Parcheggiare in retromarcia

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Avatar utente
Kunta Kinte
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 4038
Iscritto il: 24/02/2005, 16:36
Località: La patria delle olive all'Ascolana

Messaggio da Kunta Kinte » 07/06/2006, 14:01

fra1408 ha scritto:Chiedo scusa , non riesco a comprendere quanto riportato, forse per parcheggiare, preciso su corsie urbane, si deve fare altra manovra ? non in retromarcia ?
Premesso che il parcheggiare in retromarcia NON è vietato, tale manovra viene fatta in quasi la totalità dei casi in cui si debba sostare tra due veicoli gia fermi........la manovra in marcia indietro infatti permette di sostare in poco tempo e senza troppe manovre.

:ciao
Immagine

meglio fare una multa in meno che farne una sbagliata L.Ciccola

Transistore1
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 276
Iscritto il: 28/02/2004, 13:21
Località: Pagani

Messaggio da Transistore1 » 07/06/2006, 21:29

Provo a dire la mia, secondo me, il veicolo che effettua retromarcia per parcheggiare, anche se deve compiere la manovra con la massima prudenza ed attenzione, ed inoltre dando precedenza a tutti i veicoli in transito, ha più ragione rispetto a chi è ancora escluso dalla circolazione, in quanto risulta parcheggiato, per cui ancora fuori causa per quanto riguarda la circolazione. Ed egli era tenuto quindi ad assicurarsi che il suo inserimento nella circolazione non creasse pericolo a nessuno, per cui nemmeno ad un veicolo che anche se in retromarcia, ha iniziato la manovra per primo. Comunque è prassi usuale che si invochi il concorso di colpa, in quanto entrambi col loro comportamento, hanno determinato l'incidente, perchè nessuno dei due può dimostrare di aver fatto tutto quanto era possibile per evitare il sinistro, perchè nessuno dei due ha usato la prudenza e cautela necessaria! Ciao.
Se acceleri sempre, a scuola guida, non imparerai niente!!!

fra1408
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 10
Iscritto il: 28/05/2006, 8:13

Parcheggiando ???

Messaggio da fra1408 » 08/06/2006, 12:16

Transistore1 ha scritto:Provo a dire la mia, secondo me, il veicolo che effettua retromarcia per parcheggiare, anche se deve compiere la manovra con la massima prudenza ed attenzione, ed inoltre dando precedenza a tutti i veicoli in transito, ha più ragione rispetto a chi è ancora escluso dalla circolazione, in quanto risulta parcheggiato, per cui ancora fuori causa per quanto riguarda la circolazione. Ed egli era tenuto quindi ad assicurarsi che il suo inserimento nella circolazione non creasse pericolo a nessuno, per cui nemmeno ad un veicolo che anche se in retromarcia, ha iniziato la manovra per primo. Comunque è prassi usuale che si invochi il concorso di colpa, in quanto entrambi col loro comportamento, hanno determinato l'incidente, perchè nessuno dei due può dimostrare di aver fatto tutto quanto era possibile per evitare il sinistro, perchè nessuno dei due ha usato la prudenza e cautela necessaria! Ciao.
.............................................................
A questo punto devo rendermi conto che le Assicurazioni sono società a compensazione, e non fanno riferimento a quanto è indicato chiramente e dettagliatamente nell. art.154 del Cod.Strada . Concorso di colpa e risarcimento al 50% è quanto è stato relativamente concluso dalle Assicurazioni. Resta comunque da ribadire che "B" ossia chi stava parcheggiando e logicamente con manovra regolare seppure in retromarcia , in osservzioni ha scritto così " a corsie libere inizio a parcheggiare" , firmato sia da "A" che da "B" , l'automobilista "A" ossia chi è uscito dal parcheggio con manovra "B" già iniziata , ha controfirmato le osservazioni "B" senza aggiungere una parola al riguardo nelle osservazioni "A". A questo punto dovrebbe essere chiaro che l'uscita dal parcheggio di "A" è stata perlomeno avventata senza rendersi conto di quanto dice l'art.154 con "Norme di Comportamento" dove esistono le regole per immettersi nel flusso della circolazione.
Incomprensibile la decisione delle Assicurazioni , che oltretutto consiglia a "B" ossia a chi parcheggiava in retromarcia di chiedere i danni all'Ass. "A" con Raccomandata A R .
Il codice della strada è interpretato a ragion di comodo più che a ragion compresnsibile.

Avatar utente
Nostromo
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 738
Iscritto il: 18/04/2006, 12:22
Località: milano

Messaggio da Nostromo » 19/06/2006, 8:07

L'Assicurazione ha ragione, il veicolo B doveva usare la levitazione antigravitazionale e calarsi nel parcheggio dall'alto...ma per favore, la retromarcia è una manovra perfettamente regolare e prevista per parcheggiare in città, non c'è altro modo. La colpa è TOTALMENTE del deficiente che non ha aspettato la fine della manovra di parcheggio, ha voluto fare il brillante pensando di passare e ha fatto una cazzata. Quando esci da un parcheggio devi accertarti di poterlo fare, e un veicolo che parcheggia non è diverso da uno che transita.
Io vorrei vedere il direttore generale di quella Assicurazione a cui succede la stessa cosa mentre parcheggia la sua mega-mercedes...col ca**o che è concorso di colpa, si incazza come una biscia e la colpa la dà (giustamente) a quell'altro che uscendo dal park gli è andato addosso! Gente non fatevi fregare, questo caso è CRISTALLINO, le Assicurazioni pur di non pagare inventano balle a raffica!

fra1408
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 10
Iscritto il: 28/05/2006, 8:13

Messaggio da fra1408 » 19/06/2006, 8:46

Nostromo ha scritto:L'Assicurazione ha ragione, il veicolo B doveva usare la levitazione antigravitazionale e calarsi nel parcheggio dall'alto...ma per favore, la retromarcia è una manovra perfettamente regolare e prevista per parcheggiare in città, non c'è altro modo. La colpa è TOTALMENTE del deficiente che non ha aspettato la fine della manovra di parcheggio, ha voluto fare il brillante pensando di passare e ha fatto una cazzata. Quando esci da un parcheggio devi accertarti di poterlo fare, e un veicolo che parcheggia non è diverso da uno che transita.
Io vorrei vedere il direttore generale di quella Assicurazione a cui succede la stessa cosa mentre parcheggia la sua mega-mercedes...col ca**o che è concorso di colpa, si incazza come una biscia e la colpa la dà (giustamente) a quell'altro che uscendo dal park gli è andato addosso! Gente non fatevi fregare, questo caso è CRISTALLINO, le Assicurazioni pur di non pagare inventano balle a raffica!
...........................................................................
Grazie per la risposta chiarissima
Rimane comunque una certezza , "B", che ha iniziato a parcheggiare a corsie libere, è stato risarcito per il 50% del danno stimato dal perito incaricato dalla sua Assicurazione, il liquidatore della stessa consiglia a "B" di chiedera all'Assicurazione di "A" , ripeto , quello che è uscito avventatamente dal parcheggio prima del termine della manovra di "B", di chiede con A.R. il risarcimento totale dei danni !!!
Ora è incomprensibile e forse ingenuo pensare che l'Assicurazione di "A" risarcisca in totale il danno , dopo che l'Assicurazione di "B" ha risarcito solamente il 50% ea accettato la definizione dell'incidente come "concorso di colpa" ; Preciso che in fase istruttoria dopo che "B" con diversi contatti aveva avuto dal suo liquidatore, conferma della ragione totale al 100% , poi lo stesso liquidatore di "B" ha accettato la tesi di "A", ossia di chi è uscito dal parcheggio avventatamente , ossia la tesi del concorso di colpa.
Come sia possibile procedere , in caso che il danno non sia risarcito dall'Assicurazioene di "A" al 100% dopo l'inoltro della richiesta danni totale , non riesco a definire .
Saluti e grazie per la collaborazione

fra1408
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 10
Iscritto il: 28/05/2006, 8:13

Parcheggiando in retromarcia ?

Messaggio da fra1408 » 27/06/2006, 10:54

Io non riesco a comprendere come per il solo fatto che nella "Constatazione Amichevole" da parte di "B" è stata fatta una crocetta su "retrocedeva" e "stava parcheggiando" , sia da definire "concorso di colpa" anche se l'art.154 del Codice della Strada dice : chi si immette in circolazione deve essere certo di non ostacolare la circolazione , cosa che "B" ha perfettamente fatto, dato che , ripeto, ha iniziato a parcheggiare a corsie di marcia libere, perfettamente indicato in osservazioni "B" ; "A" ha indicato "usciva da un parcheggio" , oltretutto senza replicare in osservazioni, io dico chiaramente in modo avventato e senza averne il diritto prima che qualsiasi manovra sulla strada fosse terminata.

Avatar utente
Nostromo
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 738
Iscritto il: 18/04/2006, 12:22
Località: milano

Messaggio da Nostromo » 27/06/2006, 13:14

Nella mia totale ignoranza giurdiica, io interpreto il "concorso di COLPA" come comportamenti scorretti da parte di entrambi, non mettendo in atto i quali l'incidente non sarebbe avvenuto.
L'automobilista A è uscito dal parcheggio senza avere precedenza di alcun tipo e senza accertarsi di avere lo spazio libero per farlo ed è finito contro B. Se non avesse tenuto tale comportamento (cioè se avesse guardato bene prima di uscire) avrebbe evitato l'urto? Si.
L'automobilista B ha femato l'auto, guardato bene che non fosse di intralcio a nessuno e iniziato la manovra di parcheggio in retromarcia, avendo "conquistato" in modo assolutamente lecito lo spazio e il tempo che gli necessitavano per la manovra. Mentre compiva la sacrosanta manovra di parcheggio, ha fatto qualcosa di scorretto che se non messo in atto avrebbe evitato l'urto? Avrebbe potuto in sostanza evitare l'urto con A se solo si fosse comportato in modo regolare e prudente (senza considerare interventi di emergenza)? Certo, mentre era con l'auto obliqua in retromarcia chiamava Scotty e si faceva teletrasportare in altro loco.

Concorso di colpa? Si, tra l'automobilista A e il suo cervello!
Ripeto, per me caso assolutamente trasparente.

fra1408
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 10
Iscritto il: 28/05/2006, 8:13

Parcheggiare in retromarcia

Messaggio da fra1408 » 17/07/2006, 8:30

Una novità, dopo aver inoltrato richiesta di risarcimento danni, da parte di "B", all'assicurazione di "A" , viene respinto il risarcimento a "B" e spuntano due testi che viaggiavano assieme sull'auto "A" ; Questi testi stravolgono la dinamica del sinistro, dichiarano che "A" era già sulla corsia di marcia quando è avvenuto l'incidente con "B" . Ora esiste un contrasto evidentisssimo , la guidatrice dopo aver letto le uniche osservazioni relative all'incidente ossia quelle di "B" che dicono "a corsie di marcia libere inizio a parcheggiare", non avendo replicato alle uniche osservazioni al momento di compilare la Constatazione Amichevole, "A" firma assieme a "B" ; Questa firma dovrebbe dimostrare che "A" ha accettato le fasi del sinistro, come esso è avvenuto , avendo firmato quello che "a corsie di marcia libere inizio a parcheggiare" .
Purtroppo le dichiarazioni dei due testi sono state sufficienti per arrivare ad una soluzione di "concorso di colpa", anche se in netto contrasto con la Constatazione amichevole, ripeto , firmata anche da "A" . Io posso pensare che i due testi , dopo quanto firmato dalla guidatrice "A" in Constatazione Amichevole, siano passibili di iniziativa penale, forse sbaglio ?

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti