Neopatentati spericolati o inesperti?

Anche tu sei stufo di vedere troppi morti sulle strade? Unisciti a noi e facci conoscere le tue idee. La sicurezza stradale è un problema di tutti!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
max causer
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 12
Iscritto il: 24/10/2010, 14:58
Nome: massimo

Neopatentati spericolati o inesperti?

Messaggio da max causer » 02/11/2010, 9:50

Buongiorno !
Sono in possesso della patente di guida B da circa un anno e mezzo, ho cercato di guidare il più possibile , cercando di imparare i comportamenti di varie auto (quelle dei nonni in primis :D ) in varie situazioni sempre nei limiti di legge e di sicurezza sempre accompagnato da un adulto con eperienza decennale di guida (strada bagnata, con fondo sporco di terra e foglie, fino alla neve) penso di aver fatto circa 23000km senza entrare mai in autostrada.
La scorsa settimana mi successe di andare in un luogo a 15 km da casa mia insieme ad una mia amica (guidava lei), già dall'inizio capii che mascherava la sua insicurezza andando molto spedita sia in rettilineo che in curva(cosa molto pericolosa sopratutto perchè stava cominciando a piovere); infatti gli intimai di rallentare , lei non mi diede ascolto e prese un curvone a destra a circa 80km/h (quando in condizioni di asciutto lo si farebbe a 70 max) : l'auto comincia ad entrare e subito parte in sottosterzo invadendo la cosia opposta, lei frena e il posteriore sbanda e ci riporta verso l'internocurva, lei non controsterza e finiamo fortunatamente in un campo senza troppi danni.(lasciamo stare le bestemmie).
Ora mi rendo conto che fare la patente non ti rende automaticamente capace di guidare e quindi mi chiedevo se fosse possibile modificare le lezioni di guida standard (che alla fine non insegnano quasi nulla sui pericoli) e/o estendere i corsi gratuiti di guida sicura per i neopatentati ?

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Re: Neopatentati spericolati o inesperti?

Messaggio da SicurAUTO » 02/11/2010, 23:58

Sono assolutamente d'accordo con te. Pure noi diciamo da tempo che i corsi di guida sicura li debbano fare tutti.

Una cosa è spostare l'auto da A a B, cosa diversa è guidare l'auto e conoscerne le giuste dinamiche nonchè i limiti.

Se non sbagli in un luogo protetto rischi di sbagliare per strada, un pó come successo a voi. Per fortuna vi è andata bene.

La tua amica avrà imparato...

max causer
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 12
Iscritto il: 24/10/2010, 14:58
Nome: massimo

Re: Neopatentati spericolati o inesperti?

Messaggio da max causer » 03/11/2010, 14:35

Sicurauto ha scritto:Sono assolutamente d'accordo con te. Pure noi diciamo da tempo che i corsi di guida sicura li debbano fare tutti.

Una cosa è spostare l'auto da A a B, cosa diversa è guidare l'auto e conoscerne le giuste dinamiche nonchè i limiti.

Se non sbagli in un luogo protetto rischi di sbagliare per strada, un pó come successo a voi. Per fortuna vi è andata bene.

La tua amica avrà imparato...
Lo spero anche se la prossima volta mi sa che guiderò io :si

Voi più esperti conoscete qualche corso a poco prezzo o magari gratuito tra il centro e il nord italia che potrei fare?

Jak
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 949
Iscritto il: 16/09/2005, 10:28
Località: Reggio Emilia

Re: Neopatentati spericolati o inesperti?

Messaggio da Jak » 03/11/2010, 16:37

I corsi sono sicuramente un buon sistema per imparare alcune tecniche, le metterei anch'io obbligatorie, ma la cosa migliore è guidare con prudenza sempre, soprattutto i primi anni.

Un corso ti potrà anche insegnare una tecnica infallibile per riprendere un'auto in sbandata, ma non insegna a prevedere le possibili situazioni di pericolo che sono infinite, quello lo fa solo l'esperienza nella guida di tutti i giorni.

Inoltre la conscenza della tecnica non significa padronanza: cioè il saper reagire in situazioni limite ed improvvise, per le quali conta solo l'istinto e l'assuefazione a certe condizioni.

Quasi trent'anni di patente, ed in giro per l'Italia per lavoro, mi hanno insegnato a valutare quando c'è una possibile situazione di rischio, e la cosa migliore rimane sempre quella di usare la massima prudenza. Anche perchè, nessun corso e nessuna esperienza ti potranno mai mettere al riparo da quello che risulta totalmente imprevedibile, ossia la reazione degli altri.

E bada che sulla strada, un errore spesso si paga caro, molto caro. Se al posto di quel prato ci fosse stato un canale od un muro non saresti qui a scriverlo.

:welcome:

max causer
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 12
Iscritto il: 24/10/2010, 14:58
Nome: massimo

Re: Neopatentati spericolati o inesperti?

Messaggio da max causer » 04/11/2010, 18:32

Sono pienamente d'accordo, comunque il fatto sta nel guidare il più possibile penso almeno i primi tempi .
Poi che le casistiche siano infinite è un dato di fatto, ma conoscerne qualcuna in più rispetto ad un parcheggio o ad una frenata senza abs penso non faccia male :si :ciao

Avatar utente
coeslazio
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 9
Iscritto il: 26/10/2010, 22:28
Nome: stefano
Località: Roma
Contatta:

Re: Neopatentati spericolati o inesperti?

Messaggio da coeslazio » 07/12/2010, 14:21

max causer ha scritto: già dall'inizio capii che mascherava la sua insicurezza andando molto spedita sia in rettilineo che in curva(cosa molto pericolosa sopratutto perchè stava cominciando a piovere); infatti gli intimai di rallentare , lei non mi diede ascolto e prese un curvone a destra a circa 80km/h (quando in condizioni di asciutto lo si farebbe a 70 max) : l'auto comincia ad entrare e subito parte in sottosterzo invadendo la cosia opposta, lei frena e il posteriore sbanda e ci riporta verso l'internocurva, lei non controsterza e finiamo fortunatamente in un campo senza troppi danni.
Molto spesso capita che gli allievi non siano preparati a dovere (questo te lo dice un'istruttore di guida) per vari motivi:

1) Si fanno poche guide per problemi economici o altro
2) Si fanno Guide con Istruttori superficiali
3) L'aspirante patentato è convinto di esser un ottimo guidatore
4) I genitori fanno del tutto per far passare il prima possibile il proprio figlio agli esami (sbagliatissimo)
5) Non si spiegano tecnicamente le reazioni del veicolo in determinati frangenti
6) Non si effettuano guide avanzate con manovre di emergenza

potrei continuare, ma fermiamoci quì per adesso... e... aggiungiamo che in Italia non si svolgono per il momento esami di guida seri ma ci affidiamo ad un itinerario con prove semplici e soprattutto al buon cuore nonché all'esperienza degli ingegneri della motorizzazione nel saper valutare un nuovo aspirante automobilista. Troppo spesso escono, grazie ad errori di valutazione (facilmente condivisibili) o altro, con l'abilitazione a condurre ragazzi che sicuramente non hanno l'esperienza necessaria e, a mio avviso questo è molto grave... speriamo in sviluppi positivi con l'applicazione delle nuove norme nel 2011!!
io come istruttore per mia coscienza fino che non vedo su strada il rispetto delle norme di comportamento e la padronanza sul veicolo dell'allievo in tutte le situazioni possibili ed immaginabili (pioggia, oscurità, extraurbane veloci) non lo segnalo per l'esame.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti