Pneumatici invernali usati seminuovi

Cosigliamoci o confrontiamoci sulla scelta migliore da effettuare su: Spike spider, catene da neve, Autosock, gomme invernali e normali, etc.

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Campitello
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 8
Iscritto il: 16/01/2006, 13:25

Pneumatici invernali usati seminuovi

Messaggio da Campitello » 16/01/2006, 14:23

Ciao a tutti e complimenti per l'ottimo forum veramente pieno di consigli saggi ed esaustivi!! :ok
Volevo chiedervi un consiglio.
Un mio collega :angel mi ha regalato dei pneumatici termici yokohama della stessa misura della mia autovettura e sono seminuovi (sono al 90%) avendoli usati una sola stagione, poichè ha venduto la sua autovettura.
Poichè a "caval donato non si guarda in bocca", li ho accettati, guardando pero' sul cerchione ho capito che il pneumatico è del 2002. E' troppo datato? :ooh Il mio gommista, da me interpellato, mi ha detto che sono ottimi ma di non aspettarmi prestazioni simili rispetto ai pneumatici nuovi di zecca, perchè i componenti della gomma col passare del tempo si deteriorano... Non so se stesse facendo il suo gioco per tentarmi di venderne qualcuno dei suoi... :x Ma mi scoccia spendere 600 euro quando ne ho già sottomano gratis per poi usarli solo due mesi l'anno, considerando poi che ho una guida molto tranquilla... :zzz
Secondo me a parità di prestazioni i pneumatici di marca seminuovi sono appena superiori o si equivalgono a quelli nuovi ricoperti, voi cosa dite? 8)
Colgo l'occasione offerta o resituisco il regalo?
Grazie :bong

Jak
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 949
Iscritto il: 16/09/2005, 10:28
Località: Reggio Emilia

Messaggio da Jak » 16/01/2006, 14:40

PESSIMI!!!
Vuoi un consiglio? regalali a me!!! :D

Chiaramente se fossero nuovi avrebbero prestazioni migliori, ma essendo del 2002 non sono ancora da considerare "antiquariato".

La cosa più importante sarebbe verificare che siano stati conservati correttamente o che non abbiano subìto urti contro marciapiedi ecc.... Il gommista, smontandoli, può verificarne lo stato.

Avatar utente
Federico Autotecnica
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 6289
Iscritto il: 06/12/2005, 22:30
Località: Brescia
Contatta:

Re: Pneumatici invernali usati seminuovi

Messaggio da Federico Autotecnica » 16/01/2006, 19:59

Campitello ha scritto:guardando pero' sul cerchione ho capito che il pneumatico è del 2002. E' troppo datato?
No non è troppo datato.

Portali a casa, verifica lo stato della spalla ( che sia in buono stato ) e falli montare :)
Federico alias "FEDELELLA" - Professione: Autoriparatore
AUTOTECNICA BRESCIA l'officina ufficiale di SicurAUTO.it :ok

MTB BRESCIA

Campitello
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 8
Iscritto il: 16/01/2006, 13:25

Messaggio da Campitello » 17/01/2006, 8:33

Jak ha scritto:PESSIMI!!!
Vuoi un consiglio? regalali a me!!! :D

Chiaramente se fossero nuovi avrebbero prestazioni migliori, ma essendo del 2002 non sono ancora da considerare "antiquariato".

La cosa più importante sarebbe verificare che siano stati conservati correttamente o che non abbiano subìto urti contro marciapiedi ecc.... Il gommista, smontandoli, può verificarne lo stato.
Grazie mille per l'ottimo consiglio :ok

Campitello
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 8
Iscritto il: 16/01/2006, 13:25

Re: Pneumatici invernali usati seminuovi

Messaggio da Campitello » 17/01/2006, 8:40

FEDELELLA ha scritto:
Campitello ha scritto:guardando pero' sul cerchione ho capito che il pneumatico è del 2002. E' troppo datato?
No non è troppo datato.

Portali a casa, verifica lo stato della spalla ( che sia in buono stato ) e falli montare :)
Grazie mille per il consiglio, già fatto dopo il post di Jak :ok
Il gommista, forse un po' spazientito :grr perchè non ho ascoltato il suo consiglio (bensi' i vostri, ancora grazieee :ok ) sul comprare pneumatici nuovi dei suoi (ovviamente), mi ha chiesto per smontaggio pneumatici estivi, montaggio invernali su cerchioni, equilibratura e gonfiaggio con azoto 70 euro complessivi, :ooh secondo voi è un po' troppo o è nella norma? Mi ha comunque promesso che a fine marzo mi farà uno sconto al rimontaggio di quelli estivi... :testata Ho comunque accettato per motivi logistici. Le gomme sono 205 55 R 16. :bong Voi cosa ne pensate?

Avatar utente
Federico Autotecnica
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 6289
Iscritto il: 06/12/2005, 22:30
Località: Brescia
Contatta:

Messaggio da Federico Autotecnica » 17/01/2006, 12:33

Non poco visto i 15 € circa per gonfiaggio azoto
30 € per montarle e bilanciarle.....il resto è mancia :)
Federico alias "FEDELELLA" - Professione: Autoriparatore
AUTOTECNICA BRESCIA l'officina ufficiale di SicurAUTO.it :ok

MTB BRESCIA

Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12052
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Nome: Claudio
Contatta:

Messaggio da SicurAUTO » 17/01/2006, 13:28

70 €uro è furto!

Cambia aria e vai da un altro più serio... :grr

:x
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto

Jak
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 949
Iscritto il: 16/09/2005, 10:28
Località: Reggio Emilia

Messaggio da Jak » 17/01/2006, 14:04

Il mio parere è che puoi benissimo fare a meno dell'azoto: io l'ho usato per alcuni anni e non ho notato nessunissima differenza con gli pneumatici gonfiati ad aria (ti basta sapere che quasi l'80% dell'aria atmosferica è composta da azoto e che, quando le gonfia ad azono non estrae l'aria presente, quindi delle 2.5 atm presenti almeno 1 è di aria atmosferica). Penso che sia solo una banale presa in giro, molte riviste del settore se ne sono occupate e tutte hanno tratto le medesime conclusioni: non serve a nulla! Ancora meno se gli invernali li monti sugli stessi cerchi degli estivi, quindi li devi somontare e rimontare almeno due volte l'anno.

Detratto questo inutile "accessorio" ti posso dire che il mio gommista per: smontaggio/rimontaggio ed equilibratura mi prende sui 25-30euro.

Campitello
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
Messaggi: 8
Iscritto il: 16/01/2006, 13:25

Messaggio da Campitello » 17/01/2006, 14:07

Jak ha scritto:Il mio parere è che puoi benissimo fare a meno dell'azoto: io l'ho usato per alcuni anni e non ho notato nessunissima differenza con gli pneumatici gonfiati ad aria (ti basta sapere che quasi l'80% dell'aria atmosferica è composta da azoto e che, quando le gonfia ad azono non estrae l'aria presente, quindi delle 2.5 atm presenti almeno 1 è di aria atmosferica). Penso che sia solo una banale presa in giro, molte riviste del settore se ne sono occupate e tutte hanno tratto le medesime conclusioni: non serve a nulla! Ancora meno se gli invernali li monti sugli stessi cerchi degli estivi, quindi li devi somontare e rimontare almeno due volte l'anno.

Detratto questo inutile "accessorio" ti posso dire che il mio gommista per: smontaggio/rimontaggio ed equilibratura mi prende sui 25-30euro.
Grazie per la precisazione!!
Ma l'azoto in teoria dovrebbe impedire al pneumatico di sgonfiarsi naturalmente...

Jak
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
Messaggi: 949
Iscritto il: 16/09/2005, 10:28
Località: Reggio Emilia

Messaggio da Jak » 17/01/2006, 14:41

Campitello ha scritto:
Jak ha scritto:Il mio parere è che puoi benissimo fare a meno dell'azoto: io l'ho usato per alcuni anni e non ho notato nessunissima differenza con gli pneumatici gonfiati ad aria (ti basta sapere che quasi l'80% dell'aria atmosferica è composta da azoto e che, quando le gonfia ad azono non estrae l'aria presente, quindi delle 2.5 atm presenti almeno 1 è di aria atmosferica). Penso che sia solo una banale presa in giro, molte riviste del settore se ne sono occupate e tutte hanno tratto le medesime conclusioni: non serve a nulla! Ancora meno se gli invernali li monti sugli stessi cerchi degli estivi, quindi li devi somontare e rimontare almeno due volte l'anno.

Detratto questo inutile "accessorio" ti posso dire che il mio gommista per: smontaggio/rimontaggio ed equilibratura mi prende sui 25-30euro.
Grazie per la precisazione!!
Ma l'azoto in teoria dovrebbe impedire al pneumatico di sgonfiarsi naturalmente...
Per quale motivo, visto che le molecole dell'azoto hanno la stesa dimensione atomica di quelle dell'ossigeno e che nell'aria atmosferica è già presente l'80% di questo gas?
Credimi, l'ho usato per anni, non cambia nulla! L'unica differenza è che quando ti gonfiano ad azoto ti montano anche delle valvoline intermante in metallo che costano (e valgono) dieci volte tanto di quelle standard.

L'unica differenza è che l'azoto è un gas "secco" e non presenta l'umidità che c'è in atmosfera. Tale umidità, nel caso sollecitazioni molto elevate, raggiungibili solo a velocità da F.1 o dal carrello di un aeroplano in decollo/atterraggio, condensando in acqua può causare un leggero difetto di equilibratura ma che può incidere nella ricerca della prestazione in competizione. Nel caso dei carrelli degli aeroplani viene impiegato anche perchè, visto le sollecitazioni enormi, essendo privo di ossigeno è stato introdotto come norma di sicurezza.

Tengo a precisare, inoltre, che l'umidià contenuta nell'aria del pneumatico è molto più bassa di quella contenuta in atmosfera, infatti il compressore che comprime l'aria a 7-8 atmosfere provoca la condensazione dell'umidità (che sai si misura in percentuale), che viene scaricata tramite l'apposito serbatoio/valvola. Ioltre quando viene immessa nel pneumatico passa da una X percentuale ad una X percentuale quasi 4 volte inferiore:
Da 8atm a 2.2atm.

Poi, ognuno, può scrociare i soldi come vuole, basta che sia legale...

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti