Limiti assurdi

Scrivete qui se avete un dubbio, una domanda, un problema non riguardante le altre categorie presenti sul forum.

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 11/04/2004, 11:41

E' vero che il repentino passaggio da 90 a 50 è sbagliato !!
E' anche vero che 50 probabilmente sono pochi (... magari 70, appunto).

MA: attenzione alle immissioni !!!! Se vedete arrivare (guardate da lontano) delle macchine in immissione, comunuque sia, RALLENTATE.
Non voglio fissare un limite "fisso" chiaramente, ma rallentate "prudenzialmente" !!!!!

:ok

E BUONA PASQUA A TUTTI !
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
polemico
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 208
Iscritto il: 10/07/2003, 19:35
Località: roma

Messaggio da polemico » 11/04/2004, 17:30

alex_ander1979 ha scritto:Io difendo sempre il diritto di andare in autostrada anche alle alte velocità, e dico che i 130 Km/h sono un limite "rigido ed inadeguato" perché non si può andare a 130 Km/h se il traffico è denso (... in questo caso sono chiaramente meglio i 110 o i 100 Km/h), come infondo si possono tranquillamente raggiungere i 150 o 160 Km/h se il traffico è scarso, la strada buona e le condizioni "al contorno" favorevoli ...
Sulla strada della fotografia penso che il limite di 90 sia adeguato, in condizioni di traffico sostenuto. Se però non ci fosse nessuno io arriverei tranquillamente a 110. Se c'è la immissione possiamo rallentare a 70 oppure spostarci sulla corsia di sinistra, se non sopraggiunge nessuno: è però sempre una buona idea rallentare quando ci sono le immissioni, specie se le corsie di accelerazione sono corte.
Per quanto riguarda il discorso di "fare cambiare i limiti" dovresti dimostrare in qualche modo che, secondo gli attuali criteri di progetto delle strade, quella strada è effettivamente adeguata per un rialzo del limite a 110 Km/h (70 quando ci sono le immissioni) !
Mi sono spiegato male: non ho nessun problema ad andare a 90 Km/h, in quella strada ci sono curve che a 110 sarebbero poco gestibili, mentre a 90 si fanno benissimo. MA NON POSSO ANDARE A 50 ALL'ORA IN MEZZO ALLA CAMPAGNA!!! E' ridicolo, noioso, pericoloso (se sono l'unico ad andare a 50 e gli altri arrivano a 90, 110, 130...), e ci metto il doppio del tempo per arrivare a lavoro! :grr

Er polemico

Avatar utente
polemico
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 208
Iscritto il: 10/07/2003, 19:35
Località: roma

Messaggio da polemico » 11/04/2004, 17:33

Sicurauto ha scritto:

Io difendo sempre il diritto di andare in autostrada anche alle alte velocità, e dico che i 130 Km/h sono un limite "rigido ed inadeguato" perché non si può andare a 130 Km/h se il traffico è denso (... in questo caso sono chiaramente meglio i 110 o i 100 Km/h), come infondo si possono tranquillamente raggiungere i 150 o 160 Km/h se il traffico è scarso, la strada buona e le condizioni "al contorno" favorevoli ...
Diciamo che come discorso fila...

Per quanto si puo essere polemici è meglio lasciare perdere in anticipo ed andare a 110 dove c'è il limite di 90, quando c'è poco traffico.
Qui non sono d'accordo, non possiamo inventarci noi i limiti a priori!
Io quella strada la vedo cmq piuttosto pericolosa visto che non c'è guard rail ne a destra ne a sinistra! :o

Quindi direi che i 90 sono giusti... non è solo l'andamento rettilineo di una strada che ti può indurre ad elevare il limite.

P.S. non è che se c'è il limite di 110 ti viene voglia di andare a 130 ???
Ottima riflessione... spesso e volentieri (magari erroneamente) vengono scelti dei limiti volutamente più bassi proprio perchè tanto poi c'è chi li supera (molti) e quindi... :-[
E' esattamente questo, che intendo: e' evidente che il limite e' a 50 "perche' tanto tutti vanno ad almeno 20 in piu'", ma se in teoria questo poteva essere "giusto", quando si incontrava una pattuglia all'anno a dir tanto, ora che le pattuglie sono piu' frequenti, e che ti scalano i punti ogni volta che superi il limite, la traduzione del "20 in meno" non e' piu' tollerabile.!

Avatar utente
polemico
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 208
Iscritto il: 10/07/2003, 19:35
Località: roma

Messaggio da polemico » 11/04/2004, 17:40

alex_ander1979 ha scritto:Marko ha ragione !!

... e poi una corsia di accelerazione lunga 5 metri (nella ipotesi che siano effettivamente 5 i metri)
non è degna di chiamarsi "corsia di accelerazione" !
Boh, passandoci accanto con la macchina sembrano tanto corte... Ma tanto poi a che servono? Tutti quelli che si immettono dalle stradine laterali arrivano fino in fondo alle corsie di accelerazione... e si' fermano li', in attesa che finiscano di passare le macchine per poi immettersi!!! :o
Ma quanta gente ignorante esiste, in questo cazzarola di Paese? Ma hanno preso tutti la patente coi punti der brodo?!? Dalle mie parti fanno lo stop pure alle rotatorie, aspettando che finisca il carosello di macchine!!!! :grrr
[...]
.... ma d'altra parte qua si discute di cosa, dal nostro punto di vista soggettivo, è possibile o giusto fare.
Veramente, mi serviva un parere obiettivo, non sogettivo: come faccio a far cambiare i limiti legalmente?
Dal mio punto di vista soggettivo, invece, domani vado li' e sego i cartelli dei 50, tanto coi tempi di reazione dell'amministrazione non ricompariranno per i prossimi dieci anni... :roll:
Del resto se fosse vero che un certo limite è "irrispettabilmente basso",
No, figurati... non lo rispettano neanche le macchine della municipale e dei carabinieri, quando passano di li'!!! Sul serio, le ho viste io!!!
per cui de facto "nessuno lo rispetta" (qualsiasi cosa "irrispettabilmente" voglia dire ... !!), allora rispettarlo scrupolosamente vorrebbe dire intralciare la circolazione e creare pericolo, un po' come chi in autostrada andasse a 50 creerebbe più danno che utile, nella pratica.
Quindi, riassumendo quello che avevo in realta' gia' detto: se vado a 90, 80, 70 o 60 mi fanno la multa, se vado a 50 mi tamponano... Gran bella prospettiva. :(

Er polemico.

Avatar utente
polemico
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 208
Iscritto il: 10/07/2003, 19:35
Località: roma

Messaggio da polemico » 11/04/2004, 17:45

Praticamente, la "mia" strada e' a meta' tra queste due:
B - Strada extraurbana principale: strada a carreggiate indipendenti o separate da spartitraffico invalicabile, ciascuna con almeno due corsie di marcia e banchina pavimentata a destra, priva di intersezioni a raso, con accessi alle proprietà laterali coordinati, contraddistinta dagli appositi segnali di inizio e fine, riservata alla circolazione di talune categorie di veicoli a motore; per eventuali altre categorie di utenti devono essere previsti opportuni spazi. Deve essere attrezzata con apposite aree di servizio, che comprendano spazi per la sosta, con accessi dotati di corsie di decelerazione e di accelerazione.


C - Strada extraurbana secondaria: strada ad unica carreggiata con almeno una corsia per senso di marcia e banchine.
Quest'altro articolo è anche più interessante:
Art. 142 - Limiti di velocità
1. Ai fini della sicurezza della circolazione e della tutela della vita umana la velocità massima non può superare i 130 km/h per le autostrade, i 110 km/h per le strade extraurbane principali, i 90 km/h per le strade extraurbane secondarie e per le strade extraurbane locali, ed i 50 km/h per le strade nei centri abitati, con la possibilità di elevare tale limite fino ad un massimo di 70 km/h per le strade urbane le cui caratteristiche costruttive e funzionali lo consentano, previa installazione degli appositi segnali. Sulle autostrade a tre corsie più corsia di emergenza per ogni senso di marcia, gli enti proprietari o concessionari possono elevare il limite massimo di velocità fino a 150 km/h sulla base delle caratteristiche progettuali ed effettive del tracciato, previa installazione degli appositi segnali, sempreché lo consentano l'intensità del traffico, le condizioni atmosferiche prevalenti ed i dati di incidentalità dell'ultimo quinquennio. In caso di precipitazioni atmosferiche di qualsiasi natura, la velocità massima non può superare i 110 km/h per le autostrade ed i 90 km/h per le strade extraurbane principali.
Resta da chiarire a chi devo sbattere in faccia questi due articoli: qualche idea?

Er polemico

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 11/04/2004, 19:14

Non saprei a chi tu debba "sbattere in faccia gli articoli" .... ma sono sicuro che prima che qualcuno cambi i limiti (nell'evenienza che ciò sia giusto) occorre rivedere per bene la strada e tutte le sue caratteristiche.
Quindi in questo caso non mi pare giusto sbattere in faccia qualcosa a qualcuno, ma piuttosto domandare se non si possa forse far rivedere quella segnaletica .... !

Se proprio hai bisogno di sbattere regolamenti in faccia alla gente, lo si potrebbe fare in quei casi ove le strade attuali e non più adeguate alle normative vigenti costituiscono un reale pericolo per chi guida oppure in quei casi ove le strade sono state costruite non secondo il buon senso, ma a suon di "magna magna" e mazzette ... strade fatte a caz**.

Io cito ancora una volta l'entrata sul G.R.A. dalla Tuscolana - Anagnina (entrata in carreggiata interna direzione svincolo per Fiumicino).
Mentre entri ti trovi a tagliare la corsia di decelerazione delle macchine che escono dal Raccordo e poi hai una corsia di accelerazione inesistente che termina con una barriera .... e non esiste in quel tratto nemmeno la corsia di emergenza ... se passi da quelle parti fai una bella foto per il sito :wink:

Leggendo quanto hai detto mi vengono alcune curiosità !!
Tutti quelli che si immettono dalle stradine laterali arrivano fino in fondo alle corsie di accelerazione... e si' fermano li', in attesa che finiscano di passare le macchine per poi immettersi!!!
Ma quanta gente ignorante esiste, in questo cazzarola di Paese? Ma hanno preso tutti la patente coi punti der brodo?!? Dalle mie parti fanno lo stop pure alle rotatorie, aspettando che finisca il carosello di macchine!!!!
se la corsia di accelerazione è inesistente (ossia finisce subito) e se la strada non è subito libera TI DEVI fermare in fondo ad essa (corsia di accelerazione) finchè non puoi immetterti nella strada da fermo, in sicurezza !!!
Altrimenti tu come fai ?? Non si può creare lo spazio per entrare in sicurezza se c'è una fila di macchine che procede in velocità (... metti per es. 80 Km/h).
Io non sono riuscito ad arrivare alla risposta. :testata
Lo stesso discorso vale per la rotatoria se non c'è lo spazio per entrare e se nessuno rallenta per agevolare la tua entrata.
Non ti resta che aspettare (magari pure se hai la precedenza) !!!
E non mi pare sia "scandaloso".

Inoltre leggevo che:
Sulle autostrade a tre corsie più corsia di emergenza per ogni senso di marcia, gli enti proprietari o concessionari possono elevare il limite massimo di velocità fino a 150 km/h sulla base delle caratteristiche progettuali ed effettive del tracciato
Dunque non è più 130, ma 150 il limite massimo possibile ???
Ha vinto Lunardi ?????
Io sapevo che ancora non era "passata 'sta cosa" !!

Un saluto a tutti
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 11/04/2004, 19:38


se la corsia di accelerazione è inesistente (ossia finisce subito) e se la strada non è subito libera TI DEVI fermare in fondo ad essa (corsia di accelerazione) finchè non puoi immetterti nella strada da fermo, in sicurezza !!!

Lo stesso discorso vale per la rotatoria se non c'è lo spazio per entrare e se nessuno rallenta per agevolare la tua entrata.
Non ti resta che aspettare (magari pure se hai la precedenza) !!!
E non mi pare sia "scandaloso".
Concordo... anzi lo trovo giustissimo un comportamento del genere...

Dunque non è più 130, ma 150 il limite massimo possibile ???
Ha vinto Lunardi ?????
Io sapevo che ancora non era "passata 'sta cosa" !!
E' passata, è passata... solo che le società autostrade stanno impiegando un pò mettere in pratica questa cosa...

:ciao
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Avatar utente
polemico
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 208
Iscritto il: 10/07/2003, 19:35
Località: roma

Messaggio da polemico » 12/04/2004, 10:55

alex_ander1979 ha scritto:Non saprei a chi tu debba "sbattere in faccia gli articoli" .... ma sono sicuro che prima che qualcuno cambi i limiti (nell'evenienza che ciò sia giusto) occorre rivedere per bene la strada e tutte le sue caratteristiche.
Quindi in questo caso non mi pare giusto sbattere in faccia qualcosa a qualcuno, ma piuttosto domandare se non si possa forse far rivedere quella segnaletica .... !
Non e' nel mio stile, non sarebbe abbastanza... polemico! :D
Se proprio hai bisogno di sbattere regolamenti in faccia alla gente, lo si potrebbe fare in quei casi ove le strade attuali e non più adeguate alle normative vigenti costituiscono un reale pericolo per chi guida oppure in quei casi ove le strade sono state costruite non secondo il buon senso, ma a suon di "magna magna" e mazzette ... strade fatte a caz**.
Ne conosco parecchi, dalle mie parti:
- uno svincolo costruito talmete a ca**o, che una delle rampe non viene mai utilizzata, perche' parallela a un'altra che parte dallo stesso posto dell'altra e arriva esattamente nello stesso posto dell'altra!
- una rotatoria in cui hai diritto di precedenza su quelli che vengono dalle altre strade, nelle quali, 150 metri prima della rotatoria, c'e' un cartello che dice che HANNO LORO la precedenza
- un nuovo incrocio coi guardrail talmente alti che e' impossibile vedere chi sopraggiunge dalle altre strade finche' non ti trovi... in mezzo al'incrocio!
- un nuovo incrocio creato perche' quello vecchio era pericoloso: ora quello nuovo nasconde completamente una stradina laterale a chi arriva da una strada con lo stop, cosi' nessuno fa lo stop, e un giorno si' e un giorno no si trovano i cocci per terra...

Abito in una zona interessante, eh? :lol:

Io cito ancora una volta l'entrata sul G.R.A. dalla Tuscolana - Anagnina (entrata in carreggiata interna direzione svincolo per Fiumicino).
Mentre entri ti trovi a tagliare la corsia di decelerazione delle macchine che escono dal Raccordo e poi hai una corsia di accelerazione inesistente che termina con una barriera .... e non esiste in quel tratto nemmeno la corsia di emergenza ... se passi da quelle parti fai una bella foto per il sito :wink:
L'avevo gia' sentito dire, ci devo passare, una volta o l'altra.
Leggendo quanto hai detto mi vengono alcune curiosità !!
Tutti quelli che si immettono dalle stradine laterali arrivano fino in fondo alle corsie di accelerazione... e si' fermano li', in attesa che finiscano di passare le macchine per poi immettersi!!!
Ma quanta gente ignorante esiste, in questo cazzarola di Paese? Ma hanno preso tutti la patente coi punti der brodo?!? Dalle mie parti fanno lo stop pure alle rotatorie, aspettando che finisca il carosello di macchine!!!!
se la corsia di accelerazione è inesistente (ossia finisce subito) e se la strada non è subito libera TI DEVI fermare in fondo ad essa (corsia di accelerazione) finchè non puoi immetterti nella strada da fermo, in sicurezza !!!
Io mi riferivo a quelli che lo fanno per entrare in autostrada, OLTRE a quelli che lo fanno nella strada di cui parlavo: in quest'ultimo caso, la corsia gia' e' corta, se poi invece di accelerare vai a fermarti in fondo, allora sei proprio un rincoglionito!!! :D
Altrimenti tu come fai ?? Non si può creare lo spazio per entrare in sicurezza se c'è una fila di macchine che procede in velocità (... metti per es. 80 Km/h).
Non e' che ci siano molte alternative: piu' la corsia e' corta, piu' devi accelerare per prendere velocita'...
Stavo ripensando a quelle corsie della "strada bastarda": in effetti, a memoria mi sembra di ricordare che nelle corsie di accelerazione almeno due o tre macchine in fila potrebbero entrarci (anche se tre insieme non ce le ho mai viste, sono stradine poco trafficate), quindi probabilmente sono lunghe una decina di metri o piu'. E visto che l'immissione e' in una strada a due corsie che non e' mai trafficatissima, anche raggiungere i 50 all'ora prima di immettersi sarebbero sufficienti a non creare pericolo per chi sopraggiunge (se non va a 90 all'ora in prossimita' di un'immissione...)

In ogni caso, se arriva una fila di auto a 80 all'ora, e MOLTO piu' pericoloso inserirsi da fermi che anche solo a 30-40 all'ora! E, spesso, e' quello che mi capita di vedere: un bischero davanti a me aspetta che passino una ventina di macchine prima di immettersi, poi si stufa di aspettare e si tuffa da fermo...
Io non sono riuscito ad arrivare alla risposta. :testata
Hai provato con una letterina alla Provincia? E' quello che ho intenzione di fare io, appena scopro i nomi "ufficiali" delle strade incrimnate che conosco.
Lo stesso discorso vale per la rotatoria se non c'è lo spazio per entrare e se nessuno rallenta per agevolare la tua entrata.
Purtroppo, quando non c'e' spazio e nessuno rallenta, l'unica tecnica che funziona e il "magna-magna": "magni" un pezzettino di strada alla volta, finche' i cogl**oni che arrivano si rendono conto che NON ci passano piu' e devono farti passare per forza! :x
Inoltre leggevo che:
Sulle autostrade a tre corsie più corsia di emergenza per ogni senso di marcia, gli enti proprietari o concessionari possono elevare il limite massimo di velocità fino a 150 km/h sulla base delle caratteristiche progettuali ed effettive del tracciato
Dunque non è più 130, ma 150 il limite massimo possibile ???
Ha vinto Lunardi ?????
Io sapevo che ancora non era "passata 'sta cosa" !!
No, mi pare sia passata, ma e' la solita barzelletta all'italiana: ce la vedi, tu, l'amministrazione, a cambiare i cartelli da 130 a 150? Se, bbonasera... :ciao

Luca

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 12/04/2004, 13:05

Si parla di immissioni nelle rotatorie o agli incroci:
Purtroppo, quando non c'e' spazio e nessuno rallenta, l'unica tecnica che funziona e il "magna-magna": "magni" un pezzettino di strada alla volta, finche' i cogl**oni che arrivano si rendono conto che NON ci passano piu' e devono farti passare per forza!
questo è giusto ..... purchè tu, ogni volta che magni un pezzettino di strada, NON lo faccia tagliando pericolosamente la strada a chi sopraggiunge !


Si parla di effettuare lo stop sulle corsie di accelerazione:
Io mi riferivo a quelli che lo fanno per entrare in autostrada, OLTRE a quelli che lo fanno nella strada di cui parlavo: in quest'ultimo caso, la corsia gia' e' corta, se poi invece di accelerare vai a fermarti in fondo, allora sei proprio un rincoglionito!!!
(...)
Non e' che ci siano molte alternative: piu' la corsia e' corta, piu' devi accelerare per prendere velocita'...
io avevo messo sul forum un topic proprio circa questo argomento !!
E' vero che - in teoria - più velocie vai, più facilità hai nella immissione.
Ma se poi, per qualche motivo, "hai fatto male i calcoli" oppure quelli che provengono dalla strada non rallentano per niente, e se vai troppo veloce e la corsia di accelerazione è corta, o vai in collisione con le automobili che sopraggiungono o sbatti frontalmente alla fine della corsia di accelerazione (contro il guard rail, le piante o quant'altro ...) !
Dopo aver riflettuto su queste circostanze ed alla luce di quanto si "vive" nel traffico ho concluso che l'unico modo corretto di usare le corsie di accelerazione è, per me, il seguente:
- arrivare dalla rampa ad una velocità non troppo sostenuta (40, 50 Km/h).
- portarsi subito sul limite sinistro della corsia di accelerazione e, mettendo la freccia, guardare la situazione.
- se c'è spazio, accelerare in modo deciso e buttarsi in modo netto ma non troppo brusco nella strada.
- se non c'è spazio continuare a procedere a 40 - 50 Km/h fino a che non vi è lo spazio per entrare.
- entrare quando si è sicuri che lo spazio c'è ed accelerando in modo molto deciso.
- se non si riesce ad entrare fermarsi prima della fine della corsia di accelerazione e aspettare finché non è possibile partire da fermi ... eventualmente aspettando anche a lungo, e guardando bene la situazione .... (eventualmente mandare a quel paese chi da dietro suonasse come un pazzo) ...
- sperare anche che chi sopraggiunga capisca le nostre intenzioni (per questo si usa la freccia) e non faccia idiozie mentre ci stiamo immettendo: ossia che non acceleri, ma che agevoli la nostra immissione (come noi agevoliamo la immissione ai nostri "debitori" e non li induciamo in tentazione di fare manovre troppo pericolose ...).
Infine se anche la corsia di accelerazione è lunga, come è bene che sia, io consiglio di non aspettare la fine di essa per immettersi, ma di immettersi il più presto possibile (appena possibile), abbandonando la corsia di accelerazione .... accelerando in modo deciso.
Non so cosa dica il codice, ma secondo me è la cosa più sicura.
Effettuare una immissione decisa, ma non repentina .... girando pure la testa per vedere se non abbiamo una macchina nell'angolo morto, specie se la nostra sterzata debba essere netta, magari perché la corsia di accelerazione è cortissima .... :ooh

Spero siate d'accordo.

Bye.
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 12/04/2004, 17:30


(come noi agevoliamo la immissione ai nostri "debitori" e non li induciamo in tentazione di fare manovre troppo pericolose ...).
:D :D :D

Cmq quando ci si immette bisogna porre la massima attenzione... e se è il caso anche fermarsi... per quanto sia una manovra non diffusa e quindi poco prevedibile da chi ci sta dietro...

Ovviamente bisogna fermarsi SOLO quando non sussiste la condizione per fare un'immissione in tutta sicurezza.

:ciao
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite