NUOVA SOCIETA' PER LA PRODUZIONE di MOTORI

Sezione libera dove si può parlare di quello che si vuole, ovviamente senza esagerare! :P

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
pippoj
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 29
Iscritto il: 08/02/2005, 9:49

NUOVA SOCIETA' PER LA PRODUZIONE di MOTORI

Messaggio da pippoj » 25/03/2005, 9:01

segue il comunicato ufficiale:

NASCE UN NUOVO BUSINESS DEL GRUPPO FIAT
FIAT POWERTRAIN TECHNOLOGIES
Fiat annuncia la costituzione di Fiat Powertrain Technologies, una nuova
realtà industriale che integrerà tutte le capacità innovative e
l’esperienza del Gruppo nel settore dei motori e dei cambi. Un nuovo
business quindi aperto verso il mondo esterno.
Nella società, che sarà presente in 12 paesi con 26 stabilimenti e 16
centri di ricerca e sviluppo confluiranno risorse, dipendenti e attività della
Powertrain di Fiat Auto, della Powertrain di Iveco, della Powertrain di
Magneti Marelli compresa la Motor Sport, l’Iveco Motoren Forschung
nonché le attività Powertrain del Centro Ricerche Fiat e di Elasis.
Domenico Bordone, attualmente Amministratore Delegato di Magneti
Marelli, sarà nominato Amministratore Delegato della Società che avrà
sede a Torino.
Fiat Powertrain Technologies, per la quale si prevedono ampi sviluppi
per il futuro, inizierà ad operare con un fatturato di oltre 6 miliardi di euro,
di cui oltre il 20 per cento a terzi. Avrà oltre 23 mila dipendenti, di cui
11 mila provenienti da Fiat Auto, 7.200 da Iveco, 3.800 da Powertrain di
Magneti Marelli e oltre 1.000 dal Centro Ricerche Fiat, da Iveco Motoren
Forschung e da Elasis.
Con una produzione annua di oltre 2.200.000 motori e circa 2.000.000
di cambi ed una gamma molto ampia sia per potenze sia per ambiti
applicativi, Fiat Powertrain Technologies sarà una delle più importanti
realtà nel mondo dell’automotive.
La possibilità di operare in modo integrato su un maggior numero di
centri di ricerca ed ingegneria all’avanguardia apporterà significativi
vantaggi nello sviluppo di prodotti ad elevata innovazione e molto competitivi
per prestazioni e costi.
Le attività saranno gestite secondo le seguenti linee strategiche:
- sviluppo di mercati esterni al Gruppo Fiat
- valorizzazione dei centri di eccellenza tecnologica e trasferimento
sistematico dei risultati alla gamma prodotto;
- integrazione delle capacità ingegneristiche dalla fase di sviluppo
prodotto alla sperimentazione, alla gestione del prodotto in esercizio;
- sinergie del processo di industrializzazione e manufacturing ;
- sinergie negli acquisti grazie all’innovazione, alla razionalizzazione
tecnologica e ai maggiori volumi;
- maggiore focalizzazione degli investimenti in ricerca e sviluppo
per i propulsori ecologici: metano, ibrido, fuel-cell.
“Questa operazione, che rappresenta una tappa fondamentale nel rilancio
del Gruppo Fiat, consentirà di operare con maggiore flessibilità e
di sfruttare meglio, soprattutto commercialmente verso l’esterno,
l’enorme potenziale finora suddiviso tra diverse realtà - ha detto
l’amministratore delegato del Gruppo Fiat, Sergio Marchionne -
L’integrazione di attività, di prodotti e di persone con grandi competenze
permetterà di esprimere compiutamente le grandi capacità tecnologiche
ed innovative che stanno all’interno del Gruppo Fiat.
Nella storia della Fiat la competenza nella meccanica e nei motori in
particolare sono sempre stati riconosciuti da tutto il mondo
dell’automotive. Basta pensare ai motori diesel. Ma non solo. Nella
nuova società infatti un gruppo di tecnici di altissima professionalità,
che si sta da anni dedicando a motori per le competizioni, tra cui anche
la Formula 1, sarà dedicato allo studio e alla progettazione di motori ad
alte prestazioni.
Grazie alle sinergie ed alle efficienze che saranno conseguite, Fiat Powertrain
Technologies contribuirà significativamente al miglioramento
della redditività del Gruppo che con la nuova società potrà operare sui
mercati mondiali con maggiore forza ed efficacia”.
Torino, 24 marzo 2005

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 2 ospiti