[Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cinture

Anche tu sei stufo di vedere troppi morti sulle strade? Unisciti a noi e facci conoscere le tue idee. La sicurezza stradale è un problema di tutti!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Rispondi
Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11034
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cinture

Messaggio da ottobre_rosso » 07/01/2020, 19:00

Auto fuori strada, morto nel Forlivese

A Castrocaro. Sul posto 118, Vigili Fuoco e Polizia Locale

Incidente mortale, poco prima delle 18.30, a Castrocaro Terme, nel Forlivese. A perdere la vita uscendo di strada con l'auto lungo via della Biondina, è stato un pensionato di 65anni, Massimo Barbieri. Secondo una prima ricostruzione l'uomo stava facendo ritorno nella sua abitazione a bordo di una Fiat 600 quando - per cause ancora da chiarire - nell'affrontare una curva è uscito dalla carreggiata schiantandosi in una scarpata. L'impatto non ha lasciato scampo al conducente che, a quanto pare, non aveva le cinture di sicurezza allacciate. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 con una ambulanza e una auto medica: non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Oltre ai sanitari, presenti i Vigili del Fuoco e la Polizia Locale.

Fonte: ansa.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11034
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cinture

Messaggio da ottobre_rosso » 15/01/2020, 16:36

Incidente Santa Maria di Sala, Nicola: “Non volevo lasciarla andare”


Brutto incidente stradale nella serata di domenica 12 gennaio a Caltana, vicino a Santa Maria di Sala nel veneziano. Una ragazza di 25 anni è morta mentre percorreva in auto la strada provinciale 30. Erano passate da qualche minuto le ore 22 quando l’auto sulla quale viaggiava Sara Michieli si sarebbe scontrata frontalmente con un’altra vettura proveniente dalla direzione opposta. La ragazza di 25 anni è morta sul colpo. Nell’altro mezzo coinvolto, inoltre, viaggiavano altri tre ragazzi della zona.

Le parole del fidanzato di Sara
Nicola Scarpa, il fidanzato si Sara Michieli, ha assistito al bruttissimo incidente della 25enne e la sua testimonianza è straziante. “Ho fatto inversione di marcia e mi sono precipitato” sul posto, ha detto. “Non la vedevo al posto di guida. Speravo fosse uscita da sola. Per un momento ho sperato”. “Poi ho aperto lo sportello – prosegue ancora – e l’ho vista raggomitolata sotto il volante, le labbra blu”. Sara non aveva la cintura di sicurezza, secondo quanto ha riferito il fidanzato.

“L’ho tirata fuori, l’ho stesa a terra e ho cominciato a praticarle il massaggio cardiopolmonare“. Poi è arrivato il 118 e “quando la dottoressa le ha tastato l’addome ho capito che Sara non c’era più. Mi sono sdraiato accanto a lei, le ho preso la mano, era già fredda, non volevo lasciarla andare. Mi sono messo a piangere a dirotto. Poi quei segni di frenata sull’asfalto. Si era accorta dell’altra auto, ha tentato di salvarsi, si è resa conto di morire. E questo è ancora più insopportabile”.

Incidente Santa Maria di Sala
Tragedia nel veneziano: Sara Michieli, una barista di 25 anni di Mestre, ha perso al vita in un incidente vicino a Santa Maria di Sala. Mentre percorreva la strada provinciale 30 a Caltana, la giovane si sarebbe scontrata frontalmente con una vettura proveniente dal senso di marcia opposto. I carabinieri stanno ancora cercando di capire le cause che possono aver portato allo schianto. Forse una distrazione, un colpo di sonno, un errore umano. Per Sara non c’è stato nulla da fare: la 25enne è morta sul colpo. Sull’altra auto, invece, viaggiavano tre ragazzi della zona. Per loro sono scattate le cure delle lievi ferite riportate. Sul luogo del sinistro sono intervenute due ambulanze del Suem 118 di Mirano, i vigili del fuoco di Mira e i carabinieri della stazione di Mirano.

Via Caltana è rimasta chiusa per ore nel tratto compreso tra gli incroci con via Chiesa di Campocroce e via Pianiga.

Fonte: it.notizie.yahoo.com
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11034
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cinture

Messaggio da ottobre_rosso » 20/01/2020, 16:49

Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

Un ragazzo italiano di 19 anni residente a Pinerolo è rimasto ferito in modo serio, anche se non è in pericolo di vita in un incidente avvenuto nella tarda serata di ieri, domenica 19 gennaio 2020, sul raccordo Torino-Pinerolo allo svincolo di None, in direzione di Pinerolo.

È stato trasportato in ambulanza all'ospedale San Luigi di Orbassano dopo essere stato sbalzato fuori dall'auto (verosimilmente non indossava le cinture di sicurezza) ed è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza dalla polizia stradale di Torino, che ha rilevato l'incidente. È stato anche multato perché, nonostante fosse un neo-patentato, era alla guida di una Bmw 530 di proprietà del padre (rimasta distrutta nello schianto), veicolo troppo potente e che non avrebbe potuto condurre per due anni.

Immagine


Sul posto sono intervenuti anche gli ausiliari della viabilità dell'Ativa. Non vi sono stati problemi per la circolazione.



Fonte: torinotoday.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11034
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cinture

Messaggio da ottobre_rosso » 24/01/2020, 18:04

Catania, si schianta con l’auto contro il guardrail: Angela viene sbalzata fuori e muore a 41 anni

Angela Attardi, una donna di 41 anni, ha perso la vita nel tardo pomeriggio di ieri lungo la strada statale 417 Gela – Catania. La donna era a bordo di una Fiat Bravo insieme a due persone quando, per cause ancora in corso d’accertamento, la vettura si è scontrata contro il guardrail. La 41enne è stata sbalzata fuori dall’abitacolo.


Angela Attardi, una donna di 41 anni, ha perso la vita nel tardo pomeriggio di ieri lungo la strada statale 417 Gela – Catania. La donna era a bordo di una Fiat Bravo insieme a due persone quando, per cause ancora in corso d’accertamento, la vettura si è scontrata contro il guardrail.

L’impatto è stato molto violento. La vettura si è accartocciata e Angela Attardi, che era seduta nel sedile posteriore e non indossava le cinture di sicurezza, è stata sbalzata fuori dall’abitacolo. Feriti gli altri due occupanti dell'automobile, un uomo ed una donna. Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118, gli agenti della Polstrada di Caltagirone ed i vigili del fuoco. Inutili i tentativi di rianimare la 41enne da parte dei sanitari, che non hanno potuto far altro che costatare il decesso della donna. Gli altri due feriti sono rimasti intrappolati tra le lamiere ed estratti dai vigili del fuoco, quindi trasportati in ambulanza verso l’ospedale di Caltagirone. I due non versano in gravi condizioni

La strada statale è rimasta parzialmente chiusa al transito veicolare per consentire le operazioni di soccorso, permettere agli agenti di effettuare i rilievi di rito e togliere i pezzi della Fiat dall’asfalto. Adesso non è da escludere che l’uomo che era al volante dell'utilitaria venga indagato a piede libero per omicidio stradale. La salma della donna è stata portata al cimitero di Caltagirone in attesa della decisione del pm.

Fonte: fanpage.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11034
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cinture

Messaggio da ottobre_rosso » 28/01/2020, 14:04

Un’Audi A5 sbanda e sbatte sul guardrail. Trauma cranico per il conducente

Non si spiega l’incidente avvenuto in pieno pomeriggio di domenica sull’A31 Valdastico, nel tratto compreso tra i caselli di Vicenza Nord e Dueville, in direzione nord. Violenta la collisione tra un’auto di alta cilindrata – un’Audi A5 di colore nero – e le barriere che delimitano la carreggiata, dove la vettura condotta da un vicentino si è schiantata dopo la perdita di controllo, fino a bloccarsi sull’asfalto, gravemente danneggiata.

Il conducente è stato ricoverato in pronto soccorso con un trauma cranico, in codice di media gravità. Sembra che non indossasse le cinture di sicurezza al momento dell’impatto. A recuperare il ferito un’ambulanza giunta intorno alle 15.40 di ieri, dopo averlo stabilizzato con il contributo di una squadra del 115 chiamata a supporto.

Immagine

Le indagini per ricostruire la dinamica di quanto accaduto come da prassi è stata affidata agli agenti della Polstrada, trattandosi di via di comunicazione di loro competenza. Il tutto con l’ausilio del personale ausiliario della società di gestione, all’opera per liberare le due carreggiate rese temporaneamente inservibili visti i rottami del mezzo da recuperare. Il sinistro e il recupero del mezzo hanno determinato una lunga colonna di quasi due chilometri lungo la direttrice Piovene della Valdastico.

Fonte: ecovicentino.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11034
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cinture

Messaggio da ottobre_rosso » 08/02/2020, 11:05

Paura in strada: perde il controllo dell'auto e si schianta contro un palo

L'incidente stamattina in via Isonzo, illeso il 18enne alla guida. Rilievi della Polizia Locale

Incidente stradale stamattina in via Isonzo, alle porte del centro città, dove un ragazzo di 18 anni ha perso il controllo della propria automobile e si è schiantato contro un palo della pubblica illuminazione. Quando si è verificato il sinistro era molto preso e si ipotizza un colpo di sonno all'origine dell'improvvisa manovra: la vettura ha tagliato la strada e si è schiantata sul lato opposto.

Immagine

Il giovane automobilista è uscito praticamente illeso dall'abitacolo e non ha richiesto il trasporto d'urgenza in ospedale, ma non indossava la cintura di sicurezza. Per i rilievi e gli accertamenti del caso è intervenuta la Polizia Locale.

Fonte: latinaoggi.eu
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11034
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cinture

Messaggio da ottobre_rosso » 12/10/2020, 15:32

Muzzo, non ha la cintura: uomo intubato e ricoverato in codice rosso dopo un frontale con un camion
 

Un uomo di età non specificata è stato ricoverato questa mattina in codice rosso all’ospedale di Lodi dopo uno spaventoso incidente frontale tra l’auto sulla quale viaggiava da passeggero e un camion a Muzzo, frazione di Coregliano Laudense, nel Lodigiano. Secondo quanto verificato da Fanpage.it, al momento dello schianto l’uomo non indossava la cintura di sicurezza. Sul posto la polizia stradale e i carabinieri di Lodi.

Immagine


Spaventoso incidente nella primissima mattinata di oggi, lunedì 12 ottobre, a Muzzo, frazione di Cornegliano Laudense, in provincia di Lodi, dove ad avere la peggio è stato un uomo ricoverato in codice rosso all'ospedale di Lodi. Secondo quanto riportato dall'Azienda regionale emergenza urgenza della Lombardia, poco dopo le cinque una chiamata di soccorso allertava il 118 di un frontale tra un'automobile e un camion lungo la strada provinciale 186.

Come verificato da Fanpage.it, al loro arrivo gli operatori sanitari hanno trovato il conducente del camion a bordo strada, estratto dall'abitacolo da alcuni passanti. L'uomo aveva un respiro russante e un evidente trauma facciale, ma non ha necessitato cure mediche in ospedale. Diversa la situazione per i due uomini presenti nell'automobile. Il conducente, A.N, di 22 anni, ha riportato la frattura del braccio sinistro. Trovato già fuori dall'auto, era cosciente e deambulava in autonomia. Medicato, è stato portato in codice giallo al pronto soccorso dell'ospedale di Lodi. Il passeggero che era a bordo con lui sull'auto, la cui età non è specifica, invece, è stato trovato con una grave contusione alla testa, al torace e all'arto inferiore. Secondo quanto riportato, al momento dell'impatto non aveva la cintura di sicurezza. Gli operatori sanitari hanno quindi provveduto ad intubarlo sul posto prima di portarlo d'urgenza anch'egli al nosocomio di Lodi dove, al suo arrivo, è stata confermata la criticità di livello rosso. Sul posto sono arrivati poi anche i vigili del fuoco e sono stati allertati la polizia stradale e i carabinieri di Lodi. I primi hanno messo in sicurezza la zona mentre i secondi hanno avviato tutti i rilievi del caso per ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente frontale.


Fonte: fanpage.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11034
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cinture

Messaggio da ottobre_rosso » 03/11/2020, 9:54

Tragico incidente nel Lecchese, auto contro muro: muore 19enne. Ubriaco l'amico alla guida

La vittima è Beatrice Ceraudo, di Olginate. Ferito grave un altro giovane che si trovava a bordo. Ilesso il guidatore, 20 anni, risultato ubriaco

Una ragazza di 19 anni, Beatrice Ceraudo di Olginate, è morta in un incidente stradale a Valgreghentino. Nell'incidente è rimasto ferito anche un suo coetaneo. I due erano insieme sulla stessa auto guidata da un amico di 20 anni risultato ubriaco. Lui è uscito illeso dallo schianto. E' stato per ora denunciato per omicidio stradale. L'incidente si è verificato poco prima di mezzanotte di domenica in via Fratelli Kennedy, la strada che dalla ex Statale 36 sale verso il centro del paese. I tre, che abitano tutti in zona, stavano tornando a casa dopo una serata in compagnia a bordo di una Ford Fiesta.

Il guidatore ha perso il controllo dell'utilitaria all'altezza del parcheggio del cimitero, finendo addosso ad un albero e poi ad un muretto in cemento. L'impatto è avvenuto a velocità molto sostenuta ed è stato molto violento. La 19enne, che stava sul sedile posteriore e non indossava la cintura di sicurezza, è stata sbalzata dall'interno contro il parabrezza della macchina che ha sfondato, rimanendo poi stritolata tra le lamiere.

Sul posto sono accorsi i sanitari del 118 con i volontari di Calolziocorte e di Cisano Bergamasco insieme ai vigili del fuoco del comando provinciale di Lecco. I soccorritori non hanno potuto altro che constatare la morte della ragazza uccisa sul colpo. Per consentire le operazioni di soccorso ed estrarre la salma della giovane dai rottami gli agenti della Polizia stradale di Lecco, comandanti dal commissario capo Anna Lisa Valleriani intervenuta personalmente sul posto per coordinare i rilievi, hanno completamente chiuso al passaggio la strada.

Il 20enne che era alla guida è stato subito sottoposto all'alcoltest che è risultato positivo con un valore di circa 1 grammo per litro di sangue, sebbene i neopatentati non potrebbero mettersi al volante se hanno bevuto anche poco.Al momento è stato solo denunciato a piede libero e gli è stata revocata la patente. I genitori della 19enne sono stati tra i primi ad arrivare sulla scena dell'incidente.


Fonte: ilgiorno.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11034
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Nome: Daniele
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: [Osservatorio Cinture] Morti o feriti perchè senza cinture

Messaggio da ottobre_rosso » 06/11/2020, 8:27

Seduta dietro e senza cintura: un’imprudenza costata la vita

Fatale quell’ultimo giro con i due amici coetanei nonostante il coprifuoco

Un ultimo giro ancora in auto per salutarsi dopo una serata con gli amici e sarebbero tornati tutti a casa. Ma a casa non è mai più tornata Beatrice Ceraudo (nella foto), la 19enne di Olginate morta domenica sera in un incidente a Valgreghentino rimasta intrappolata tra i rottami della Fiesta guidata dall’amico Angelo I., di 20 anni risultato positivo all’alcoltest. Con loro a bordo c’era un altro coetaneo, anche lui come l’autista uscito vivo dallo schianto. I tre procedevano in direzione opposta rispetto alla strada per tornare a casa nonostante fosse già scattato il coprifuoco: malgrado il ritardo hanno allungato il giro per “rubare” qualche altro minuto che per Bea si è rivelato fatale.
Immagine

Lei sedeva sul sedile posteriore, sporta in avanti tra i due sedili anteriori per parlare con gli amici, senza indossare la cintura di sicurezza. "Non si metteva mai dietro, era molto prudente, metteva sempre la cintura – rivela mamma Rosarina –. O guidava lei o si sedeva davanti, dietro non le piaceva... Se solo si fosse seduta davanti come sempre...". Invece era dietro senza cintura, il guidatore aveva bevuto sebbene non avrebbe dovuto toccare l’alcol perché neopatentato. Quando l’amico ha perso il controllo del mezzo schiantandosi addosso a un albero, lei è stata scaraventata da una parte all’altra dell’abitacolo e catapultata contro il parabrezza senza possibilità di scampo.


Fonte: ilgiorno.it
Il denaro fa ricco l'uomo... l'educazione lo rende signore!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti