[Le mie proposte per la sicurezza] Che ne pensate?

Anche tu sei stufo di vedere troppi morti sulle strade? Unisciti a noi e facci conoscere le tue idee. La sicurezza stradale è un problema di tutti!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

SirEdward
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 749
Iscritto il: 19/01/2005, 9:36
Località: Bologna

Re: [Le mie proposte per la sicurezza] Che ne pensate?

Messaggio da SirEdward » 13/02/2009, 12:05

Strada provinciale FERRARA - PORTO GARIBALDI limite massimo di velocità 90 Kmh...Tutti viaggiano a 120 Kmh...CLASSICO...
E, una volta tanto, fanno male.

E' paradossale, ma proprio su quella strada il limite di 90 è corretto. Come fai a mettere un limite più alto su una strada a corsie strette e senza corsia di emergenza?

La tangenziale di Bologna è invece un esempio di limite relativamente basso. La strada potrebbe sopportare anche i 110. A voler esagerare ci sono solo due punti in cui scendere per qualche centinaio di metri su oltre 20 km.

stefanonegri
Rank: Patentato attento
Rank: Patentato attento
Messaggi: 105
Iscritto il: 25/03/2008, 15:01

Re: [Le mie proposte per la sicurezza] Che ne pensate?

Messaggio da stefanonegri » 13/02/2009, 19:05

3) Se uno va ai limiti stabiliti, per quanto bassi, che bisogno ha di guardare se ci sono autovelox?
Che poi penso sia una cosa pericolosa, mentre si guida, si dovrebbe guardare la strada, anche per il guidatore, ci son certe strade in toscana e nel veneto, che se sbagli ti ritrovi contro un platano o contro un tiglio, che vi assicuro, son ben + duri di qualsiasi hammer, tanto per fare un esempio.

Poi penso che andare a 130 sia + che sufficiente, ci son tanti in giro che non ci pensano, ma a 130 si muore, quindi già si muore, perciò meglio stare attenti, altro che 150 all'ora.
Che poi andare a 20 km all'ora in + pensi di arrivare tanto prima?

E' solo un'illusione, arrivi prima se vai a 250 invece che a 130, all'ora si, ne varrebbe la pena, se ci fossero corsie riservate per auto veloci a pagamento riservato, naturalmente, :lol: , ma tra 130 e 150, arrivi prima al casello, e aspetti.

Sono profondamente convinto che segnalare l'autovelox sia come avvisare un cantiere di un futuro controllo dell'ispettorato del lavoro. Che senso ha?
Il controllo dovrebbe essere improvviso, inaspettato, ed efficace, allora si, la gente, per paura, va piano. Come in svizzera, oggi qua domani la, e sei ti becca, paghi, cosi la volta dopo vai + piano.
Fino a quando, la gente, spesso incapace di controllare l'auto in presenza di eventi imprevisti, potrà evitare la giusta punizione, semplicemente rallentando per 2 o 3 chilometri, e poi ripartite, continueremo da avere morti e morti sulle strade, disabili gravi, costi inutili e sopratutto evitabili.
Questo è il mio pensiero.

Se si aumenta la velocità media, l'unico risultato che potremo avere, secondo me, con tutti i guidatori che pensano di saper guidare, ma che in realtà, sanno a malapena tener dritta l'auto, sarà un numero sempre + alto di morti e disabili, purtroppo, spesso, innocenti, cioè vittime di altri che credevano, ma la strada era stretta, c'era la buca, insomma, le scuse son sempre buone da trovare.
E' difficile che io abbia sentito nella mia vita qualcuno che abbia detto, " Andavo troppo forte per la mia abilità di guida, son proprio un pollo".
Sempre a giustificarsi per un motivo o per l'altro.

Avatar utente
Federico Autotecnica
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 6289
Iscritto il: 06/12/2005, 22:30
Località: Brescia
Contatta:

Re: [Le mie proposte per la sicurezza] Che ne pensate?

Messaggio da Federico Autotecnica » 13/02/2009, 19:41

stefanonegri ha scritto: Sono profondamente convinto che segnalare l'autovelox sia come avvisare un cantiere di un futuro controllo dell'ispettorato del lavoro. Che senso ha?
Il controllo dovrebbe essere improvviso, inaspettato, ed efficace, allora si, la gente, per paura, va piano. Come in svizzera, oggi qua domani la, e sei ti becca, paghi, cosi la volta dopo vai + piano.
Condivido...

I limiti di velocità e le strade però vanno adeguati alle reali necessità !

Sai andare a 30 km/h nelle zone dove è imposto questo limite ?
Sulle grosse arterie cittadine sai rispettare i 50 km/h anche quando hai realmente fretta ?
Sulle grosse tangenziali 80 Km/h ....
Come diceva l'amico Guidarini dell' Ami, nel moto-mondiale, nonostante il notevole aumento di velocità i morti o i feriti sono quasi scomparsi perchè ?
Perchè: nelle piste le via di fuga e le strutture sono state messe in sicurezza.

E le strade ? :ciao
Federico alias "FEDELELLA" - Professione: Autoriparatore
AUTOTECNICA BRESCIA l'officina ufficiale di SicurAUTO.it :ok

MTB BRESCIA

SirEdward
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 749
Iscritto il: 19/01/2005, 9:36
Località: Bologna

Re: [Le mie proposte per la sicurezza] Che ne pensate?

Messaggio da SirEdward » 13/02/2009, 19:45

Fino a quando, la gente, spesso incapace di controllare l'auto in presenza di eventi imprevisti, potrà evitare la giusta punizione, semplicemente rallentando per 2 o 3 chilometri, e poi ripartite, continueremo da avere morti e morti sulle strade, disabili gravi, costi inutili e sopratutto evitabili.
Secondo me continueremo ad avere morti e feriti finché non insegneremo alle persone a guidare come si deve. Non è la velocità che uccide, ma l'errore umano, l'incompetenza, l'ignoranza, la presunzione, l'incoscienza, la disattenzione. Altrimenti in città dovremmo avere pochissimi morti rispetto alle autostrade. E invece...

Insegnamo alla gente a usarle e potremo andare a 150 o più in autostrada, altrimenti prima o poi le strade saranno un lungo serpentone di auto a 25 km/h su strette strade monocorsia piene di rallentatori, banchine, dissuasori, semafori, blocchi, curve.

Un po' quello che sta succedendo ora.

Riduci il limite, e i morti calano; ma se uno non sa guidare troverà prima o poi il modo di inzuccarsi anche con il limite più basso, e per far calare i morti abbasserai di nuovo il limite, ma i morti non finiranno, e tu abbasserai il limite, e i morti non finiranno lo stesso, perché i morti non sono causati dalla velocità, ma dalla stupidità e dalla disattenzione.

stefanonegri
Rank: Patentato attento
Rank: Patentato attento
Messaggi: 105
Iscritto il: 25/03/2008, 15:01

Re: [Le mie proposte per la sicurezza] Che ne pensate?

Messaggio da stefanonegri » 17/02/2009, 18:52

FEDELELLA ha scritto:
stefanonegri ha scritto: Sono profondamente convinto che segnalare l'autovelox sia come avvisare un cantiere di un futuro controllo dell'ispettorato del lavoro. Che senso ha?
Il controllo dovrebbe essere improvviso, inaspettato, ed efficace, allora si, la gente, per paura, va piano. Come in svizzera, oggi qua domani la, e sei ti becca, paghi, cosi la volta dopo vai + piano.
Condivido...

I limiti di velocità e le strade però vanno adeguati alle reali necessità !

Sai andare a 30 km/h nelle zone dove è imposto questo limite ?
Sulle grosse arterie cittadine sai rispettare i 50 km/h anche quando hai realmente fretta ?
Sulle grosse tangenziali 80 Km/h ....
Come diceva l'amico Guidarini dell' Ami, nel moto-mondiale, nonostante il notevole aumento di velocità i morti o i feriti sono quasi scomparsi perchè ?
Perchè: nelle piste le via di fuga e le strutture sono state messe in sicurezza.

E le strade ? :ciao
Guarda sul lungolago di locarno la velocità massima è 30 all'ora e si vedono auto da 300 cavalli andare a 30 all'ora, la mia ha 90 cavalli, ma in prima, o in seconda, dando un colpetto al gas quando perde velocità, ci si va, anche + piano, ma ci si va, sia perchè si capisce che il bambino può sempre finire sotto, sia perchè si sa che i controlli sono attenti e le multe salate.

sul lungolado di peschiera del garda la velocià è pure li 30, ma non lo rispetta quasi nessuno, quasi esclusivamente stranieri, ma li non ci sono ne polizia che passeggia ne controlli serrati, in sostanza, ci si puo andare alla velocità che si vuole o quasi.

Per il resto, se c'è un limite, mi sforzo di tenerlo, anche i 60 all'ora sulla Cisa, quel che mi da fastidio è la violenza con la quale mi trattano gli altri automobilisti e i tir, che fan di tutto per attaccarsi al mio paraurti e qualcuno strombazza pure, come se il cartello fosse li solo per fare immagine, solo perchè si deve metterlo, ma non bisogna ascoltarlo. Sfido chiunque a farsi un giro sulla cisa e vedere se non è cosi.

Proprio perchè nelle strade non ci sono vie di fuga la velocità deve essere limitata, e la multa certa e senza scampo.

Secondo me!

stefanonegri
Rank: Patentato attento
Rank: Patentato attento
Messaggi: 105
Iscritto il: 25/03/2008, 15:01

Re: [Le mie proposte per la sicurezza] Che ne pensate?

Messaggio da stefanonegri » 17/02/2009, 19:00

SirEdward ha scritto:
Fino a quando, la gente, spesso incapace di controllare l'auto in presenza di eventi imprevisti, potrà evitare la giusta punizione, semplicemente rallentando per 2 o 3 chilometri, e poi ripartite, continueremo da avere morti e morti sulle strade, disabili gravi, costi inutili e sopratutto evitabili.
Secondo me continueremo ad avere morti e feriti finché non insegneremo alle persone a guidare come si deve. Non è la velocità che uccide, ma l'errore umano, l'incompetenza, l'ignoranza, la presunzione, l'incoscienza, la disattenzione. Altrimenti in città dovremmo avere pochissimi morti rispetto alle autostrade. E invece...

Insegnamo alla gente a usarle e potremo andare a 150 o più in autostrada, altrimenti prima o poi le strade saranno un lungo serpentone di auto a 25 km/h su strette strade monocorsia piene di rallentatori, banchine, dissuasori, semafori, blocchi, curve.

Un po' quello che sta succedendo ora.

Riduci il limite, e i morti calano; ma se uno non sa guidare troverà prima o poi il modo di inzuccarsi anche con il limite più basso, e per far calare i morti abbasserai di nuovo il limite, ma i morti non finiranno, e tu abbasserai il limite, e i morti non finiranno lo stesso, perché i morti non sono causati dalla velocità, ma dalla stupidità e dalla disattenzione.
Io personalmente non sono d'accordo, nel mio piccolo, ma anche se fosse possibile in futuro, far come dici, penso che al presente, adesso, fino a quando la maggioranza degli automobilisti sarà incompetente, ignoranti, presuntuosi, incoscienti e disattenti, sarà meglio continuare a mettere limiti stringenti, pene certe, risarcimenti congrui e rapidi.
quando poi la maggioranza degli automobisti sarà brava, attenta, prudente, istruita ecc ecc, allora che mettano pure i limiti alti, ma fino ad allora....

Io sono dell'idea, che se uno uccide andando a velocità superiore al consentito, si è assunto il rischio e la responsabilità per quel che ha fatto, e quindi vada condannato per omicidio volontario, e non per omicidio colposo come accade ora.
Se poi guida in ubriaco o drogato ancora peggio, perchè le vittime finiscono la loro magari breve vita sotto terra, le famiglie soffrono per anni con gli amici, e gli omicidi, invece, si fan sei mesi senza patente, e poi son di nuovo li a far morti sulle strade.

Poi vorrei anche dire che in città troppi sono quelli che vanno ben oltre il limite di 50 orari, io sono stato spesso superato da auto che acceleravano almeno fino 100 all'ora e +, anzi se ne vantano al bar magari, e cmq, già a 50 all'ora i danni sono elevati, come si vede mi pare in un filmato su questo sito, per non contare il fatto che se prendi un pedone a 50 all'ora è quasi sicuro che lo ammazzi, secondo me, o gli procuri lesioni gravi per tutta la vita.



Penso che sia una cosa vergognosa questa.

Avatar utente
Federico Autotecnica
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 6289
Iscritto il: 06/12/2005, 22:30
Località: Brescia
Contatta:

Re: [Le mie proposte per la sicurezza] Che ne pensate?

Messaggio da Federico Autotecnica » 17/02/2009, 19:49

Resto convinto che la soluzione non è stringere le strade e ridurre la velocità....
a mio parere è mettere in sicurezza le strade, mettere in sicurezza i pedoni, adeguare le strade alle velocità....
Non voglio piste da corsa con velocità da corsa....ma velocità adeguate.
Voglio che i limiti si possano rispettare e chi sbaglia venga sanzionato di certo !!
Nella situazione attuale il 99 % degli automobilisti in una giornata commette innumerevoli reati....
Federico alias "FEDELELLA" - Professione: Autoriparatore
AUTOTECNICA BRESCIA l'officina ufficiale di SicurAUTO.it :ok

MTB BRESCIA

stefanonegri
Rank: Patentato attento
Rank: Patentato attento
Messaggi: 105
Iscritto il: 25/03/2008, 15:01

Re: [Le mie proposte per la sicurezza] Che ne pensate?

Messaggio da stefanonegri » 09/03/2009, 14:29

Come ho scritto poc'anzi, sul lungolago di Locarno si vedono auto da 300 cavalli che fanno i 30 all'ora.

Sul lungotevere, invece, probabilmente non ci sono nè autovelox nè telecamere nè tantomeno vigili urbani in pattugliamento notturno, cosi un pirata della strada, viaggiando a folle volocità, ha mandato in rianimazione una ragazza di 21 anni, è andato a sbattere contro il successivo semaforo, e poi è fuggito.

Ed è tutt'ora sconosciuto.

Questa è la dimostrazione, secondo me, che mettere limiti di velocità e basta, non serve a nulla, se non sono accompagnati da autovelox nascosti, telecamere e pattuglie anche di notte, ma anche la dimostrazione che in città il limite di 50 all'ora basta e avanza, perchè quando si va + forte, anche se si è lucidi, può sempre spuntare un passaggio pedonale, e non si fa in tempo a frenare.

Dovrebbero obbligare l'uso del limitatore di velocità su tutte le auto, fermo a 50 all'ora, quando si entra in città.

Anzi, direi di +, ci vorrebbero dei limitatori elettronici, che quando l'auto entra in città, passa sotto un varco, che rileva la presenza del limitatore, e lo imposta automaticamente a 50 all'ora.

Poi quando si esce, si ripassa dal varco, e il limitatore riceve un'altro segnale, che lo reimposta a 130. E oltre non si può + andare.

Cosi le case svilupperebbero auto veloci ad accelerare, ma con un limite massimo ben definito. Che sarebbe anche + divertente.

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Re: [Le mie proposte per la sicurezza] Che ne pensate?

Messaggio da SicurAUTO » 09/03/2009, 15:13

Ciao,
la tua idea è stata più volte proposta in altre discussione.

Il problema, come sempre, sono i costi e la fattibilità. Ok, verissimo che i costi sociali sono enormi e che una vita non ha prezzo, solo che non è così facile ahimè.

Ovviamente io sarei d'accordissimo con te, anche se capisci bene che con questo metodo non ci potremmo garantire incidenti zero. Sarebbe solo UNA delle soluzioni, da usare insieme ad altre (con i relativi costi...).
ma anche la dimostrazione che in città il limite di 50 all'ora basta e avanza
Vero ma in parte, sicuramente il tizio non andava piano, penso. Quindi non è la velocità in sè il pericolo ma tante cose insieme. :)
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11004
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Le mie proposte per la sicurezza] Che ne pensate?

Messaggio da ottobre_rosso » 09/03/2009, 15:46

Se ci fosse stata piu' serieta' e severita' nell'applicazione delle leggi e nello far scontare le sentenze, a quest'ora non staremmo qui' a piangerci addosso. Io sono convinto che l'italiano medio non si discosti poi molto da un bambino: se lo educhi da piccolo e' un conto, ma se lasci andare troppo la corda...
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti