L'uso delle frecce nelle rotonde...

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 06/04/2004, 8:22

Si :wink:
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Avatar utente
docmad
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 699
Iscritto il: 23/03/2004, 18:59
Località: Genova - Parma
Contatta:

Messaggio da docmad » 06/04/2004, 8:57


I cartelli ce la segnalano in anticipo e quindi, x quanto mi riguarda, si in uscita ma no in entrata.
Concordo in pieno :) anche se metterla una volta in più non costa nulla :)
Enrico
Servizi Informatici

<a href="http://www.eca-services.com/" target="_blank">http://www.eca-services.com/</a>

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 06/04/2004, 21:57

Con la stessa logica si potrebbe argomentare che è inutile azionare l'indicatore di direzione su una corsia di accelerazione autostradale !
Tanto ci si deve immettere per forza: non si può infatti rimanere sulla corsia di accelerazione perché questa termina !
MA, cito "le regole del gioco":
L'uso degli indicatori di direzione è OBBLIGATORIO immettendosi nella strada principale provenendo da una corsia di accelerazione
a cui aggiungo che è scritto anche che:
Si debbono usare gli indicatori di direzione se si viaggia su strada suddivisa in corsie, prima di OGNI cambio di corsia
e se, marciando su strada a senso unico nella corsia di sinistra ci si sposta sulla corsia di DESTRA
Chi volesse trovare precisi riferimenti, indicando gli articoli esatti del C.d.S., è benvenuto.

Tutti sanno che gli indicatori di direzione richiamano l'attenzione e avvisano circa le intenzioni dell'automobilista.
Per questa è opportuno usarli sempre: una freccia in più (ma non una "freccia inutile") non ha mia fatto male a nessuno (si potrebbe dire .... non ha mia trafitto nessuno).
E se ci sono molti veicoli uno dietro all'altro (tra cui pulmann, camion, ...) si potrebbe non vedere il segnale di obbligo di svoltare a destra (o di rotatoria), ma la freccia si vede bene ANCHE di notte !!!

Ciao
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Transistore1
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 276
Iscritto il: 28/02/2004, 13:21
Località: Pagani

Messaggio da Transistore1 » 06/04/2004, 22:40

Ribadisco e sono convinto di ciò, la freccia, benchè sia scontato svoltare, perchè di fronte c'è un segnale di senso vietato, o perchè c'è l'obbligo di svoltare in una determinata direzione, va messa sempre, e non perchè gli altri dietro devono per forza fare la nostra stessa manovra, ma perchè proprio per la monovra di svolta, che comporta sicuramente un rallentamento con eventuale frenata, crea pericolo a coloro che seguono, ecco perchè avvisare. Così anche per le immissioni in rotatoria, proprio perchè assimilabili a delle confluenze, perchè di norma ci si inserisce gradualmente nel flusso della circolazione proveniente dalla nostra sinistra, è giusto segnalare a coloro che circolano nella rotatoria stessa la nostra manovra d'immissione. Potete anche non essere d'accordo, ma io insegno questo da circa 15 anni!!! Ciao e saluti a tutti.
P.S. Il compito delle rotatorie è quello di ridurre il rischio d'incidenti gravissimi, essendo costretti a smorzare moltissimo la velocità, ridurre sia l'inquinamento acustico che atmosferico, riducendo i tempi di attesa ai semafori, ed anche rendere più scorrevole il traffico!!!
Se acceleri sempre, a scuola guida, non imparerai niente!!!

Avatar utente
sicurdany
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 2345
Iscritto il: 09/02/2004, 22:22
Località: Palermo

Messaggio da sicurdany » 07/04/2004, 2:59

Ragazzi, non so...

Allora il C.d.S. dice questo:

Art. 154 - Cambiamento di direzione o di corsia o altre manovre

1. I conducenti che intendono eseguire una manovra per immettersi nel flusso della circolazione, per cambiare direzione o corsia, per invertire il senso di marcia, per fare retromarcia, per voltare a destra o a sinistra, per impegnare un'altra strada, o per immettersi in un luogo non soggetto a pubblico passaggio, ovvero per fermarsi, devono:

a) assicurarsi di poter effettuare la manovra senza creare pericolo o intralcio agli altri utenti della strada, tenendo conto della posizione, distanza, direzione di essi;

b) segnalare con sufficiente anticipo la loro intenzione.

2. Le segnalazioni delle manovre devono essere effettuate servendosi degli appositi indicatori luminosi di direzione. Tali segnalazioni devono continuare per tutta la durata della manovra e devono cessare allorché essa è stata completata. Con gli stessi dispositivi deve essere segnalata anche l'intenzione di rallentare per fermarsi. Quando i detti dispositivi manchino, il conducente deve effettuare le segnalazioni a mano, alzando verticalmente il braccio qualora intenda fermarsi e sporgendo, lateralmente, il braccio destro o quello sinistro, qualora intenda voltare (1).

Ora vorrei fare delle riflessioni: d'accordissimo sul fatto che utilizzare 1volta in + 1 "freccia" può fare solo del bene, ma vorrei portarvi 1 esempio: quando percorrete 1 strada statale o 1 autostrada e vi ritrovate 1 curva a dx o a sx utilizzate gli indicatori, magari x evitare che chi vi sta dietro non veda i cartelli e l'andamento della strada e prosegui diritto? :roll: :roll:

Utilizzate sempre gli indicatori allora...

Poi impegnare 1 altra strada che significa? Voglio dire è lo stesso se costretto o se scegliamo di cambiarla noi? Se ci avete fatto caso parla di flusso della circolazione... chi lo mantiene, svoltando a dx e a manca che deve fare?

Ciao :ciao

Transistore1
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 276
Iscritto il: 28/02/2004, 13:21
Località: Pagani

Messaggio da Transistore1 » 07/04/2004, 12:49

Scusami, ma non mi trovi d'accordo, un conto e seguire l'andamento di una strada, perchè si affronta una curva, ed un altro è svoltare a destra o a sinistra. Sono due cose diverse. Ciao.
P.S. La freccia non la devi mettere quando pur seguendo l'andamento della strada, a destra o a sinistra, non vi siano altre direzioni possibili da poter prendere, e non quando tecnicamente potresti andare dritto, ma vi è una segnaletica che vieta tale manovra e devi svoltare per forza, e lì si mette la freccia! Si può anche non essere d'accordo!!! Ma io la penso così. Ciao.
Se acceleri sempre, a scuola guida, non imparerai niente!!!

Avatar utente
Massy
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2222
Iscritto il: 15/12/2002, 4:20
Località: Lazio
Contatta:

Messaggio da Massy » 08/04/2004, 0:27

Bhè, ma dite la stessa cosa...
Se entrate in una rotonda, non fate altro che continuare sulla stessa strada. Poi una volta che si può entrare la freccia andrebbe messa quella di sinistra se proprio si vuol esser puntigliosi. E' invece importante metterla quando si esce dalla rotonda stessa, per avvertire gli altri di un cambiamento nel flusso di marcia che altrimenti non si potrebbe prevedere.

Ciò che dice Sicurdany, e su cui sono d'accordo, è che la freccia serve ad avvertire gli altri in modo inequivocabile di un cambiamento della propria direzione di marcia.
Se devo entrare in una rotonda e c'è un veicolo davanti a me, so di certo che lui entrerà in quel punto, così come se gira in una svolta obbligatoria: se non la mette non mi crea problemi.
Me ne crea molti di più uno davanti a me che esce all'improvviso senza avvertirmi...
Immagine § Informazioni mutui § Carte di Credito § Manie GraficheImmagine § Diari di viaggio

Quando inizierò a capire che sbaglio più di quanto possa immaginare starò meglio.

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 09/04/2004, 1:37

Sono sorpreso dal fatto che non si trovi un accordo su questa questione che non mi pare(va) tra quelle più spinose !! :(
Art. 154 - Cambiamento di direzione o di corsia o altre manovre

1. I conducenti che intendono eseguire una manovra per IMMETTERSI NEL FLUSSO DELLA CIRCOLAZIONE, per cambiare direzione o corsia, per invertire il senso di marcia, per fare retromarcia, PER VOLTARE A DESTRA O A SINISTRA, PER IMPEGNARE UN'ALTRA STRADA, o per immettersi in un luogo non soggetto a pubblico passaggio, ovvero per fermarsi, devono:

a) assicurarsi di poter effettuare la manovra senza creare pericolo o intralcio agli altri utenti della strada, tenendo conto della posizione, distanza, direzione di essi;

b) SEGNALARE con sufficiente anticipo la loro intenzione.

2. Le segnalazioni delle manovre DEVONO essere effettuate servendosi degli appositi INDICATORI LUMINOSI di direzione.
Ci si chiede ora se:

1 quando si entra in rotatoria ci si immette nel flusso della circolazione

2 quando si entra in rotatoria si volta a destra.

3 se la entrata in rotatoria equivale ad impegnare un altra strada

4 che cosa differenzia una normale curva da una immissione "forzata" e se percorrendo una normale curva si "svolta" nel senso che il C.d.S. attribuisce a questo termine !

Io mi sento di affermare che:
1 quando si entra in una rotatoria ci su "butta" tra le macchine che già circolano nella rotatoria stessa: pertanto entrare in rotatoria equivale a IMMETTERSI NEL FLUSSO DELLA CIRCOLAZIONE (intendo la circolazione nella rotatoria). E dunque, per il precedente articolo, si DEVONO usare gli indicatori luminosi di direzione (frecce) !!
Quanto detto però NON vale SE chi ha redatto il codice intende per "immettersi nel flusso della circolazione" partire da fermi !
Se così fosse, la validità del mio ragionamento per quanto riguarda questo punto numero uno verrebbe a cadere ... e potrebbe essere che immettersi nel flusso della circolazione voglia dire "partire da fermi", uscire da un parcheggio ecc ....

2 non c'è dubbio che per entrare in rotatoria io debba rallentare, osservare le macchine che sopraggiungono (anche se ho la precedenza) e girare il volante a destra per "buttarmi" nella rotatoria ... in seguito a ciò eventualmente mi sposterò a sinistra in modo da percorrere adeguatamente la rotatoria stessa. Per cui io mi sposto sulla mia destra, rallentando e sterzando, in modo DEL TUTTO ANALOGO a quello che si fa in un NORMALE incrocio. Per cui l'immissione in rotatoria equivale alla operazione di voltare a destra. E' doveroso aggiungere che la svolta però è obbligatoria, cosa che non è sempre vera per un NORMALE incrocio, dove, salvo ove la svolta a destra sia obbligatoria, si può anche proseguire dritti o voltare a sinistra !
Comunque l'operazione che si compie per entrare in una rotatoria (rallentare, guardare, sterzare) è una svolta a destra e dunque, secondo il C.d.S., è obbligatorio l'uso degli indicatori di direzione. Ciò a meno di non stravolgere il significato intuitivo di svolta, termine di cui non ho trovato una definizione rigorosa (secondo la logica matematica) scorrendo velocemente il C.d.S.

3 per me non vi è dubbio che la rotatoria abbia lo "status" di una strada a sé: è una strada curvilinea, a senso unico, ad anello, a forma di circonferenza, con confluenze e sbocchi disposti radialmente sul lato esterno di essa (ossia ... "a destra").
Tant'è che le rotatorie non prendono il nome della via dalla quale proveniamo: non sarebbe possibile in quanto la rotatoria è unica mentre le immissioni sono molteplici.
Ecco che le rotatorie si chiamano in genere piazza X (es: la terribile Piazza Re di Roma .... ).
La rotatoria è una strada a sé: proprio come il G.R.A. di Roma è una autostrada vera e propria.
Dunque, sempre in virtù dell'articolo di cui sopra, se ci immettiamo in una rotatoria, noi IMPEGNAMO UN'ALTRA STRADA e dunque DOBBIAMO USARE LE FRECCE.

4 percorrendo una normale curva, anche se di fatto giriamo il volante, noi NON stiamo "SVOLTANDO", né ci stiamo immettendo su una strada diversa. Semplicemente noi continuiamo sulla stessa strada, come pure continuiamo sulla stessa strada quando, su una strada statale, proseguiamo restando sulla statale medesima, avendo oltrepassato un bivio da cui si diparte una strada secondaria, bivio che può essere "in curva". Ci accorgiamo di essere sulla stessa strada o con gli appositi segnali (segnale di strada con diritto di precedenza eventualmente integrato da opportuni pannelli ... il segnale è quello romboidale a sfondo giallo con cornice bianca) o magari anche a causa del fatto che il nome della strada non cambia (è sempre SS3 per esempio).
In questi casi si può dire con certezza che non si debbono usare le frecce.
Si parla di svolta se vi è una intersezione chiara tra una strada ed un'altra strada: occorre rallentare, azionare la freccia e poi "svoltare".
Se c'è il segnale di obbligo di svolta a sfondo blu con la freccia a destra (o sinistra) o se c'è il segnale di rotatoria per me è evidente che si parla di svolta a destra (o sinistra) per impegnare una strada: nel caso in esame si svolta per entrare in una rotatoria che è da considerarsi una strada che viene impegnata e su cui ci si immette !
E dunque ORA vanno usati gli indicatori luminosi di direzione, per l'art. di prima. !!!!
Dovrebbe essere chiarito il fatto che entrare su una rotatoria o percorrere una curva sono due cose logicamente molto differenti.

Da tutto questo non è difficilre riconoscere che per entrare in rotatoria è necessario usare le frecce !!!

Prima si aziona la freccia a destra per segnalare a chi ci segue che stiamo per svoltare, immettendoci nella rotatoria.

Poi eventualmente la freccia a sinistra per segnalare a chi sopraggiunge da dentro la rotatoria che ci spostiamo verso la corsia più interna della rotatoria .... in caso di traffico intenso e di circolazione per file parallele o in caso di sorpasso di un veicolo molto lento che stà percorrendo la rotatoria. Non è una cattiva idea azionare comunque per un attimo la freccia sinistra per dire "ATTENZIONE MI STO' IMMETTENDO" !!!

Per uscire devo innanzitutto azionare la freccia destra, spostarmi dolcemente sulla corsia più esterna, controllando che possa fare questa manovra in sicurezza, manovra che non dovrebbe essere ostacolata da chi percorre la rotatoria stessa !!! MAI TAGLIARE LA STRADA A NESSUNO.
Se ci impediscono la manovra, fermarsi dolcemente o "fare un altro giro"...
Ed in seguito si esce definitivamente dalla rotatoria, dalla corsia più esterna di quest'ultima e sempre con la freccia destra in funzione !!!!!

E' finito l'incubo !!!

E sono stati necessari mille occhi per controllare specie chi sorpassa "a destra" sulla corsia più esterna della rotatoria, chi taglia la strada per uscire all'ultimo momento e chi si immette "a razzo" .... senza contare le frenate da fare per evitare tamponamenti quando chi è davanti frena all'improvviso ... !!!

Dunque in rotatoria andate sempre piano: la rotatoria non è una autostrada !!!!

:ciao
Ultima modifica di alex_ander1979 il 09/04/2004, 1:44, modificato 1 volta in totale.
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 09/04/2004, 1:38

Spero di aver convinto anche Massy con il mio lungo messaggio qua sopra !
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Transistore1
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 276
Iscritto il: 28/02/2004, 13:21
Località: Pagani

Messaggio da Transistore1 » 09/04/2004, 12:54

Finalmente uno che la pensa come me! Alex, sono perfettamente d'accordo con te, mi dispiace che non sia d'accordo Massy, che da come ho intuito, lavora come me in autoscuola! Ciao e cordialità a tutti!!!
Se acceleri sempre, a scuola guida, non imparerai niente!!!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite