[Limiti di velocità e autovelox] parliamone un pò

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1508
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: [Limiti di velocità e autovelox] parliamone un pò

Messaggio da mariopagnanelli » 28/08/2011, 1:51

ottobre_rosso ha scritto:si parla del diavolo...

Firenze: semafori sincronizzati al posto degli Autovelox
E' una di quelle notizie che riempiono il cuore...
Speriamo che Firenze sia davvero di esempio !

maxxis
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 972
Iscritto il: 03/11/2010, 23:22
Nome: roberto
Località: Emilia Romagna

Re: [Limiti di velocità e autovelox] parliamone un pò

Messaggio da maxxis » 28/08/2011, 16:17

ottobre_rosso ha scritto:Roberto, dammi ancora del "lei" e ti banno... :D
:ok :ok :beer

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1508
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: [Limiti di velocità e autovelox] parliamone un pò

Messaggio da mariopagnanelli » 30/08/2011, 0:35

Io vorrei portare il discorso in un'altra direzione.

Ovvero: quando è che è UTILE e IMPORTANTE che sia fatto un controllo della velocità?

Opinione personale:
parto da questa osservazione...
finché tutto fila liscio, grossi problemi non ce ne sono mai, e nemmeno si osservano particolari comportamenti scorretti.
I problemi ci sono invece quando il traffico è congestionato.
Guarda caso, proprio quando viene il momento in cui è più importante prudenza e attenzione da parte di tutti,
ecco che i soliti quattro cretini esprimono "il meglio di se' " creando tutto il trambusto possibile...
Ed è proprio in questi casi che occorrono controlli mirati e commisurati alle condizioni del traffico di quel particolare momento.

Esempio: proprio l'altra sera, verso le 22, tornando dalla Croazia, dalle parti di Monfalcone (?) (poco prima che l'autostrada A4 passi dalle 2 alle 3 corsie), viene presegnalata " CODA ".
Guardiamo lontano, vediamo che all'orizzonte c'è un certo "fitto" ...
Iniziamo a rallentare gradualmente, aumentiamo le distanze di sicurezza, cerchiamo di agevolare il passaggio del carro attrezzi che sopraggiunge nella corsia di emergenza...
E, sempre guardando lontano, si vede bene che siamo in CENTINAIA di macchine che più o meno tutti usando il buon senso ci stiamo comportando allo stesso modo.

...finchè non arrivano i cretini ...

che arrivano da dietro, sparati ai 130 come niente fosse, e adoperano a loro uso e consumo gli spazi lasciati vuoti per passarci davanti.
Reazione >> tutti cominciano a stringersi e ad accelerare.
Con il solito risultato che siamo andati incontro all'ingorgo ad una velocità eccessiva, abbiamo dato tutti una gran frenata, la solita fisarmonica, la solita coda a singhiozzo ...
(per fortuna nessun tamponamento, ma comunque un rischio che si verificasse molto maggiore...)
Cosa corri, che ci andiamo tutti a intrigare, e alla fine arriviamo tutti a casa più tardi?....

E allora mi chiedo: così come le informazioni per segnalare la "CODA" si avevano, e non era una sorpresa...
cosa costava mettere un paio di agenti nel punto giusto, e un limite di velocità mobile, ad hoc per la circostanza?

(e poi si prendono i quattro cretini, si incatenano al guardrail al pubblico ludibrio, e voglio vedere come cambiano atteggiamento quando non sono più chiusi nel loro "guscio" di lamiera verniciata...)
(oltre alle sanzioni pecuniarie di rito, che non gliele toglie nessuno...)

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1508
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: [Limiti di velocità e autovelox] parliamone un pò

Messaggio da mariopagnanelli » 30/08/2011, 0:51

Aggiungo: (stavo dimenticando)...
la diffusione costante di questi comportamenti, non solo pericolosi per sè e per gli altri, ma anche totalmente
STUPIDI, INUTILI, E CONTROPRODUCENTI all'efficienza della circolazione (e , ripeto, non solo per gli altri ma anche per sè stessi),
mi porta a pensare anche di quanta IGNORANZA ci sia di base.

In altre parole, se non lo capiscono da soli, bisognerà insegnaglielo.

Voglio dire che l'esame per la patente così com'è è insufficiente e incompleto.
C'è molta gente che NON SA FARE a comportarsi in autostrada, a calcolare le distanze e le velocità, a prevedere le dinamiche del traffico, e lascia tutto all'improvvisazione del momento e all' "intanto mi porto avanti".

Chi non è in grado di calcolare che ai 120 ci vogliono solo 30 secondi a fare 1 km, non deve superare l'esame.

Che vada in treno.

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1508
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: [Limiti di velocità e autovelox] parliamone un pò

Messaggio da mariopagnanelli » 31/08/2011, 23:01

Mi "autoquoto"
mariopagnanelli ha scritto:
Come anche tutti i cordoli che delimitano l'isola di traffico centrale alle rotatorie... se deve passare un grosso autotreno, o a maggior ragione un trasporto eccezionale, se per lavori si deve fare una deviazione, se devo poter schivare un ostacolo improvviso... TUTTO PIANO TUTTO LISCIO MAI OSTACOLI INVALICABILI DOVE NON SERVONO.
Cosa ne dite di questa rotatoria sul porto di Vrsar (Orsera) in Croazia (passavo da lì sabato)...
E' bellissima!
Quando occorre, si spostano due vasi, e il gioco è fatto: si fa quello che si vuole.
Altro che cordoli cementati...

Immagine

Uploaded with ImageShack.us
http://img21.imageshack.us/img21/6564/hpim5441.jpg

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Re: [Limiti di velocità e autovelox] parliamone un pò

Messaggio da SicurAUTO » 01/09/2011, 6:58

Sono le rotatorie che più odio. Sono fuori norma, pericolose (prova a finere addosso ad uno di questi blocchi in cemento con la moto...), danno poca visibilitá (quando sono alte le piante), e non mi sembra molto segnalata...

Rotonde, del cavolo, come queste ce ne sono anche in Italia... :(
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1508
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: [Limiti di velocità e autovelox] parliamone un pò

Messaggio da mariopagnanelli » 01/09/2011, 23:24

...io mi riferivo al fatto che non ci sono CORDOLI.
(e che se, un domani, si decide che la rotonda "non va più di moda", come sta accadendo negli altri paesi più
"progrediti", ... si fa presto a toglierla.

Oppure, se deve passare un trasporto eccezionale (magari eccezionale solo per quella strada), si fa presto a spostare.

[ per il resto, siamo d'accordo... in mezzo a tante rotonde a volte si vedono certi "panettoni", o certi "giardini" fantasiosi...]

Come compromesso accettabile non disdegno quelle rotonde che di "invalicabile" hanno solo una piccola zona centrale.
Intorno a questa, della larghezza di solito di quasi una corsia, una corona circolare con funzione di "isola di traffico",
(non destinata alla circolazione), solo leggermente rialzata rispetto alla strada asfaltata, e realizzata ad es. in pietre "ruvide"
(ad effetto "bande rumorose")

(che se anche ci vai sopra non succede una tragedia. Molto indicato ad es, per autotreni ingombranti)

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: [Limiti di velocità e autovelox] parliamone un pò

Messaggio da ANVU » 03/09/2011, 17:15

Vedo che ognuno ha la sua opinione. Però i limiti di velocità, anche quelli che sembrano senza fondamento, hanno una grande validità. Servono per fare in modo che tutti possano viaggiare sulla strada per lo scopo che hanno, vale a dire quello di raggiungere una località. Nessuno deve dimenticarsi che la strada (e l'auto) sono il mezzo, non il fine.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1508
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: [Limiti di velocità e autovelox] parliamone un pò

Messaggio da mariopagnanelli » 04/09/2011, 0:38

ANVU ha scritto:Vedo che ognuno ha la sua opinione. Però i limiti di velocità, anche quelli che sembrano senza fondamento, hanno una grande validità. Servono per fare in modo che tutti possano viaggiare sulla strada per lo scopo che hanno, vale a dire quello di raggiungere una località. Nessuno deve dimenticarsi che la strada (e l'auto) sono il mezzo, non il fine.
...si vede che non hai mai girato dalle nostre parti !

Proprio per tutti i motivi che hai elencato, è di fondamentale importanza una uniformità di comportamento.

Tutti conosciamo la morale della favola del pastorello che si divertiva a gridare " Al lupo!" ... finchè non è venuto il giorno che il lupo c'era davvero, ma non gli credeva più nessuno.
(... e così quando capiteremo in una strada che non conosciamo, quando sarà la volta di quell'unico limite che richiedeva davvero di essere preso sul serio, rischieremo di prenderlo alla leggera !)

Se tutti i segnali fossero posati con oculatezza e senso della misura (e l'esempio scandinavo insegna), tutti sapremmo che sono sempre da prendere alla lettera, e la nostra quotidiana osservazione vi riconoscerebbe il rispetto che meritano.
E la fluidità e l'efficienza della circolazione ne beneficieranno. E di riflesso, anche la sicurezza.

Ho sempre con interesse, apprezzando sempre la precisione, la competenza, e l'equilibrio delle tue risposte.
Questa volta hai detto una cosa che non trova riscontro in quello che ho avuto modo di osservare.
Almeno, sulle strade che ho girato io ...

Ti faccio una domanda: sei almeno d'accordo con me su questo:
che ci debba essere una proporzione fra la pericolosità dei comportamenti, e le relative sanzioni?

Il punto su cui batto sempre (e comincerò pure ad annoiarvi ...) facendo un esempio clinico:
così come una banale influenza può avere effetti fatali in un organismo debilitato,
allo stesso modo i comportamenti scorretti hanno un effetto enormemente più pericoloso, quando il traffico è congestionato.
Scatenano reazioni a catena che moltiplicano al parossismo i rischi di sinistro.
E allora
se ci deve essere questa proporzione (fra pericolosità e sanzioni)
l'ammontare di quella quota parte di sanzioni comminate estemporaneamente nei casi di congestione (a chi per es.
- non rispetta le distanze di sicurezza
- non rallenta e non aumenta le distanze quando è segnalata "CODA" (o anche non è segnalata, ma basta guardare lontano
per vedere che c'è la strada intasata)
- ma anzi approfitta del comportamento prudente degli altri per fare sorpassi stupidi
- vuole sorpassare fino all'ultimo nelle "confluenze" dovute ai restringimenti di carreggiata
- fa un uso improprio delle corsie di emergenza
- ....eccetera ...
e che -in due parole- magari pur rispettando i limiti di velocità previsti per quel tratto, eccedono in velocità per quella particolare situazione: <<<proprio quando è particolarmente importante l'impegno di tutti di adattarsi a una situazione di particolare disagio e pericolo>>>)

non dovrebbe essere MOLTO maggiore, rispetto a quell'altra quota parte, raccolta mediante rilevazioni automatiche ?
(Eh?)

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: [Limiti di velocità e autovelox] parliamone un pò

Messaggio da ANVU » 06/09/2011, 18:49

Molto spesso, però, le sanzioni non sono proporzionali alla gravità della violazione. Per esempio noi dell'ANVU da anni ci battiamo per aumentare le saznioni relative alle violazioni dell'art. 186 e 187, ma non come effettuato dalla Legge 120/2010, bensi di molto superiori. Il Legislatore, sovrano, qualche volta non ascolta i consigli.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti