incidente auto, operazione al naso e problemi assicurativi

Hai avuto un incidente? Vuoi un parere sul tuo caso? Hai qualche problema con la tua assicurazione?

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
dejasortie
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 1
Iscritto il: 21/06/2010, 11:51
Nome: dejasortie

incidente auto, operazione al naso e problemi assicurativi

Messaggio da dejasortie » 21/06/2010, 11:56

buongiorno a tutti gli iscritti.
un anno fa ho avuto un brutto incidente sulla Roma-Fiumicino, con tanto di omissione di soccorso da parte di chi ha causato l'incidente. in macchina ero sola ed ero assicurata (assicurazione conducente).
ho avuto una frattura al naso consistente e una seguente operazione che non mi ha permesso di svolgere la mia attività per piu' di un mese.
qualche giorno fa...il sinistro è stato chiuso, con l'ultima visita del medico. io ho specificato a lui che ovviamente dopo la frattura e dopo l'operazione si sono susseguiti forti mal di testa che non mi fanno dormire (mai avuti prima!), congiuntiviti, alterazione dell'olfatto e sbalzi d'umore frequenti.
proprio stamattina...la lettera dell'assicurazione in cui c'era scritto che il mio punteggio (pari al 2,5%) rientra nella franchigia e non verrò liquidata in alcuna maniera.
fatto sta che dopo un incidente del genere (dopo mai averne fatti altri)...l'assicurazione in questione ha avuto anche la bella idea di rifiutarmi come cliente.
c'è qualcosa che non mi quadra. non essendo molto esperta, chiedo a voi...
sapete come vengono calcolati i punti della polizza assicurazioni? un'operazione come quella del naso, di solito come viene calcolata?
si può riaprire il sinitro? in che maniera?
quindi...ci sono possibilità perchè io venga liquidata?
grazie mille e buona giornata
Dejasortie-

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1153
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: incidente auto, operazione al naso e problemi assicurativi

Messaggio da avv_ben » 21/06/2010, 15:51

Buongiorno Dejasortie,
il caso che prospetti è emblematico di come sia "squilibrato" il gioco di forza tra assicurato e impresa di assicurazione.
Intendo dire che loro sanno bene come e perchè non pagarti, tu invece devi chiedere lumi a un forum.

provo a darti dei chiarimenti, ma devo avvertirti che senza l'intervento di un legale dubito che tu possa sbloccare la situazione.

Siccome parli solo di "assicurazione del conducente" devo dedurre che l'assicurazione rcauto o non ti ha portato risarcimento perchè eri responsabile al 100% o non ti interessa perchè già risarcita.

Veniamo al risarcimento per la polizza infortuni del conducente: prima di tutto ti devo dire che in effetti non è raro che le polizze di questo tipo contengano franchigie che vanno dal 2% financo al 5% di invalidità permanente. Quindi è verosimile che se ti dicono che è in franchigia, la tua polizza non copra lesioni del 2,5%.
Sulla valutazione del 2,5%, immagino tu non abbia una valutazione di un medico legale da te incaricato per controbattere a quanto affermato dalla compagnia. L'unico modo per valutare la stima del medico fiduciario della tua assicurazione è farne fare una da un medico di parte.
Questa valutazione costa dei soldi, che in rcauto vengono rimborsati, mentre in polizza infortuni conducente no. Ma vale sempre la pena di effettuarla, se ci sono i presupposti per ottenere un risarcimento.
Tu chiedi se per una frattura al naso è giusta la valutazione del 2,5% di invalidità permanente, ma è impossibile darti un giudizio per due motivi: 1) nessuno qui è medico-legale (almeno per quanto mi risulta); 2) senza la documentazione medica completa nemmeno un medico legale può azzardare una valutazione di massima, che comunque dovrebbe fornire dopo una visita.
In ogni caso esistono dei "bareme" medico legali (in pratica tabelle) che danno dei punteggi alle varie lesioni, bisogna vedere oltre al naso cosa hai riportato nel trauma...oltre a valutare la lesione al naso.

Tuttavia, è pur vero che se la tua franchigia è ad esempio 5%, è verosimile che le tue lesioni non valgano più di tale percentuale e quindi non riusciresti in ogni caso a ottenere nulla. Prima quindi dovresti controllare sulla polizza la franchigia e in seguito valutare se vale la pena di parlare con un medico legale (se la franchigia è 3% può valerne la pena).

Due ultime consdierazioni: 1) il risarcimento per la polizza infortuni si prescrive in un anno. Se è trascorso un anno dall'ultima tua comunicazione contenente una richiesta danni, allora è tutto inutile; 2) in caso di disaccordo tra la valutazione del loro medico e quella eventuale del tuo, non si può far causa, ma si deve procedere all'arbitrato, il che è più macchinoso e dà meno garanzie. questo perchè le polizze infortuni contengono sempre una clausola che vincola le parti a questa procedura.

In definitiva, è difficile che tu possa qualcosa, ma almeno spero di averti chiarito un po' le idee sulla materia.
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

Avatar utente
fulvio.rossetti
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 23
Iscritto il: 27/11/2009, 10:47
Località: Milano
Contatta:

Re: incidente auto, operazione al naso e problemi assicurativi

Messaggio da fulvio.rossetti » 10/07/2010, 9:22

Al di là dell'assicurazione infortuni stipulata dalla danneggiata, resta ferma la possibilità di agire contro il responsabile del sinistro. In questo caso ricordo che il termine di prescrizione è di due anni.

In definitiva, mi associo al collega nel consigliarti di rivolgerti (al più presto) ad un legale esperto della materia.

lorenzop78
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 1
Iscritto il: 02/02/2011, 9:42
Nome: machetifrega

Re: incidente auto, operazione al naso e problemi assicurativi

Messaggio da lorenzop78 » 02/02/2011, 10:02

Gent.ma sig.ra
non so chi l'abbia assistita in questo sinistro ma sinceramente ho serie perplessità!
Descrive l'omissione di soccorso ma ha sporto denuncia alle autorità?
Se così fosse come mai non ha avanzato richiesta di risarcimento nei confronti del FONDO DI GARANZIA VITTIME DELLA STRADA?
In caso non ne fosse a conoscenza, tale fondo le avrebbe garantito il risarcimento SENZA FRANCHIGIA SUL DANNO BIOLOGICO!
Termine di prescrizione per tale richiesta: UN ANNO!
Qualora tuttavia si sia rivolta ad un collega e non abbia avuto nessun tipo di indicazione in tal senso potrà (sempre se ricorrono i presupposti) intentare un'azione contro il Legale per la sua eventuale RESPONSABILITA' PROFESSIONALE.
Distinti Saluti Avv. L.P.

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1153
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: incidente auto, operazione al naso e problemi assicurativi

Messaggio da avv_ben » 02/02/2011, 14:21

Approfitto dell'intervento del collega che ha rinverdito questo messaggio, per segnalare un mio errore nel commento del 21.6.2010: il termine per richiedere l'indennizzo in ambito di polizza infortuni è due anni e non uno. Infatti a seguito della novella dell'art. 2952 c.c. del 2008, i diritti assicurativi si prescrivono genericamente in due anni.

Segnalo anche che l'azione nei confronti del Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada non è ancora prescritta. L'art. 290 cod. ass. priv. indica infatti il termine di prescrizione in due anni, essendo lo stesso valido nei confronti del responsabile civile.
Come scritto dal collega, il risarcimento dei danni richiesti al Fondo non avrebbe franchigia.

Inutile dire che sarebbe provvidenziale poter sostenere una richiesta danni presso il Fondo di Garanzia, il quale però non pagherà se la danneggiata non sarà in grado di provare che l'incidente è avvenuto a causa della condotta del conducente di un veicolo sconosciuto.

Rinnovo alla danneggiata il consiglio di rivolgersi a un legale, se ancora non lo ha fatto.
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti