incidente frontale su strada stretta - di chi è la colpa?

Hai avuto un incidente? Vuoi un parere sul tuo caso? Hai qualche problema con la tua assicurazione?

Moderatore: Staff Sicurauto.it

anamaria
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 7
Iscritto il: 12/07/2010, 16:05
Nome: AMAM

incidente frontale su strada stretta - di chi è la colpa?

Messaggio da anamaria » 12/07/2010, 19:00

Buonasera,
un mese fa ho avuto un incidente auto ,vorrei chiedere alcuni consigli e pareri sulla mia situazione.
Mi trovavo a precorrere la strada che faccio da 5 anni all'uscita da lavoro quando mi si presenta la situazione dell'incrocio con un'altra macchina, incrocio sempre difficoltoso, vista la situazione della strada.
La strada, meglio dire la stradina, è una classica strada stretta, di campagna, senza segnaletica e con pocca visibilità, dove per poter passare in due bisogna per forza fermarsi, cercare un punto dove allargarsi per permettere lo scambio con l'altra auto . Sopratutto che in quel giorno la strada erà in condizioni da paura , piena di erba alta da tutte le parti,sembrava un passaggio nella giungla , visto che l'erba non veniva tagliata da tanti mesi ( incidente a fine maggio...). Mi trovavo leggermente discostata dal mio ciglio destro , uno perché pieno di erba che camminarci sopra ci si può scivolare sotto , cioè in una rupe abbastanza profonda, e due per permettermi più visibilità sulla curva da dove poteva sbuccare un'auto che sicuramente non riusciva a vedere nulla , meno di me.

Non c'è la possibilità di passare in due auto se non in alcuni punti dove la strada permette più spazio.
Purtroppo in quel giorno mi trovavo proprio in un maledetto punto dove la strada è molto stretta , andavo in salita quando mi vedo arrivare una macchina nella curva con zero visibilità e faccio in tempo a fermarmi senza difficoltà perché andavo lentamente con intenzione di innescare la retromarcia per poter accostarmi in un punto più largo, per permetterle il passaggio .
Ma subito dopo mi trovo l'altra macchina addosso ...con tanto di danni ai veicoli e ai due conducenti .
La situazione dello scambio difficile mi si è presentata molte atre volte e ho sempre avuto la fortuna di trovare dall'altra parte un conducente che si fermi lo stesso.
Ma non anche in quel giorno ... quando l'altra parte pretendeva di passare normalmente visto che si trovava regolarmente sulla sua destra , fatto per il quale pretende tutta la ragione ,comunque secondo me molto sulla destra, quasi praticamente immersa nell'erba, come di solito nessuno ci va...segno che si è buttata tutta sulla destra all'ultimo istante.Specifico che veniva in discesa e che gli sono scoppiati gli airbag.A me invece no...
Procedeva forse un po veloce ??? ,

Ma dico io, come si fa a non tenere conto della strada , della pocca visibilità e del fatto che comunque se si ha un qualsiasi pericolo che ci ostacola il passagio bisogna fermarsi, mettersi subito in sicurezza?
La strada in questione potrebbe essere del comune come potrebbe essere di proprietà dei privati ma comunque di pubblico passaggio, da tutti lamentata perché tenuta male e per la pocca sicurezza.
Io non pretendo di avere la totale ragione ma non accetto che l'altra parte la voglia tutta, essendo tutte e due vittime di quella situazione di pocca visibilità.

Secondo voi, quali sono le questioni da sollevare per avere il risarcimento?
La sua asicurazione nega l'evento, non condivide la mia dinamica, imputarmi che andavo in mezzo alla strada, veloce ( strada di
due metri di largheza!!!)

Dovrei mettere l'avvocato , vista la situazione di pocca chiarezza ?

Vi ringrazio molto e e attendo vostri utili suggerimenti.

AM

500L
Rank: Autista sicuro!
Rank: Autista sicuro!
Messaggi: 331
Iscritto il: 26/09/2009, 11:36
Località: Palermo

Re: incidente frontale su strada stretta - di chi è la colpa?

Messaggio da 500L » 12/07/2010, 21:57

Benvenuta sul forum!
Purtroppo temo proprio che avrai bisogno dell'assistenza di un legale. Se alla fine uscirà confermata la tua versione dei fatti (se ho capito bene al momento dell'urto eri ferma, seppure da poco) puoi ottenere il risarcimento completo, ma occorre sempre un bravo professionista che segua il tuo caso.

anamaria
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 7
Iscritto il: 12/07/2010, 16:05
Nome: AMAM

Re: incidente frontale su strada stretta - di chi è la colpa?

Messaggio da anamaria » 12/07/2010, 22:50

Grazie mille 500L!

la necessità di un avvocato è sicura ma ripeto non pretendo di avere la totale ragione, anche l'altra auto si trovava nelle stesse condizioni di pocca visibilità e di pocco tempo di reagire lo stesso come me.E' la strada che non è per niente buona.
E spero che si possa tenere conto minimamente di questo fatto.
Eppure qualcuno si doveva fermare, meno male l'ho fatto se non finiva anche peggio , visto la strada sotto ...

E' possibile un concorso di colpa ?

Grazie ancora!

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1153
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: incidente frontale su strada stretta - di chi è la colpa?

Messaggio da avv_ben » 13/07/2010, 10:18

Penso che i punti rilevanti siano essenzialmente tre:
- il fatto che tu fossi ferma
- il punto in cui si trovavano i veicoli al momento dell'urto
- la prova di questi due elementi

L'ultimo è fondamentale. Se è la tua versione contro la sua, in teoria il concorso di colpa dovrebbe essere il risultato più probabile.
Non avete fatto il CID? Non avete chiamato i vigili? Sull'altra macchina c'erano altre persone? Se sì, purtroppo la loro versione peserà più della tua.

Mi unisco a 500L, ma vedo che sei già convinta anche tu, che senza un legale rischi di veder pregiudicati i tuoi diritti.
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

anamaria
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 7
Iscritto il: 12/07/2010, 16:05
Nome: AMAM

Re: incidente frontale su strada stretta - di chi è la colpa?

Messaggio da anamaria » 13/07/2010, 11:19

Gentile Avv. Benevento,

grazie, mi solleva molto sapere che il concorso di colpa potrebbe funzionare.

Ho il diritto di farmi valere la tesi che io abbia fatto il possibile in quella circostanza per evitare l'incidente sono molto certa che devo andare per questa strada.
Non ho ancora nessun materiale a disposizione da parte delle autorità , ma presto potrò inviarle una grafica della posizione dei due veicoli.

Sul posto non abbiamo fatto il CID, appunto perché non ci troviamo d'accordo ma sono intervenuti i vigili, rilevando i fatti.
Tutte e due eravamo soli in macchina, quindi nessun teste.

La legge cosa detta in specifico per il comportamento da tenere in caso di strade simili?
Chi più dei due conduenti doveva fare in modo che l'incidente non avvenga.
E' probabile avvalersi della legge prevista nel caso delle strade di montagna ?

Un legale potrebbe sollecitare i periti per un sopraluogo sulla strada, per accertarsi degli elementi da me sostenuti ?

Cordiali saluti,

AM

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1153
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: incidente frontale su strada stretta - di chi è la colpa?

Messaggio da avv_ben » 13/07/2010, 12:41

IL verbale dei vigili in caso di lesioni sarà reso disponibile solo dopo 120 giorni dall'incidente, o almeno, questo è il termine che nella maggior parte dei comuni italiani si prendono i vigili, per dubbie necessità di raccordo con le procure.

Quello che avranno scritto i vigili sarà importante, specie se al loro arrivo i veicoli erano fermi nella posizione di scontro.

Non direi che usciranno periti a verificare le condizioni della strada, per quello può fare delle foto lei, che potrebbero essere utili al suo avvocato quando dovrà sostenere la sua tesi.

La norma del codice della strada sulle strade di montagna, che riporto qui sotto per comodità di tutti i lettori, è applicabile al suo caso solo se la strada era in forte pendenza:

art. 150 CdS
1. Quando l'incrocio non sia possibile a causa di lavori, veicoli fermi o altri ostacoli, il conducente, il cui senso di marcia è ostacolato e non può tenersi vicino al margine destro della carreggiata, deve arrestarsi per lasciar passare i veicoli che provengono in senso inverso.
2. Sulle strade di montagna o comunque a forte pendenza, se l'incrocio con altri veicoli è malagevole o impossibile, il conducente che procede in discesa deve arrestarsi e accostarsi quanto più possibile al margine destro della carreggiata o spostarsi sulla piazzola, ove esista. Tuttavia, se il conducente che procede in salita dispone di una piazzola deve arrestarsi su di essa, se la strada è tanto stretta da rendere altrimenti necessaria la manovra di retromarcia.
3. Quando la manovra di retromarcia si rende necessaria, i complessi di veicoli hanno la precedenza rispetto agli altri veicoli; i veicoli di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t rispetto a quelli di massa complessiva a pieno carico fino a 3,5 t; gli autobus rispetto agli autocarri. Se si tratta di veicoli appartenenti entrambi alla medesima categoria tra quelle suddette, la retromarcia deve essere eseguita dal conducente del veicolo che procede in discesa, a meno che non sia manifestamente più agevole per il conducente del veicolo che procede in salita, in particolare se quest'ultimo si trovi in prossimità di una piazzola.
4. Chiunque viola le disposizioni del presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 38,00 a euro 155,00. (1)
5. Alla violazione delle disposizioni del presente articolo si applica l'art. 149, commi 5 e 6.

Come vede dal comma 2, se la strada era in forte pendenza lei essendo in salita si troverebbe in una posizione di vantaggio.

Si trovi al più presto un legale e pensi a curarsi, se l'urto è stato così forte da far scoppiare gli airbag a uno dei due, non sarà ancora guarita.
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

anamaria
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 7
Iscritto il: 12/07/2010, 16:05
Nome: AMAM

Re: incidente frontale su strada stretta - di chi è la colpa?

Messaggio da anamaria » 13/07/2010, 14:44

Grazie, rimarrò in attesa di nuovità al trascorrere dei 120 gg.

L'assistenza di un avvocato serve ora subito oppure ha senso solo una volta che si saprà l'esito del verbale?
Se ora, cosa dovrei chiedere all'avvocato?


Buona serata !

AM


PS: Qualcuno in questo FORUM ha esperienza di casi simili ?

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1153
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: incidente frontale su strada stretta - di chi è la colpa?

Messaggio da avv_ben » 15/07/2010, 12:15

L'avvocato prima interviene meglio è.

All'avvocato deve solo chiedere di assisterla nel recupero dei danni che ha subito nell'incidente.

Se poi vuol star tranquilla, chieda al collega che l'assisterà se e in quale caso la sua assistenza comporterà dei costi per lei.

In linea di massima le spese legali sono a carico dell'assicurazione, ma in caso non la risarcissero, non pagherebbero nemmeno l'avvocato, e non è detto che in questa eventualità lui accetti di lavorare gratis.
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

500L
Rank: Autista sicuro!
Rank: Autista sicuro!
Messaggi: 331
Iscritto il: 26/09/2009, 11:36
Località: Palermo

Re: incidente frontale su strada stretta - di chi è la colpa?

Messaggio da 500L » 15/07/2010, 22:50

Hai detto che sono intervenuti i vigili: hanno fatto multe per quest'incidente?

anamaria
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 7
Iscritto il: 12/07/2010, 16:05
Nome: AMAM

Re: incidente frontale su strada stretta - di chi è la colpa?

Messaggio da anamaria » 16/07/2010, 11:04

Grazie Avv.
Devo chiedere alla mia assicurazione se copre le spese del legale.Perché nel caso io venga risarcita dovrebbe farlo, giusto?

Al legale, chiederò dall'inizio chiarezza nelle spese da affrontare a mio carico.

Grazie ancora...


Per 500L: si, sono intervenuti i vigili, ma nessuna multa.Ancora non posso sapere nulla sulla dinamica da loro rilevata.



Tengo a specificare nuovamente che la strada in questione non ha segnaletica, non ha strisice bianche , non ha specchietti, divieti e per di più non ha buona visibilità. La mia posizione leggermente discostata dal margine destro mi permetteva di intravedere ( la strada erà piena da entrambi i margini di piante alte )se qualcuno veniva nella curva per potermi fermare perché in due non si passa tantomeno nella curva.
L'altra auto non mi poteva vedere assolutamente , ne sono sicura perché ho percorso anch'io la strada in discesa prima ,ed è necessario arrivare a passo d'uomo fino al punto che si riesca a vedere qualcosa.
Nella curva mi sarei sicuramente allargata al massimo consentito, e da li avrei già visto meglio l'altro lato della strada.Non ci arrivavo di certo nel mezzo della careggiata...
Ma anche nella curva, molto stretta se l'altro andava come se niente fosse, mi prendeva lo stesso.

Nel punto dove è successo, mi avrebbe preso ugualmente anche se mi trovavo più a destra , forse mi andava pure peggio, mi prendeva tutta nella parte sinistra e sicuramente mi avrebbe spinta sotto.


Sicuramente l'altra auto andava leggeremente più alta della velocità consentita in un punto simile e non ha fatto in tempo di reagire, infatti mi ricordo bene, avendola vista già nella curva, che ha continuato ad andare , mai ha avuto un momento di rallento e per ultimo, quando si è avvicinata a me,ho avuto l'impressione che il conducente tenesse le mani o la mano in alto e che ci è finito tutto sulla destra ,cioè tutto nell'erba alta perché ci si è buttato in quanto non riusciva a fermare l'auto.

Tutto sommato erà una situazione di schiffo, che potevo evitare solo se mi trovavo in tempo in un punto più largo e non sulla destra come sostiene l'altro.
Ma il tempo non mi l'ha datto, visto che continuava ad andare...


Grazie e bello poter parlare con voi...

AM

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti