[Parchimetro "stupido" al Porto di Trapani] Faccio ricorso?

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

19alessio79
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 4
Iscritto il: 22/08/2011, 16:14
Nome: Alessio

[Parchimetro "stupido" al Porto di Trapani] Faccio ricorso?

Messaggio da 19alessio79 » 22/08/2011, 16:31

Ciao a tutti,
Premetto che se capita di prendere la multa, abbasso la testa e pago, però stavolta la cosa non mi va giù e voglio un consiglio contro quest'ingiustizia(secondo me).
Un paio di settimane fa, decidiamo di andare a passare due giorni a Marettimo(TP), il cui imbarco è Marsala. Posteggio nelle strisce blu, visto che tutta la zona del porto è zona a pagamento e cerco la classica scheda parcheggio per "ceckare" le date. Mi rispondono che per il posteggio occorre usare il parchimetro. Così, armato di buona pazienza cambio con difficoltà in monete, e mi avvio al parchimetro più vicino. Scopro che il parchimetro, più di 24 ore non può coprire. Quindi, stacco due biglietti che recitano:
Data : 9 Agosto, ore 8:45, Validità 10 Agosto, ore 8:44.
Data : 9 Agosto, ore 8:45, Validità 9 Agosto, ore 11:44.
Così prendo una penna e nel secondo cancello le date 9 Agosto e metto 10 Agosto.
Morale: multa per aver contraffatto un ticket (39euro).
Ora, non è che sia un gesto lecito quello che ho fatto, ma come dovevo fare? Possibile che non si capisca che più di 24 ore, davanti ad un porto dove la gente lascia la macchina anche per più giorni, un parchimetro che copre 24h sia un pò una fregatura? Possibile che non hai l'elasticità mentale di capire che non volevo fare alcuna truffa? E soprattutto, possibile che non capisci che non aveva alcun senso che io pagassi 2 volte una stessa fascia oraria?
Così, pieno d'ira, a 42 gradi, mi reco dai vigili urbani di Marsala che mi dicono "Ah, ma non è cosa nostra, è un'azienda esterna, bla bla bla". E qui finisce la storia perchè mi chiedono di attendere il verbale. Posso secondo voi fare ricorso? Appellandomi a cosa? Grazie a tutti :)

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Re: [Ricorso] farlo o non farlo?!?!

Messaggio da SicurAUTO » 22/08/2011, 21:39

Contatta l'azienda in questione e spiega l'accaduto. Inoltre sicuro che non ci fosse qualche limite nelle ore di posteggio?

Sappi che qualsiasi ricorso puoi farlo (e per me è sacrosanto) ma devi attendere che arrivi il vero verbale nonchè dimostrare che la macchinetta non fa più di 24 ore (foto, etc.)
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

mariopagnanelli
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1510
Iscritto il: 29/08/2009, 14:30
Nome: Mario
Località: Copparo (FE)
Contatta:

Re: [Ricorso] farlo o non farlo?!?!

Messaggio da mariopagnanelli » 23/08/2011, 7:16

Ma la domanda più importante, ai vigili di Trapani, l'hai fatta?

Ovvero:
il fatto che il parchimetro non ha portata superiore alle 24 ore,
- è un mero limite tecnico della macchina (... da correggere...)
- oppure è voluto (apposta per non consentire soste prolungate oltre 1 giorno,
es. per favorire un certo ricambio in un parcheggio dalla capacità limitata)

e- in altre parole- chi vuole intrattenersi più giorni deve recarsi in altro parcheggio più lontano ?


(oddio ... in realtà rileggendo meglio quello che sto dicendo era già compreso nella risposta precedente ... oramai...)

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: [Parchimetro "stupido" al Porto di Trapani] Faccio ricor

Messaggio da ANVU » 25/08/2011, 16:36

Sarebbe opportuno contattare la gestione del parcheggio a pagamento (non sappiamo se comunale o privato) e verificare la possibilità di lasciare il veicolo in sosta per piu di 24 ore. Forse proprio perchè non permesso dal regolamento attuativo dell'area di sosta, il parcometro non ha accettato il Suo pagamento. Inoltre, con la direzione dell'Azienda potrebbe chiarire il disguido del ticket "modificato".
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

19alessio79
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 4
Iscritto il: 22/08/2011, 16:14
Nome: Alessio

Re: [Parchimetro "stupido" al Porto di Trapani] Faccio ricor

Messaggio da 19alessio79 » 22/12/2011, 22:52

Salve a tutti,
in data 30/10 ho inviato la seguente alla prefettura di Trapani, il tutto condito di foto e fotocopie di libretto/verbali e ticket.
Ad ora 22/12 non ho avuto alcuna risposta. Che faccio??

"Al Signor Prefetto di TRAPANI


OGGETTO: Ricorso in opposizione al verbale di accertamento 21877/M del 10/08/2011

Il sottoscritto .............

PREMESSO CHE

- il ricorrente è proprietario dell’autovettura ......................;

- in data 04/10/2011 gli e' stata recapitata a mezzo raccomandata, numero 77869602475-8, una contravvenzione, come da originale allegato;

- nella predetta allegata contravvenzione viene contestata la violazione dell'art. 157/6 del Codice della Strada, in quanto non azionava il dispositivo di controllo della durata della sosta a pagamento.


CHIEDE

la sospensione e l'annullamento del predetto verbale e quei conseguenti provvedimenti che riterrà opportuno emettere, in quanto non ritiene corretta l’applicazione della sanzione e la violazione dell’articolo 157/6.
La violazione dell’articolo sopra indicato è stata commessa nel comune di Marsala(TP), in Piazza Piemonte Lombardo, all’altezza del civico 35, in data 10/08/2011. Il sottoscritto, recatosi al Porto per imbarcarsi con la compagnia Ustica Lines, in partenza dal molo di fronte, posteggiava la propria autovettura all’interno della zona a pagamento delimitata dalle strisce blu della Piazza. Informatosi in loco che occorreva utilizzare il parcometro per segnalare la durata della sosta a pagamento, non riusciva ad emettere un ticket con una durata successiva le 24 ore, a causa del limite di tempo imposto. E’ infatti impossibile emettere un ticket con una durata successiva le 24 ore.
Pertanto provvedeva all’emissione dei due ticket in allegato, così descritti:

• Ticket 1: emesso ore 09:09 del 09/08/2011, validità fino alle ore 09:09 del 10/08/2011, prezzo €4,00.

• Ticket 2: emesso ore 09:10 del 09/08/2011, validità fino alle ore 16:10 del 09/08/2011, prezzo €2,00.

A seguito di questa emissione, provvedeva alla modifica, con penna, del ticket 2, che una volta modificato, recitava:

• Ticket 2: emesso ore 09:10 del 09/08/2011, validità fino alle ore 16:10 del 10/08/2011, prezzo €2,00.

Entrambi i ticket, venivano esposti sul cruscotto dell’autovettura, come da fotografie in allegato. In questo modo, si cercava di far notare la continuità del periodo di sosta, per un periodo successivo le 24 ore imposte dal parcometro. In questo modo si intendeva indicare la sosta dalle ore 9:09 del 09/08/2011 alle 16:10 del 10/08/2011. Tuttavia, al rientro, veniva trovato l’avviso di accertamento di violazione del Codice della strada, giustificato dalla seguente nota :

“Ticket rilasciato parcometro 001 del 09/08/2011 con scadenza 16:10, manomesso nella data a penna nel gg finale”

II sottoscritto non reputa il suo comportamento sanzionabile, soprattutto a seguito di alcune elementari riflessioni tecniche e morali:

• E’ indubbio che sia stata commessa una manomissione del ticket, ma come si poteva ovviare la situazione?
• E’ possibile che davanti ad un porto, meta di turisti soprattutto nel periodo in cui è stata sanzionata la multa, un parcometro non emetta un ticket superiore alle 24 ore di sosta?
• E’ davvero non intuibile la buonafede del sottoscritto in merito alla situazione descritta?
• A conferma della buonafede di cui sopra, perché il sottoscritto avrebbe dovuto emettere due ticket,che avrebbero ricoperto una stessa fascia orara?
• Perché infine vi è discordanza tra quanto descritto dal verbalizzante in loco e quanto recapitato a casa?

A fronte di quanto detto, il sottoscritto chiede al Signor Prefetto la sospensione e l’annullamento del predetto verbale e dei conseguenti provvedimenti.

Con l’occasione porgo distinti saluti"


E ora??

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: [Parchimetro "stupido" al Porto di Trapani] Faccio ricor

Messaggio da ANVU » 25/12/2011, 17:20

Se vuole, il ricorso è fatto in modo corretto. Eventualmente mandi sperando che la prefettura capisca la situazione.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Re: [Parchimetro "stupido" al Porto di Trapani] Faccio ricor

Messaggio da SicurAUTO » 27/12/2011, 0:46

In realtà il nostro lettore ha già inviato il ricorso il 30 ottobre 2011, se non riceve alcuna risposta cosa deve fare?

Sono passati quasi 60 gg...
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: [Parchimetro "stupido" al Porto di Trapani] Faccio ricor

Messaggio da ANVU » 31/12/2011, 15:01

Il ricorso deve essere esaminato dalla Prefettura entro 180 giorni, decorrenti dal 30 imo giorno successivo al deposito presso il Comando accertatore. In sostanza la Prefettura ha 210 giorni dalla data di spedizione della raccomandata per esaminare il ricorso, gli eventuali scritti del comando accertatore e notificare la propria decisione. Quindi, se il ricorso è stato già depositato, occorre soltanto attendere la comunicazione della prefettura che perverrà nel 2012.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Re: [Parchimetro "stupido" al Porto di Trapani] Faccio ricor

Messaggio da SicurAUTO » 31/12/2011, 15:08

La risposta è obbligatoria? O se vengono superati i 210 giorni, scatta il "silenzio/assenso"?
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Avatar utente
ANVU
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1530
Iscritto il: 29/03/2010, 15:12
Contatta:

Re: [Parchimetro "stupido" al Porto di Trapani] Faccio ricor

Messaggio da ANVU » 31/12/2011, 15:21

Se vengono superati i 210 giorni, essendo il termine perentorio, il ricorso si ha per accolto, come stabilisce il comma 1 bis dell'Articolo 204 - Provvedimenti del prefetto del Cds.
La Polizia Locale al servizio dei cittadini :)

Questa assistenza viene fornita gratuitamente dall'ANVU - Associazione Polizia Locale d'Italia
Per maggiori informazioni su di noi vieni sul sito http://www.anvu.it

Da una collaborazione tra SicurAUTO.it e ANVU

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 15 ospiti