[Incidenti stradali] se la compagnia assicurativa non paga

Hai avuto un incidente? Vuoi un parere sul tuo caso? Hai qualche problema con la tua assicurazione?

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1119
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: [Incidenti stradali] se la compagnia assicurativa non pa

Messaggio da avv_ben » 20/02/2013, 13:48

Per rispondere alle Sue domande:
- se si cita la propria assicurazione in risarcimento diretto, si deve citare anche il conducente dell'altra vettura, non è proprio un "testimone" tecnicamente, perchè viene citato per sentirsi dichiarare responsabile, in pratica gli si dà la possibilità di dire la sua, senza chiedere la sua condanna però.
- mi sembra strano che la Sua assicurazione voglia presentarsi, trattandosi di risarcimento diretto, ma è giusto che gli chiedano di vedere la citazione, altrimenti cosa li paghiamo a fare?
- truffare l'assicurazione non è così facile. Prima di tutto non tutti conoscono medici disposti a scrivere il falso, ammesso che questo sia il caso della Vostra controparte. Secondo, anche chiedendo 4, se il ctu dice 0 il richiedente rischia di pagare le spese sia al proprio avvocato, sia a tutti i medici, sia ai legali dell'assicurazione. Certo, ad avere l'ardire di chiedere l'impossibile si può pervenire a un accordo "per non farsi male", ma la prassi non è così diffusa, anzi.

Il fatto infine che la propria assicurazione si rifiuti di corrispondere quanto richiesto, non è indicativo. Posso garantirLe che le offerte delle assicurazioni sono sempre inferiori a quanto sia lecito chiedere, non sono enti di beneficienza, il loro scopo è pagare il meno possibile, e spesso esagerano e perdono le cause. Pensi a quanti lesionati veri si accontentano di cifre dimezzate piuttosto che insistere, sentendosi di speculare e di rischiare troppo.
Mi creda, è più facile truffare un danneggiato, che una compagnia di assicurazioni.
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

zanna
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 1
Iscritto il: 09/01/2014, 22:19
Nome: Stefano

Re: [Incidenti stradali] se la compagnia assicurativa non pa

Messaggio da zanna » 09/01/2014, 22:38

Buongiorno a tutti,
vi chiedo aiuto per una situazione magari a voi comune.

In data 2/10/13 un'auto sbaglia la curva e colpisce tre veicoli regolarmente parcheggiati causando a tutti e tre una serie di danni, uno di questi veicoli era il mio. Il guidatore non si ferma ma fortunatamente transitano i carabinieri che vedono tutto e fermano il veicolo. Arriva anche la polizia municipale che redige il verbale.
Io faccio denuncia alla mia assicurazione, esce il perito a fare foto e fornisco preventivo di riparazione di circa 1700€.
Visto anche la cifra non esorbitantelL'avvocato della mia assicurazione mi consiglia di fare riparare il veicolo e di presentare fattura. Cosa che faccio e inoltro la fattura per un totale di 1500€ (addirittura inferiore al preventivo iniziale).
Il 30 Ottobre l'assicurazione della controparte comunica che non può liquidare il danno perchè non ha ancora ottenuto il verbale della municipale. Seguono fax ed email dell'avvocato della mia assicurazione per sollecitare la definizione del sinistro in quando trascorsi i termini per la trasmissione del verbale da parte della polizia. Il 7 gennaio 2014, dopo 3 mesi, l'assicurazione della controparte sostiene che ancora non ha recuperato il verbale della municipale. Viene intimato dall'avvocato di fissare un incontro nelle 24 ore successive per la definizione del sinistro ma l'assicurazione della controparte non risponde nemmeno.
Ora, visto l'atteggiamento poco collaborativo dell'assicurazione della controparte, non so se è il caso di attendere ancora o se procedere con la definizione degli atti per la richiesta al giudice di pace.
Grazie mille per i vostri consigli.

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1119
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: [Incidenti stradali] se la compagnia assicurativa non pa

Messaggio da avv_ben » 15/01/2014, 17:40

La richiesta al G.d.P. deve dare 45 giorni di giorni liberi tra la notifica e la prima udienza. Di solito le compagnie si fanno vive, se vogliono transigere, nei giorni prima della prima udienza.
Quindi bisogna capire tra quanto il verbale è disponibile.
In linea di massima si potrebbe velocizzare.
Comunque tieni presente che il tuo caso è abbastanza frequente. Fatti consigliare dal collega cui ti sei affidato.
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

aldhebaran80
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 6
Iscritto il: 11/12/2013, 20:30
Nome: piero

Re: [Incidenti stradali] se la compagnia assicurativa non pa

Messaggio da aldhebaran80 » 18/01/2014, 13:59

salve la compagnia si rifiuta di pagarmi perchè a suo dire il medico centrale della compagnia non mi ha riconosciuto il nesso di casualità. nonostante io sia stato soccorso da ambulanza e ci sia stato intervento dei vigili urbani che mi hanno dato al 100% ragione , mi sono anche operato al ginocchio e sto facendo una terapia odontoiatra per una lesione al menisco alla mandibola cosa fare ?? i termini dei 90 giorni sono scaduti !!

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1119
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: [Incidenti stradali] se la compagnia assicurativa non pa

Messaggio da avv_ben » 20/01/2014, 18:59

Se ha danni così seri e la compagnia non vuole pagare si deve munire di avvocato e richiedere una consulenza a un bravo medico legale di parte. Poi decidere se far causa in base a quello che dicono i professionisti.
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

CarloBruno
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 1
Iscritto il: 24/01/2014, 10:51
Nome: Carlo

Re: [Incidenti stradali] se la compagnia assicurativa non pa

Messaggio da CarloBruno » 24/01/2014, 11:17

Buongiorno.
Sono nuovo del forum, spero che quello che scriverò di seguito sia coerente con l'argomento. Se qualcuno mi potesse fornire una opinione ne sarò grato.
Dunque il fatto, schematizzato al meglio
1) subisco un tamponamento
2) la controparte ammette la disattenzione (era al telefono)
3) insieme compiliamo il CID e lo firmiamo
4) scatto un paio di foto, alla vettura della controparte (dietro per la targa, davanti per il tagliando assicurazione esposto)
5) chiamo la mia compagnia (on line) e al telefono fornisco tutte le indicazioni presenti sul CID
6) lasso dal carroziere per il preventivo
7) il perito della mia compagnia viene a visionare la vettura
8) gli consegno CID e preventivo
9) il perito dice che è tutto in regola e di procedere anche subito alla riparazione dal carroziere interpellato
10) il carroziere prende in consegna la vettura e mi fa firmare la liberatoria per la cessione del credito
11) circa una decina di giorni dopo la mia assicurazione mi avvisa che ci sono controlli circa l'assicurazione della controparte
12) un mio parente lavora come ispettore amministrativo presso una primaria società di assicurazioni e si offfre di verificare direttamente con l'agente assicurativo della controparte la regolarità amministrativa del suo assicurato
13) l'agente in questione afferma senza ombra di dubbio che l'assicurato è in regola
14) la mia assicurazione mi informa che la controparte è priva di copertura RC
15) l'ispettore amministrativo di cui sopra mi consiglia di rispondere con raccomandata in questo modo:
a) Il perito che ha visionato la vettura, al quale è stato consegnato il CID correttamente firmato da me e dalla controparte, dopo avere acquisito il preventivo della carrozzeria a cui mi ero rivolto, mi ha autorizzato alla immediata riparazione.
b) Ritengo ragionevole pensare che in via cautelativa tale riparazione avrebbe dovuto essere autorizzata solo dopo attenta verifica della situazione amministrativa della controparte. Se tale verifica non è avvenuta, non posso essere io a subirne le conseguenze.
c)Il danno è stato riparato a seguito di firma liberatoria con relativa cessione del credito.
d)un Ispettore Amministrativo presso primario gruppo assicurativo, ha eseguito una verifica direttamente con l'agenzia che ha in carico la polizza della controparte, la quale ha confermato, senza ombra di dubbio, la sua regolarità amministrativa.
e)Non spetta a me alcuna azione nei confronti della controparte per le ragioni sopra esposte.
f)Nel caso perseveriate con le Vostre comunicazioni, sarà mia cura informare l'Ivass per far luce su tutta la vicenda.

Questi sono i fatti.
Se qualcuno ha una opinione in merito....

Grazie per l'ospitalità

Carlo Bruno

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1119
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: [Incidenti stradali] se la compagnia assicurativa non pa

Messaggio da avv_ben » 30/01/2014, 18:06

La mia opinione è la seguente: se l'auto di controparte è assicurata devono pagare, altrimenti devi rivolgere le richieste al Fondo di Garanzia Vittime della Strada, che paga i danni materiali causati da veicoli scoperti da rc auto.

Quanto alla mala gestio del sinistro da parte della compagnia che doveva pagare, questa può considerarsi a parte, come fonte di danno avulsa dall'evento, piuttosto difficile da dimostrare e soprattutto da quantificare.

Il punto è che se davvero quella targa fosse scoperta, e il che si può accertare anche inviando una richiesta alla consap (vedi qui http://www.ania.it/it/servizi/ricerca-c ... -auto.html) la tua compagnia non ti pagherà mai. Quindi mi concentrerei su questo punto, più che sulla mala gestione del sinistro, per la quale si può fare reclamo interno o all'IVASS, ma non credo ci stia una causa.
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

paotao
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 1
Iscritto il: 11/02/2014, 14:41
Nome: Paolo

Re: [Incidenti stradali] se la compagnia assicurativa non pa

Messaggio da paotao » 11/02/2014, 15:07

Salve avrei il seguente problema che provo a spiegarle :

Nel dicembre scorso parcheggiando l'auto della società (s.r.l.) di cui sono amministratore e unico proprietario l'ho danneggiata sulla fiancata destra e sul posteriore urtando un segnaposto di cemento armato, avendo in essere una polizza assicurativa con garanzia kasco (la polizza è a me intestata mentre l'auto è intestata alla mia società) ho effettuato la denuncia per la richiesta di risarcimento dei danni, poco dopo mi è stata inviata una lettera di avvenuta apertura del sinistro che mi invitava a presentarmi se possibile presso una carrozzeria convenzionata per la tempestiva riparazione del danno. Identificata la carrozzeria convenzionata a me più comoda ho preso appuntamento e mi sono recato dalla carrozzeria per la relativa verifica del danno, il carrozziere ha preso contestualmente app.to con il perito dell'assicurazione al quale ha mostrato l'auto e la documentazione (cdp, libretto, copia della polizza, documenti dell'intestatario, denuncia del sinistro) . Fatto questo mi ha dato l'ok alla riparazione e ha fissato per la settimana successiva un appuntamento per riparare la macchina e mi ha fatto firmare la documentazione necessaria per la cessione del credito, ho portato la macchina ed è stata riparata a regola d'arte. Fino a qui tutto ok, ora però a distanza di due mesi l'assicurazione dalla sede principale mi ha inviato una raccomandata dicendo che non è intenzionata ad indennizzare il danno in quanto per tale polizza ho usufruito di uno sconto (sconto dedicato esclusivamente ai familiari degli ex dipendenti dell'agenzia) al quale il veicolo non aveva diritto in quanto la macchina non è a me intestata ma alla mia società (s.r.l) .

Ora vorrei capire se è possibile imputare a me la colpa di ciò e non risarcire tale danno tenendo presente i seguenti fatti:

Al momento della stipula della polizza sono stati consegnati i documenti della autovettura se non era possibile effettuare tale sconto l'errore a parer mio è dell'agente.
La macchina è stata portata da carrozzeria convenzionata dove un perito dell'assicurazione stessa ha visionato la documentazione eventuali eccezioni andavano fatte prima di riparare il danno.
Nel caso l'assicurazioni si ostini a non pagare il danno coperto da kasco credo che debba restituire il premio pagato per la polizza o almeno il premio pagato per la copertura kasco che non intende risarcire.

Vi ringrazio per ogni eventuale chiarimento o suggerimento.

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1119
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: [Incidenti stradali] se la compagnia assicurativa non pa

Messaggio da avv_ben » 17/02/2014, 13:01

La sopraindicata questione è stata trattata più approfonditamente in sede di consulenza privata. A beneficio dei lettori sintetizzo le risposte alle domande dell'utente paotao.

Il comportamento del perito, dell'ufficio liquidazione e del carrozziere sono difficilmente censurabili. Dipende poi molto da ciò che risultano essere state le comunicazioni e gli accordi con questi vari soggetti. In ogni caso si dovrebbe dimostrare che la loro condotta ha prodotto dei danni e quantificarli. Dubito che ciò incida sulla questione principale sulla validità e operatività della garanzia kasco.

L'agente potrebbe avere delle responsabilità, ma non può essere ritenuto parte della compagnia assicuratrice, quindi la responsabilità dell'agente non "sana" il contratto di assicurazione se questo fosse annullato.

Sulla restituzione del premio pagato dipende dalle norme che si applicano. Se il contratto venisse dichiarato annullato per errore (vizio del consenso dell'assicuratore), allora i premi dovrebbero essere restituiti, se invece si applicassero alcuni istituti giuridici tipici dei contratti assicurativi si potrebbe anche ritenere che il contratto è valido e che deve essere corrisposta la differenza di premio ottenuta grazie a qualità non veritiere.

Più addentro al problema in questa sede non si può andare.
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 10626
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Incidenti stradali] se la compagnia assicurativa non pa

Messaggio da ottobre_rosso » 17/02/2014, 16:15

Avv. Benevento, un grazie da parte della community per l'aggiornamento :ciao
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti