[Incidente in un cortile privato] Chi ha ragione?

Hai avuto un incidente? Vuoi un parere sul tuo caso? Hai qualche problema con la tua assicurazione?

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
Mark o
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 1
Iscritto il: 02/04/2013, 9:33
Nome: Marco

[Incidente in un cortile privato] Chi ha ragione?

Messaggio da Mark o » 02/04/2013, 10:04

Buongiorno a tutti!
Prima di aprire questo argomento ho cercato sul forum una situazione analoga così da poter risolvere il mio problema ma, non trovandola, ho deciso di proporre il mio personale avvenimento a tutti voi.

Ieri sera, finito il pranzo di pasquetta, io e tutti i miei amici stavamo salendo in macchina per tornare a casa. Eravamo nel cortile di una casa e stavamo facendo manovra per uscire. Io ero a bordo di una panda, con il muso verso il cancello, mentre il mio amico era alla mia sinistra, indietro di qualche metro e inclinato rispetto a me di 90 gradi. Al momento di partire lui sterza a sinistra, mette la prima e si avvicina al mio paraurti posteriore, io però vedo una terza macchina davanti a me che ha bisogno di spazio per far manovra così tiro giù il finestrino e dico alla macchina dietro di me di tornare dov'era in modo che io potessi retrocedere di qualche metro. Detto questo vedo i fari muoversi e innesto la retromarcia. Mi muovo lentamente in retro, con le ruote quasi dritte, focalizzando la mia attenzione sulla mia sinistra in modo da evitare dei vasi e sento un botto.

Scendo e vedo che ho toccato la macchina dietro di me. In particolare l'angolo del paraurti posteriore dal lato guidatore ha toccato contro l'angolo del paraurti anteriore, dal lato passeggero, di quest'altra macchina... come mai direte voi?
Non perché io abbia sterzato finendogli addosso ma perché lui, compiendo la retro ha raddrizzato le ruote e al posto di riinfilarsi nel parcheggio è andato a finire contro un cumulo di sabbia che l'ha obbligato a fermarsi. In pratica lui non è tornato dov'era prima di muoversi, così che io potessi retrocedere, ma è indietreggiato solo di qualche metro rimanendo quindi inclinato di 60-70 gradi rispetto a me e sopratutto sulla mia traiettoria. Io non l'ho visto poiché i vetri erano appannati e mi stavo concentrando sull'altro specchietto, mentre lui non mi ha dato neanche un colpo di clacson per farmi fermare.

La mia panda ha visto il suo paraurti piegarsi e poi tornare come prima, con però una crepa mentre il suo si è sfondato nell'angolo lasciandoci in mano un quadrato di plastica di una quarantina di centimetri che abbiamo dovuto staccare per paura si staccasse in viaggio.

Vi chiedo quindi: c'è il concorso di colpa o è stato un errore soltanto mio? O soltanto suo?

Vi ringrazio in anticipo per le vostre risposte, sperando che questa conversazione possa in futuro aiutare anche qualcun'altro!

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1119
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: [Incidente in un cortile privato] Chi ha ragione?

Messaggio da avv_ben » 04/04/2013, 10:12

Se lui era fermo, potrebbe elidersi il concorso di colpa, ma solo per le assicurazioni, perché da un esame complessivo della dinamica, la manovra dell'altro conducente è stata fuorviante.

Comunque se c'è concorso di colpa, viene da pensare che sia minoritario per chi era fermo.

Non metterei la mano sul fuoco nemmeno sull'applicabilità della copertura rc auto all'interno del cortile. Se il cortile è piccolo e privato, in teoria potrebbe non agire la copertura. Se invece si tratta di un cortile condominiale dove passano abitualmente i veicoli, allora operano le norme del codice della strada e anche l'rc auto.

In una situazione così complessa valuterei anche l'idea di sistemare la cosa a prescindere dalle compagnie, visto che a quanto pare c'è amicizia. I termini di un accordo del genere non debbono, secondo me, essere cercati nel codice della strada.
E' evidente che moralmente siete entrambi responsabili o non lo è nessuno dei due.

Fossi io a dover decidere, vi direi di fare un conteggio complessivo dei danni e dividere il costo per due.
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite