[Nuovo motore Fiat] Piccolissimo ma potentissimo!

Discutiamo dei vari modelli di auto in commercio o quelli in uscita. Grazie ad Adiconsum chiariamo i diritti sulla Garanzia.

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

[Nuovo motore Fiat] Piccolissimo ma potentissimo!

Messaggio da SicurAUTO » 01/12/2008, 19:52

Fonte: Corriere.it
In arrivo il bicilindrico da 900 cc ecologico, il sistema Stop&Start e il cambio a doppia frizione Dual Clutch

TORINO – «Il 2009 è un anno molto importante per la Fiat, usciamo con il meglio della tecnologia. Un motore a due cilindri turbo e un 1.8 a iniezione diretta di benzina, un cambio manuale e quello automatico a doppia frizione Dry Dual Clutch a secco. Determinante sarà l'applicazione del Multiair e del Multijet2». Alfredo Altavilla, l'amministratore delegato di Fiat Powertrain, società che sviluppa motori, cambi e tecnologia, parla a tutto campo del futuro.

Ingegner Altavilla, partiamo dal nuovo motore: perché bicilindrico?

«Per ridurre la CO2 e avere una base per future soluzioni ibride. Volevamo un motore Euro 5 pronto per il 2011 e in grado di rispondere all'Euro 6 dal 2014. Parliamo di un propulsore da meno di 100 grammi di CO2 al km, in tre versioni: aspirato, turbo e metano. Tutti sui 900 cc».

La logica del downsizing.

«Sì, mantenere le prestazioni riducendo la cilindrata. Per migliorare coppia ed emissioni abbiamo inventato il Multia-ir, il controllo elettronico delle valvole. Dalla combinazione dei fattori nascono potenze, per il bicilindrico, da 65 a 105 cv, con fasce di 80 e 90 cv».


Il disegno dell'Alfa Milano
Siete riusciti anche a ridurre le dimensioni?

«Certo, è proprio l'ingombro ridotto che lascia spazio a varianti ibride. Nel caso in cui venga applicato il cambio a doppia frizione Dry Dual Clutch, si potrà variare marcia mantenendo sempre in presa motore e ruote. Inoltre, essendo un motore compatto, in versione turbo, dotato di un collettore di aspirazione integrato, entra in vani ristretti».

Da che cosa dipende la notevole scala di potenze?

«Dal turbocompressore con una piccola turbina, che richiede poca inerzia per cominciare a lavorare, fornendo molta coppia a basso regime. Inoltre, con il comando elettronico delle valvole, il Multiair può ottimizzare la quantità d'aria immessa nei cilindri. Il Multiair è una grande innovazione».

Ed è soltanto Fiat?

«Sì, è un nostro brevetto: l'equivalente, per i motori a benzina, di quello che è stato il common rail per i diesel. Debutterà sull'erede della Alfa Romeo 147, commercializzata nel settembre 2009».

Milano?

«Non è a me che deve chiederlo » (la stessa risposta diplomatica con cui Altavilla replica alla domanda sul nome della nuova 159, che si dice potrebbe essere Giulia).

Lancerete anche il sistema Stop & Start, cioè: lo spegnimento automatico del motore nelle soste?

«Sicuramente, è efficace per ridurre la CO2. Abbassa del 3/4% le emissioni di anidride carbonica. In città i consumi si riducono fino al 15%».

Su quali modelli monterete il motore bicilindrico?

«Non solo sulle citycar, anche su auto del segmento B».

Compresa la Topolino?

«Sì».

In tutto il gruppo?

«Tutto. Ma è già stato chiesto anche da altre Case. La nostra società è nata per vendere anche agli altri costruttori».

Per Marchionne, il gruppo Fiat deve diventare produttore di auto low cost: bicilindrico anche per queste?

«Sì». (Altavilla non vuole aggiungere altro. Tuttavia si parla di tre auto low cost, prodotte una in Serbia, all'ex Zastava; l'altra in Polonia, a Tychy; la terza a Mirafiori. E proprio quest'ultima potrebbe utilizzare il motore bicilindrico).

Novità nel diesel?

«Il Multijet 2. Lavoriamo con Bosch, ma anche questo è un nostro brevetto. Riduce consumi ed emissioni, migliorando le prestazioni. In particolare, la coppia. Nel giro di dieci anni, il 90% dei motori a gasolio nel mondo avranno questo iniettore».

Quando arriverà?

«Nel terzo trimestre del 2009 e verrà montato su diversi modelli del gruppo».
Che dire, sconvolenti quelle potenze :ooh
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Avatar utente
Federico Autotecnica
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 6289
Iscritto il: 06/12/2005, 22:30
Località: Brescia
Contatta:

Re: [Nuovo motore Fiat] Piccolissimo ma potentissimo!

Messaggio da Federico Autotecnica » 01/12/2008, 23:15

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Credo che Fiat con questi nuovi motori segni nuovamente la storia.
Federico alias "FEDELELLA" - Professione: Autoriparatore
AUTOTECNICA BRESCIA l'officina ufficiale di SicurAUTO.it :ok

MTB BRESCIA

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11003
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Nuovo motore Fiat] Piccolissimo ma potentissimo!

Messaggio da ottobre_rosso » 02/12/2008, 9:54

ottima innovazione: tiene conto sia dei consumi che della soluzione ibrida. Penso sia motivo di soddisfazione e orgoglio mondiale per la Fiat.

Una domanda: ho letto che la doppia frizione consente di avere le ruote sempre in presa col motore, ma questa soluzione, oltre che nella sicurezza stradale (es. in curva) ha anche altri vantaggi?
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
Fustino83
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1629
Iscritto il: 19/02/2006, 16:58
Località: Genova

Re: [Nuovo motore Fiat] Piccolissimo ma potentissimo!

Messaggio da Fustino83 » 02/12/2008, 11:04

Và inoltre in contro alla riduzione di peso, una delle cose più importanti per migliorare le prestazioni di un'auto, sia in accelerazione/dece, sia nelle curve.

Ottime notizie :ok

Un 900 cc con 105 cv, poi mi vengono in mente le auto americane che hanno cilindrate 6-7 volte superiori e ora scoprono di non poterle più mantenere.
Salud - Daniele

Immagine

Avatar utente
Federico Autotecnica
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 6289
Iscritto il: 06/12/2005, 22:30
Località: Brescia
Contatta:

Re: [Nuovo motore Fiat] Piccolissimo ma potentissimo!

Messaggio da Federico Autotecnica » 02/12/2008, 12:25

ottobre_rosso ha scritto: Una domanda: ho letto che la doppia frizione consente di avere le ruote sempre in presa col motore, ma questa soluzione, oltre che nella sicurezza stradale (es. in curva) ha anche altri vantaggi?
Direi di si !!!
Riduzione dei consumi e riduzione degli inquinanti :ok
Federico alias "FEDELELLA" - Professione: Autoriparatore
AUTOTECNICA BRESCIA l'officina ufficiale di SicurAUTO.it :ok

MTB BRESCIA

Avatar utente
Massy
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2222
Iscritto il: 15/12/2002, 4:20
Località: Lazio
Contatta:

Re: [Nuovo motore Fiat] Piccolissimo ma potentissimo!

Messaggio da Massy » 02/12/2008, 14:51

Solo a causa della doppia frizione? :)
Immagine § Informazioni mutui § Carte di Credito § Manie GraficheImmagine § Diari di viaggio

Quando inizierò a capire che sbaglio più di quanto possa immaginare starò meglio.

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Re: [Nuovo motore Fiat] Piccolissimo ma potentissimo!

Messaggio da SicurAUTO » 02/12/2008, 19:04

Io sta cosa della doppia frizione non l'ho mai capita completamente... :gratgrat

Mi interessa molto l'automatico perchè la mia prossima auto, probabilmente, sarà automatica :wink:
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Avatar utente
Federico Autotecnica
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 6289
Iscritto il: 06/12/2005, 22:30
Località: Brescia
Contatta:

Re: [Nuovo motore Fiat] Piccolissimo ma potentissimo!

Messaggio da Federico Autotecnica » 02/12/2008, 21:42

Immaginatevi un motore sempre in tiro....senza avere la classica perdita di giri tra l'inserimento di una e dell' altra marcia.
I pregi sono subito elencabili :ciao
Federico alias "FEDELELLA" - Professione: Autoriparatore
AUTOTECNICA BRESCIA l'officina ufficiale di SicurAUTO.it :ok

MTB BRESCIA

Avatar utente
Massy
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2222
Iscritto il: 15/12/2002, 4:20
Località: Lazio
Contatta:

Re: [Nuovo motore Fiat] Piccolissimo ma potentissimo!

Messaggio da Massy » 02/12/2008, 21:43

Detto in due parole: sono due frizioni concentriche e due alberi coassiali. Semplificando, mentre una frizione agisce l'altra prepara la marcia successiva. In tal modo vengono molto ridotti i tempi di cambiata amplificando di molto il piacere di guida e le prestazioni. :)
Immagine § Informazioni mutui § Carte di Credito § Manie GraficheImmagine § Diari di viaggio

Quando inizierò a capire che sbaglio più di quanto possa immaginare starò meglio.

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Re: [Nuovo motore Fiat] Piccolissimo ma potentissimo!

Messaggio da SicurAUTO » 03/12/2008, 12:50

Si ok su questo ci arrivavo... il problema è come funziona davvero?? :gratgrat

Conoscete schemi o video che lo spiegano :???
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti