immission (quasi) impossible

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

immission (quasi) impossible

Messaggio da alex_ander1979 » 15/05/2004, 0:41

Osservate la seguente figura:

http://web.tiscali.it/alex.ander1979/immissione.html

essa schematizza una immissione su una strada a doppia carreggiata, con due corsie per senso di marcia.

Certo non siamo in autostrada, come si può notare dalla geometria stradale, ma in una strada di scorrimento cittadina costruita probabilmente negli anni '50. Nella fattispecie una strada con immissioni di questo tipo si trova alla Magliana, all'E.U.R., Roma.

Tuttavia ora siamo nel III millennio e su tale strada c'è ora un traffico molto intenso di ogni genere di veicoli, auto, ciclomotori, camioncini, autobus, ecc ed anche il flusso di veicoli in immissione è consistente e molto maggiore di quanto avviene tipicamente, in media, sulle autostrade: infatti in immissione vi è un flusso quasi ininterrotto di veicoli provenienti dal denso traffico cittadino. Sono lontani i tempi in cui su tale immissione transitavno poche Fiat 500 o Topolino, che si trovavano a percorrere una arteria che a quei tempi era spaziosa e del tutto sufficiente a smaltire il flusso di veicoli della fase del dopoguerra.

Nel ventunesimo secolo sono molto pochi coloro i quali rispettano il limite dei 50 Km/h, ed a poco servono le scritte "RALLENTARE" e le barre rumorose poste sull'asfalto prima di tale immissione (che è subito dopo una curva): esse sono ormai consumate dall'attrito con le ruote dei veicoli
in transito, e le automobili sfrecciano a più di 70 Km/h, su di una carreggiata stretta e priva di corsia di emergenza, arrivando a superare anche i 100 Km/h.

Si potrebbe pensare che rispettando rigorosamente il limite dei 50 si possa stare tranquilli e evitare ogni pericolo MA non è così: il pericolo viene dalla geometria stradale stessa, abbinata all''intenso flusso del traffico ...

Transitando spesso su tale strada noto molte volte la situazione rappresentata in figura.

Ci sono tre veicoli quasi affiancati: "io" sono il veicolo A e vengo sorpassato da B, mentre C si trova sulla (pseudo)corsia di accelerazione.

In genere cerco di favorire l'immissione di C, rallentando sotto i 50 Km/h ed "osservando" cosa fa C.
Non posso spostarmi sulla corsia di sorpasso a causa del veicolo B e di probabili altri veicoli che transitano ad almeno 70 Km/h che lo seguono.

Non posso nemmeno "scartare" perché le corsie sono molto strette e creerei un serio rischio di collisione con chi "sfreccia" in corsia di sorpasso.

Tuttavia C "preme" e sicuramente invade parte della mia corsia.

L'esperienza mi suggerisce di rallentare per tempo, portandomi più o meno alla stessa velocità di C e di favorirne l'immissione.

Ogni tanto però accade che C rallenti, avendo però già impegnato con una ruota la mia corsia... per cui o io freno bruscamente e mi fermo, cosa assolutamente sconsigliabile a causa del rischio di essere tamponato o mi stringo sul margine sinistro della mia corsia per evitare C, cercando di lasciare a B il suo spazio ed accelero (in modo più o meno deciso) per "togliermi C dalle scatole". Un po' di clacson servirà a rendere più sicura la manovra. Questo è dunque il primo problema serio: ossia i guidatori che sembrano volersi immettere, ma poi all'ultimo momento ci ripensano e si fermano avendo però gia impegnato in parte la corsia di marcia !!!

Il secondo problema sono "i troppo indecisi" che prima, immettendosi, camminano al limite della corsia di marcia (invadendola), poi sembrano rallentare al chè io proseguo ed accelero per superarli, ma notando probabilmente che io procedo quasi alla loro velocità ci ripensano e si immettono: non mi resta che frenare di nuovo in modo più o meno deciso.

Andare troppo veloce o prendersi la precedenza a tutti i costi è erroneo perché si rischia seriamente una collisione con chi "non sente niente" e "si butta dentro".

Io in genere cerco di favorire la immissione, se però vedo che il veicolo rallenta, accelero per superarlo: il problema è se quello all'ultimo istante ci ripensa e si butta dentro: la situazione si fa rischiosa.

Cerco di mantenermi al centro della mia corsia, per avere un minimo di spazio per scartare a sinistra, in caso di emergenza.

Altro pericolo sono quelli che si immettno a 60 e che "non guardano in faccia a nessuno" pur di passare per primi.

Voi cosa mi consigliate: è meglio tenere una velocità costante oppure, osservando che il veicolo in immissione accenna a rallentare per dare la precedenza, è il caso di accelerare .... ?

Siete d'accordo ?

Come vi comportate voi in questi casi e che esperienze avete accumulato ??
Avete qualcosa da dire o qualcosa da consigliare ???


Saluti

:ciao
Ultima modifica di alex_ander1979 il 15/05/2004, 1:00, modificato 2 volte in totale.
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

-

Messaggio da alex_ander1979 » 15/05/2004, 0:51

cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
sicurdany
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 2345
Iscritto il: 09/02/2004, 22:22
Località: Palermo

Messaggio da sicurdany » 17/05/2004, 1:37

Bella situazione... :ooh :ooh :ooh

Diciamo che, se son presenti con buon anticipo cartelli stradali ad indicare tale incrocio, strada che si immette o corsia d'accelerazione ( come meglio ti/vi pare), sarebbe meglio evitare questa bella situazione, spostandosi sulla corsia di sx già qualche centinaio di metri prima, se è possibile e ce lo consentono già allora...

E' 1 cosa che non si dovrebbe fare, ma siccome il veicolo C molto spesso se ne frega di tutto e di tutti, anche della sua pellaccia, ed entra dentro senza rallentare (anzi accelerando a + non posso o magari rallentando, ma senza la minima intenzione di fermarsi), meglio evitare spiacevoli epiloghi... Evitare è meglio che curare!!!

Se abbiamo sulla sx 1 veicolo che ci sorpassa e vediamo C non fermarsi, meglio rallentare... AL contrario se vediamo C rallentare, forse meglio accelerare, ma progressivamente e non bruscamente... Non si sa mai che C ti stia facendo , col suo rallentamento, 1 pesce d'aprile...

Se la situazione si presenta drammatica, attaccarsi al clacson e "farsi notare" da C, prima che non ci sia + niente da fare

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 17/05/2004, 19:24

Certo che tu ci dormi la notte vero alex_ander1979?? :D
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 20/05/2004, 18:54

C'è chi le pensa tutte e chi non si rende conto di niente.

O così o pomì, scegliete voi
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
marko
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1602
Iscritto il: 20/03/2004, 0:14
Località: Capena (RM)

Messaggio da marko » 22/05/2004, 23:41


C'è chi le pensa tutte e chi non si rende conto di niente.

O così o pomì, scegliete voi
sn sempre piu convinto ke il nostro amico qui abusi pesantemente di alcool
<b>Mr.Domino</b>
<b>[M+@+(k*2)+0] </b>
IL MIO FORUM

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 23/05/2004, 0:32

Ed il nostro marko si conferma sempre di più un ..................
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 23/05/2004, 11:20

Ragazzi... please... ok? :angel
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Avatar utente
marko
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1602
Iscritto il: 20/03/2004, 0:14
Località: Capena (RM)

Messaggio da marko » 23/05/2004, 21:49


Ed il nostro marko si conferma sempre di più un ..................
si lo so.... ma nel caso non te ne fossi accorto skerzavo.... :P

Ragazzi... please... ok?
tranquillo...
<b>Mr.Domino</b>
<b>[M+@+(k*2)+0] </b>
IL MIO FORUM

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 23/05/2004, 22:19

Io non ho proferito nulla che "potesse essere usato contro di me in tribunale".
Dunque per la Legge io sono pulito.

E come se non bastasse sono qui solo davanti al muro e non in due ....

Anche io scherzo, ovviamente ....


:lol:
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti