[Multa] Divieto di sosta non ripetuto dopo intersezione

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
defratte
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 2
Iscritto il: 02/03/2011, 20:52
Nome: carlo

[Multa] Divieto di sosta non ripetuto dopo intersezione

Messaggio da defratte » 02/03/2011, 20:56

Buonasera a tutti, sono nuovo del forum e vi scrivo nella speranza di avere qualche info in merito ad un accertamento di violazione al cds che mi è stato recapitato.
Con tale accertamento mi viene contestato la violazione dell'art 7/1°a e 14° cds in quanto "lasciavo in sosta il veicolo nonostante il divieto con zona rimozione imposto dalla segnaletica verticale", il problema è che il segnale verticale è posto all'inizio della strada ma prima del luogo dove era parcheggiata la vettura(indicato in modo univoco grazie all'indicazione del numero civico) c'è una intersezione e dopo l'intersezione fino al punto dove era parcheggiata la macchina il segnale di divieto di sosta non viene ripetuto.
Il cds e relativo regolamento di esecuzione è abbastanza categorico nell'imporre l'obbligo di dover ripetere la segnaletica del divieto di sosta dopo ogni intersezione, l'unico dubbio sta nel fatto che l'intersezione non è con una strada a doppio senso di circolazione in quanto provenendo dalla strada dove è stata commessa la violazione ci si può solo immettere in quella strada e non fare il contrario. Però, ripeto, il codice testualmente fa riferimento all'obbligo di ripetere la segnaletica dopo ogni intersezione senza distinguere se si tratti di una intersezione con strada a senso unico o a doppio senso.
Cosa mi consigliate? stando così le cose faccio ricorso o pago i circa 50 euro?
grazie

gergio
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 11
Iscritto il: 31/01/2011, 9:25
Nome: sergio

Re: [Multa] Divieto di sosta non ripetuto dopo intersezione

Messaggio da gergio » 03/03/2011, 9:04

la ripetizione della segnaletica dopo l'intersezione serve per rendere noto, anche a chi si immette, che sulla strada vige un particolare obbligo o divieto. Come hai detto tu l'intersezione e' con una strada a senso unico che non immette su quella in cui vige il divieto di sosta. Quindi tu avresti dovuto sapere del divieto.
Cosa dica esattamente il codice della strada non lo so, non so nemmeno quale sia l'esatta definizione di intersezione.

Il ricorso credo intendi presentarlo al giudice di pace. Da quanto ne so, il gdp decide secondo coscienza e non secondo giurisprudenza quindi potrebbe darti ragione se quanto affermi sul cds e' corretto e decidesse di interpretarlo alla lettera oppure potrebbe decidere che, visto che l'unica possibilita' di arrivare fino al luogo in cui hai parcheggiato e' dalla strada in cui c'e' il cartello, la sanzione sia corretta.

Quindi devi valutare tu cosa ti convenga fare: pagare 50 euro subito oppure presentare ricorso (e credo che un po' di tempo tra scriverlo e portarlo al gdp lo impieghi), presentarti all'udienza (altro tempo) e sperare in un verdetto favorevole. Capitasse a me, credo valuterei quanto vale per me il mio tempo: quanto vale una mia ora di lavoro? Quante ne perderei per il ricorso? Un'obiezione corretta potrebbe essere che nel presentare ricorso, inserisco anche un rimborso spese. Vero, ma mi e' capitato di sentire di molte sentenze in cui il gdp prevede la compensazione delle spese: entrambe le parti hanno perso tempo, entrambe le parti chiedono rimborso, entrambe le parti non prendono un euro.


benvenuto su Sicurauto :)

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11003
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Multa] Divieto di sosta non ripetuto dopo intersezione

Messaggio da ottobre_rosso » 03/03/2011, 9:47

defratte,

nell'attesa che intervenga ANVU faccio una breve considerazione: paghi la multa e sborsi 50€; presenti il ricorso e paghi 38€ (se non erro), senza considerare il tempo che andresti a perdere. Ne vale la pena? se, poi, lo inoltreresti per principio allora e' un altro discorso

:welcome:
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

defratte
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 2
Iscritto il: 02/03/2011, 20:52
Nome: carlo

Re: [Multa] Divieto di sosta non ripetuto dopo intersezione

Messaggio da defratte » 03/03/2011, 13:07

Sai cos'è? ne faccio in parte anche una questione di principio, se il cittadino sbaglia paga, anche salatmanete, anzi spesso e volentieri le istituzioni, i comuni, sbagliano e vediamo recapitarci avvisi di accertamento, cartelle esattoriali, addirittura iscrizioni ipotecarie e cartelle pazze che ci costringono a spese e a perdite di tempo per far valerei nostri diritti.
Ho controllato il codice e anche su altri forum, la norma è chiara: dopo ogni intersezione la segnaletica va ripetuta, senza distinguere tra doppio senso o a senso unico, voi al posto mio cosa fareste?
Il fatto di decidere di pagare solo per il fatto di evitare di perdere del tempo senza avere la certezza di vincere il ricorso mi dà una sensazione di sconfitta.
Altra informazione: il 60° giorno per inoltrare ricorso scade domenica, vale anche in materia la regola se l'ultimo giorno di scadenza è un festivo, il termine slitta al primo giorno feriale utile?
Grazie a tutti

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11003
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Multa] Divieto di sosta non ripetuto dopo intersezione

Messaggio da ottobre_rosso » 03/03/2011, 13:23

defratte ha scritto:dopo ogni intersezione la segnaletica va ripetuta, senza distinguere tra doppio senso o a senso unico, voi al posto mio cosa fareste?
Il fatto di decidere di pagare solo per il fatto di evitare di perdere del tempo senza avere la certezza di vincere il ricorso mi dà una sensazione di sconfitta.
opinione strettamente personale: io presenterei il ricorso.
Quanto al resto ribadisco quanto ho gia' affermato in altre occasioni: il costo del ricorso andrebbe rimborsato (e addebitato a colui che ha commesso l'errore, perche' se un ricorso viene accettato significa che e' stato commesso un errore dalla controparte)
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: [Multa] Divieto di sosta non ripetuto dopo intersezione

Messaggio da ANVU » 05/03/2011, 6:19

Il ricorso, se le cose sono così evidenti come affermate nel quesito, può essere presentato direttamente alla Prefettura -UTG, tramite lettera raccomandata con avviso di ricevimento, e non comporta l'obbligo di essere ascoltati (ma la facoltà se lo si chiede espressamente nel ricorso). Al ricorso sarebbe opportuno aggiungere delle fotografie del luogo, dove si evidenzi il primo segnale, l'intersezione con l'assenza della ripetizione del segnale verticale, ed il luogo dove è stata sanzionata l'autovettura, e magari, una panoramica dell'intera area. Il ricorso deve essere firmato dal ricorrente e contenere copia del verbale con la documentazione fotografica e quanto si ritiene opportuno. Deve essere spedito nel termine di 60 gg. dalla notifica del verbale e non comporta pagamento di alcuna tassa. L'unico fatto è che se il ricorso viene respinto, la somma da pagare è la metà del massimo, vale a dire il doppio del minimo. In quel caso si potrà sempre successivamente ricorrere al Giudice di pace. Ma se le cose sono davvero come evidenziate, non sembra possano esserci problemi.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti