Info e chiarimenti.

Hai avuto un incidente? Vuoi un parere sul tuo caso? Hai qualche problema con la tua assicurazione?

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
Siddharta90
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 2
Iscritto il: 21/01/2010, 11:58

Info e chiarimenti.

Messaggio da Siddharta90 » 21/01/2010, 12:18

Salve a tutti sono nuovo del forum,
Sono un ragazzo di 19 anni,il 10 settembre scorso in seguito ad un incidente stradale ho riportato frattura alla rotula sinistra e condilo femorale sx(entrambe frattura composte)curate con 70 giorni di gesso.
Attualmente mi trovo ancora in terapia,con carico parziale.
Il ragazzo che al tempo mi investi(lui auto io scooter)non rispettò lo stop nell'incrocio e non mi diede la precedenza inoltre perchè io venivo dalla sua destra e nello scappare mi trascinò per vari metri non soccorrendomi,e
al pronto soccorso si presentò il padre,mi fece pena e non denunciai il figlio per ommisione di soccorso,lui disse che era tutt'ok per le assicurazioni e per la lettera.
Oggi giorno mi ritrovo con tanta sfiducia anche per il mio legale e inoltre ho ricevuto una telefonata strana dalla controparte.
Spero mi vogliate chiarire questi dubbi.
Il mio avvocato un giorno dice che arrivano due assegni diversi per onorario e risarcimento danni miei fisici e il giorno dopo dice che ne arriverà solo uno.Qual'è la verità?
Inoltre dice che non risarciscono più il danno morale,è vero?
Dati questi molteplici dubbi vi chiedo come posso controllare l'andamento della pratica?ho il numero di sinistro,ma quale assicurazione chiamare la mia o la sua?e quale numero?
Per quanto riguarda la telefonata,il padre del ragazzo che mi investì mi ha chiamato in questi giorni,dicendomi che voleva ritrattare e che voleva andare in causa,ma può farlo?sono ormai passati cinque mesi e mi è stato assegnato il medico per quando guarirò,e circa un mese fà c'è stata la perizia del mio scooter(ma nn è stato ancora liquidato l'assegno).Dato che quasi mi pento di non averlo denunciato per ommisione di soccorso nel caso voglia comportarsi in un modo così scorretto,posso tutt'oggi denunciarlo per ommisione di soccorso?e inoltre passati i 5 mesi può ritrattare la cosa?
Scusate per le mie tante domande,ma purtroppo me la devo cavare da solo,non ho nessuno che possa aiutarmi a seguire la cosa.Ciao a tutti!

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1153
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: Info e chiarimenti.

Messaggio da avv_ben » 21/01/2010, 18:19

Il mio avvocato un giorno dice che arrivano due assegni diversi per onorario e risarcimento danni miei fisici e il giorno dopo dice che ne arriverà solo uno.Qual'è la verità?
Caro Siddharta provo a darti qualche chiarimento: quando noi legali trattiamo la definizione di un sinistro, una volta definita la somma del risarcimento, trattiamo i nostri onorari che si calcolano a forfait normalmente sul 10-15% del valore del danno. A questo punto la compagnia di assicurazioni cerca di fare un solo assegno (per semplificazione o per non pagare le tasse sulle spese legali), il legale (di norma) vuole due assegni separati, cosa che, sempre di norma, viene concessa. Rispetto a quanto mi dici mi vengono in mente un paio di ipotesi: o c'è un malinteso con l'assicurazione che dispone l'invio di un solo assegno; oppure l'avvocato non ritiene congruo il risarcimento, in tal caso accetta la cifra in acconto e sempre in acconto può chiederti di dargli un anticipo sulle sue spese.
Inoltre dice che non risarciscono più il danno morale,è vero?
Tristemente sì. In seguito a una pronuncia della Cassazione a Sezioni Unite del novembre 2008, il danno morale è scomparso dai risarcimenti in sede stragiudiziale. In teoria se vi sono determinate condizioni (come ad esempio una sofferenza particolare conseguente al sinistro, che possa essere provata in qualche modo), il danno morale viene ancora riconosciuto dai giudici. Ma farselo riconoscere senza far causa è molto dura. I risarcimenti sono scesi dall'oggi al domani del 20-25% circa...ma questo a striscia la notizia non lo hanno detto....
Per quanto riguarda la telefonata,il padre del ragazzo che mi investì mi ha chiamato in questi giorni,dicendomi che voleva ritrattare e che voleva andare in causa,ma può farlo?sono ormai passati cinque mesi e mi è stato assegnato il medico per quando guarirò,e circa un mese fà c'è stata la perizia del mio scooter(ma nn è stato ancora liquidato l'assegno).Dato che quasi mi pento di non averlo denunciato per ommisione di soccorso nel caso voglia comportarsi in un modo così scorretto,posso tutt'oggi denunciarlo per ommisione di soccorso?e inoltre passati i 5 mesi può ritrattare la cosa?
questa è decisamente la parte più confusa del tuo post.
Distinguiamo: sul piano penale l'unico che poteva far causa mi pare sia tu. Lui che causa vuole fare?
Sul piano civile uno può sempre fare causa. Se ha in mano le carte vincenti buon per lui. Da quello che mi dici la colpa è esclusivamente dell'altro conducente, quindi non vedo che causa mai potrebbe intentare.
L'unico dubbio che mi viene in mente è questo: che prove ci sono della dinamica come l'hai raccontata tu? se ci sono dichiarazioni del responsabile, verbale dei vigili o testimoni che dicono che le cose sono andate come dici tu, se quello fa causa si rovina e basta. Se invece può provare che la colpa è tua o anche tua, allora è un altro discorso.

Spero di esserti stato d'aiuto.
Su col morale :ok
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

Avatar utente
dami65
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 685
Iscritto il: 20/08/2008, 17:30
Località: bologna

Re: Info e chiarimenti.

Messaggio da dami65 » 21/01/2010, 21:38

Inoltre dice che non risarciscono più il danno morale,è vero?
Tristemente sì. In seguito a una pronuncia della Cassazione a Sezioni Unite del novembre 2008, il danno morale è scomparso dai risarcimenti in sede stragiudiziale. In teoria se vi sono determinate condizioni (come ad esempio una sofferenza particolare conseguente al sinistro, che possa essere provata in qualche modo), il danno morale viene ancora riconosciuto dai giudici. Ma farselo riconoscere senza far causa è molto dura. I risarcimenti sono scesi dall'oggi al domani del 20-25% circa...ma questo a striscia la notizia non lo hanno detto....
Confermo tutto quanto sopra riportato da avv_ben...
Dalla mia lunga esperienza, vorrei comunque informare il nostro amico danneggiato che, il suo danno si presuppone, superi il 7% di biologico, pertanto, il danno morale deve essere pienamente riconosciuto dalla compagnia di assicurazione.

Ma, a proposito di danno morale vorrei riportarvi le news a riguardo …

La resurrezione del danno morale!
Non c’è pace tra gli ulivi, ma almeno stavolta le notizie sono buone! Negli ultimi tempi abbiamo più e più volte
discusso e cercato di interpretare il diktat delle Sentenze di San Martino, che secondo le compagnie assicurative avevano accantonato il risarcimento del danno morale, secondo una logica costituzionalmente orientata ed in tutela dei
diritti dei danneggiati nostri clienti. Ad un anno dal parto quadrigemellare delle Sezioni Unite, tante voci e tanti commenti si sono rincorsi, ma la dottrina di merito aveva in diverse occasioni confermato e ribadito come il danno morale godesse di propria autonomia ontologica affermandone la meritevolezza di tutela.

Grazie al legislatore però ora il danno morale risorge dalle sue ceneri come l’araba fenice. E’ appena entrato in vigore,
infatti, il Decreto del Presidente della Repubblica nr 181 del 30 ottobre 2009, ove si introduce un Regolamento recante i criteri medico-legali per l’ accertamento e la determinazione dell’individualità e del danno biologico e morale a carico delle vittime del terrorismo e delle stragi di tale matrice, ma che fa comunque riferimento anche al D.Lgs 209 del 7 settembre 2005 alias Nuovo Codice delle Assicurazioni.

In questo nuovo intervento normativo, il Legislatore non solo continua a tenere distinte le due voci di danno ma addirittura offre una nozione legale di danno morale.

Dobbiamo vedere ora come le compagnie assicurative digeriranno la novità normativa assieme al panettone
e, come questo orientamento, verrà condiviso ed integrato nelle nuove tabelle meneghine ormai in uso nella maggior parte dei tribunali di Italia. Il legislatore, di fatto, intende il danno morale come una valutazione che deve scaturire in maniera singolare caso per caso. Mentre nelle tabelle di Milano questa voce di danno viene “standardizzata” ed indicizzata, fermo restando comunque l’opportunità di personalizzare ulteriormente il totale del danno biologico secondo le specificità del caso e del soggetto danneggiato.

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

30 ottobre 2009, n. 181
Regolamento recante i criteri medico-legali per l'accertamento e la determinazione dell'invalidità e del danno biologico e morale a carico delle vittime del terrorismo e delle stragi di tale matrice, a norma dell'articolo 6 della legge 3 agosto 2004, n. 206. (09G0186) - (GU n. 292del 16-12-2009)

... Benvenuto in Sicurauto.it :bravo: :bravo: :bravo:
Ricordati di adottare, in ogni momento, una guida circostanziata alle condizioni della strada, del tempo e del traffico. Indipendentemente dai valori stabiliti dalla legge, éducati a non metterti alla guida se hai assunto sostanze alcooliche o stupefacenti, anche se in misura minima.

Siddharta90
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 2
Iscritto il: 21/01/2010, 11:58

Re: Info e chiarimenti.

Messaggio da Siddharta90 » 21/01/2010, 22:42

Vi ringrazio tutti per i chiarimenti.
Le prove del fatto che vi è stata un ommissione di soccorso è data dal fatto che quando è venuta l'ambulanza e mezzo paese mi stava intorno mentre ero atterra,sia i soccorritori che le persone hanno notato che non c'era il ragazzo che mi aveva investito,mentre per la dinamica dell'incidente c'era un'altro mio amico con me su un altro scooter che ha inseguito il ragazzo prendendo il numero di targa.
Comunque è vero sto scrivendo in modo molto poco chiaro...anche perchè quando ci ripenso mi sento ancora più turbato.
Man mano se voi mi potete/volete consigliare e aiutare vi racconterò l'evolversi della situazione in maniera più chiara

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti