[Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cinture

Anche tu sei stufo di vedere troppi morti sulle strade? Unisciti a noi e facci conoscere le tue idee. La sicurezza stradale è un problema di tutti!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11004
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cintu

Messaggio da ottobre_rosso » 20/04/2015, 17:40

Perde il controllo dell'auto, muore a 41 anni
Wanda Coloso era moglie del giornalista Massimo Bolognini

CARTURA - Morta a 41 anni in un incidente stradale avvenuto nel padovano ieri sera, verso le 22.30. La vittima è Wania Coloso, originaria di Macerata e residente a Treviso, moglie del giornalista del Gazzettino Massimo Bolognini e cognata di Sandro Bolognini, giornalista della "Tribuna”.

L’incidente è avvenuto a Cartura: la donna, nell’affrontare una curva, forse a causa dell’asfalto bagnato dalla pioggia, ha perso il controllo dell’auto, finendo in un fossato. Il veicolo si sarebbe ribaltato più di una volta e la donna, probabilmente senza cintura di sicurezza, è rimasta incastrata nell’abitacolo. Purtroppo, per lei non c’è stato nulla da fare: fatale un colpo alla testa.

Sul posto oltre all’ambulanza è giunta subito anche una squadra dei vigili del fuoco allertati dagli automobilisti, ma purtroppo il loro tentativo di salvare la donna è stato inutile.

Fonte: oggitreviso.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11004
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cintu

Messaggio da ottobre_rosso » 21/04/2015, 16:21

Schianto in auto a Molvena.
Muore a 22 anni


La vittima, Mattia Agnesina, è uscito di strada sulla Vecchia Gasparona ed è finito contro un ponticello di un canale di scolo. Inutili i soccorsi

Ha trovato la morte al ritorno da un concerto. A soli 22 anni, con una sfrenata passione per il surf, i viaggi e gli studi universitari in oceanologia, la sua vita si è spezzata in un incidente stradale sulla Vecchia Gasparona a Molvena: non indossava le cinture di sicurezza.
La vittima è Mattia Agnesina, residente a Rosà ma molto conosciuto anche a Bassano, dove gestiva assieme alla mamma e alla zia un bar pasticceria in via Roma, in pieno centro storico.
La tragedia è avvenuta nella tarda serata di domenica. Erano passate le 23 da pochi minuti quando il giovane, al volante di un Mercedes ML, un suv di grosse dimensioni, stava percorrendo la strada provinciale 121 con direzione Marostica. Aveva assistito a un concerto di musica e stava tornando a Bassano, dove gli amici lo aspettavano per trascorrere un po' di tempo in compagnia. In via Ponticello, però, è accaduto l'irreparabile. (...)

Fonte: ilgiornaledivicenza.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11004
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cintu

Messaggio da ottobre_rosso » 26/04/2015, 20:53

Non rispetta lo stop, si schianta su un'auto: morto sul colpo
Tragedia nel centro di Dolianova dove un tatuatore di 35 anni è deceduto nello scontro con una vettura. La conducente dell'altra auto viaggiava col figlio: entrambi feriti sono in prognosi riservata al policlinico di Monserrato

DOLIANOVA. Alessio Deidda, un tatuatore di 35 anni originario di Serdiana e domiciliato a Dolianova, ha perso la vita in un incidente stradale avvenuto poco dopo la mezzanotte nel centro abitato di Dolianova all’intersezione tra la via Zuddas e la via Sanjust.

La vittima viaggiava a bordo di un Suzuki Vitara che si è scontrato contro una Citroen Picasso condotta da una donna di 45 anni di Dolianova. L’incidente secondo i primi rilievi è stato provocato da Alessio Deidda. L’uomo, per cause ancora in via di accertamento, ha proseguito la marcia senza rispettare il segnale di stop, ben visibile, e indicato sia orizzontalmente che verticalmente. Il tatuatore è stato catapultato all’esterno dell’abitacolo del fuoristrada dal finestrino, lato passeggero, ed è caduto rovinosamente sull’asfalto rimanendo esanime. E’ morto sul colpo come ha certificato il medico del 118.

I carabinieri della stazione che hanno eseguito i rilievi di legge insieme ai colleghi del nucleo radiomobile della compagnia di Dolianova hanno appurato che la vittima non indossava la cintura di sicurezza. . A bordo dell’altra auto oltre alla conducente viaggiava il figlio di 17 anni. Entrambi sono rimasti feriti apparentemente in modo non grave. I due dopo essere stati stabilizzati sono stati trasportati al policlinico di Monserrato. I medici si sono riservati la prognosi a conclusione di alcuni esami.

Il corpo della vittima ere è stato rimosso e trasportato all’obitorio del cimitero di Dolianova a disposizione dell’autorità giudiziaria. Il pm di turno Maria Virginia Boi ha disposto il sequestro dei mezzi coinvolti nell’incidente.

lanuovasardegna.gelocal.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1508
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cintu

Messaggio da mariopagnanelli » 27/04/2015, 15:31

Ma che disastro...veramente...
ci vuole così poco... ci si abitua subito...

Per quale motivo NON mettersi una cintura?


Lo ripeto sempre: basterebbe andare 1 sola volta nella vita in una sala operatoria, a vedere cosa bisogna fare per rimettere insieme una faccia fracassata...


Dopodichè se la mettono sempre tutti !!!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11004
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cintu

Messaggio da ottobre_rosso » 27/04/2015, 16:06

a me è bastato recarmi presso un centro di riabilitazione di fisioterapia
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1508
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cintu

Messaggio da mariopagnanelli » 27/04/2015, 22:22

...variazioni sul tema...
Effettivamente, più semplice da realizzare...

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11004
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cintu

Messaggio da ottobre_rosso » 14/05/2015, 11:04

Viaggiavano senza cinture, bimbi feriti; indagata la mamma

Lesioni colpose. Questa l'accusa per la quale è indagata la mamma di due bambini rimasti feriti in un incidente avvenuto ieri sull'autostrada A12.

I piccoli, uno di otto mesi, ricoverato in Rianimazione in prognosi riservata all'ospedale Gaslini di Genova, l'altro di otto anni, viaggiavano senza cinture di sicurezza e senza seggiolino.

Secondo quanto accertato dalla polizia stradale, la donna ha perso il controllo dell'auto imboccando la galleria al chilometro 36, tra Lavagna e Chiavari, andando a sbattere contro il guard-rail e poi contro la parete del tunnel.

A bordo del veicolo si trovavano anche i nonni dei bambini, che sono rimasti lievemente feriti.

Fonte: unionesarda.it/
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11004
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cintu

Messaggio da ottobre_rosso » 20/05/2015, 18:19

Incidenti, muore 19enne di Trappeto dopo 5 mesi di coma

Il giovane fu protagonista la sera dello scorso 23 dicembre di un grave incidente stradale lungo la strada statale 113, tra Villagrazia di Carini e Cinisi

TRAPPETO. Una vita stroncata sul nascere. Dopo cinque mesi di agonia trascorsi su un letto di ospedale è morto Mirko Ganci, 19 anni, residente a Trappeto in via Zeta 3/a al civico 4. Il giovane fu protagonista la sera dello scorso 23 dicembre di un grave incidente stradale lungo la strada statale 113, tra Villagrazia di Carini e Cinisi.

Poco dopo le 21 era alla guida della sua Citroen Xara e da lì a poco avrebbe dovuto incontrare la fidanzata Monica per uscire insieme. Ma pochi chilometri prima di raggiungere la meta qualcosa è andato storto. Per cause che gli inquirenti non sono riusciti a chiarire del tutto, l’auto su cui viaggiava il ragazzo è sbandata urtando violentemente prima su un marciapiede e, dopo un testacoda, sul guardrail della corsia opposta. L’impatto ha scaraventato Mirko Ganci, che quanto pare non indossava la cintura di sicurezza, contro il finestrino del lato passeggero procurandogli un grave trauma cranico. L’esame dell’alcoltest è stato negativo. Le indagini hanno escluso anche il fatto che il giovane stesse parlando al telefonino. A dare l’allarme ai carabinieri della Compagnia di Carini sono stati alcuni automobilisti che transitava lungo quel tratto di arteria caratterizzata da numerose curve. Sul posto è arrivata un’ambulanza del 118. Il personale medico si è subito reso conto della gravità dell’incidente. Subito trasportato all’ospedale Villa Sofia di Palermo, è stato sottoposto ai necessari accertamenti e il giorno di Natale ad un delicato intervento chirurgico.

Da quel momento i giorni di Mirko Ganci sono stati vissuti in stato di coma, alternato soltanto da rari momenti di coscienza. Piccoli movimenti della mano e della testa, qualche sorriso appena accennato avevano fatto sperare ad una possibile, seppur lenta, ripresa. Per circa un mese e mezzo è stato anche ricoverato all’ospedale Giglio di Cefalù per un tentativo di riabilitazione. Poi lo stato clinico si è nuovamente aggravato rendendosi necessario un nuovo trasferimento all’ospedale Villa Sofia. Vano ogni tentativo dei medici per strapparlo alla morte. Il suo cuore si è fermato intorno alle tre e mezzo di ieri notte. Così come i sogni di un giovane buono, sempre sorridente ed amico di tutti, che quest’anno avrebbe dovuto sostenere l’esame di Stato all’istituto tecnico industriale ad indirizzo informativo “Vittorio Alfieri” di Palermo. La vita, però, lo ha sottoposto ad un esame ancor più impegnativo, che Mirko non è riuscito a sostenere. I funerali si svolgeranno alle 15 ad Alia, paese natio del padre Angelo, al Santuario Maria Santissima delle Grazie.

Fonte: http://palermo.gds.it/
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11004
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cintu

Messaggio da ottobre_rosso » 25/05/2015, 7:08

Sassari, ragazzo di 19 anni morto in un incidente stradale vicino a Platamona

Matteo Manca è stato sbalzato fuori dalla sua Panda, che poi lo ha schiacciato e ucciso, dopo lo scontro con una Ford Ka. Leggermente ferite due ragazze

SASSARI. Ancora un incidente mortale sulla ex “131” fra Sassari e Porto Torres, all’altezza del bivio per Platamona.
La vittima è Matteo Manca, 19 anni, di Sassari, che viaggiava a bordo di una vecchia Panda che sabato 23 si è scontrata con una Ford Ka con a bordo due ragazze che hanno riportato solo qualche contusione e un forte stato di shock.

L’incidente è accaduto poco prima delle 22. Matteo Manca, che proveniva da Platamona, si è immesso sulla ex 131 proprio mentre da Sassari arrivava la Ford Ka con le due ragazze. L’urto non è stato particolarmente violento poichè le due vetture non viaggiavano ad velocità sostenuta.
Nello scontro, però, la Ford ha urtato la parte anteriore sinistra della vecchia Panda che si è “girata” in direzione di Porto Torres prima di rovesciarsi sulla fiancata sinistra.
Matteo Manca, che stando ai primi accertamenti dei carabinieri non indossava la cintura di sicurezza, che potrebbe essersi sganciata a causa dell'impatto o di un difetto tecnico, ed è stato sbalzato fuori dall’abitacolo ed è stato schiacciato dalla propria autovettura.
L’allarme è stato immediato: alcuni automobilisti hanno avvertito sia il 118, sia i carabinieri, ma quando sul posto sono arrivate le autoambulanze, i soccorritori non hanno potuto far niente per tentare di salvare Matteo Manca: il giovane era deceduto per lo schiacciamento per la cassa toracica.
Quasi illese, invece, le due giovani donne che viaggiavano a bordo della Ka che comunque sono state trasportate al pronto soccorso dell’ospedale civile di Sassari in forte stato di choc.
Nel frattempo sul posto erano arrivati anche i vigili del fuoco che hanno poi provveduto a spostare le due auto coinvolte nell’incidente.
I carabinieri hanno dovuto deviare il traffico proveniente da Sassari, traffico che si è fatto improvvisamente intenso anche perché a Porto Torres si sta celebrando la festa di San Gavino. Carabinieri che hanno dovuto effettuare i rilievi in tempi rapidi, visto che da Sassari era appena partito il pellegrinaggio.
Straziante l’arrivo dei genitori di Matteo Manca, avvertiti dai militari.
Pochi dubbi, per i carabinieri, sulla dinamica dell’incidente e sulle cause della morte del ragazzo di 19 anni. Se avesse allacciato la cintura di sicurezza, è stato il parere dei soccorritori, l’incidente si sarebbe risolto solo un grande spavento o qualche leggera ferita. Gli accertamenti tecnici serviranno a stabilire se la cintura si è sganciata nell'impatto o a causa di un difetto, oppure se il ragazzo non la avesse allacciata.

Fonte: lanuovasardegna.gelocal.it/
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11004
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cintu

Messaggio da ottobre_rosso » 06/07/2015, 22:37

Incidente a Posillipo, morto 18enne di Soccavo: cause ancora da chiarire

NAPOLI - Ha perso la vita nella notte tra sabato e domenica in una carambola mortale il diciottenne napoletano che sabato notte è stato coinvolto in un gravissimo incidente nel quartiere Posillipo.
Vincenzo Allegretti, originario di Soccavo, si trovava sul lato del passeggero e proprio per questo motivo è rimasto schiacciato quando l’automobile, una Daihatsu-Terios condotta da un amico di venti anni, si è capovolta sul lato destro, ed è andata a schiantarsi contro una delle aiuole di piazza Salvatore di Giacomo.

Erano le tre di notte. I due amici stavano rincasando dopo aver trascorso una serata, spensieratamente, insieme con la comitiva di sempre. Mentre percorrevano a bordo del mini Suv la strada posillipina, l’automobile ha sbandato per schiantarsi contro una delle aree verdi della piazzetta, ribaltandosi completamente.


Immagine
Nel capovolgimento del mezzo, Vincenzo si è ritrovato schiacciato tra le lamiere e l’asfalto. Il ragazzo ha riportato gravi traumi soprattutto al cranio, sia nella regione frontale che alla nuca e nonostante la velocità dei soccorsi ed il trasferimento nel vicino ospedale Fatebenefratelli, in via Manzoni, il giovane ha lottato per circa due ore tra la vita e la morte ma sfortunatamente non ce l’ha fatta a causa delle
emorragie e delle fratture intervenute.

Il conducente del veicolo invece, non ha riportato gravi danni ma solo contusioni in varie parti del corpo e traumi di lieve entità, rimanendo quasi illeso nonostante la violenta carambola dell’auto.
Pochi istanti dopo l’incidente alcuni passanti sono corsi vicino all’automobile riportandola sulle quattro ruote e cercando di aiutare i ragazzi ed uno degli uomini intervenuti per dare una mano nel rimettere l’auto in posizione ha immediatamente portato Vincenzo all’ospedale.

Secondo una prima ricostruzione effettuata dai poliziotti municipali, che sono intervenuti con la sezione infortunistica guidata da Ciro Colimoro, non è ancora chiara la dinamica di come è avvenuto l’incidente. Al momento sono in corso indagini a tappeto e si attendono i risultati degli esami. I test alcolemici e quelli per controllare lo stato psicofisico del conducente avrebbero hanno dato esito negativo. I ragazzi erano sobri e lucidi. Stando alle prime ipotesi e alle valutazioni degli investigatori, sembrerebbe che i due ragazzi non avessero le cinture di sicurezza regolarmente allacciate.
Un particolare che emergerebbe anche dalla ricostruzione della dinamica dell’incidente fatta in prima battuta dai soccorritori.

Dolore e grande impressione tra i conoscenti e i residenti della comunità di Soccavo

Fonte: ilmattino.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite