parliamo di acquaplaning

Scrivete qui se avete un dubbio, una domanda, un problema non riguardante le altre categorie presenti sul forum.

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

parliamo di acquaplaning

Messaggio da alex_ander1979 » 21/10/2005, 18:10

Quale è il comportamento migliore da tenere quando si ha il fenomeno dell'acquaplaning ?

In particolare, cosa bisogna fare se le ruote da un lato dell'auto entrano in una gigantesca pozzanghera ?

Ammettiamo che (magari in curva) ci ritroviamo sulla destra una pozzanghera oceanica e la macchina va in acquaplaning, mentre sul lato sinistro le ruote conservano una buona aderenza con l'asfalto: a mio avviso il comportamento migliore da tenere è possibilmente quello di non fare niente.

In particolare non bisogna frenare di colpo e né sterzare troppo: infatti se frenassimo la macchina tenderebbe a girare poiché le ruote di destra e sinistra non hanno entrambe aderenza e se sterzassimo troppo rischieremmo di destabilizzare l'assetto dell'auto se improvvisamente l'aderenza sulle ruote di destra riprendesse. Al più si può sterzare molto leggermente per correggere la rotta se la macchina tira troppo da un lato a causa dell'acquaplaning delle ruote di destra: tuttavia penso che la cosa migliore e più importante da fare sia mettere il cambio in folle.

Infatti penso -correggetemi se sbaglio- che con il cambio in folle le ruote posteriori sono indipendenti e che pertanto possono girare a velocità diverse e compensare così gli effetti della presenza unilaterale della pozzanghera.

Che ne pensate ?
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

SirEdward
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 749
Iscritto il: 19/01/2005, 9:36
Località: Bologna

Messaggio da SirEdward » 21/10/2005, 19:52

Beh, innanzitutto la mia auto sta fuinendo le gomme e l'altro giorno ho notato che se piove non posso permettermi di superare i 110 su asfalto non drenante (autostrada... non pensate male :P) proprio a causa dell'acquaplanning... Sennò la macchina diventa leggera e i freni si bloccano subito...

Va beh. Un mese a ritmo ridotto in caso di pioggia o rischio di acquaplanning e poi le termiche. L'anno prossimo a Marzo nuovo treno di gomme.

La teoria dice che in caso di acquaplanning conviene lasciare l'acceleratore gradualmente, senza frenare, e non modificare l'angolo di sterzo (al massimo ridurlo) aspettando che l'auto riprenda aderenza e torni controllabile.

Per quanto riguarda il cambio, non credo che metterlo in folle sia la manovra più giusta.Le ruote sono già libere di girare a velocità diverse grazie ai differenziali. Se stacchi il cambio non hai più il freno motore, è vero, ma perdi la possibilità di accelerare, che potrebbe rivelarsi utile in molte situazioni.

Jak
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 949
Iscritto il: 16/09/2005, 10:28
Località: Reggio Emilia

Messaggio da Jak » 24/10/2005, 8:48

Non so se vi sia mai capitata come situazione, a me un paio di volte, in passato, e vi posso assicurare che a 110-120 all'ora con la macchina che v'à in acquaplaning e si intraversa, c'è ben poco tempo per intraprendere qualsiasi azione. Se non sei un pilota professionista non hai la prontezza di riflessi istintiva per dare l'opportuna correzione, perchè a quella velocità si tratta solo di istinto.

La cosa migliore è proprio non fare nulla, nemmeno mettere in folle, anzi: se riesci anche a mantenere la posizione del gas è meglio, in una qualsiasi scuola di guida sicura te lo possono confermare.

E' molto difficile proprio perchè capita di sorpresa, in un momento in cui non sei mentalmente predisposto ad intraprendere un'azione del genere e non hai il tempo di valutare l'accaduto e di intraprendere un'azione misurata. E' già abbastanza difficile non attaccarsi ai freni o cercare di non controsterzare, cose che istintivamente sono le più immediate.

Io me la sono cavata perchè è successo tutto talmente velocemente che non ho fatto nemmeno in tempo a rendermi conto, e non ho fatto nulla. Quando la macchina riacquista aderenza si raddrizza da sola docile docile come se nulla fosse successo, questo, ovviamente, solo se il mezzo è nella giusta efficenza: ammortizzatori e gomme in buono stato, altrimenti voli via e non ti salva nemmeno un paracadute.

Sono situazioni che ti fanno invecchiare di anni in pochi istanti, ma ti insegnano che la prudenza non è mai troppa. Ora, oltre ad essere maniaco per la manutenzione dell'auto vado anche molto più cauto, soprattutto quando piove.

Ps.: ora guido anche un'auto con esp, ti posso assicurare che sì, può essere un valido aiuto in determinate situazioni, ma chi sostiene (come 4Ruote) che "salva-la-vita" spara un'enorme cazzata! Non và assolutamente contro le leggi della fisica, se vai troppo forte vai troppo forte e voli via con e senza esp. Sono solo la "cervice" e la prudenza a salvarti la vita.
Ultima modifica di Jak il 24/10/2005, 9:54, modificato 1 volta in totale.

Jak
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 949
Iscritto il: 16/09/2005, 10:28
Località: Reggio Emilia

Messaggio da Jak » 24/10/2005, 9:12

Ops!
Mi sono riletto solo ora e.....scusate l'arditezza del mio italiano, ma devo leggere e scrivere velocemente nei ritagli di tempo....

Transistore1
Rank: Autista modello!
Rank: Autista modello!
Messaggi: 276
Iscritto il: 28/02/2004, 13:21
Località: Pagani

Messaggio da Transistore1 » 24/10/2005, 13:18

Scusatemi se faccio solo un distinguo, ma penso che l'amico Alex, parlando della possibilità di mettere il cambio in folle, ovviamente parlava di una macchina a trazione posteriore, come se ne vedono poche, oppure ha avuto un lapsus, in quanto si sa che nelle macchine moderne, quasi tutte a trazione anteriore, sono sempre già in folle! Ciao e salutoni a tutti.
Se acceleri sempre, a scuola guida, non imparerai niente!!!

SirEdward
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 749
Iscritto il: 19/01/2005, 9:36
Località: Bologna

Messaggio da SirEdward » 24/10/2005, 14:44

Se non ricordo male il buon alex ander1979 guida un'auto a trazione posteriore. (...vero?). Credo sia per questo che si è riferito alle ruote posteriori nel suo primo messaggio.

Sembra strano ma le auto a trazione posteriore, pur in minoranza, non sono affatto rare...(Oltre alle supercar abbiamo molte case con modelli a trazione posterore: a parte BMW w Mercedes, che producono per la maggior parte auto a trazione posteriore, anche Rover, Honda, Mazda, Maserati, Porsche, MG, Smart...)

Credo, però, che in caso di acquaplaning non ci sia una gran differenza tra trazione anteriore e posteriore... In fin dei conti lo scopo è far rallentare l'auto il meno bruscamente possibile rilasciando l'acceleratore.

Avatar utente
marko
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 1602
Iscritto il: 20/03/2004, 0:14
Località: Capena (RM)

Messaggio da marko » 24/10/2005, 22:56

Porsche nn è soprattutto a 4 ruote motrici?? cmq mi pare ke il buon alex giri su una Z3...
tornando in topic..
qlk tempo fa mi sn capitate cose del genere...
una volta su una pikkola curva dv ero talmente concentrato a correggere la traiettoria ke ttt mi è passato x la testa tranne alzare il piede dal gas...e mi ha detto bene...
la seconda volta mi sn trovato dietro a uno ke appena ha sentito la makkina perdere aderenza si è attaccato al freno...
è stata un'esperienza DA NN RIPETERE MAI E POI MAI...ma almeno me la sn cavata cn la perdita d 15 anni d vita in poki secondi....
pss dire sl ke è davvero na brutta bestia l'acquaplanning :o
<b>Mr.Domino</b>
<b>[M+@+(k*2)+0] </b>
IL MIO FORUM

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 25/10/2005, 17:36

Si, la mia è una macchina a trazione posteriore. Magari fosse una Z3 .... :wink:
è una Mercedes 200E del 1993, con 260000 Km che comunque va benissimo, per ora. In Garage ho anche un 190E del 1986 che per ora teniamo ferma (per non pagare troppo di assicurazione), anche se un po' a malincuore in quanto le macchine ferme soffrono...

Che vuol dire che le macchine a trazione anteriore sono sempre in folle ?? Immagino avranno un albero primario ed uno secondario anche loro, soltanto che l'albero sarà collegato con le ruote anteriori anziché con quelle posteriori...

Per quanto riguarda l'acquaplaning penso che sia, come al solito, errato dire che è la velocità che rende pericoloso l'acquaplaning. Del resto su una strada statale trafficatissima, se c'è acquaplaning, si può morire già ad 80 Km/h o meno. E' l'acquaplaning che è pericoloso: dunque bisogna regolare la velocità in funzione di quanto piove, della strada (è piena si buche ?) e del traffico.

Però il libretto della mia macchina consiglia di mettere in folle se si perde l'aderenza (in generale, anche su ghiaccio)... perché ?
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

SirEdward
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 749
Iscritto il: 19/01/2005, 9:36
Località: Bologna

Messaggio da SirEdward » 25/10/2005, 18:49

alex_ander1979 ha scritto:
Però il libretto della mia macchina consiglia di mettere in folle se si perde l'aderenza (in generale, anche su ghiaccio)... perché ?
Questa è veramente una bella domanda...

Nessuno che sappia perché?

Pensandoci io non vedo nessun motivo... Anzi... Se proprio si vuole staccare il motore basta premere a fondo la frizione ed è come aver messo il cambio in folle, con la diffrenza che può essere riattaccato molto più in fretta e senza staccare le mani dal volante (che è molto più importante in caso di emrgenza)

P.S.

Mi sono ricordato che sul sito www.gcs2005.it, che riguarda il concorso di guida sicura promosso dall'Alfa Romeo e dalla scuola di guida sicura di Andrea de Adamich danno alcuni consigli di guida sicura, fra cui:

Quando la vettura va in aquaplaning, prima regola è non farsi prendere dal panico! In realtà, la modalità di controllo non è particolarmente complicata: nessuna reazione brusca, sterzo ben saldo alle 9 e 15, non rilasciare di colpo l’acceleratore, al massimo alleggerire leggermente la pressione sul pedale. E mai frenare. Una volta finita la pozzanghera che ha dato origine all’aquaplaning, la situazione tornerà normale. Come sempre capita nella guida, è meglio prevenire: adeguare la velocità in funzione delle condizioni meteo, in modo da scongiurare l’aquaplaning appunto, sarà sempre la cosa migliore.

Avatar utente
alex_ander1979
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 725
Iscritto il: 16/10/2003, 23:25
Località: Roma

Messaggio da alex_ander1979 » 25/10/2005, 23:55

Staccare la frizione equivale a mettere in folle, chiaramente.

In caso di sbandamento, il libretto consiglia di mettere su folle (N) il cambio automatico.

Per il cambio manuale il consiglio è (sempre secondo il libretto di uso e manutenzione) di abbassare la frizione, il che evidentemente è equivalente a mettere in folle. Ma, giustamente, azionando la sola frizione si evita di dover inutilmente togliere una mano dal volante in una situazione critica !

In ogni caso sembra importante che quando la macchina perde aderenza e comincia a sbandare si tolga la trazione (posteriore)......
cinture allacciate + distanze di sicurezza + agevolarsi a vicenda nel traffico = viaggiare sicuri, tranquilli, anche in velocità ! :D

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti