incontro ravvicinato ad un incrocio

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
gysele
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 20
Iscritto il: 18/05/2010, 12:12
Nome: giorgio

incontro ravvicinato ad un incrocio

Messaggio da gysele » 18/05/2010, 16:22

Arrivato ad uno stop, in città, mi sono arrestato e, verificato d'avere via libera da sinistra (non veniva nessuno), mi sono volto verso il lato destro.
Poiché la visuale era impedita dal pilastro della recinzione di un'abitazione privata, dovetti avanzare un po' e potei vedere che un veicolo proveniva da quel lato, ma era a distanza tale da consentirmi di effettuare la manovra di attraversamento, che ho quindi iniziato.
In quel momento, con la coda dell'occhio, rilevavo che un'autovettura, da circa 10-15 metri, mi stava piombando addosso, ad una velocità che mi sembrò piuttosto elevata.
La manovra che eseguii, probabilmente per istinto, fu di sterzare verso destra e bloccare la mia auto, cosicché l'impatto avvenne un po' di traverso, scaricandosi sul montante anteriore sinistro della portiera, anziché direttamente sulla portiera e su di me. L'air-bag laterale ha funzionato regolarmente, per cui, a parte un indolenzimento sul lato sinistro del collo, non ho riportato danni fisici.
All'auto, scaraventata 3 - 4 metri più in là, è andata peggio.
La strada da cui proveniva Il veicolo investitore prevede il consueto limite di velocità di 50 Km/h, è abbastanza lineare e, dopo una leggera curva verso destra, continua con un breve rettilineo che, in circa 30 -35 metri arriva al punto in cui è avvenuto l'incidente.
Dopo l'impatto, il veicolo investitore è rimasto bloccato, leggermente spostato sulla sua sinistra, un po' oltre la linea di mezzeria, senza tuttavia lasciare alcun segno di frenata, che il guidatore mi ha verbalmente confermato non avere avuto il tempo di eseguire. Verbalmente, nei giorni scorsi, mi ha precisato di avermi visto fermo (allo "stop" o sulla strada), ma di avere pensato che sarei rimasto fermo, per cui aveva mantenuto la sua andatura.
La sola manovra che aveva tentato, così mi ha detto, è stata di sterzare a sinistra, ma, poiché sopraggiungeva in senso contrario un altro veicolo (quello da me visto e che si è tranquillamente fermato alcuni metri prima ...), non ha trovato altra soluzione che tenersi aggrappato al volante e sperare in bene.
Nell'impatto, ha subito una leggera compressione per la trattenuta della cintura di sicurezza (e qualcuno si ostina a non volerle allacciare): condotto al pronto soccorso, è stato dimesso il giorno successivo con prognosi di 20 giorni.
Sul luogo dell'incidente è intervenuta la polizia municipale, che mi ha misurato il tasso alcolemico, con esito nullo, e ha steso il verbale di quanto accaduto, nel quale ha correttamente riportato la mia dichiarazione circa la dinamica dell'incidente, confermandomi l'inesistenza di tracce di frenata, dicendo che l'avrebbe precisato nel proprio rapporto.
L'altro guidatore era stato trasportato al pronto soccorso, dove la polizia si è recata, ma non gli sarebbero state poste domande, ma solo fatto prelevare un campione di sangue (in effetti, sul posto, sembrava poco lucido, ma si deve tenere conto dello choc), riservandosi di verbalizzare successivamente.
Il conducente del veicolo proveniente dalla mia destra, che aveva assistito all'incidente, si è fermato sul luogo dell'incidente, lasciando le proprie generalità ad un abitante, che le la fornite alla polizia municipale.
Per riassumere: è vero che io partivo da uno "stop", ma a quello mi ero arrestato e avevo verificato che dalla mia sinistra non proveniva alcun veicolo e che la situazione esistente alla mia sulla mia destra non presentava pericoli, quindi il mio comportamento era stato coerente con le prescrizioni de codice della strada, non potendo certamente, in quel momento, io indovinare che, dalla curva stava per uscire un veicolo!
Una analoga coerenza non mi pare possa rilevarsi nel comportamento dell'altro automobilista, che abita proprio su quella strada e ben doveva conoscere la pericolosità di quel tratto, considerato che le persone che abitano nei pressi, accorse (come di consueto il questi casi ...) a vedere, dichiararono concordi che su quell'incrocio gli incidenti erano molto frequenti: pertanto egli, a maggior ragione doveva moderare la propria velocità (fosse anche stata quella del limite di 50 Km/h), soprattutto se aveva visto che stavo per impegnare l'incrocio.
Si tenga conto che la lunghezza di circa 30-35 metri del piccolo rettilineo, sommata ai 3 - 4 metri di distanza ai quali mi ha scaraventato, pur tenendo conto del tempo di reazione (ma mi aveva visto subito ...), starebbero ad indicare una velocità assai superiore al limite ammesso.
Ora sto attendendo multa e verbale e tutto dipenderà da quanto la diligenza della polizia municipale farà risultare: se la situazione rispecchierà la situazione quale io l'ho descritta, intendo presentare ricorso contro l'eventuale addossamento a me della responsabilità dell'incidente, soprattutto se totale: come devo fare?
Grazie per i vostri commenti ed eventuali suggerimenti.

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: incontro ravvicinato ad un incrocio

Messaggio da ANVU » 18/05/2010, 18:20

La descrizione del sinistro è precisa e puntuale. Bisognerebbe, però verificare le dichiarazioni delle altre parti, degli eventuali testimoni e cosa ha ricostruito nel verbale la polizia municipale. Dipende tutto dalla ricostruzione; ad ogni modo l'essersi fermato allo stop non esclude una compartecipazione nella responsabilità. Lo stop deve essere rispettato finchè non sia sicuro che nessuno impegni l'intersezione, ed invece da quanto affermato, sembra che lei abbia visto un veicolo che procedeva " proveniva da quel lato, ma era a distanza tale da consentirmi di effettuare la manovra di attraversamento, che ho quindi iniziato" e nonostante questo abbia lo stesso superato la barra di arresto.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

gysele
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 20
Iscritto il: 18/05/2010, 12:12
Nome: giorgio

Re: incontro ravvicinato ad un incrocio

Messaggio da gysele » 19/05/2010, 10:37

Ringrazio per la risposta, che mi fa pensare che la mia descrizione dell'incidente non sia stata così precisa, se non si è capito che, dopo l'arresto allo "stop", avendo riscontrato essere libera la strada sulla mia sinistra, onde verificare la situazione sulla mia destra ho dovuto avanzare, per insufficiente visibilità, oltre la linea dello "stop", rilevando quindi la provenienza di un veicolo da quel lato, il quale non avrebbe impedito la manovra di attraversamento, essendo sufficientemente distante.
A quel punto, accingendomi a proseguire (avevo iniziato la manovra o avevo solo, in quel momento, solo l'intenzione di iniziarla? In concreto l'istinto mi ha portato a sterzare verso la mia destra, evidentemente per "scappare" dal pericolo), ricontrollando sulla mia sinistra, mi sono visto venire addosso una vettura, che non era ancora in vista quando io ero arrivato allo"stop" e controllato in precedenza: tale autovettura percorreva sì una strada con diritto di precedenza, ma doveva procedere usando la prudenza prevista dalle norme del codice della strada e, avendomi visto da distanza sufficiente, avrebbe dovuto adeguare la propria velocità alla situazione effettiva: invece ha continuato imperterrito (che il conducente fosse al telefono?).
Certo, come ho scritto, occorrerà vedere il verbale della polizia municipale, ma la mia conclusione è che non è detto che chi percorre una strada con diritto di precedenza abbia sempre e comunque ragione nei confronti di chi proviene da uno "stop".
Ciò che vorrei soprattutto sapere è in quale modo si presenta un eventuale ricorso.
Grazie!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti