[Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cinture

Anche tu sei stufo di vedere troppi morti sulle strade? Unisciti a noi e facci conoscere le tue idee. La sicurezza stradale è un problema di tutti!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11030
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cintu

Messaggio da ottobre_rosso » 23/11/2016, 18:36

Scontro tra auto e furgone in strada Stupinigi, gravissimo un giovane

Secondo i primi accertamenti non indossava la cintura di sicurezza. Ferito anche il conducente dell'altro veicolo

Grave incidente poco dopo le 14 ad Orbassano in strada Stupinigi non lontano dal cavalcavia della Tangenziale . Un'auto e un furgone si sono scontrati. Un ragazzo di 22 anni, che viaggiava a bordo di una Fiat Panda è in condizioni molto gravi. Secondo una prima ricostruzione dell'incidente sembra che non avesse indossato la cintura
di sicurezza ma è un dettaglio che, insieme con la dinamica, deve ancora essere accertato. Alla guida del furgone Ford Transit c'era un uomo di 31 anni anche lui ferito ma in modo meno grave. I vigili del fuoco hanno liberato i due feriti dalle lamiere dei veicoli. Sull'incidente sono in corso gli accertamenti della polizia municipale. Il ragazzo più grave è stato trasportato in elicottero al Cto di Torino, l'altro in ambulanza all'ospedale San Luigi.

Fonte: torino.repubblica.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11030
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cintu

Messaggio da ottobre_rosso » 02/12/2016, 22:15

Pompiere sbalzato fuori dal camion, è polemica sui mezzi

Prognosi di 45 giorni per il vigile del fuoco, forse lesioni alla colonna vertebrale

Rischiare di morire in servizio, mentre si corre da una parte all’altra della città nel tentativo di proteggere la popolazione. È quanto accaduto ad un pompiere in forza a Carpi che, intorno alle 22 di mercoledì sera, è letteralmente volato fuori dal camion di servizio perchè si è spalancata all’improvviso la portiera, su un mezzo particolarmente vecchio, a quello che trapela.

Immagine

Ieri il vigile del fuoco era ancora ricoverato all’ospedale di Baggiovara con una prognosi di 45 giorni e probabili lesioni alla colonna vertebrale. E, da quel che si sa, ne avrà per lungo tempo, dovendo indossare il busto e sottoporsi ad ulteriori accertamenti. Forse pure ad un intervento chirurgico. Pare che la causa dell’incidente sia stata proprio la portiera difettosa, aggiustata alla bell’e meglio con fascette di ferro qualche tempo fa. L’episodio – che sicuramente farà discutere su tutte quelle carenze di mezzi, strutture e organico che da anni secondo i sindacati gravano sui distaccamenti, così come sulla caserma di via Formigina – è avvenuto appunto mercoledì sera. Alla centrale oiperativa era arrivata una richiesta di intervento e il 38enne, insieme ai colleghi, era appena salito a bordo del mezzo di servizio per ‘correre’ a Reggio Emilia, dove era stato segnalato un mezzo in fiamme.

Quando però il camion è giunto all’altezza di una rotatoria, nei pressi delle piscine, poco dopo essere uscito dal distaccamento, la portiera si è improvvisamente spalancata e il vigile è stato come ‘risucchiato’ all’esterno dell’abitacolo, facendo un volo di qualche metro prima di finire rovinosamente sull’asfalto. Ed è stato pure fortunato perchè il mezzo di servizio avrebbe potuto – al pari di altri automobilisti in transito – travolgerlo.

Purtroppo il pompiere – autista in servizio permanente al distaccamento di Carpi – in quel momento non indossava le cinture di sicurezza perchè era impegnato proprio a indossare i dpi, ovvero dispositivi di protezione individuale necessari per affrontare l’incendio. Proprio per potersi preparare appena saliti a bordo dei mezzi, i pompieri sono esentati dall’indossare le cinture durante la vestizione. Fatto sta che il 38enne, caduto di schiena sull’asfalto, è stato immediatamente soccorso dai colleghi che, nel frattempo, hanno avvisato i soccorsi.

Il vigile è stato poi trasportato all’ospedale di Baggiovara, dove è stato sottoposto ai primi accertamenti per escludere lesioni gravi o permanenti. La diagnosi è di 45 giorni a causa di danni alla colonna vertebrale appunto; ferite che porteranno il pompiere ad assentarsi per mesi dalla caserma. Quel che è accaduto al 38enne, però, secondo i sindacati, domani potrebbe coinvolgere altri uomini dei distaccamenti poichè la situazione dei mezzi, così come quella dell’organico e delle stesse caserme risulta assolutamente al limite. Secondo i sindacati dei vigili del fuoco la situazione è peggiorata negli ultimi mesi e non ci sono prospettive di miglioramento, il tutto ricordando che, sempre secondo le sigle, gli organici a disposizione non sarebbero sufficienti.

Fonte: ilrestodelcarlino.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11030
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cintu

Messaggio da ottobre_rosso » 19/12/2016, 16:24

Nebbia killer, bimbo senza cinture muore a 10 anni in un incidente con papà

Ancora un incidente mortale e ancora un bambino coinvolto tragicamente. Questa volta è successo sull'autostrada A13 Bologna-Padova. Un momento si trovava sui sedili posteriori mentre il padre guidava verso casa, un attimo dopo il piccolo di 10 anni era sdraiato sull'asfalto senza vita.
I due, a bordo di una Lancia Y assieme ad un'amica del padre, stavano risalendo l’autostrada A13 in direzione di Padova intorno alle 16 di ieri. A quel punto il padre potrebbe essersi confuso durante una manovra di sorpasso e ha tamponato una Volkswagen Polo con alla guida un ignaro quarantenne di Solesino (Padova).

Immagine

La nebbia avrebbe infatti "nascosto" al padre la presenza della Polo davanti a lui non permettendogli né di evitare la manovra né tanto meno di fermarsi in tempo. Dopo il tamponamento l'auto con a bordo il piccolo si sarebbe ribaltata un paio di volte e lo avrebbe sbalzato fuori dalla vettura non dandogli scampo. L'autostrada è rimasta totalmente chiusa diverse ore mentre il padre e l'amica trentenne sono stati portati in ospedale per le cure del caso, solo in un secondo momento sono stati avvertiti del decesso del bimbo che ha perso la vita praticamente sul colpo.
Secondo una prima ricostruzione il bambino non avrebbe avuto la cintura di sicurezza e sarebbe quindi stato catapultato fuori dall'auto finendo sull'asfalto.

Fonte: intelligonews.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11030
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cintu

Messaggio da ottobre_rosso » 13/02/2017, 8:28

Sorpasso e scontro sulla Cisa: non ce l'ha fatta il 56enne

Dopo l'urto con l'altra auto, che stava svoltando per entrare nel distributore, la macchina ha capottato e l'automobilista, che probabilmente non indossava le cinture di sicurezza, ha sfondato il parabrezza: è stato soccorso in elicottero. E' deceduto in ospedale


MOTTEGGIANA. Grave incidente stradale ieri, poco dopo le 11, sulla Cisa ai piedi del ponte sul Po. Daniele Pizzetti, 56 anni, nativo di Guastalla e residente in via Carobio 32 a Tabellano, è morto ieri sera all'ospedale di Brescia. L'uomo a bordo della sua Citroen Berlingo ha sorpassato una Fiat Panda e una Renault Clio che lo precedevano. Si è accorto all'ultimo momento che una Clio, guidata da una donna, V.P., residente a Motteggiana e che proprio oggi compie 59 anni, stava svoltando a sinistra per entrare nell'area di servizio. Pizzetti ha provato ad evitare l'urto, ma ha centrato la parte anteriore della Clio facendole volare il paraurti. La Citroen Berlingo ha iniziato a sbandare da un lato all'altro della careggiata per poi capottare sulla mezzeria. Dal portellone posteriore sono fuoriusciti sacchi di mangime per polli. Daniele Pizzetti, che probabilmente non indossava le cinture di sicurezza, dopo essere stato sballottato nell'abitacolo della vettura è uscito da un finestrino laterale che nel frattempo era andato in frantumi, per poi impattare violentemente sull'asfalto. Immediata la chiamata al 118 da parte di alcuni automobilisti di passaggio.

Immagine

Sul posto sono intervenute due ambulanze e mezzi di medici rianimatori che hanno subito cercato di prestare le prime cure all'uomo. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime tanto che i medici hanno allertato l'elisoccorso. Poco dopo sul posto è arrivata una pattuglia dei carabinieri di Suzzara che ha fatto i rilievi di legge, mentre una squadra dei vigili del fuoco di Suzzara si è attivata per aprire un varco nella vegetazione ai lati della strada e costruire un ponticello di fortuna per agevolare il trasporto in barella. Pizzetti è stato portato in prognosi riservata all'ospedale di Brescia, dove è deceduto iera sera.

Fonte: gazzettadimantova.gelocal.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11030
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cintu

Messaggio da ottobre_rosso » 27/02/2017, 8:48

Muore a 25 anni sulla tangenziale est a Brugherio, grave il passeggero dell’auto

Spaventoso incidente alle 4.45 di sabato 25 febbraio a Brugherio, sulla tangenziale est: un’auto ha sbandato e poi è stata travolta da un furgone. La vittima è di Carugate e guidava l’auto, grave il passeggero.


Spaventoso incidente alle 4.45 di sabato 25 febbraio sulla tangenziale est nel territorio comunale di Brugherio. Una Peugeot guidata da un 25enne di Carugate per cause ancora da accertare, mentre viaggiava in direzione di Vimercate, ha perso il controllo dell’auto con una brusca sterzata mentre si trovava in corsia di sorpasso, andando subito a sbattere contro il guard rail centrale. A quel punto, secondo la dinamica ancora in fase di accertamento da parte degli agenti della polizia stradale di Arcore, l’auto ha proseguito per una cinquantina di metri sulla corsia finendo di nuovo contro la divisione delle carreggiate e fermandosi solo allora di traverso sulla strada. A bordo, con il 25enne, un ragazzo di Cologno monzese di un anno più grande.

A quel punto è arrivato un Ford Transit guidato da un milanese di 30 anni: non è riuscito a fermarsi ed è andato a impattare sull’auto sul lato sinistro sbalzando fuori dal veicolo il passeggero della Peugeot. Il guidatore dell’auto è morto nel triplo impatto. Il passeggero è stato portato in gravi condizioni al San Raffaele di Milano, l’autista del furgone al San Gerardo di Monza. Stando ai riscontri, chi si trovava sull’auto non avrebbe indossato le cinture di sicurezza


Fonte: ilcittadinomb.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11030
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cinture

Messaggio da ottobre_rosso » 04/04/2017, 15:16

Incidente mortale sulla A29. Muore Dalila Caltagirone, di Castelvetrano. Aveva 30 anni

Altro incidente mortale sulla A29 Palermo - Mazara del Vallo. Strazio e dolore a Castelvetrano per la morte di una giovane di trenta anni, Dalila Caltagirone, molto conosciuta in città.

L'incidente è avvenuto alle 14 vicino lo svincolo per Santa Ninfa, al chilometro 91. Dalila Caltagirone (1987) era a bordo della sua Fiat 500, quando, per cause non chiare, sicuramente comunque anche a causa dell'asfalto reso scivoloso dalla pioggia battente, ha perso il controllo della sua auto ed è andata a schiantarsi contro il guardrail.

Forse non indossava la cintura di sicurezza, perché il suo corpo è stato catapultato per l'urto fuori dall'abitacolo, a diversi metri dall'auto. Sono intervenuti vigili del fuoco e stradale. Il traffico è stato rallentato per i rilievi del caso fino a pochi minuti fa.

Si tratta della quarta vittima in incidenti stradali in Sicilia in due giorni. Tre vittime domenica. Un uomo di 48 anni, Antonino Caruana, è morto a Sciacca in uno scontro che ha coinvolto due autovetture, lungo la statale 115, in contrada Sovareto. Un’altra persona, una donna che viaggiava con la vittima, è ricoverata nell’ospedale in gravi condizioni. Lievi le ferite riportate dagli occupanti l’altra auto. La dinamica dello scontro è al vaglio di polizia e carabinieri. Al centro della carreggiata è atterrato l'elisoccorso per soccorrere i feriti.
All’ospedale «Civico» di Palermo, invece, è deceduto Salvatore Cirlincione, 68 anni, di Trapani. Sabato sera era rimasto coinvolto in un incidente stradale a Trapani. Era in sella a un ciclomotore Piaggio Sì che si è scontrato con una Citroen. L'incidente si è verificato, intorno alle 18 di sabato, all'incrocio tra corso Piersanti Mattarella e via Cofano.
Qualche ora prima un ragazzo di 24 anni, Alessio Monte originario di Motta Camstra (Me), è morto in un incidente stradale subito dopo lo svincolo di Giardini Naxos (Me) sulla statale 614. Il giovane era a bordo di un auto che per cause ancora da accertare si è scontrata con altre due vetture. Due persone sono rimaste ferite. Disposta l'autopsia, sequestrate le auto. Indagano i carabinieri.

www.tp24.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11030
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cinture

Messaggio da ottobre_rosso » 05/04/2017, 17:44

Iglesias, auto si ribalta sulla Ss126: morta 34enne

Incidente mortale stamani intorno alle 7 a Iglesias poco prima del raccordo tra la Ss 126 e la Ss 130 al km 54,400 in direzione Carbonia. Per cause in corso di accertamento da parte dei Carabinieri della Compagnia di Iglesias, arrivati sul posto, Manuela Sestu, 34enne impiegata di Iglesias, è morta per il ribaltamento della sua auto.

Secondo le prime ipotesi l'auto condotta dalla donna avrebbe urtato con la ruota anteriore destra un muretto sul ciglio della strada per evitare, o spostarsi sulla destra, per il sorpasso che stava effettuando un’altra auto. Le due macchine comunque non si sono urtate. L’auto ha carambolato sul muretto e si è ribaltata catapultando fuori dall'abitacolo la donna, che non era legata con la cintura di sicurezza. I medici del 118 non hanno potuto far altro che constatare il decesso della 34enne.

Fonte: sardegnaoggi.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11030
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cinture

Messaggio da ottobre_rosso » 05/04/2017, 17:46

Incidente statale 284, vittima forse senza cintura. Il corpo sbalzato fuori dal parabrezza automobile

A perdere la vita è stata la 38enne Valeria Daci, originaria dell'Albania ma da 20 anni residente ad Adrano. La donna era diretta a Paternò quando ha impattato frontalmente con una Bmw guidata da un 28enne. Il conducente di uno dei due mezzi probabilmente avrebbe effettuato una manovra errata

Si arricchisce di particolari l’incidente stradale mortale di ieri sera ,avvenuto poco dopo le 19.45, sulla strada statale 284 Adrano-Paternò all’altezza del bivio Scalilli. La vittima è una pasticcera di 38 anni, Valeria Daci, di origine albanesi ma che da quasi 20 anni abitava ad Adrano. La donna lavorava da circa due anni nel laboratorio di pasticceria di un bar che si trova davanti all'ospedale Maria Santissima Addolorata di Biancavilla. Deci ieri, nonostante il giorno libero, era passata per qualche minuto dall'attività commerciale per prendere un carica batterie. Subito dopo, a bordo della sua Ford Ka, si era diretta verso Paternò per una commissione.

Ma nella città normanna non c’è mai arrivata poiché durante il tragitto sulla statale 284 si è scontrata frontalmente con una Bmw di colore nero che procedeva sulla corsia opposta, in direzione di Santa Maria di Licodia. A guidare quest'ultimo mezzo era un 28enne licodiese, G.C. le sue iniziali, che stava ritornando a casa. Daci, che da sempre lavorava nel campo della ristorazione, viveva ad Adrano con la sorella e aveva una figlia di 19 anni. Non sono ancora chiare le cause che hanno portato allo scontro, molto violento. La vittima, che probabilmente non aveva la cintura di sicurezza, dopo l'impatto è stata catapultata fuori dal parabrezza finendo fuori dalla sede stradale, su un terrapieno pieno di erbacce.

La ragazza è morta sul colpo mentre sul posto si sono recati i soccorsi, i carabinieri della compagnia di Paternò e Santa Maria di Licodia e gli agenti della polizia municipale paternese, che si stanno occupando dell'inchiesta. Per estrarre dalla Bmw il 28enne, rimasto incastrato tra le lamiere, sono dovuti intervenire gli uomini dei vigili del fuoco. Il giovane è stato trasportato con un ambulanza del 118 al pronto soccorso dell'ospedale Santissimo Salvatore di Paternò. Dopo le prime cure è stato successivamente trasferito al Cannizzaro di Catania. Qui i medici gli hanno diagnosticato dei brutti traumi agli arti inferiori con una prognosi probabilmente di alcuni mesi. G.C. tuttavia non è in pericolo di vita.

Sull’incidente le forze di polizia non tralasciando per il momento alcuna pista. Un fatto pare certo: il conducente di uno dei due mezzi avrebbe effettuato una manovra errata, provocata o da una distrazione o da un guasto meccanico. La salma di Valeria Daci si trova all’obitorio del cimitero di Via Balatelle e nelle prossime ore potrebbe essere effettuata l’ispezione cadaverica. Successivamente dovrebbe essere firmato dal magistrato il nulla osta per la restituzione della salma ai familiari.

Fonte: catania.meridionews.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11030
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cinture

Messaggio da ottobre_rosso » 07/04/2017, 18:11

Varedo, incidente in piazzale Panceri: auto spicca il volo sulla rotonda

Un incidente pazzesco. Non ci sono altri aggettivi che possano descrivere meglio quanto successo nella notte tra sabato1 e domenica 2 aprile all’altezza di piazzale Panceri a Varedo.

Sono circa le 4.30 di domenica. Il sole non è ancora sorto sulla città e il manto stradale è reso scivoloso da una patina d’acqua a causa della recente pioggia caduta.

A un tratto, la Volkswagen Beetle guidata da S.F.A., quarantaduenne di Paderno Dugnano, dopo un sorpasso avventato, imbocca a forte velocità l’ingresso della rotonda di piazzale Panceri. Le ruote perdono aderenza, i freni non riescono a fermare il veicolo che, incredibilmente, rampa addosso al cordolo della rotatoria spiccando il volo. Il salto terminerà solo qualche decina di metri dopo. Ma prima che l’auto atterri rovinosamente sull’asfalto, succederà di tutto.

Durante il volo, infatti, l’automobile sventrerà un palo della segnaletica; poi distruggerà una centralina semaforica; infine andrà ad impattare sul lampione posizionato al centro della rotonda, piegandolo e mandando in frantumi le lampade dell’impianto di illuminazione e le videocamere di sicurezza posizionate proprio sul palo della luce.

Ma non è tutto. Durante il volo, infatti, l’impatto con il lampione provocherà l’improvvisa apertura della porta anteriore destra dell’auto e la passeggera seduta a fianco del conducente, non assicurata dalla cintura di sicurezza, sarà sbalzata fuori dal veicolo con violenza.

Incredibile ma vero, né l’uomo alla guida né la donna al suo fianco riporteranno ferite gravi. Per i due solo un grande shock.

Immediatamente accorse sul posto la radiomobile dei Carabinieri di Desio e l’ambulanza, la quale ha subito trasportato i protagonisti del brutto incidente in Pronto Soccorso.

Cospicua la conta dei danni che ammonterebbero a circa 5mila euro che, ovviamente, saranno coperti dall’assicurazione dell’automobilista. Per quest’ultimo è infine arrivata una sanzione per mancato controllo del veicolo.

Fonte: mbnews.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11030
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cinture

Messaggio da ottobre_rosso » 10/04/2017, 12:22

Si schianta in autostrada e muore. Sbalzato fuori dall’auto: non indossava le cinture di sicurezza

Soccorso dal 118 e trasportato all'ospedale Giovanni Bosco, Paolo Iandolino, barista 35enne di Venaria Reale e papà di una bimba, non ce l'ha fatta

Incidente mortale, la scorsa notte, poco dopo le 3, sulla A4 Torino-Milano (in direzione del capoluogo lombardo). La vittima è un trentacinquenne di Venaria Reale (Torino), Paolo Iandolino. All’altezza di Settimo Torinese, tra gli svincoli di Settimo e Volpiano, l’uomo ha perso il controllo della sua Fiat Idea e si è schiantato contro il guard rail.

Immagine

SOCCORSO, E’ ARRIVATO GIA’ MORTO IN OSPEDALE - Iandolino è stato soccorso dai “camici bianchi” del 118 e trasportato all’ospedale Giovanni Bosco di Torino, dov’è arrivato, purtroppo, già privo di vita. Gli agenti della polizia stradale di Torino e Novara, giunti sul posto per gli accertamenti di rito, sono impegnati a ricostruire ora l’esatta dinamica del tragico incidente che non ha viste coinvolte altre vetture.

NON AVEVA LE CINTURE DI SICUREZZA ALLACCIATE - Dai primi accertamenti sembra – ma è solo un’ipotesi di natura investigativa – che il 35enne (che per anni ha vissuto a Rivarolo Canavese prima di tornare a Venaria), papà di una bimba piccola, titolare (insieme con un socio) del Caffè Torino a Brandizzo, non avesse le cinture di sicurezza allacciate al momento dello schianto e che l’urto, molto violento, l’abbia fatto sbalzare fuori dalla macchina. L’autostrada è stata chiusa per due ore.

Fonte: cronacaqui.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite