Leggete E Informatevi Sul Software Palladium

Sezione libera dove si può parlare di quello che si vuole, ovviamente senza esagerare! :P

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
Avatar utente
firefox
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1544
Iscritto il: 15/05/2006, 16:16
Nome: giuseppe
Località: Palma di Montechiaro-Agrigento(2013 mannheim-germania)

Leggete E Informatevi Sul Software Palladium

Messaggio da firefox » 22/07/2006, 22:38

raga per caso ho letto qualcosa sul software palladium...cercatelo con mulo e scaricate il documento...se davvero si mette in cammino questo tipo di strumento siamo al dolce della libertà...tanti saluti e addio...
scaricatelo e leggete....Leggete E Informatevi Sul Software Palladium che windows e compagnia bella stanno cercando di metterein commercio...
se il prodotto andrebbe in porto addio agli mp3 ai DVDmasterizzati addio a queste conversazioni addio ai software freeware addio al mulo addio ai potenziamenti del pc addio in poche parole a tutto cio che non certifica prima windows....fatemi sapere che ne pensate importante sulla durata della libertà in rete e non... :ciao
sperare che il mondo ti tratti bene perchè sei una brava persona, è come sperare che un toro non ti carichi perchè sei vegetariano

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 26/07/2006, 14:49

Il progetto PALLADIUM, che nel tempo ha assunto numerosi nomi, tra cui NGSCB (New Generation Secure Computing Base), TCPA (Trusted Computer Platform Alliance), LaGrande, LongHorn ed altri, è un progetto diabolico che NON si può fregare perché basato su crittografia forte e sul fatto che l'utente NON avrà più il controllo del proprio PC.

Di fatto non potranno più esistere virus informatici (se non attaccando direttamente il server microsoft con conseguenze gravissime), ma non sarà verosimilmente neppure consentito usare programmi peer to peer o di far girare software non pagato ! E tale sistema non sarà crackabile per l'utente. (anche il titanic doveva essere inaffondabile, ma palladium dovrebbe essere un titanic davvero inaffondabile).

Vedete per es i numerosi documenti in rete sul tema, tra cui per es:

http://www.complessita.it/tcpa/

Il fatto che non si parli più apertamente del tema, può far pensare al peggio, ossia al fatto che microsoft stà portando avanti un intenso lavoro sotterraneo sull'argomento: perché inoltre si è fermi da molto tempo su WindowsXP senza significativi cambiamenti ?

Cmq, se mai l'incubo diventasse realtà, io spero che un piccolo produttore hardware koreano o indonesiano, faccia un suo pc senza il chip di palladium (forse un pc un po' "retrò", ma "libero"...), che supporti linux.

Così, tutti lo vorranno avere per continuare a scambiare i loro files ed a far girare programmi pirata: e chissà che microsoft non si dia una colossale zappa sui piedi !

Infatti IBM è crollata quando ha fatto un pc non "IBM-compatibile"...
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
wilhem275
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 867
Iscritto il: 23/10/2003, 16:53
Località: Genova e Padova (Italia, EU)

Messaggio da wilhem275 » 26/07/2006, 18:33

Io non mi preoccupo: a parte che se provano davvero a chiudere la libertà, si verifica lo scenario del produttore sconosciuto koreano che li frega tutti... io penso che l'Uomo vuole ottenere come primo bene vitale la propria libertà, e una chiusura inventata dall'Uomo sarà distrutta dall'Uomo con molta più forza...

Secondo me dopo una settimana dall'immissione sul mercato a Napoli esce la crack :P :P :P :P :P :P :P :P
Ich liebe Berlin! :D :ok :ok :ok

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 26/07/2006, 20:20

Ah... questo è sicuro! :lol: :D
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 26/07/2006, 20:38

però i napoletani dovrebbero imparare a fare processori, schede-madre e periferiche PCI, cosa che non si fa normalmente nel piccolo laboratorio clandestino del quartiere...

il fritz chip infatti non lo si potrà semplicemente estirpare, se bill gates realizzerà le sue visioni...
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
firefox
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1544
Iscritto il: 15/05/2006, 16:16
Nome: giuseppe
Località: Palma di Montechiaro-Agrigento(2013 mannheim-germania)

Messaggio da firefox » 26/07/2006, 20:50

infatti sarà qualcosa che non si potrà estirpare con un crak anche perchè e specificato sul documento che questa e la principale risorsa del palladium...
sarà una scatola chiusa dove si potrà entrare solo se si acquistano determinati programmi su cui bill gates ha dato l'ok...
parte del documento...:
-Come funziona Palladium/TCPA
Come descritto da Ross Anderson, dell'Università di Cambridge, in una FAQ ricca di dettagli, Palladium/TCPA si basa sul fatto che l'intera architettura del PC, anziché essere aperta e pubblica, viene blindata: la comunicazione fra i vari componenti (tastiera, dischi, monitor) è cifrata, proprio come fa (parzialmente) l'X-Box, e il PC si avvia partendo da un chip speciale il cui contenuto è cifrato.Questo chip è un componente di monitoraggio che sorveglia costantemente lo stato del sistema e ne controlla il funzionamento (donde il nome Palladium, che non si riferisce all'elemento chimico ma all'omonima statua della dea Atena che sorgeva a Troia e proteggeva la città).
All'accensione, il chip verifica il contenuto della ROM di boot e, se è quello previsto dai creatori del chip, ne consente l'esecuzione; poi verifica che l'hardware installato sia costituito esclusivamente da componenti autorizzati. Infine il chip verifica la porzione iniziale del sistema operativo e ne consente il caricamento soltanto se è conforme a quanto previsto. A questo punto la palla passa al sistema operativo, che carica le proprie parti rimanenti e si incarica di verificare continuamente che le applicazioni eseguite siano a loro volta certificate come sicure.
Tutte queste verifiche e certificazioni consentono di avere un computer il cui stato è sicuramente conforme alle specifiche del produttore dell'hardware e del software. In altre parole, non può contenere modchip (i circuiti che si aggiungono adesso alle console per ampliarne le potenzialità) o programmi non autorizzati, che possano ad esempio intercettare un flusso di dati (un film o una canzone) per farne copie abusive. E' una scatola chiusa nella quale non può entrare nessuno, neppure l'utente.
I sistemi anticopia introdotti finora sono sempre stati fallimentari perché basati esclusivamente sul software, che per natura è facilmente modificabile. Palladium, invece, usa anche hardware dedicato. Rispetto al software, decifrare e modificare l'hardware è enormemente più impegnativo, per cui questo sistema ha ottime possibilità di essere inviolabile non solo per l'utente comune ma anche per l'hacker più attrezzato.
sperare che il mondo ti tratti bene perchè sei una brava persona, è come sperare che un toro non ti carichi perchè sei vegetariano

Avatar utente
wilhem275
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 867
Iscritto il: 23/10/2003, 16:53
Località: Genova e Padova (Italia, EU)

Messaggio da wilhem275 » 26/07/2006, 22:51

Ragazzi... è una cosa che nasce in Microsoft... vi pare che possa funzionare? :P :P :P
Ich liebe Berlin! :D :ok :ok :ok

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 27/07/2006, 1:49

TCPA è una alleanza ideata da microsoft, ma a cui aderiscono tutti i produttori di hardware, tra cui ovviamente intel e amd.

tutte le grandi marche aderiscono a tcpa per paura di perdere fette di mercato "ufficiale" e per evitare di divenire non compatibili, con le conseguenze che questo ha per una azienda nel mondo dell'informatica
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
wilhem275
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 867
Iscritto il: 23/10/2003, 16:53
Località: Genova e Padova (Italia, EU)

Messaggio da wilhem275 » 27/07/2006, 2:30

Oh, lo so... ma continuo a non preoccuparmi... ho troppa fiducia nella scafatezza dell'essere umano :D :D :D
Ich liebe Berlin! :D :ok :ok :ok

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti