[Incidenti stradali] se la compagnia assicurativa non paga

Hai avuto un incidente? Vuoi un parere sul tuo caso? Hai qualche problema con la tua assicurazione?

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1119
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

[Incidenti stradali] se la compagnia assicurativa non paga

Messaggio da avv_ben » 18/03/2010, 12:50

Articolo pubblicato in due puntate su http://www.assicuramocibene.it

INCIDENTI STRADALI: SE LA COMPAGNIA ASSICURATIVA NON PAGA

Quando è passato qualche mese da un incidente stradale, e il danneggiato non ha ancora avuto alcun risarcimento, è frequente subentri in lui una sensazione di sconforto e di sfiducia in tutti gli operatori preposti a fornirgli assistenza.

Ritengo utile che durante tutta la procedura risarcitoria il danneggiato sia posto in grado di “capire” quali opzioni siano disponibili e cosa sia meglio fare.

D’altronde è il danneggiato che deve in ultima analisi prendere le decisioni e, come in tutte le cose, per poter prendere decisioni autonome, si deve aver chiaro il quadro della situazione.

Proviamo a fare un po’ di chiarezza allora, spiegando le ipotesi più frequenti per cui il danneggiato si trova “a secco” dopo mesi dall’evento, nonché ad accennare le possibili soluzioni.

La Compagnia di Assicurazioni non paga perché non è ancora scaduto il termine

I termini che il D.lgs 209/2005 (codice delle assicurazioni) assegna alle compagnie per rispondere a una richiesta danni sono i seguenti: 60 giorni per i sinistri con soli danni a cose (ridotti a 30 se c’è doppia firma sul modulo blu); 90 giorni per i sinistri con lesioni (artt. 145 e ss. cod. ass.).

E’ bene tener presente che i termini iniziano a decorrere da quando la Compagnia di Assicurazioni è materialmente in grado di formulare un’offerta, ciò accade quando è stata fatta una richiesta completa di tutti i dati; in particolare, se ci sono lesioni, la richiesta deve contenere un certificato di guarigione con o senza postumi permanenti o almeno un certificato da cui sia desumibile l’invalidità permanente.

È molto importante sapere da quando i termini hanno iniziato il loro decorso, perchè fino alla loro scadenza non c’è alcun motivo per cui la Compagnia di Assicurazioni debba pagare, mentre dopo la loro scadenza il danneggiato può iniziare l’azione legale.

Sul piano pratico, in questi casi bisogna mettere quanto prima la Compagnia di Assicurazioni in condizione di formulare l’offerta, quindi istruire la pratica senza perdere tempo, compatibilmente con i tempi di guarigione.

La Compagnia di Assicurazioni non paga perchè non è disponibile il verbale

Un termine da tenere bene a mente è quello di 120 giorni che, in caso di feriti, anche lievi, i Comandi di Polizia Locale d’Italia lasciano trascorrere prima di rilasciare il verbale d’incidente, o “Relazione di Incidente Stradale”.

Spesso le Compagnie si rifiutano di pagare, oppure pagano al 50% fino a quando non siano in possesso di detto verbale.

Quindi se anche fossero trascorsi i 60 giorni per ottenere il risarcimento dei danni materiali, il mancato pagamento può dipendere dal fatto che ancora non sia disponibile il verbale di incidente stradale.

Sul piano pratico, in tal caso la soluzione è aspettare che si renda disponibile il verbale d’incidente.

Difficilmente converrà fare azioni legali, perchè è solo con il verbale in mano che si può formulare un giudizio prognostico di come può andare la causa con riguardo alla responsabilità.

La Compagnia di Assicurazioni non paga per disguidi burocratici e/o organizzativi

Un altro esempio, purtroppo tutt’altro che raro, è quello in cui la pratica si è “arenata” per disguidi burocratici interni al centro liquidazione danni. I motivi possono essere i più disparati, dal liquidatore in malattia allo smarrimento materiale della pratica, fino ai disguidi organizzativi (es. cambio di sede).

In questi casi, se i termini di legge sono scaduti si può anche far causa, ma di norma con un po’ di pazienza tutto si risolve e spesso i liquidatori riconoscono la colpa del ritardo, cercando di essere meno “rigidi” nella trattativa.

Quindi, considerando anche i rischi che quasi sempre una causa comporta, consiglierei anche stavolta di non fare causa, ma di insistere perché si sblocchi la situazione.

La Compagnia di Assicurazioni non paga perché ritiene responsabile il richiedente

Infine abbiamo il caso in cui l’assicurazione nega che il risarcimento sia dovuto perchè ritiene il richiedente interamente responsabile.

Quando la responsabilità è discutibile, ed è verosimile un concorso di colpa, talvolta la prima posizione assunta da chi deve risarcire è quella di diniego. Spetta al danneggiato insistere e, se munito di avvocato, minacciare la causa per smuovere le acque. Spesso basta un’ elencazione di tutte le ragioni giuridicamente rilevanti a proprio favore per ottenere un cambio di atteggiamento.

A volte bisogna insistere per molto tempo, se si vuole evitare l’azione giudiziaria.

Se tuttavia la Compagnia che deve risarcire non si muove dalla sua posizione, non si può far altro che agire giudizialmente, purché ci sia il buon diritto e il termine per iniziare la causa sia trascorso.

Se viceversa la posizione del richiedente è debole, non si può far molto. Si può insistere, portare argomentazioni a favore, ma in caso di stallo, non si può rischiare una causa che porterebbe a pagare le proprie spese legali e soprattutto quelle dell’assicurazione convenuta in giudizio, che non farebbe alcuno sconto.

E’ importante capire che “la posizione del richiedente” non va valutata in base a quello che realmente sia successo o che si crede sia successo. Insomma non si deve tener conto della “realtà effettuale”, ma della “verità documentale”. Se si ha ragione, ma non è possibile provarlo, viceversa risultano cose diverse dalla constatazione amichevole o dal verbale dei vigili o da una testimonianza, allora non si ha ragione nella pratica. E conviene rassegnarsi!
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

Danilo Amato
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 2
Iscritto il: 09/11/2010, 18:09
Nome: Danilo

Re: Incidenti stradali: se la compagnia assicurativa non paga

Messaggio da Danilo Amato » 09/11/2010, 18:29

Salve,
mi scuso in anticipo se dovessi venir meno a qualche regola, ma è la prima volta che scrivo su un forum.
Cercherò di essere sintetico: incidente avvenuto il 06/09/2010 con ragione al 100%, CID a doppia firma presentato in compagnia il 07/09/2010, perizia espletata il 10/09/2010; ad oggi non ho ancora percepito un euro dopo svariate telefonate al liquidatore, il quale asserisce che sono in corso degli accertamenti e che un altro perito dovrà periziare l'altro veicolo che ha causato l'incidente. Sono dovuto ricorrere al legale; nel frattempo, per fare riparare il veicolo ho già speso di tasca mia circa € 3.700 ed ancora devo pagare la manodopera.
A parte l'azione legale, cos'altro potrei fare per ottenere il risarcimento? E' normale che siano trascorsi più di 60 giorni e debba anticipare di tasca mia dopo 18 anni che pago l'assicurazione e non ho mai commesso un incidente?
In attesa di risposta, ringrazio anticipatamente e porgo distinti saluti.

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1119
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: Incidenti stradali: se la compagnia assicurativa non paga

Messaggio da avv_ben » 10/11/2010, 11:48

Gentile Danilo, ha omesso un dato importante, ma diciamo che lo do per scontato. Il CID a doppia firma le dà ragione?

IN teoria, se avete compilato correttamente il cid, comunque la sua assicurazione dovrebbe avere gli strumenti per fare l'offerta nel tempo utile, che in caso di doppia firma sono 30 giorni.
NOn ha detto un'altra cosa importante, si tratta di risarcimento diretto? E' uno scontro tra due veicoli?

IN ogni caso purtroppo alcune delle sue doglianze rispecchiano problemi fisiologici del settore. Le assicurazioni non hanno un adeguato comparto liquidativo, specialmente alcune assicurazioni meno organizzate, ma anche a quelle leader di mercato capita di "perdersi le pratiche". Non hanno convenienza a perder tempo, perchè si mettono a rischio di cause e reclami isvap, oltrechè giustificare le spese legali.

Le strade qui sono due: o il suo legale pressa la compagnia e si fa pagare, oppure fa causa. Quanto ai tempi, non saprei dire qual è la soluzione migliore. IN teoria, se la dinamica è chiara e Lei ha ragione, un atto di citazione spingerebbe la compagnia a transigere subito.

Solo un'ultima notazione. Quanto al problema di dover anticipare i soldi, vede, ci sono polizze che Le consentono di portare il veicolo in carrozzerie convenzionate e non anticipare i soldi delle riparazioni. Senza fare i nomi, io posso anche dirle però che i miei clienti hanno avuto problemi con quasi tutte le polizze sul mercato. Meglio anticipare ma fare le riparazioni dal proprio carrozziere di fiducia, che mettersi nelle mani dei convenzionati. E' solo un consiglio, anzi, per Lei che ha già riparato, una rassicurazione sul fatto che ha operato per il meglio. Anche rivolgendosi al legale.

Buon risarcimento.
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

Danilo Amato
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 2
Iscritto il: 09/11/2010, 18:09
Nome: Danilo

Re: Incidenti stradali: se la compagnia assicurativa non paga

Messaggio da Danilo Amato » 11/11/2010, 11:56

Buongiorno, La ringrazio per la celere risposta.
Effettivamente ho omesso alcune cose importanti, ma Lei le ha intese alla perfezione; si tratta di uno scontro tra due veicoli, mentre procedevo nella corsia di destra (strada a doppia corsia di circolazione), l'altro veicolo che procedeva nello stesso senso di marcia ma nella corsia di sinistra, svoltava improvvisamente a dx incrociando il mio veicolo: l'impatto è stato inevitabile. Il CID a doppia firma mi dà ragione quindi, se non erro, la mia compagnia risarcisce il danno e dopo dovrebbe farsi risarcire dalla compagnia della controparte.

La saluto e la ringrazio nuovamente.

mariomek
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 1
Iscritto il: 22/04/2011, 23:41
Nome: mario

Re: Incidenti stradali: se la compagnia assicurativa non pag

Messaggio da mariomek » 22/04/2011, 23:51

Salve , il 27 febbraio vengo a collisione con una vettura che uscendo da parcheggio mi entra nella fiancata dx e poi dal contraccolpo finisce contro un'auto in sosta. Arriva la polstrada e rileva l'incidente con relativo controllo alcooltest (negativo) ma contravvenzione all'autista della controparte e a me nulla.vettura a riparare e intanto si apre la pratica con relativo preventivo consegnato alla mia assicurazione.
Un mese dopo è pronta la mia vettura e alla mia assicurazione presento regolare fattura di 4.580€ (già pagati al carrozziere) ora a due mesi dall'incidente non si è ancora fatto vivo nessuno. Cosa mi consigliate?
grazie a che mi dà suggerimenti in merito
Mario

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1119
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: Incidenti stradali: se la compagnia assicurativa non pag

Messaggio da avv_ben » 26/04/2011, 11:49

Attenzione, se ci sono tre veicoli coinvolti, non è la propria assicurazione che pagherà, ma quella del responsabile, perchè con tre veicoli coinvolti non opera il risarcimento diretto. Quindi, consiglio a maggior ragione di far scrivere a un legale una lettera d'intervento all'assicurazione del responsabile, sperando che non prendano tempo fino alla materiale disponibilità del verbale della polstrada. Se non ci sono lesioni il verbale è già disponibile e consiglio di recuperarlo. Se ci sono state lesioni allora ci vorranno 90/120 giorni.
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

SuperMario182
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 1
Iscritto il: 09/05/2011, 17:33
Nome: Mario

Re: Incidenti stradali: se la compagnia assicurativa non pag

Messaggio da SuperMario182 » 09/05/2011, 17:52

Salve a tutti! Sono un neoiscritto in questo blog. Tempo fa ho causato un leggero tamponamento. Preso subito la responsabilità del danno che ho causato abbiamo compilato il CID e consegnato alle rispettive assicurazioni. E' stato un piccolo tamponamento 2 veicoli coinvolti io (danneggiante) e un altro (danneggiato). Il danneggiato ha avuto un "Tot" di danno, la sua assicurazione lo vuole rimborsare per una cifra inferiore al 20% del "Tot". Ora il danneggiato mi invia un atto di citazione perchè vuole i soldi o dall'assicurazione o da me (danneggiante).
Io non voglio pagare ...........(non vorrei dire volgarità). Comunque per l'assicurazione del danneggiato si dovrebbe configurare un mala gestio ( a come leggo su internet) ma Io che centro? che me ne importa? problemi suoi..........

Come finirà? ditemi voi....

Saluti.

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1119
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: Incidenti stradali: se la compagnia assicurativa non pag

Messaggio da avv_ben » 25/05/2011, 18:57

Finirà che se la vedranno le assicurazioni. Lei non dovrà pagare, ma spero abbia tempestivamente informato la Sua assicurazione della citazione per danni.
Lasci stare la mala gestio, il risarcimento diretto è facoltativo, il danneggiato ben può chiedere i danni a Lei. Poi la Sua assicurazione è obbligata a garantirLa, quindi male che vada, saranno problemi della Sua assicurazione. Ma la informi, se non lo ha fatto. Gli porti la citazione.
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

lynx
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 3
Iscritto il: 12/09/2011, 15:30
Nome: Fabrizio

Re: [Incidenti stradali] se la compagnia assicurativa non pa

Messaggio da lynx » 12/09/2011, 16:08

Salve, sono un neoiscritto del forum e vorrei sottoporre alcune domande in merito all'argomento trattato in questo thread.
Il 25 Giugno 2010 ho avuto un incidente stradale in moto e mi sono procurato una brutta frattura alla gamba che ha richiesto 3 interventi chirurgici, 25 gg di ricovero in ospedale, immobilizzazione dell'arto con fissatori esterni in titanio prima e apparato gessato poi, prescrizione medica di camminare con stampelle senza carico fino ai primi di gennaio 2011.
Ho 35 anni e, sebbene abbia discrete capacità di recupero, mi è stato proibito di tornare a giocare a pallone (che era fondamentalmente una mia grande passione) e fare qualsiasi attività fisica che comportasse una sollecitazione articolare particolarmente intensa. Questa cosa ha inficiato parecchio anche sulla mia vita sociale considerato che la maggior parte del tempo che trascorrevo in compagnia di amici al di fuori del contesto lavorativo era per l'appunto in quello sportivo.
Il medico legale (di parte) ha parlato di circa 10 punti di invalidità quando di fatto ho ancora un'artrosi al malleolo mediale che mi dà parecchio noia e una difficoltà motoria non irrilevante.

Ciò premesso...

devo essere risarcito da due assicurazioni: la prima è un'assicurazione personale, la seconda quella della macchina che mi ha investito.
Ho consegnato le cartelle cliniche con i certificati ad entrambe le assicurazioni nello stesso periodo (circa 2 mesi fa).
Dalla prima non mi aspetto rimborsi particolarmente significativi (questa infatti copre fino al 2°mese di immobilizzazione) mentre dalla seconda non so quanto debba aspettarmi... in giro sento tante opinioni di gente che mi mette in guardia perchè i legali spesso si accordano con le assicurazioni e via dicendo. Io ho grande fiducia nel mio avvocato e so che sta facendo un buon lavoro, tuttavia, giusto per una questione di "lucida consapevolezza", mi farebbe piacere sapere quanto indicativamente devo aspettarmi di ricevere per il danno biologico... se sono mai state affrontate questioni analoghe alla mia....

Inoltre, la prima assicurazione, dal medico legale della quale mi sono recato a Maggio 2011, dopo due mesi dalla visita mi diceva di non aver ricevuto la documentazione (mi sembra un pò strano visto che il medico mi parlava di 2 settimane...).
Vorrei capire, qual'è la data effettiva da cui bisogna partire a contare i 90 giorni? quella in cui ho consegnato la documentazione al medico legale o quale?? In caso mi sa che i 90 gg sono già belli che trascorsi.... Se il medico legale consegna i documenti dopo 2 mesi che succede? è regolare?? siccom,e sto cercando di avere informazioni in merito dalla stessa assicurazione e ottengo solo risposte vaghe vorrei capire come comportarmi e come agire.

Grazie mille per il momento!
a presto!

lynx
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 3
Iscritto il: 12/09/2011, 15:30
Nome: Fabrizio

Re: [Incidenti stradali] se la compagnia assicurativa non pa

Messaggio da lynx » 13/09/2011, 9:02

Sono riuscito a trovare un sistema di calcolo del danno biologico per microlesioni permanenti fino a 9 punti (io dovrei averne 10/11) così mi sono già fatto un'idea di massima per il primo quesito... Il secondo rimane aperto se qualcuno volesse darmi una dritta.

Grazie mille per ora

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite