proprietario delle strade e delle autostrade.
Consegue in diritto che "la regola posta dall'art. 2051 c.c., in base alla quale il custode è responsabile del danno provocato dalla cosa a meno che non provi il fortuito, trova applicazione nei confronti della P.A. proprietaria dell'autostrada ovvero del concessionario". La stessa pronuncia, tuttavia, sembra introdurre un correttivo in logica precisando che "per le autostrade, contemplate dall'articolo 2 del vecchio e del nuovo codice della strada e per loro natura destinate alla percorrenza veloce in condizioni di sicurezza, l'apprezzamento relativo all'effettiva «possibilità» del controllo alla stregua degli indicati parametri non può che indurre a conclusioni in via generale affermative, e dunque a ravvisare la configurabilità di un rapporto di custodia per gli effetti di cui all'articolo 2051 del codice civile", (Cass. civ., sez. III, 15/01/2003, n.488 in Guida al Diritto, 2003, 9, 43; si veda, anche Cass. civ., sez. III, 04/11/2003, n.16527).

Superato, infine, può dirsi quell'indirizzo che riteneva inapplicabile la presunzione di cui all'art. 2051 c.c. in termini molto più rigorosi, lasciando poco respiro ad interpretazioni diverse, ritenendo che non potesse configurarsi tra la Pubblica Amministrazione ed il bene demaniale un rapporto di custodia, proprietà o signoria nei termini di cui all'art. 2051 c.c., (cfr. Cass. Civ. 58/1982 e Cass. Civ. 5990/9.

Allo stato, in mancanza di una statuizioni delle Sezioni Unite, l'interprete ha libertà di applicare l'art. 2051 c.c. nei confronti della P.A. utilizzando il criterio giurisprudenziale della "possibilità" del controllo alla stregua dei parametri di estensione e dimensione del bene demaniale oggetto della controversia.
Immagine

meglio fare una multa in meno che farne una sbagliata L.Ciccola

Avatar utente
sciaci
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1765
Iscritto il: 26/09/2003, 19:18
Località: La Città del Sole

Messaggio da sciaci » 29/03/2005, 12:15

Ad un mio amico è capitata una cosa simile solo che era una lastra di MARMO!!! :x :ooh :ooh :ooh :( :( :(
Immagine

SirEdward
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 749
Iscritto il: 19/01/2005, 9:36
Località: Bologna

Messaggio da SirEdward » 29/03/2005, 13:07

Anni fa mio babbo investi la carcassa di un... cane? pecora? chissà...
Nessun danno, per fortuna, a parte la necessità di lavare a fondo il sottoscocca.

Nel 2003, mentre stavo partendo per la montagna, ho rischiato io di investire una bicicletta caduta da un auto fra la prima e la seconda corsia dell'A1 tra Bologna e Modena direzione Nord... Era buio...

E dire che c'era anche il proprietario che ti faceva segno del pericolo stando con i piedi sulla linea di delimitazione a destra della prima corsia e con il braccio bello disteso in traiettoria ti indicava il velocipede...

...

SirEdward
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 749
Iscritto il: 19/01/2005, 9:36
Località: Bologna

Messaggio da SirEdward » 29/03/2005, 13:08

quando capisco l'ultima frase che ho scritto prima, poi ve la spiego...

Vinny
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 3
Iscritto il: 29/03/2005, 10:50

Messaggio da Vinny » 29/03/2005, 13:31

fortunato anche lui.................mmmmmmmmmm...parecchio, proprio...

Vinny
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 3
Iscritto il: 29/03/2005, 10:50

Messaggio da Vinny » 29/03/2005, 13:36

l'ultimo msg era riferito a quello di sciaci

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 29/03/2005, 13:46

Io una volta ho quasi preso in pieno una PORTA di legno!!! :( :o :ooh

Evitata grazie alla mia prontezza, all'ABS e al fondoschiena :lol:
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Avatar utente
sciaci
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1765
Iscritto il: 26/09/2003, 19:18
Località: La Città del Sole

Messaggio da sciaci » 29/03/2005, 14:45

Secondo me l'emergenza rifiuti in Campania il caro "Bassolindo" la sta risolvendo sull'A1 :P :P :-[ :-[ :-[ :-[ :-[ :-[ :-[ :-[ :-[
Immagine

Avatar utente
Massy
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2222
Iscritto il: 15/12/2002, 4:20
Località: Lazio
Contatta:

Messaggio da Massy » 01/04/2005, 0:54

Robe da pazzi... io ho evitato un cog**ne qualche giorno fa in terza corsia della Roma-Na che aveva messo il triangolo sul tetto dell'auto e si era messo mezzo metro prima della macchina a segnalare il pericolo con le mani (ed il giubbetto :o ).

Particolare non da poco... subito dopo un curvone.
Solo il c**o che non avevo appena terminato il sorpasso lo ha evitato.

(son uscito alla prima uscita e son stato 5 minuti a guardare come un deficente il cruscotto :( )

Robe da pazzi, ripeto. :grr
Immagine § Informazioni mutui § Carte di Credito § Manie GraficheImmagine § Diari di viaggio

Quando inizierò a capire che sbaglio più di quanto possa immaginare starò meglio.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti