investimento cane

Hai avuto un incidente? Vuoi un parere sul tuo caso? Hai qualche problema con la tua assicurazione?

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
Cremo
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 13
Iscritto il: 05/06/2006, 9:14

investimento cane

Messaggio da Cremo » 27/11/2010, 19:58

Buonasera a tutti,

alcune settimane fa, mentre transitavo su una strada di montagna, ho avuto la disavventura di investire un cane che si è lanciato in mezzo alla carreggiata senza guinzaglio e senza neppure darmi la possibilità di frenare, dal momento che è sbucato da davanti un furgone che era stato parcheggiato sul margine sinistro della carreggiata e che io l'ho colpito - come si evince dai danni riportati - con il margine frontale sinistro della mia auto, ancora più a sinistra del fanale sinistro (in pratica il cane è stato colpito sulla testa, se fosse passato qualche istante dopo avrebbe preso il fianco dell'auto).

Inizialmente la proprietaria del cane si era detta disponibile a sottoscrivere, nei giorni successivi, una constatazione amichevole dove avrebbe ammesso le sue responsabilità (vedendola in lacrime, ed essendo la signora una conoscente di mia nonna, ci eravamo accordati in questi termini per permetterle di dare con più tranquillità le esequie all'animale ormai morto), tuttavia la stessa, dopo alcuni giorni, ha ritrattato la questione (immagino per poter ottenere anche lei del denaro dalla mia assicurazione) accusandomi di andare a una velocità eccessiva e di aver invaso la corsia opposta (sostenendo, tra l'altro, che la bestia avesse avuto il guinzaglio e fosse sfuggita ai suoi custodi imtimorita dal rumore della mia auto).. l'assicurazione dell'animale mi ha pertanto proposto un risarcimento del 50%, affermando la sussistenza di un concorso di colpa.

Nonostante abbia un testimone dalla mia parte (un motociclista che veniva in direzione opposta e che ha visto la scena) che conferma completamente la mia versione dei fatti, mi è stato detto che, essendovi 2 testimonianze che sosterrebbero quanto affermato dalla signora (ancora non mi è chiaro chi siano queste persone, dal momento che la signora non era presente al fatto, ma soltanto due "custodi" che hanno provveduto a chiamarla dopo mie sollecitazioni e che, pertanto, non possono certo ritenersi imparziali), io avrei l'onere, essendo colui che richiede il risarcimento, di dimostrare la mia mancanza di colpa nella produzione dell'evento.. francamente ciò mi pare assurdo.. non solo perchè non vedo come potrei dimostrare qualcosa del genere, salvo non si voglia pretendere che le persone debbano munirsi di telecamera mentre transitano per la strada e tutti sapendo quanto sia facile trovare testimoni pronti a sostenere qualsiasi cosa, ma soprattutto perchè, a mio avviso, loro dovrebbero essere quelli che dovrebbero provare la mia colpa, dovendosi presumere invece che le eprsone, salvo prova contraria, si comportino secondo ordinaria diligenza.

In poche parole, essendo dimostrato (loro stessi lo ammettono, pur affermando che il cane avesse il guinzaglio) che il cane abbia invaso la carreggiata di corsa, non dovrebbero essere loro a provare, qualora volessero sostenere un mio concorso di colpa, che io stesi violando il codice della strada?
Oppure in un evento del genere basta che una persona qualunque si accordi con un'altra per fargli sostenere il falso onde impedire che una comprovata negligenza - che, peraltro, avrebbe potuto causare incidenti ben pi
gravi - determini il risarcimento del danno?

Vi prego di aiutarmi.. grazie

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1508
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: investimento cane

Messaggio da mariopagnanelli » 28/11/2010, 1:37

Cremo ha scritto:Buonasera a tutti,

salvo non si voglia pretendere che le persone debbano munirsi di telecamera mentre transitano per la strada e tutti sapendo quanto sia facile trovare testimoni pronti a sostenere qualsiasi cosa, ma soprattutto perchè, a mio avviso, loro dovrebbero essere quelli che dovrebbero provare la mia colpa, dovendosi presumere invece che le eprsone, salvo prova contraria, si comportino secondo ordinaria diligenza.

Vi prego di aiutarmi.. grazie
(Adesso mi ripeto ...)
Hai capito perchè sostengo sempre che tutte le vetture dovrebbero essere munite come dotazione obbligatoria di scatola nera e relativa telecamera omologata?
Tutte queste discussioni verrebbero immediatamente stroncate, e si farebbe un decisivo passo avanti per la sicurezza
(e la giustizia).

Giustissima poi la tua osservazione sul guinzaglio... tientela per te e non parlarne alla controparte, ma solo a un tuo eventuale consulente/ legale /assicuratore....
è chiaro che sono in evidente contraddizione! Usala bene a tuo favore !

(prima però cerca in tutti i modi di farli ragionare ... la tristezza della carta bollata è proprio l'ultima delle risorse ...
la più estrema delle minacce ...)

Avatar utente
avv_ben
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1153
Iscritto il: 22/12/2009, 11:24

Re: investimento cane

Messaggio da avv_ben » 29/11/2010, 17:32

Gentile Cremo,
se dà un'occhiata a questo forum si accorgerà che non è certo il solo ad essere rimasto vittima di una mancanza di etica della sua controparte.

Per prima cosa però vorrei aiutarLa a capire una cosa. Chi deve pagare il risarcimento ha un solo modo di farsi un'idea di come siano andate le cose: raccogliere prove. Le prove sono le versioni di chi era presente. Quindi se due persone presenti dicono che Lei ha fatto una cosa, purtroppo ciò ha un peso.
Lei dice: ma vuoi vedere che le testimonianze sono quelle dei due custodi. Beh intanto magari una persona era davvero a custodia del cane, l'altra era lì per caso, e se non ha interesse economico nella faccenda, la sua versione rileva.

Quanto alla responsabilità del custode del cane, nonostante le infrazioni che Le vengono contestate dalla controparte, purtroppo non c'è una norma che impedisce il concorso di colpa del conducente del veicolo che commette due infrazioni che influiscono sul verificarsi dell'incidente. Insomma il fatto che il cane fosse sulla carreggiata non esime i veicoli da ogni responsabilità. Sulle percentuali di responsabilità si può discutere.

Se ha un avvocato di fiducia, si rivolga a lui. Si può presumere che di fronte alle richieste di un legale, che a differenza del comune cittadino può rivolgersi all'Autorità Giudiziaria, l'eventuale bluff dell'assicurazione venga smascherato.

(adesso so che ci sarà chi si stupisce dell'esistenza dei bluff dell'assicurazione, come d'altronde ci si continua a stupire che una testimonianza decida la responsabilità di un sinistro)
Vuoi un parere legale personalizzato sulla tua vicenda che preveda lo studio approfondito delle tue carte? Immagine
Per una consulenza legale GRATUITA più completa sul tuo caso personale clicca qui

Antonio Benevento - avvocato in Milano - consulente Rc Auto di SicurAUTO.it

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti