Incidente auto-ciclomotore vecchia targa

Hai avuto un incidente? Vuoi un parere sul tuo caso? Hai qualche problema con la tua assicurazione?

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
permax
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 1
Iscritto il: 07/09/2010, 11:46
Nome: marco

Incidente auto-ciclomotore vecchia targa

Messaggio da permax » 07/09/2010, 12:01

Alcuni giorni fa mi è successo il seguente incidente:
Mi trovavo sulla mia corsia di marcia quando dalla corsia opposta vedevo un motoscooter con conducente girato che veniva verso di me.
Ho accostato a destra e fermato l'auto ma nonostante ciò il motoscoter veniva ad urtarmi nella parte sinistra anteriore.
Il conducente del motoscooter nonostante la caduta si rialza immediatamente e dice di stare bene, io comunque ho fatto telefonare ai genitori perchè venissero sul posto.
Arrivata la mamma e consttatato l'incidente chiedeva scusa e ambedue, mamma e figlio, andavano via.
All'incidente era presente una signora che abitava sulla via la quale mi ha rilasciato testimonianza dell'accaduto.
Recatomi alla mia ssicurazio9ne con la documentazione dell'incidente mi dicono che devo pensare io richiedere il risarcimento danni sia all'assicurazione del motoscooter che al proprietario dello stesso.
L'unica cosa che ha fatto la mia assicurazione è quella di prepararmi le raccomandate da spedire (a mie spese).
E' normale questa procedura?
Non deve essere la mia assicurazione a prendersi carico dell'accaduto e risolverlo.
Grazie.

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1153
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: Incidente auto-ciclomotore vecchia targa

Messaggio da avv_ben » 17/09/2010, 15:58

Ti rispondo anche qui, visto che il tuo caso può essere d'interesse per altri utenti.
L'art. 15 della CARD, convenzione fra le assicurazioni per il risarcimento diretto, prevede che perchè la procedura di RD si applichi ai motocicli devono essere targati secondo le disposizioni del DPR 153, 6 marzo 2006.
Quindi quando è coinvolto un motorino vecchia targa si applica la procedura ordinaria.
L'assistenza della propria assicurazione è prevista per il solo risarcimento diretto, allo scopo di limitare la presenza di avvocati, quindi nel tuo caso non sussiste.

Il lato positivo è che è legittimo a maggior ragione affidare l'incarico a un avvocato, il cui compenso sarà pagato dall'assicurazione del responsabile.
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti