Incidente nelle corsie box e parcheggio condominiale

Hai avuto un incidente? Vuoi un parere sul tuo caso? Hai qualche problema con la tua assicurazione?

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Franks
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 4
Iscritto il: 19/11/2008, 21:43

Incidente nelle corsie box e parcheggio condominiale

Messaggio da Franks » 19/11/2008, 22:09

Questa mattina mia moglie prima di uscire dalla corsia box condominiale ha fatto una manovra in retromarcia (circa 8 metri) lungo una corsia box a vicolo cieco per potersi avvicinare alla porta di ingresso che dal seminterrato box da accesso alla palazzina; ciò per potersi fermare alcuni minuti in apposita area condominiale libera (dove non ci sono box ed ove non è vietata la sosta come lo è invece in altri punti delle corsie) in quanto aveva l’estrema urgenza di recarsi in casa. Durante tale manovra da un box usciva all'improvviso un'auto che urtava il paraurti posteriore dx della mia macchina. Mi sembra di capire dal codice della strada che durante l'uscita/entrata dei parcheggi bisogna dare la precedenza a tutti, ovvero adottare tutte le preacuzioni possibili atte ad evitare di collidere contro un altro veicolo in transito che è ignaro delle intenzioni del conducente dell'autovettura in uscita/entrata del parcheggio. Quindi a prescindere dal senso di marcia dell'auto condotta da mia moglie mi sembra di avere capito che in ogni caso l'autovettura in uscita dal box doveva accertarsi, prima di uscire, di avere libero accesso alla corsia box e non uscire, invece, così all'improvviso. Detto questo volevo avere conferma che nella constatazione amichevole che abbiamo sottoscritto ho molte probabilità che l'assicurazione mi dia ragione e mi risarcisca per intero il danno subito.

Franks
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 4
Iscritto il: 19/11/2008, 21:43

Re: Incidente nelle corsie box e parcheggio condominiale

Messaggio da Franks » 19/11/2008, 22:11

Aspetto vs. rispote. Grazie.

Avatar utente
Fustino83
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1629
Iscritto il: 19/02/2006, 16:58
Località: Genova

Re: Incidente nelle corsie box e parcheggio condominiale

Messaggio da Fustino83 » 20/11/2008, 10:56

:welcome:

Non mi è chiaro bene come si sono svolti i fatti, se riesci a fare un disegno magari potrebbe essere più semplice, cmq chi viaggia in retromarcia deve ugualmente dare precedenza a tutti di conseguenza penso si andrà ad un concorso di colpa.
Salud - Daniele

Immagine

Avatar utente
Nostromo
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 738
Iscritto il: 18/04/2006, 12:22
Località: milano

Re: Incidente nelle corsie box e parcheggio condominiale

Messaggio da Nostromo » 20/11/2008, 11:28

Tieni conto che quando si esce da un box, soprattutto se stretto, riuscire a vedere chi arriva è molto difficile, se poi si esce in retromarcia è praticamente impossibile. Normalmente è buona norma lasciare uscire le auto dai box, proprio perchè chi la guida non vede nulla o quasi. Se poi si arriva in contromano...
Ma dipende anche da come è uscito, buttandosi fuori all'improvviso si è sempre dalla parte del torto.

Avatar utente
Kunta Kinte
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 4038
Iscritto il: 24/02/2005, 16:36
Località: La patria delle olive all'Ascolana

Re: Incidente nelle corsie box e parcheggio condominiale

Messaggio da Kunta Kinte » 20/11/2008, 11:59

Visto dove è successo il fatto (area privata) tutto dipende da come si accordano i liquidatori dell'assicurazione.

Franks
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 4
Iscritto il: 19/11/2008, 21:43

Re: Incidente nelle corsie box e parcheggio condominiale

Messaggio da Franks » 20/11/2008, 12:38

In allegato lo schema dell'incidente. Grazie a tutti per le gentili consulenze.
Allegati
incidente.JPG

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Re: Incidente nelle corsie box e parcheggio condominiale

Messaggio da SicurAUTO » 20/11/2008, 18:32

Secondo me la retromarcia di tua moglie è un'aggravante perchè trattasi di manovra poco sicura. Inoltre la posizione del veicolo di tua moglie, rispetto la carreggiata, è troppo centrale...

Certo anche l'altro doveva prestare attenzione, quindi ci sta un concorso.
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

aletom79
Rank: Autista sicuro!
Rank: Autista sicuro!
Messaggi: 339
Iscritto il: 21/08/2006, 20:53
Nome: Alessandro
Località: Milano
Contatta:

Re: Incidente nelle corsie box e parcheggio condominiale

Messaggio da aletom79 » 23/11/2008, 17:50

Ciao secondo me anche gli spazi privati seguono le regole del c.d.s. quindi poichè quello spazio ha un solo senso di marcia tua moglie non poteva andare in retromarcia. Caso diverso se il senso di marcia è bi-direzionale allora in tal caso l'auto che usciva dal box doveva guardare da entrambi i sensi di marcia.
In quell'area la corsia in cui è avvenuto l'incidente è suddivisa in due corsie con i 2 sensi di marcia?
Alessandro Tomasello - Audit manager di un' importante compagnia assicurativa. Non chiedetemi quale però!
Segui il mio blog www.assicuriamocibene.it

Franks
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 4
Iscritto il: 19/11/2008, 21:43

Re: Incidente nelle corsie box e parcheggio condominiale

Messaggio da Franks » 23/11/2008, 21:43

DINAMICA ESATTA INCIDENTE:
Mentre mia moglie era alla guida della suddetta autovettura, in procinto di uscire dal piano box seminterrato del condominio, per recarsi a lavoro, a causa di un improvviso malessere fisico è stata costretta a ritornare nell'abitazione. Siccome la porta di accesso dello stabile è ubicata lungo una corsia box a vicolo cieco ed in prossimità di tale porta vi è uno spazio condominiale ove è consentita la sosta/fermata in caso di necessità, la stessa ha pensato di transitare verso tale area in retromarcia, sia per fare prima quando sarebbe ritornata in macchina che per una più agevole e più sicura manovra in uscita (poiché avrebbe avuto la macchina posta già in direzione di marcia, con una maggiore visibilità in partenza). In ogni caso se non avesse effettuato subito la retromarcia per dirigersi verso tale area la retromarcia la avrebbe dovuta fare poi per andare via.
Preciso, al riguardo, che chiunque effettua una fermata/breve sosta in tale area (sia per necessità che per far salire o scendere bambini/anziani diretti nel fabbricato), ovvero ricovera la propria auto nei box ivi dislocati, entra generalmente in tale corsia a retromarcia (poiché non ha lo spazio idoneo per fare l’inversione di marcia).
In caso contrario (laddove si entri normalmente) il conducente dovrà uscire dalla corsia box a vicolo cieco solo a retromarcia, manovra questa altamente pericolosa in quanto alle spalle, alla propria destra e con obbligo di direzione obbligatorio, transitano mezzi diretti verso l’uscita del complesso condominiale. Peraltro, in questo punto, proprio per evitare che utenti in uscita dai box investano pedoni ovvero entrino in collisione con altre auto che transitano lungo tale corsia, è stato installato uno specchio parabolico (che può essere visto solo se prima si era entrati a retromarcia nella predetta corsia a veicolo cieco). Pertanto, la citata retromarcia non è da intendersi una semplice manovra ma un transito necessario per raggiungere la predetta corsia box.
Al riguardo, intendo precisare che: dal momento dell’arrivo all’incrocio indicato in figura all’atto dell’effettuazione della retromarcia e dell’impatto sono trascorsi non meno di 15 secondi (se non addirittura di più); mentre mia moglie eseguiva la manovra, controllando costantemente dagli specchietti retrovisori ed in manovra (mentre era girata all’indietro per effettuare la citata retromarcia) che non ci fosse nulla ad ostacolare il suo transito, la stessa non ha assolutamente visto alcuna persona affacciarsi dalla cler di quel box ne tanto meno ha intravisto alcun segnale luminoso (luci di posizione o di emergenza accese o segnalazione a mezzo fari anabbaglianti) o sentito alcun segnale acustico (clacson) tali da farglii capire che da li a poco da quel box sarebbe uscita una auto. Visto l’enorme lasso di tempo intercorso durante la manovra di mia moglie (non meno di 15 secondi) senza ricevere alcun segnale che facesse intendere che in quel box stava per uscire una macchina, ritengo che il sig. XXX fosse già presente nel suo box già da diverso tempo, magari a macchina accesa ed in attesa che il motore si riscaldasse prima di uscire, altrimenti non mi spiego come mai fosse trascorso così tanto tempo prima che lo stesso uscisse.
Significativa al riguardo è stata anche l’imprudenza del sig. XXX(quale giovane fresco patentato di appena un paio di anni), il quale - nonostante nelle corsie box vi sia meno luce rispetto agli ambienti esterni (e che i box a causa della loro ubicazione nel seminterrato sono bui) - non ha affatto pensato di effettuare la manovra di uscita dal box con le luci di posizione della propria auto accese. Ne tanto meno ha avuto la accortezza/buon senso di verificare se lungo la corsia box stesse transitando qualcuno. D’altronde lo avrebbe dovuto fare poichè il codice della strada dice che durante l'ingresso o l'uscita da un parcheggio bisogna dare la precedenza a tutti.
Tanto era la distrazione del citato ragazzo che addirittura, quando successivamente abbiamo compilato il CID, questi non ricordava nemmeno che davanti alla cler del suo box fosse transita a piedi anche una condomina, che aveva appieno assistito alla scena (quest’ultima persona indicata nel CID quale testimone e pronta a confermare le circostanze innanzi descritte in qualunque sede ed autorità). Peraltro, la stessa Sig.ra, interpellata al riguardo non ha avuto alcuna remora nell’afferamare che il sig. xxx era uscito dal box all’improvviso senza alcuna cautela.
Pertanto, è chiaro che, a prescindere dal senso di marcia della mia autovettura (a retromarcia), comunque mia moglie non avrebbe potuto evitare la collisione a causa della evidente imprudenza del citato sig. XXX. Peraltro, laddove fossi stata Lei a non accorgersi che il mezzo era uscito dal box sicuramente (a causa di una manovra errata / imprudente da parte di mia moglie) la stessa avrebbe causato maggiori danni su tutta la fiancata sinistra dell'auto del sig. XXX e non solo sull’angolo anteriore sinistro.
In definitiva, mia moglie ha confermato che ha regolarmente effettuato la retromarcia (adottando ogni necessaria precauzione e cercando di rimanere quanto più possibile al centro della corsia, mantenendosi ad almeno 130/150 cm dalle aperture delle cler dei box proprio per evitare eventuali danneggiamenti ad auto e persone in transito nelle corsie box).

QUESTO E' TUTTO. SPERO DI ESSERE STATO QUANTO PIU' CHIARO POSSIBILE.

Avatar utente
Fustino83
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1629
Iscritto il: 19/02/2006, 16:58
Località: Genova

Re: Incidente nelle corsie box e parcheggio condominiale

Messaggio da Fustino83 » 24/11/2008, 12:31

Con il disegno (devo dire molto ben fatto :ok ) e la descrizione è tutto molto più chiaro.

Purtroppo pero come si diceva in precedenza è probabile che si vada ad un concorso, le percentuali sono di difficile attribuzione anche se credo vicine al 50-50, per appunto il motivo sia della negligenza nell'uscita dei box del signore, sia per il fatto che cmq in retromarcia si è costretti a dare precedenza a chiunque.
Salud - Daniele

Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti